One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Bagy è il capitano dei Pirati di Bagy, il direttore del Bagy's Delivery e uno dei quattro imperatori. Era un membro della Flotta dei sette prima del suo scioglimento ed in passato è stato un apprendista dei Pirati di Roger.

Aspetto[]

Bagy è un uomo dall'aspetto simile a quello di un clown, con dei lunghi capelli celesti. Ha anche un grande naso rosso rotondo ed è solito cambiare spesso il colore del trucco che ha sul volto. Indossa inoltre un grande cappello a righe verticali bianche e rosse, sotto il quale è presente una bandana blu con dei cerchi gialli. Grazie ai poteri del suo frutto del diavolo, fa fluttuare le proprie estremità sotto un grande telo bordeaux per sembrare più grande di quanto non sia in realtà.

Durante la prigionia a Impel Down, indossava la classica divisa da carcerato a strisce bianche e nere, mentre a Marineford indossava una giacca sulle spalle in maniera simile a quanto fatto dai marine di alto rango, ma con una croce sull'ideogramma della parola giustizia. Sotto ad essa indossava invece degli indumenti simili a quelli che aveva in precedenza, ma con colori diversi.

Prima ancora della sua cattura, Bagy indossava una maglia a righe bianche e rosse, dei guanti bianchi, una fascia verde intorno alla vita, dei pantaloni verde chiaro, delle scarpe con la punta rivolta verso l'alto simili a quelle di un clown, una sciarpa viola e una giacca arancione con del pelo appoggiata sulle spalle. Sulla testa portava invece un cappello arancione con impresso il suo Jolly Roger, sotto al quale indossava una bandana a righe verticali bianche e rosse.

A tredici anni, indossava una maglietta a righe verticali gialle e rosse, un berretto arancione con righe rosse, pantaloni azzurri e stivali gialli.

L'anno prima, indossava una camicia a maniche corte aperta, fucsia nella parte superiore e bianca in quella inferiore, con impresso l'immagine di un animale. Indossava anche dei pantaloni verde oliva, una fascia azzurra alla vita e un berretto con un pompon.

Galleria[]

Carattere[]

Bagy viene acclamato dagli evasi di Impel Down.

Nonostante fosse noto nel mare orientale per la sua malvagità, Bagy non la dimostra particolarmente, ma piuttosto manifesta una lealtà solo e unicamente verso se stesso. Dimostra inoltre di essere un capo carismatico, capace di convincere gli altri a seguirlo e ad essergli fedeli, come accaduto con la sua ciurma e poi con i fuggiaschi di Impel Down, pur mantenendo dei tratti buffi e talvolta pusillanimi. È inoltre molto loquace.[5]

I rapporti che ha con gli altri personaggi spesso variano secondo la convenienza che questi avrebbero per lui: infatti, mentre inizialmente uno dei suoi obiettivi fosse infliggere a Rufy la giusta punizione per averlo umiliato, durante la fuga da Impel Down, dopo avere appreso che il pirata ero in possesso del Treasure mark, si è alleato con quest'ultimo a patto che gli desse l'oggetto desiderato. Analogamente, si alleò con Albida per prendere la testa di Rufy e poi ad Impel Down con Galdino per riuscire ad evadere di prigione.

Ha inoltre una grande passione verso i tesori e il denaro che spesso gli impedisce di valutare e calibrare lucidamente le proprie azioni. Ha anche difficoltà a comprendere come tutto ciò che non è prezioso possa essere considerato un tesoro. Il suo desiderio di ricchezza lo ha poi spinto a mettersi in cerca del tesoro del capitano John lungo la Rotta Maggiore.

Nel mare orientale, tendeva a chiedere sia ai suoi sottoposti che ai nemici chi fosse, in modo che gli dicessero il suo nome per sottolineare la sua grandezza.[6].[7]

Relazioni[]

Pirati di Roger[]

In passato è stato un apprendista dei Pirati di Roger e veniva spesso punito per le sue intemperanze dal vicecapitano Silvers Rayleigh.[8] Sembra anche fosse molto legato al suo capitano Gol D. Roger, tanto da piangere sotto il patibolo di Rogue Town al termine della sua esecuzione.[9]

Shanks[]

Bagy inveisce contro Shanks.

Bagy passava la maggior parte del suo tempo con Shanks, anch'egli apprendista della ciurma, con il quale discuteva per ogni singola cosa. Bagy lo incolpa di avergli fatto ingoiare il Puzzle Puzzle per errore e di avergli fatto perdere una mappa del tesoro, ritardando di dieci anni il suo sogno di avere una ciurma tutta sua.[8] Dopo la pubblica esecuzione del loro capitano, Shanks chiese a Bagy di entrare nella sua ciurma, ma quest'ultimo rifiutò.[10]

Durante il loro incontro a distanza di ventidue anni a Marineford ha ribadito all'imperatore quanto sia ancora arrabbiato con lui, per poi cercare di sfruttare la sua presenza e quella della sua ciurma per lasciare sano e salvo l'isola.[11]

Pirati di Bagy[]

Bagy si ricongiunge con la sua ciurma dopo la guerra per la supremazia.

Prima della sconfitta contro Rufy, non si curava minimamente della salute dei suoi sottoposti ed era disposto ad ucciderli in caso di fallimento.[12] Tuttavia, in seguito, si dimostra molto più preoccupato per il benessere della sua ciurma.

Dopo la sconfitta per mano di Cappello di paglia, la ciurma di Bagy, considerandolo disperso, decide di costruire una tomba in suo onore.[13] Anche dopo che il loro capitano viene catturato dalla Marina e portato ad Impel Down, cercano inizialmente di salvarlo tentando di raggiungere la prigione, per poi cambiare idea quando Albida li mette al corrente dei pericoli a cui andrebbero incontro. Più tardi, al termine della guerra per la supremazia, mentono al loro capitano dichiarando di non avere mai smesso di cercarlo.

Dopo la fuga da Impel Down molti evasi dalla prigione si uniscono a lui, in quanto vengono a conoscenza del passato di Bagy come membro della ciurma di Gol D. Roger e della sua amicizia con Shanks. Poiché si lasciano sfuggire che all'epoca Bagy era solamente un apprendista, cominciano ad elogiare ogni cosa egli faccia scambiando le sue azioni di codardia per atti eroici. Sebbene Bagy si dimostri in più occasioni un codardo infatti, ai loro occhi rimane un pirata impavido e coraggioso da ammirare.

Albida[]

Albida salva Bagy da un grande granchio mentre era sprovvisto delle gambe e del busto a seguito della sua sconfitta per mano di Rufy.[14] Successivamente i due scoprono di avere come obiettivo comune la vendetta nei confronti di quest'ultimo e così Bagy, una volta raggiunto il resto della ciurma, decide di formare un'alleanza con la piratessa ed entrare insieme a lei nella Rotta Maggiore.

Galdino[]

Bagy e Galdino stringono subito amicizia durante l'evasione di massa da Impel Down, accomunati dall'antipatia reciproca verso Rufy. Tuttavia, quando i due capiscono che da soli non riuscirebbero mai a fuggire dalla grande prigione, decidono di allearsi proprio con lui. Dopo le vicende della guerra per la supremazia, Galdino si unisce alla ciurma di Bagy pur essendo consapevole che il pirata non è l'eroe che tutti credono.

Monkey D. Rufy[]

Bagy, dopo la sconfitta per mano di Rufy, comincia ad odiarlo con tutto se stesso e a pianificare una sua vendetta. Cerca così di giustiziarlo pubblicamente a Rogue Town e dopo avere fallito decide di inseguirlo entrando anch'egli nella Rotta Maggiore.[15]

Durante il loro incontro ad Impel Down, decide invece di sfruttare la forza dei Rufy per tentare di evadere e con lui comincia ad avere un rapporto simile a quello che aveva con Shanks. Durante gli avvenimenti della guerra per la supremazia, resta inoltre scioccato quando viene a conoscenza che il pirata è figlio di Monkey D. Dragon.

