FANDOM


Atomos è un pirata. In passato era il comandante della 13ª divisione dei Pirati di Barbabianca.

Aspetto Modifica

Atomos è un uomo di grande stazza, all'incirca grande quanto Jaws, del quale rispecchia in un certo modo lo stile d'abbigliamento. Indossa infatti un'armatura grigio-dorata senza maniche e un elmo di stampo asiatico con un paio di corna. Ha capelli mori lunghi fino alla vita e una barba della stessa lunghezza. Ha due denti che assomigliano a quelli di un tricheco, anche se squadrati e rivolti verso l'alto. Porta il Jolly Roger secondario della ciurma tatuato su entrambe le braccia.

Carattere Modifica

Atomos sembra essere molto fedele ai Pirati di Barbabianca, in quanto era disposto a rischiare la propria vita per salvare Ace dall'esecuzione durante la guerra di Marineford.

Forza e abilità Modifica

Quando era uno dei comandanti della ciurma, aveva autorità su un gran numero di subordinati. Inoltre, secondo le parole di Jinbe, tutti i comandanti sono persone incredibilmente forti e temibili, compreso Atomos.[2] Sembra essere abbastanza famoso, tanto da essere riconosciuto da Don Quijote Do Flamingo durante la guerra di Marineford.

Armi Modifica

Atomos utilizza due grandi spade con le quali è in grado di mettere a segno attacchi micidiali. Infatti quando viene controllato da Do Flamingo attacca e sconfigge molti dei suoi uomini riuscendo a rompere persino le loro armi.[3]

Storia Modifica

Passato Modifica

Nacque nel mare occidentale[4] e, una volta cresciuto, si unì ai Pirati di Barbabianca, diventando il comandante della 13ª divisione.

Saga di Marineford Modifica

Atomos controllato

Atomos viene costretto da Do Flamingo ad attaccare i propri uomini.

Atomos raggiunge Marineford assieme ai Pirati di Barbabianca con l'obiettivo di salvare Ace. Vedendo Do Flamingo deridere Little Odr Junior per il suo sacrificio, Atomos e i suoi uomini lo attaccano. Tuttavia il membro della Flotta dei sette prende il controllo del comandante grazie ai suoi poteri e lo costringe ad affrontare i suoi stessi uomini.

In seguito torna libero di muoversi e raggiunge la nave con le pale motrici che emerge all'improvviso in mezzo alla baia e si schiera a fianco dei suoi compagni, pronto a combattere nuovamente.[5]

Forma poi una linea difensiva alle spalle di Barbabianca assieme a Jinbe e ad alcuni comandanti della ciurma. Al fianco di Marco e Vista vede Akainu trapassare Ace con un pugno di magma.

Più tardi piange assistendo alla morte di Barbabianca e si unisce all'attacco contro Akainu. Lo scontro non viene mostrato, ma riesce a uscirne illeso.[6] Con l'arrivo di Shanks e la dichiarazione della fine delle ostilità, Atomos abbandona il campo di battaglia.

Saga dopo la guerra Modifica

Atomos, assieme al resto della flotta di Barbabianca e ai Pirati del Rosso, assiste al funerale di Ace e Newgate sull'isola natale di quest'ultimo, nel Nuovo Mondo.

Salto temporale Modifica

Un anno dopo, Atomos e i restanti membri dei membri dei Pirati di Barbabianca si scontrano con i Pirati di Barbanera, ma vengono sconfitti e così iniziano a vivere nell'ombra.[7]

Differenze tra manga e anime Modifica

Aspetto Modifica

In vari momenti durante la guerra per la supremazia è apparso senza i suoi capelli lunghi.

Saga di Marineford Modifica

Blocca alcuni proiettili sparati dai marine per proteggere i suoi compagni.

Il dialogo tra Akainu e i comandanti delle divisioni dei Pirati di Barbabianca è allungato, inoltre viene mostrato il loro scontro.

Salto temporale Modifica

Nella guerra per chiudere i conti, Atomos e i suoi compagni vengono sconfitti quando Teach scatena un terremoto contro di loro e poi li risucchia in un vortice oscuro.[8]

Curiosità Modifica

  • Atomos in greco significa "vapore".
  • Il suo soprannome deriva dalla forma dell'elmetto che indossa.[4]

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.