Mentre festeggia a Fanfaron con i suoi uomini, riceve la notizia che Hajrudin e gli altri quattro giganti non saranno più suoi alleati a causa di Rufy e ciò lo irrita profondamente.

Governo Mondiale[]

La fama che Bagy ha acquisito avendo fatto parte dei Pirati di Roger ha spinto il Governo Mondiale ad invitarlo ad entrare nella Flotta dei sette. Dopo che Bagy ha accettato la proposta, in modo da godere dei privilegi che tale posizione comporta, la sua taglia è stata sospesa ed è diventato un alleato del Governo.

Tuttavia, a seguito dello scioglimento dell'organizzazione, torna ad essere un normale ricercato.

Forza e abilità[]

Il manifesto della sua taglia.

Con una taglia di 15.000.000 Simbolo Berry.png, Bagy era uno dei più pericolosi pirati presenti nel mare orientale. Anche se non era all'altezza degli altri Pirati di Roger, Bagy è inoltre sempre riuscito a sopravvivere alle battaglie, estremamente pericolose, affrontate in passato dalla ciurma.[9]

Il fattore che determina la sopravvivenza di Bagy è la sua incredibile fortuna. Notevole è anche la sua capacità di ammaliare l'equipaggio, assicurandosi da parte di esso assoluta fedeltà. La ciurma di Bagy ne è infatti talmente affascinata che spesso scambia azioni di codardia ed egoismo del proprio capitano per imprese eroiche. La sua fama ha inoltre spinto il Governo Mondiale ad invitarlo ad entrare nella Flotta dei sette e in seguito è divenuto addirittura un imperatore.

Bagy è anche un individuo molto astuto, capace di sopraffare i suoi nemici con l'inganno. Infatti, al suo primo incontro con Rufy, è riuscito a colpire Zoro di sorpresa ferendolo al fianco, sebbene già all'epoca fosse considerato come il più forte spadaccino del mare orientale.[16]

È abile a recuperare tesori di ottima qualità.[17] A detta di Shanks, prima di ingerire il frutto Puzzle Puzzle, era anche un abile nuotatore.[8]

Capacità fisiche[]

Bagy possiede anche una discreta resistenza fisica, tanto da resistere senza gravi conseguenze all'esplosione di una Magy Ball, la stessa arma in grado di ferire Minotauros ad Impel Down. Ha poi saputo sopravvivere al battesimo nell'acqua bollente al suo ingresso nella prigione.

Inoltre è dotato di una buona forza fisica, che gli ha permesso di sollevare un Blugori e di sostenere il peso congiunto di Rufy e Jinbe mentre quest'ultimo si trovava a mezz'aria.

Frutto del diavolo[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Puzzle Puzzle

Bagy ricorre al suo frutto del diavolo.

Ha mangiato il frutto del diavolo Puzzle Puzzle di tipo Paramisha, che gli permette di scomporre il proprio corpo e rimontarlo, proprio come un puzzle. Il corpo, inoltre, si divide automaticamente se viene colpito da un'arma da taglio, dalle quali risulta completamente immune. Bagy può dividersi sia orizzontalmente che verticalmente.

I pezzi, una volta staccati dal corpo, possono fluttuare nell'aria a proprio piacimento, in modo da non fornire un chiaro bersaglio al nemico. Tuttavia i piedi non sono in grado di levitare e una volta che Bagy si è suddiviso in parti, esse possono volare solo ad una distanza limitata dai piedi.

Armi[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Bagy ball

Le armi che Bagy usa più frequentemente sono i pugnali, di cui ne dispone in grandi quantità.

Era famoso per usare un cannone[18] con il quale sparava delle grandi palle esplosive denominate Bagy ball. In seguito le ha però sostituite con le Magy ball, di dimensioni molto ridotte, ma dotate della stessa potenza delle precedenti, che spara con un marchingegno posto all'interno della suola delle sue scarpe e con le quali è solito cogliere di sorpresa il nemico.

A Rogue Town ha anche brandito una sciabola mentre ad Impel Down ha usato una grossa ascia.

Storia[]

Passato[]

Bagy nacque in un luogo della Rotta Maggiore.[4]

Shanks e Bagy sulla nave di Roger.

Più di ventotto anni prima dell'inizio della narrazione, entrò a fare parte dei Pirati di Roger come apprendista e diventò amico di Shanks, anch'egli un apprendista della ciurma. I due spesso discutevano tra loro e Rayleigh li separava.

Raggiunse con la sua ciurma Water Seven, dove il carpentiere Tom costruì per loro la Oro Jackson.

Ventotto anni prima dell'inizio della narrazione, Bagy e Shanks commentarono che le imprese dei Pirati di Barbabianca con il loro nuovo membro, Kozuki Oden, stavano oscurando quelle della loro ciurma. Roger rispose che voleva incontrare quel samurai dato che aveva lasciato una nazione isolata come il Paese di Wa.

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, Bagy era presente quando la sua ciurma si scontrò nella battaglia di Ed Waugh contro la flotta di Shiki, dove una tempesta improvvisa affondò metà delle navi del Leone dorato e permise alla ciurma di Roger di salvarsi.

La ciurma sconfisse alcuni marine.

L'anno dopo, la ciurma approdò su un'isola in cui poi sconfissero alcuni marine. Subito dopo, Bagy avvertì che sulla sposta opposta erano sopraggiunti anche i Pirati di Barbabianca e Roger decise di avere un ultimo scontro con il suo rivale. Le due ciurme si diedero battaglia per tre giorni di fila, finendo poi per banchettare insieme il quarto giorno.

Bagy disse a Shanks che un ragazzo della ciurma nemica non aveva mai dormito durante i tre giorni di scontri, avendo sentito che non lo aveva mai fatto in vita sua, definendolo un mostro, criticando Shanks che vedeva la cosa solamente come un maggiore tempo a disposizione per divertirsi.

In seguito la famiglia Kozuki si imbarcò sulla Oro Jackson dato che Roger chiese a Newgate di imprestargli Oden per un anno per decifrare i Poignee Griffe e raggiungere il suo obiettivo. Seppur contrario, Barbabianca accolse la richiesta dato che fu lo stesso Oden a chiederglielo, visto che voleva scoprire il legame della sua famiglia con tali iscrizioni. In cambio, i Pirati di Roger lasciarono provviste e tutti i tesori di cui disponevano alla ciurma rivale. Poco dopo l'equipaggio scoprì che Cane-tempesta e Gatto-vipera erano saliti di nascosto sulla nave per seguire Oden.

La ciurma trova la campana con il Poignee Griffe.

Bagy visse poi diverse avventure con la ciurma con cui raggiunse Skypiea e nei pressi di Water Seven discusse per l'ennesima volta con Shanks su quale fosse il polo più freddo, convinto che fosse quello nord, finché Rayleigh lì colpì alla testa dicendo loro che continuavano solamente a litigare e che se volevano sapere quale fosse dei due il più freddo dovevano andarci, concludendo di smetterla di fare casino.

Una volta sbarcati i due rividero Tom e lo salutarono calorosamente assieme al proprio capitano, il quale gli chiese aggiornamenti sul treno marino che stava progettando.

Ripresa la navigazione, una nave nemica venne avvistata a nord-nordest e la ciurma si preparò a combattere, cosa che fece anche lui impugnando i suoi pugnali. Shanks gli chiese se era contento, così lui rispose affermativamente dato che un'imbarcazione era un tesoro e per loro rubare significava arricchirsi. L'amico gli disse che in un certo senso aveva ragione, così lui gli gridò che aveva ragione su tutto e che lo considerava, così come gli altri membri dell'equipaggio, lento in ogni cosa, anche quando avevano davanti un tesoro. Aggiunse inoltre che non avevano capito com'erano i veri pirati.

Salito a bordo trovò per la prima volta una mappa di un tesoro sommerso, cosa che lo fece tremare dall'emozione. Vedendo che nessuno lo aveva visto, la nascose sotto alla camicia ed esultò perché sarebbe diventato ricco. Tornato sulla nave e giunta la notte, la sua ciurma iniziò a festeggiare così Shanks lo raggiunse e gli chiese di unirsi a loro visto che avevano trovato delle cose interessanti. Credendo lo avessero visto appropriarsi della mappa, si affrettò a negare che avesse preso qualcosa, ma l'amico gli domandò cosa stesse dicendo.

Sedutosi con lui a guardare l'orizzonte, gli disse che un giorno avrebbero lasciato quella nave e Shanks glielo confermò, rivelandogli di volere una nave tutta sua e che, una volta avuta, avrebbe girato il mondo come pirata. Bagy rise dandogli dello sciocco, ma gli riferì di avere fiducia nelle sue capacità e che se non fosse un bambino lo avrebbe fatto diventare suo seguace. Shanks bevve e gli replicò che avevano visioni diverse e che avrebbero preso strade separate, proprio come fanno i pirati. Bagy rise di nuovo, chiedendogli cosa ne sapesse dei pirati e se, quando si sarebbero rivisti sul mare, avrebbero combattuto di nuovo. Shanks glielo confermò, sostenendo che anche quello significava essere un pirata, ma Bagy replicò che non capiva niente. Gli chiese poi quali cose interessanti avevano trovato, scoprendo che si trattava di un frutto del diavolo. Shanks gli disse che si diceva che esso era la reincarnazione del diavolo del mare, motivo per il quale chi lo mangiava otteneva l'abilità del diavolo, ma il mare non lo accettava più. Aggiunse inoltre che il capitano aveva detto che se qualcuno voleva, poteva mangiarlo.

Bagy pensò che chiunque lo mangiasse fosse un pazzo perché sotto al mare c'è un tesoro, ma non potendo nuotare sarebbe inutile. Appena Shanks però gli rivelò che quel frutto valeva 100.000.000 Simbolo Berry.png, lui restò sbalordito, chiedendogli se stesse scherzando e pensò che erano moltissimi soldi, oltre che la fortuna era dalla sua parte.

Bagy mangia il frutto.

Bagy quindi sostituì il frutto del diavolo con uno comune, che poi il giorno seguente mangiò davanti al resto dell'equipaggio. Quando gli chiesero se si sentiva strano, negò. In seguitò gioì perché il suo piano aveva funzionato e non gli restava che scendere dalla nave per vendere quel frutto del diavolo e trovare il tesoro sulla mappa, con cui avrebbe formato la ciurma più forte del mondo. A quel puntò però qualcuno lo spaventò chiedendogli cosa stesse facendo, per questo nascose la mappa nella camicia e il frutto in bocca. Capito che si trattava di Shanks, si tranquillizzò. Quest'ultimo se ne andò dicendogli di smettere di mangiare, altrimenti sarebbe ingrassato. A quel punto Bagy tirò un sospiro di sollievo, ma l'amico tornò indietro di colpo per dirgli dell'altro, spaventandolo al punto da fargli ingoiare il frutto del diavolo. Lui urlò e iniziò a sudare freddo, afferrando Shanks per la maglia. Quest'ultimo gli chiese cosa fosse quel foglio che stava volando via e Bagy affermò che era la sua mappa, così si tuffò per riprendersela. Una volta in acqua notò che non riusciva a muoversi e chiese aiuto, venendo tratto in salvo da Shanks.

La ciurma passò poi nei pressi di Tequila Wolf e sbarcò sull'arcipelago Sabaody. Mentre si dirigeva verso l'isola degli uomini-pesce, incontrò Nettuno, che condusse l'equipaggio nella foresta del mare dove Oden decifrò un altro Road Poignee Griffe e la ciurma scoprì alcune informazioni riguardanti l'arma ancestrale Poseidon. Successivamente Oden decifrò un altro Poignee Griffe su una certa isola e i pirati sbarcarono poi nel Paese di Wa. Una volta giunti sul luogo, Oden decifrò le informazioni del terzo Road Poignee Griffe e decise di lasciare lì Kozuki Toki e i suoi due figli dopo che la donna si era ammalata. Anche Cane-tempesta e Gatto-vipera decisero di rimanere. Arrivarono così in seguito a Zo, dove Oden decifrò l'ultimo Road Poignee Griffe. Calcolata la posizione dell'ultima isola, l'equipaggio salpò per raggiungerla, tuttavia Crocus impedì a Bagy di imbarcarsi per il viaggio finale in quanto si era ammalato nel frattempo. Shanks rimase con lui su un'isola portuale per assisterlo dicendo che avrebbe raggiunto l'ultima isola una volta divenuto lui stesso capitano di una ciurma pirata.[19]

Così, ventitré anni prima dell'inizio della narrazione,[20] dopo che il resto dell'equipaggio era sbarcato a Raftel, Roger ringraziò la sua ciurma e dopo avere festeggiato, Bagy fu tra coloro che offrirono il proprio aiuto a Kozuki Oden per aprire le frontiere del Paese di Wa, ma il daimyo lo rifiutò. Roger sciolse infine la ciurma e fu il primo ad abbandonare la nave, seguito da Oden, che fece ritorno in patria.

L'anno seguente, a Rogue Town, dopo avere assistito in lacrime all'esecuzione di Gol D. Roger, Shanks chiese a Bagy di entrare a fare parte della sua ciurma. Quest'ultimo però rifiutò non volendo essere un suo sottoposto e a quel punto le loro strade si divisero.

Circa quindici anni prima dell'inizio della narrazione,[8] Bagy formò la sua ciurma e iniziò a navigare nel mare orientale, procurandosi anche una taglia.

Giunto in una città, alcuni bambini lo presero in giro per il suo naso, così lui la distrusse.[18]

Nel tempo accumulò almeno 10.000.000 Simbolo Berry.png[17] e, meno di tre mesi prima dell'inizio della narrazione, insieme alla sua ciurma raggiunse Orange e la occupò, costringendo gli abitanti a rifugiarsi nelle vicinanze.

Saga di Orange[]

Una ladra sottrae alla ciurma la mappa per la Rotta Maggiore.

Sulla terrazza panoramica del Drinker Pub, chiede ad un sottoposto se non l'abbiano ancora catturata. Informato che la stanno ancora inseguendo, Bagy si infuria sostenendo sia assurdo che si siano fatti rubare la mappa in quel modo, proprio quando volevano compiere la grande impresa di entrare nella Rotta Maggiore. A quel punto il subordinato afferma che forse non era il caso di lasciare la chiave nella porta della capanna, cosa che Bagy però fraintende, capendo che gli sia stato detto che abbia un naso a forma di chiave, per questo scaglia contro il pirata tutto ciò che ha vicino. Inizia quindi ad incalzarlo, chiedendogli se crede che il suo naso sia strano e quando egli nega, gli domanda se intende dire che è grosso e che sarebbe morto. Mentre ricorre ai suoi poteri per sollevare con una mano a distanza il sottoposto, gli chiede chi sia, così l'uomo gli fa il suo nome.

Ordina poi ad altri membri della ciurma di preparare il cannone, con il quale colpisce il subordinato. Afferma poi di rivolere la mappa ad ogni costo, dicendo poi all'equipaggio di saccheggiare la città.

I Domingos gli comunicano poi che la ladra è scappata, cosa che lo lascia sbalordito. I tre si scusano e lo informano che con lei c'era un ragazzo con un cappello di paglia, ma Bagy grida che moriranno. A quel punto però un sottoposto gli comunica che la ladra è lì, così lui replica di portargliela, stupendosi però subito dopo per il fatto che sia venuta di sua spontanea volontà. La ragazza porta con lei quello che definisce il vero ladro, legato con una fune, affermando che gli restituirà la mappa e chiedendogli di entrare nella ciurma poiché si è stufata. Bagy rimane stupefatto e poi ride, affermando che sia interessante e accogliendo la sua richiesta.

Ripresa la mappa e sottolineato che hanno un nuovo membro, incita la ciurma a bere e festeggiare. Subito dopo spinge anche Nami a farlo.

Poco dopo, mentre sta bevendo, raggiunge Rufy e ride, sottolineando che abbia una seguace tremenda. Lui nega lo sia, così Bagy afferma di capire cosa significa essere pugnalati alle spalle. Prosegue sostenendo che anche se ha recuperato la mappa, deve pagare per avergliela rubata. Il ragazzo gli chiede di farlo uscire dalla gabbia, ma Bagy ordina di preparare il cannone speciale, chiedendo che venga mostrata la potenza della Bagy ball. Con essa numerosi edifici vengono distrutti. Afferma quindi che sia uno spasso, sottolineando che con quel cannone e i suoi poteri conquisterà la Rotta Maggiore.

Bagy ordina a Nami di uccidere Rufy.

Punta poi l'arma contro Rufy e dice a Nami che deve ammazzarlo per dimostrare la sua lealtà. La ragazza si rifiuta chiedendo di berci su e di lasciarlo stare. Bagy però le dice di sparare e vedendola titubante, le domanda cosa stia aspettando, oltre a dirle di accendere la miccia. Un membro, vedendola esitare, si appresta ad accendere la miccia al posto suo, tuttavia viene colpito alla testa con una bastonata dalla ragazza, così Bagy le urla infuriato cosa stia facendo dato che voleva farla entrare nell'equipaggio. Le grida quindi di smetterla di prenderli in giro e ordina ai suoi sottoposti di ammazzarla, tuttavia un ragazzo mette al tappeto i quattro pirati partiti all'attacco.

Bagy fatto a pezzi da Zoro.

Saputo che sia chiama Zoro, gli chiede se si tratta del cacciatore di pirati e se sia giunto lì per prendere la sua testa, ma il ragazzo nega, affermando di avere smesso. Bagy sostiene quindi che se lo uccide diventerà famoso, ma lo spadaccino gli replica di lasciare perdere. Lui allora gli urla di combattere altrimenti lo avrebbe fatto pentire, tuttavia Zoro gli taglia un avambraccio, una gamba e il busto.

Bagy però usa la mano recisa per trapassare con un pugnale lo spadaccino ad un fianco. Rivela quindi il nome del frutto del diavolo che ha mangiato e che non può essere tagliato a pezzi. Afferma di non averlo colpito in un punto mortale, ma la ferita è comunque profonda. Rufy a quel punto gli dà del vigliacco per avere attaccato Zoro alle spalle, chiamandolo nasone. Ciò lo fa andare su tutte le furie, per questo lancia la sua mano che impugna il pugnale verso il ragazzo, che ne spezza la lama con la bocca. Quest'ultimo gli dice che se ne pentirà, ma Bagy ride replicando che li farà fuori tutti e tre. Domanda poi alla sua ciurma come faccia a non ridere. Vedendo Zoro fuggire su ordine di Rufy, lo attacca a distanza con i suoi pugnali, ridendo e dicendogli pure di scappare se ci riesce, ma affermando che non ce l'avrebbe fatta. Tuttavia va nel panico quando il giovane rivolge il cannone verso di lui e la sua ciurma, sostenendo che il colpo sia in canna. Dopo che l'arma ha fatto fuoco, Bagy ne esce incolume, gridando ai nemici che non gli sfuggiranno, ma rimanendo sbalordito vedendo che si sono dileguati. Alcuni membri gli fanno notare che anche la gabbia dov'è rinchiuso Rufy è sparita, cosa che lo lascia incredulo visto che pesa otto quintali. Sentendo dire che qualcosa è stato rubato, domanda spiegazioni, scoprendo che si tratta della chiave per aprire la gabbia.

Bagy si infuria sostenendo che i tre siano dei semplici ladruncoli che gli hanno dichiarato guerra. Rivolgendosi alla ciurma, afferma che hanno saccheggiato alla grande e che non possono tollerare di essere presi in giro dai tre, sostenendo che devono capire cosa vuol dire mettersi contro di loro. Chiama quindi Moji, che giunge in groppa di Richi, chiedendogli se possa prendere la testa di Zoro: Bagy acconsente.

In seguito viene però informato della sconfitta del vicecapitano, così ordina alla ciurma di preparare tutte le Bagy ball che hanno a disposizione per radere al suolo la città.

Poco dopo Moji fa ritorno portando in spalla Richi, e dice che gli dispiace dell'accaduto e che non ha combattuto contro Zoro, ma contro l'altro ragazzo, che ha sottovalutato. Intende quindi rivelare qualcosa sull'avversario, ma non ci riesce perché privo di forze e Bagy fraintende, pensando che forse volesse dire che ha combattuto da uomo. Infuriatosi, maledice il giovane e domanda ai suoi uomini se siano pronti a fare saltare in aria la città, dicendo loro di sbrigarsi. Una volta pronti, fa sparare una cannonata, distruggendo molti edifici. Quando si appresta a impartire l'ordine di sparare ancora, sente qualcuno chiamare il suo nome e dirgli di farsi vedere. Bagy si chiede quindi chi sia e poi lo domanda all'uomo, il quale rivela di chiamarsi Barboncino e di essere il sindaco della città, sfidandolo a combattere. Kabaji gli chiede così di lasciarlo a lui, facendosi avanti e affermando di avere bisogno di fare esercizio in quei giorni. Bagy però gli dà dello stupido perché Barboncino vuole solo lui, chiedendo al sindaco se voglia sfidarlo per diventare famoso. Quest'ultimo tuttavia gli dà dell'idiota, sostenendo che lo faccia per proteggere la sua città, che è il suo tesoro. Bagy quindi ride affermando che quella parola si riferisce a denaro e gioielli, cose che brillano e mostrano la grandezza del padrone, gridandogli di non dire fesserie. Barboncino allora gli replica di tacere e gli dà dell'ignorante, affermando di essere consapevole del fatto che lui non capisca ciò che prova e dicendogli di sbrigarsi a scendere. Lui gli urla che non vuole farlo e lancia la sua mano contro il sindaco, afferrandolo al collo e sollevandolo da terra. Barboncino lo definisce mostro, ma afferma che una cosa così non sia nulla, cercando di colpire la mano con dei pugni, ferendosi però da solo, come Bagy gli fa notare quando Barboncino sostiene che gli stia facendo male, tanto da sputare sangue. Lui gli chiede quindi di dirgli chi sia, sostenendo che avrebbe preso tutti i tesori del mondo e che conquisterà la Rotta Maggiore. Dichiara poi che lo farà saltare insieme a quella città visto che ci tiene tanto. L'anziano allora gli chiede di combattere, ma il pirata gli replica di non montarsi la testa, ordinando di fare fuoco con il cannone, così il sindaco glielo grida ancora.

A quel punto però nota il ragazzo con il cappello di paglia afferrare la sua mano e toglierla dal collo di Barboncino. Bagy la riattacca a sé e gli grida come abbia osato, vedendo poi che sono giunti anche Nami e Zoro. Si stupisce quindi vedendo Rufy tramortire l'anziano, il quale poi lo apostrofa come nasone, cosa che lo fa infuriare al punto da ordinare di fare fuoco a volontà con il cannone. Tuttavia rimane a bocca aperta quando il ragazzo si gonfia, per poi respingere la Bagy ball contro il Drinker Pub, che viene distrutto.

Bagy non subisce danni facendosi scudo con due suoi sottoposti, affermando poi che Rufy li abbia sconfitti alla grande e che stia tremando dalla rabbia. Quando Moji si rialza, si irrita perché Kabaji si è fatto scudo con Richi, ma a quel punto nota il ragazzo con il cappello di paglia, così mette in guardia il suo capitano, rivelandogli che possiede i poteri di un frutto del diavolo e che è di gomma. Bagy quindi capisce come il giovane sia riuscito a gonfiarsi e usa la sua abilità per afferrare Moji al collo e lanciarlo contro i nemici, chiedendogli perché non glielo abbia detto prima se lo sapeva, cosa che Moji afferma di avere provato a fare.

Assiste poi al duello tra Kabaji e Zoro, non capendo il motivo per il quale quest'ultimo si sia riaperto la ferita che lui gli aveva provocato in precedenza. Quando l'ufficiale sale con il monociclo sulla parete di un edificio, lasciandosi poi cadere sul nemico per trafiggerlo con la spada, Bagy lancia la sua mano con l'intenzione di tenere fermo Zoro e ordina a Kabaji di finirlo, tuttavia Rufy gliela schiaccia a terra con un piede. Lui allora lo maledice, mentre il cacciatore di pirati evita l'attacco dell'ufficiale.

Bagy rimane sorpreso quando Zoro ha la meglio su Kabaji e scopre che non sono dei ladruncoli come credeva, ma pirati. Rufy glielo conferma e gli chiede la mappa per la Rotta Maggiore, così lui capisce il loro obiettivo, tuttavia afferma che quel luogo non è facile per dei piratucoli, chiedendogli se intendano fare i turisti una volta raggiunta. Con assoluta rilassatezza, Rufy gli replica che diventerà il re dei pirati, cosa che lo lascia in un primo momento incredulo, per poi gridargli di non dire sciocchezze e dargli dello stupido, sostenendo che se il giovane sarebbe il re dei pirati, lui dovrebbe essere dio e che non deve sognare perché lui sarà il padrone di tutti i tesori del mondo. L'avversario lo invita ad affrontarlo, così Bagy posiziona i suoi pugnali tra le dita, mettendolo in guardia su come parla. Dichiara poi che il suo cappello di paglia gli ricorda quello che un presuntuoso con i capelli rossi indossava quand'era giovane.

Rufy gli chiede se stia parlando di Shanks e se lo conosce. Bagy rimane stupito dell'interesse e rivela di conoscerlo così il ragazzo gli domanda dove sia. Lui prova a prendersi gioco dell'avversario a parole, ma non ci riesce, infuriandosi. Estrae quindi i suoi pugnali e rivela che non è così fesso da dirgli ciò che vuole sapere anche se fosse il suo ultimo desiderio. Rufy allora replica che glielo avrebbe fatto dire con la forza, così Bagy ride sostenendo che prima lo avrebbe ucciso. Afferma poi che anche se è di gomma, non può respingere un coltello, che fa spuntare da una delle sue scarpe, per poi lanciare contro al nemico la sua parte inferiore del corpo mentre rotola come una trottola. Rufy la evita e lui gli lancia i suoi pugnali dicendogli di fermarsi, tuttavia il nemico si scansa allungando il suo braccio per aggrapparsi e Bagy nota che il ragazzo si sta divertendo. Quest'ultimo cerca di colpirlo con un pugno, allungando nuovamente il braccio, ma lui si sposta, sottolineando che non sia male, ma che non ha una buona mira e che lo avrebbe fatto a pezzettini. A quel punto Rufy si fionda verso di lui, che separa il collo dal resto del corpo per evitare l'attacco, vedendo il nemico schiantarsi contro un edificio e sostenendo che sia un ingenuo.

L'avversario si rialza immediatamente e gli chiede se ha smesso di continuare a smontarsi, così lui gli lancia contro il braccio su cui tiene quattro pugnali: quando Rufy lo blocca, separa la parte che quest'ultimo non ha afferrato, ferendolo alla guancia. Il giovane cade a terra e si infuria, così Bagy crede sia perché gli ha rovinato il viso, ma scopre che è dovuto al fatto che gli ha leggermente danneggiato il cappello. Il ragazzo sostiene sia il suo tesoro e di non potere perdonare chi glielo tocca. Avuta la conferma dell'importanza del cappello, lancia un pugnale con la mano rimasta alle spalle dell'avversario, che però il nemico evita, a cui dice tuttavia di tenere d'occhio il cappello se è così importante per lui, quindi lo pugnala e si riattacca l'arto. Vedendo il cappello, ride sostenendo sia solo della vecchia paglia. Rufy si infuria e gli corre incontro, sostenendo che quello sia il cappello che gli aveva dato Shanks, al quale aveva fatto una promessa. Saputo ciò, Bagy ammette che gli sembrava di averlo già visto, rivelandogli che un tempo erano entrambi apprendisti sulla stessa nave pirata, per poi sputare sul cappello. Vedendo l'avversario caricare il suo pugno, separa il collo come in precedenza, tuttavia il nemico lo colpisce con un calcio allo stomaco, che lo fa cadere a terra.

Rufy gli confessa di odiarlo per il suo gesto, ma Bagy gli replica di essere esagerato; il ragazzo a quel punto sottolinea che ha pure sputato sopra al cappello e glielo strofina sulla faccia, cosa che a lui fa schifo, anche sei il ragazzo gli fa presente che la saliva sia la sua. Dopo averlo sollevato da terra gli intima di non dire più di essere stato un compagno di Shanks, ma anche se impaurito, Bagy gli replica che non sa in che rapporti sia con lui, ma può dire ogni cosa voglia. Rufy fa quindi per sferrargli un pugno e lui si appresta a separare ancora una volta il collo, ma il ragazzo lo colpisce sulla testa con l'altra mano.

Rialzatosi, Bagy urla all'avversario che Shanks lo ha fatto arrabbiare più di chiunque perché gli rubò il suo tesoro, motivo per cui non può perdonarlo. Gli raccontò quindi cosa accadde e Rufy gli disse che il Rosso gli aveva salvato la vita, ma lui replicò che non era ciò che intendeva, sottolineando che il programma della sua vita aveva subito un ritardo di dieci anni per colpa di Shanks. Separa quindi la parte superiore del corpo ed afferma che ha dovuto lasciare perdere tutti i tesori sommersi, concentrandosi su quelli sopra il mare e che con la sua abilità, chiunque li voglia se la passa male: attacca quindi Nami, avendo visto che le ha rubato il suo tesoro. Le dice quindi di lasciarlo e che non penserà di impossessarsene, affermando che l'avrebbe fatta a fettine, tuttavia Rufy gli sferra un calcio ai genitali, facendolo crollare a terra.

Bagy quindi lo maledice e sentendo Nami affermare che quello è il suo tesoro in quanto lo ha rubato, le grida che è solamente suo, domandandole chi l'ha educata. La ragazza gli replica domandandogli se non trova che sia un po' patetico che un furfante faccia una predica ad una ladra, sostenendo che diventa maleducata quando viene ripresa da un pirata.

Dopo avere chiesto a Nami se sia pronta, scompone l'intero corpo i pezzi più piccoli, sfidando Rufy a proteggere la ragazza, che insegue mentre lei tenta di fuggire, ordinandole di restituirgli il tesoro. Cappello di paglia però gli afferra un piede, al quale fa il solletico, poi sbatte a terra e infine pizzica. Bagy soffre e si volta, gridandogli di fermarsi. A quel punto Nami ne approfitta per scagliargli contro il sacco contenente il suo tesoro, ma Bagy riesce a fermarlo con le mani, sostenendo che si sia riappropriato del suo tesoro. La ragazza gli chiede di lasciarlo, ma lui ribatte che deve farlo lei. Morde quindi il sacco per liberare le mani, in modo da pugnalare alle spalle la ragazza, tuttavia Rufy gli grida che è lui il suo avversario e lo colpisce con un violento calcio al volto, che lo scaglia a terra.

Il ragazzo raccoglie la mappa della Rotta Maggiore, così Bagy gli dice di aspettare; Rufy gli domanda se sia ancora vivo, così lui ribatte che lo avrebbe ammazzato. Fa quindi per recuperare le parti del suo corpo, tuttavia rimane sbalordito quando si riattaccano solo mani e piedi alla testa. Nami sarcasticamente gli chiede se stia cercando il resto, vedendo che ha legato le parti mancanti del suo corpo con una corda. Rufy gli domanda quindi se sia pronto a volare, così lui gli replica cosa voglia ancora, prima di venire scagliato lontano da un attacco del giovane.

Le mini avventure di Bagy[]

Fugge da alcuni piranha remando su una zattera con la quale raggiunge un'isola. Qui insegue un grosso pulcino con l'intenzione di mangiarlo. L'animale però si riunisce al fratello e viene protetto da uno dei suoi genitori, dal quale Bagy fugge impaurito. Il pirata copre una profonda buca con un telo e si nasconde dietro un albero divertendosi a pensare che l'uccello ci sarebbe caduto dentro, tuttavia quest'ultimo si accorge della trappola, lo cattura e se lo mette in bocca, sputandolo poiché ha un cattivo sapore. Bagy raggiunge così l'isola degli animali strani. Qui Gaimon gli spara credendo voglia portare via gli animali, ma poi stringe amicizia con lui dopo avergli rivelato di essere un pirata. Dopo avere costruito una zattera, Bagy salpa dall'isola e in seguito ad alcune peripezie, dovute anche al fatto che è privo di quasi tutto il suo corpo, incontra in mare una ragazza molto affascinante, ovvero Albida. Quest'ultima lo salva da un granchio gigante e gli propone un'alleanza per trovare Rufy. Bagy così accetta e i due partono insieme. Il clown riesce finalmente a ritrovare la sua nave e una volta sbarcato trova Moji e Kabaji ricoperti di lividi. Ripreso possesso delle sue parti del corpo mancanti, unisce le forze con questi due e Albida per sconfiggere la tribù di cannibali che stava per bollire il resto della ciurma in un pentolone

Saga di Rogue Town[]

Bagy sta per giustiziare Rufy.

Raggiunge la piazza di Rogue Town per uccidere Rufy, che si trova sul patibolo. Distrugge la fontana per sbarazzarsi dei poliziotti intenzionati a catturare Albida e si scusa poi sarcasticamente con quest'ultima dato che le macerie l'hanno sfiorata, consapevole che grazie al suo frutto del diavolo la sua pelle non ha riportato neanche un graffio. Dopo essersi tolto il mantello, si irrita dato che Rufy non lo ha riconosciuto, dicendogli di non scherzare. Kabaji blocca il ragazzo nella gogna, così Bagy sale sul patibolo, affermando ai presenti che assisteranno alla sua esecuzione pubblica nello stesso luogo dove è morto Roger. Ordina quindi ai suoi subordinati di puntare le armi su chi si trova lì per eliminare chiunque osi interferire. Il clown chiede a Rufy se debba dire qualcosa, così lo sente urlare che sarà il futuro re dei pirati. Quando Bagy è in procinto di giustiziare il ragazzo, vede giungere Zoro, dicendogli che finalmente è arrivato, ma che ormai è troppo tardi. Tuttavia un fulmine colpisce il patibolo facendolo crollare tra le fiamme, liberando così Cappello di paglia e permettendogli di fuggire.

Bagy e Albida catturati da Smoker.

Bagy si rialza e maledice Rufy per la sua fortuna. Kabaji gli domanda se è ancora vivo e lui gliene dà la certezza. Albida allora gli fa presente che se dovessero arrivare i rinforzi dei marine non potrebbero fare niente. Convinto che Moji abbia già bruciato la nave di Rufy, Bagy afferma che quest'ultimo non può fuggire dall'isola perché non sa che la sua nave è un cumulo di cenere e dichiara che lo uccideranno e poi fuggiranno. Il clown chiede così che gli venga dato il suo motore: dei sottoposti gli lanciano quest'ultimo e quattro ruote unite da due assi, con cui parte all'inseguimento di Rufy, ordinando di dirigersi al porto occidentale. Tuttavia viene catturato Smoker insieme al resto della sua ciurma e ad Albida, e poi viene imprigionato in una rete di agalmatolite. La piratessa si domanda di cosa sia fatta quest'ultima e Bagy le risponde che non possono liberarsi, spiegandole di cosa si tratta.

Lui, i suoi sottoposti e Albida vengono tuttavia liberati da una raffica d'aria causata da un'improvvisa tempesta. Saputo che Rufy è riuscito a fuggire, Bagy ordina di salpare verso la Rotta Maggiore per sconfiggerlo. Sorridendo, afferma inoltre che ciò gli provoca una certa nostalgia.

Saga di Jaya[]

Lui, Moji e Kabaji sbarcano su un'isola della Rotta Maggiore e si introducono in una grotta buia dove credono che John abbia nascosto il suo tesoro. Qui Kabaji gli chiede dove sia, dato che non riesce a vederlo, ma lui gli dice di tacere. Il primo ufficiale gli domanda così se sia sicuro che non abbiano fatto una fesseria a venire fin lì. Bagy non gli dà peso e mette in guardia i suoi due sottoposti che dovunque ci sia un tesoro, c'è un guardiano o un trabocchetto, quindi anche la più piccola imprudenza potrebbero costare loro la vita. Aggiunge poi che potrebbe comparire un mostro o chissà quale trappola infernale. Di colpo però si accendono le luci nel tunnel e dei minatori li raggiungono, così fingono di dare loro una mano per un attimo, ma subito dopo Bagy provoca un'esplosione.

Bagy incontra Ace.

Tornati sulla nave, Moji gli dice che non esiste alcun tesoro, così Kabaji gli risponde di essere meno diretto e più ragionevole, poiché il capitano non può ammettere di avere sbagliato isola e così facendo lo avrebbe fatto infuriare al punto da farlo diventare tutto rosso, naso compreso. Sentendo parlare del suo naso, Bagy si altera e lo colpisce alla testa, provocandogli un bernoccolo. Moji parla poi delle taglie di 100.000.000 Simbolo Berry.png e 60.000.000 Simbolo Berry.png assegnate rispettivamente a Rufy e Zoro, sostenendo si siano fatti un nome. Bagy dà loro degli idioti, sostenendo che è meglio lasciarli sfogare un po'. Alla richiesta di spiegazioni del vicecapitano, lui sostiene che sia come nella favola in cui la strega fa ingrassare due fanciulli denutriti prima di mangiarli. Moji capisce quindi che più alta sarà la taglia di Cappello di paglia, più aumenterà la fama di Bagy quando lo catturerà. I suoi subordinati danno quindi inizio ad una festa. Albida così li critica, chiedendo loro cos'abbiano da festeggiare e come intendono catturare Cappello di paglia dato che non sanno nemmeno dove si trovi. Bagy le replica di divertirsi e qualcuno vicino a lui aggiunge che se ci tengono ad incontrare Rufy, li aiuterà. Lui quindi sottolinea la cosa, ma subito dopo chiede sbalordito al ragazzo chi sia, avendo capito che non fa parte della sua ciurma. Quest'ultimo si scusa per essersi intrufolato a bordo ed afferma di essere stato attirato dal profumo del cibo, presentandosi come Ace e di essere felice di conoscerli. Inizialmente Bagy gli risponde con educazione, ma subito dopo gli va vicino dicendogli che non gli interessa, domandandogli da dove sia sbucato. A quel punto Kabaji riconosce il ragazzo, affermando sia Pugno di fuoco, così Bagy capisce che si tratta del comandante della 2ª divisione dei Pirati di Barbabianca. Ace afferma che gli fa piacere che conoscano il suo capitano e poi si addormenta improvvisamente.

Sente quindi Moji dire a Bagy che quella è l'occasione che aspettavano, poiché se cattureranno Ace, la loro fama salirà alle stelle. Il suo capitano però gli grida contro che non se ne parla nemmeno visto il ruolo che ricopre nella ciurma di un imperatore e che non devono interferire con essa. Bagy rivela quindi che Barbabianca sia un mostro, l'unico che un tempo combatté alla pari con Gol D. Roger e che ora è l'uomo più potente della terra e il più vicino al One Piece, spiegando che non perdona l'uccisione di un membro del suo equipaggio. Albida gli dice quindi che non sapeva fosse così informato, quindi Bagy rivela che un tempo si è imbattuto nell'imperatore.

A quel punto vede che Ace si è risvegliato, il quale si stupisce che conosca Barbabianca. Il ragazzo ricorda poi ai presenti che stavano festeggiando e li incita a procedere. Il clown gli dà ragione, affermando che non vuole vedere musi lunghi. La festa quindi ricomincia e Bagy sottolinea ad Ace che se la cava bene con gli alcolici, ma quest'ultimo nota Richi, a cui chiede di attraversare un cerchio infuocato, così lui lo incita a saltare.

Il seguito Ace riprende il suo viaggio.

Saga di Amazon Lily[]

Bagy, dopo essersi introdotto in una base della Marina, pensando erroneamente che fosse il luogo dove il capitano John avesse nascosto il suo tesoro, viene catturato ed in seguito rinchiuso ad Impel Down.[21]

Saga delle Sabaody[]

Rimane turbato dalla notizia che Ace verrà giustiziato.[22]

Saga di Impel Down[]

Rufy e Bagy si alleano per uscire da Impel Down.

Al suo ingresso nella prigione, riesce a superare la tortura del caldo infernale. Qui nessuno si accorge che Bagy possiede i poteri di un frutto del diavolo, così non gli vengono messe le manette di agalmatolite e viene portato al primo livello; per questo motivo, poco dopo riesce ad evadere dalla sua cella ed incontra Rufy per caso. Quando quest'ultimo rivela che ha fatto irruzione ad Impel Down per salvare Ace, il clown resta scioccato. Poi Cappello di paglia gli chiede di mostrargli come raggiungere il secondo livello.

In un primo momento Bagy vuole scappare, ma quando vede che Rufy porta al braccio il Treasure mark che conduce al tesoro del capitano John, accetta di aiutarlo in cambio di esso. Avendo ottenuto ciò che voleva, Bagy tenta più volte la fuga senza mai riuscirci e alla fine si ritrova involontariamente al livello inferiore. Qui il clown libera tutti i prigionieri, sperando in una rivolta caotica in modo da potere scappare senza essere visto. Tuttavia Rufy lo porta con sé e quando Bagy rivela di non essere a conoscenza di come proseguire, uno dei prigionieri liberati si offre di aiutarli. Quando il gruppo si imbatte nella sfinge, Bagy e Galdino progettano la fuga verso il primo livello, lasciando Rufy da solo a combattere con il mostro. Per evitare di fare una brutta fine però, Galdino crea numerose copie di cera di sé, spingendo la sfinge a colpirle tutte. A causa della forza dei colpi, la sfinge fa così crollare il pavimento facendo precipitare tutti al terzo livello.

Bagy e gli altri scappano da Minotauros.

Il gruppo viene allora catturato con una rete di agalmatolite, che però la sfinge rompe, permettendo la fuga dei tre prigionieri. Mentre Rufy affronta i Blugori, Bagy e Galdino lo abbandonano e si dirigono verso l'uscita. Durante la fuga, i due si imbattono in Bentham, che si dice sorpreso di vederli fuori dalle loro celle. Dopo averlo liberato, Bagy e Galdino proseguono nella loro fuga fino a quando gli piove addosso Minotauros, scagliato da Rufy. Il guardiano inizia così ad inseguirli, riconducendoli al terzo livello da Rufy e Bentham. In quest'occasione i quattro uniscono le forze per sconfiggere la guardia e Bagy sfodera la Magy ball con cui colpisce Minotauros. Il gruppo però precipita al quarto livello, dato che l'esplosione scaturita dall'arma di Bagy aveva fatto crollare nuovamente il pavimento.

Bagy e Galdino avviano un'evasione di massa dal secondo livello di Impel Down.

Poco dopo, mentre Rufy corre in cucina, Bagy e Galdino, sospettosi della scarsa sorveglianza, decidono di fuggire verso la scala che porta al terzo livello, sorvegliata da Hannyabal, il quale li sconfigge facilmente. Vengono però salvati da Bentham che li avvisa della sconfitta di Rufy da parte di Magellan e che necessita di aiuto. I tre, nel tentativo di salvare Rufy, raggiungono così il quinto livello e si imbattono nei lupi-soldato. Bagy e Galdino fuggono però terrorizzati lasciando Bentham solo ad affrontare i lupi.

Giunti al secondo livello, liberano tutti i prigionieri nel tentativo di una rivolta che avrebbe dovuto agevolare la loro fuga. Magellan però li raggiunge, sedando la rivolta e bloccando il passaggio che permette di raggiungere il primo livello. Poco dopo però, Barbanera toglie il veleno che blocca il passaggio per potere giungere al sesto livello. Bagy e gli altri evasi ne approfittano dirigendosi verso l'uscita. Giunti al primo livello, incontrano i guardiani demoniaci, ma vengono sconfitti da Rufy, Jinbe e Crocodile che, fuggiti dal sesto livello, riescono a raggiungere l'uscita.

Bagy, Crocodile, Das Bornes e Jinbe si dirigono verso una nave della Marina.

Mentre Rufy combatte con Magellan, i prigionieri notano che le navi della Marina che sarebbero servite per la fuga sono state fatte allontanare. Bagy, Das Bornes, Crocodile salgono allora su un pezzo del portone della prigione e grazie a Jinbe raggiungono una di esse, riuscendo alla fine a prenderne il controllo. Bagy viene così acclamato dai prigionieri che lo vedono impegnato in battaglia con due ex membri della Flotta dei sette, considerandolo un loro pari.

Una volta messi in salvo su una nave della Marina, scoprono che Bentham è rimasto indietro per permettere al gruppo di attraversare i cancelli della giustizia e si disperano per il suo sacrificio.

Saga di Marineford[]

Bagy assieme agli altri evasi di Impel Down giunge a Marineford.

Dopo l'evasione dalla prigione, Bagy apprende la notizia che la nave sulla quale si trova è diretta verso Marineford. Il clown, terrorizzato, afferma allora di preferire tornare indietro ad Impel Down. Quando poi scopre che Ace è figlio del suo ex capitano, rimane a bocca aperta. Quando un marine comunica tramite lumacofono che hanno scoperto il suo passato come membro della ciurma di Roger e il suo rapporto con l'imperatore Shanks, gli evasi di Impel Down cominciano a venerarlo. Tuttavia i personaggi più autorevoli presenti sulla nave non si lasciano ingannare, anzi, Ivankov indica Bagy come il più debole dei Pirati di Roger.

Forte della nuova popolarità acquisita, Bagy ferma la rivolta dei prigionieri che volevano andare in un luogo più sicuro e li convince a continuare il viaggio verso Marineford, dove potranno cogliere l'occasione unica di prendere la testa di Barbabianca. In seguito la nave viene investita dal maremoto causato dai poteri di quest'ultimo e poco dopo il mare viene congelato. Gli evasi notano di essere proprio sopra il campo di battaglia, così, dopo avere rotto il ghiaccio sottostante, tutti precipitano, raggiungendo così Marineford. Bagy cade in acqua assieme a Rufy, ma i due vengono salvati da Jinbe. Poco dopo viene riconosciuto da Barbabianca destando l'ammirazione degli evasi che lo avevano venerato in precedenza.

Bagy viene tagliato da Mihawk.

Durante le prime fasi della guerra, Bagy è terrorizzato ed esprime il desiderio di andarsene; i prigionieri però, fraintendono le sue parole, pensano che voglia attaccare l'ammiraglio Kizaru, confermando il loro sostegno e la loro ammirazione. Quando il grand'ammiraglio Sengoku rivela la parentela che lega Rufy a Dragon, Bagy è esterrefatto.

Poco dopo è usato da Rufy come scudo per ripararsi dal fendente di Drakul Mihawk; prova quindi a lanciare una Magy ball allo spadaccino, il quale la respinge e finisce per esplodergli addosso, senza gravi conseguenze. Successivamente Bagy e i suoi subordinati rubano una videolumacamera e trasmettono le imprese del pirata per accrescerne la popolarità. Il tutto spinge Sengoku a dare l'ordine ad Aokiji di congelarli per interrompere le immagini. In seguito viene scongelato dal magma incandescente di Akainu, che colpisce la baia. Il Clown poi giura vendetta all'ammiraglio, ottenendo la grande ammirazione degli evasi da Impel Down.

Quando Ace viene trafitto da Akainu, Bagy resta a bocca aperta, così come il resto dei presenti.[23] Nel momento in cui Barbabianca viene ucciso dalla ciurma di Barbanera, Bagy, terrorizzato, decide di andarsene, il tutto frainteso dai suoi nuovi seguaci, che lo considera un atto d'onore e rispetto nei confronti dell'imperatore.

Bagy afferra Rufy e Jinbe, portandoli in salvo.

Quando Crocodile, nel tentativo di salvare Rufy e Jinbe da Akainu, li getta in aria, Bagy, che stava fluttuando in aria per fuggire, li afferra involontariamente, così li trasporta fino a lanciargli verso il sottomarino dei Pirati Heart, evitando anche dei colpi da parte dell'ammiraglio Kizaru. Tutto questo lo rende sempre più un eroe agli occhi degli evasi.

Mentre Bagy si appresta alla fuga, Shanks irrompe sul campo di battaglia, promettendo al clown una mappa del tesoro se avesse riportato il cappello di paglia a Rufy; dopo averlo fatto però, Bagy scopre che non vi è nessuna mappa e che l'imperatore l'ha raggirato, come ai vecchi tempi, facendolo infuriare. I seguaci di Bagy, vedendo con che atteggiamento quest'ultimo si rivolge all'imperatore, si proclamano suoi seguaci a vita.

Saga dopo la guerra[]

Al ritorno di Bagy dalla guerra di Marineford, la sua ciurma piange di gioia e lui fa lo stesso. Successivamente accoglie gli evasi di Impel Down nel suo equipaggio. Mostra poi con orgoglio il braccialetto del capitano John, ricevuto da Rufy per averlo aiutato durante l'evasione.

In seguito, Bagy apprende dal giornale il ritorno di Rufy a Marineford. Poco dopo Galdino lo avvisa sconvolto della presenza di una lettera inviata dal Governo Mondiale, la quale si rivela essere un invito ufficiale a prendere parte della Flotta dei sette.

Salto temporale[]

Bagy entra a fare parte della Flotta dei sette e fonda un'organizzazione chiamata Bagy's Delivery costituita da pirati mercenari, i quali compiono numerose attività criminali senza ripercussioni da parte del Governo.

Saga di Zo[]

Mentre festeggia a Fanfaron con i suoi uomini, riceve la notizia che Hajrudin e gli altri quattro giganti non saranno più suoi alleati e la cosa lo spazientisce.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[]

Si infuria dopo che la ciurma di Hajrudin lo raggiunge per comunicargli di persona la decisione presa.

Saga del Paese di Wa[]

Come conseguenza di quanto stabilito al Reverie, la Flotta dei sette viene sciolta, rendendo tutti i pirati coinvolti nuovamente ricercati. Diverse navi della Marina approcciano Fanfaron per arrestare la ciurma di Bagy, il quale ordina di attaccare pianificando di fuggire approfittando della confusione.

In seguito alla sconfitta di Kaido e Big Mom, i posti vacanti negli imperatori vengono assegnati a Bagy e Rufy.

Prototipi per One Piece[]

All'inizio il suo nome sarebbe dovuto essere Boogie.

Differenze tra manga e anime[]

Passato[]

Durante lo scontro tra la sua ciurma e quella di Barbabianca, Bagy fu attaccato dalla sfera di Rakuyou.

Successivamente all'ingresso di Oden nella ciurma, l'equipaggio sbarcò a Mock Town. Il samurai prese tutto l'occorrente per preparare dell'oden senza pagare, per questo Bagy, Shanks e Gabin lo criticarono. Quando dei criminali attaccarono Oden sparandogli contro dei proiettili, i tre si prepararono ad affrontarli, ma i nemici lanciarono una bomba a mano che scoppiò davanti ai piedi del samurai. Bagy vide che Oden non ne risentì ed andò all'attacco.[24]

Dopo essere giunti a Skypiea, lui, Oden e Shanks furono inseguiti da Nola nell'Upper Yard. Nel manga, i due apprendisti litigarono su quale fosse il più freddo fra il polo nord e il polo sud nei pressi di Water Seven, mentre nell'anime si trovavano in mare aperto.[25]

Viene mostrato il momento in cui Bagy iniziò a sentirsi male e in seguito è stata estesa la discussione in cui insistette di volere raggiungere l'ultima isola della Rotta Maggiore.[26]

In seguito, mentre stava mangiando, Shanks lo raggiunse per informarlo che il resto dell'equipaggio era tornato a riprenderli.[27]

Saga di Orange[]

Nel manga, quando Bagy fraintende ciò che un suo sottoposto gli dice, capendo che ha detto qualcosa a proposito del suo naso, scatena la sua ira afferrandolo al collo e uccidendolo usando una palla di cannone; nell'anime invece lo risparmia.[28]

Saga di Rogue Town[]

Nell'anime, Bagy è stato informato della presenza di Rufy a Rogue Town prima rispetto al manga. Mentre Bagy e il suo equipaggio si trovano in un bar infatti, Moji entra per informare il clown di avere visto Rufy volare in cielo.

Saga di Impel Down[]

Nell'anime, le vicende di Bagy nella prigione sono notevolmente estese.

Mentre scappano nel secondo livello della prigione, Bagy e Rufy incontrano un esemplare di ippopotamo dalla bocca gigante, che mangia il busto e le braccia del clown, e poi insegue i due fuggitivi, sfondando anche alcune pareti. Bagy però lo neutralizza stringendogli l'ugola con la porzione di corpo che si trova nell'animale, tornandovi poi in possesso. Un esemplare di mantide gigante attacca poi i due pirati, tranciando i più parti il clown, ma rimane poi incastrato con le falci sul pavimento.

Successivamente, Galdino crea anche dei trampoli di cera per sé e per il clown in modo da difendersi dai lupi-soldato del quinto livello.

Nell'anime, a differenza del manga, l'attacco di Bagy e Galdino ad Hannyabal viene mostrato e durante la loro fuga, i due si imbattono nella sfinge. In seguito ripensano ai pericoli corsi per ritornare al secondo livello.

Viene mostrata anche la scena di come il muro di veleno creato da Magellan viene rimosso da Teach e in seguito gli evasi, che non avevano assistito alla cosa, attribuiscono l'accaduto agli insulti rivolti in precedenza da Bagy, che prima si stupisce, ma poi si esalta.

Saga di Marineford[]

La nave che trasporta gli evasi di Impel Down viene dapprima spinta indietro e poi trascinata in avanti dal movimento delle acque provocato in precedenza dai poteri di Barbabianca. L'imbarcazione, inoltre, viene raggiunta da una delle onde.

Nell'anime, è meno desideroso di ottenere la testa di Barbabianca e le vicende di Bagy e dei suoi seguaci sono estese e con più scene comiche. Durante lo scontro tra Barbabianca e Barbanera cerca delle scuse per motivare il fatto che non abbia intenzione di attaccare l'imperatore.

Saga dopo la guerra[]

Nell'anime, Bagy e Albida commentano le azioni di Rufy.

Speciale TV 8[]

Bagy e altri membri del Bagy's Delivery si dirigono a bordo della Big Top a Marineford per rispondere alla convocazione della Flotta dei sette. Poco prima di giungere a destinazione, si imbattono nella Groseade, su cui Rufy ed Hancock stanno combattendo contro i Pirati di World. Inoltre vedono che anche Mihawk e Perona stanno osservando cosa accade da un'imbarcazione.

A quel punto, Bagy ordina ai suoi uomini di avvisare la Marina; dato che Galdino ha capito che tale mossa serve qualora le cose dovessero mettersi male, i due sogghignano assieme. Bagy dice poi all'equipaggio di salire a bordo della nave nemica. Qui vedono Byrnndi World avere la meglio su Rufy, ma Bagy ordina al suo equipaggio di rimetterlo in sesto, così gli mettono delle bende per bloccare l'emorragia. Dato che il ragazzo non si sveglia, Bagy lo schiaffeggia, finché non riprende conoscenza e corre in cerca di World.

Galdino crea un muro di cera come difesa.

In seguito, i pirati si imbattono in Gairam, che usa i suoi poteri per scagliare contro di loro dei cubi ottenuti dalle spesse pareti della nave, tra i quali aveva in precedenza incastrato Rufy. Bagy, credendo che il ragazzo avesse già sconfitto World, si preoccupa, ma incoraggiato dai suoi uomini, gli dice di andare in cerca di quest'ultimo e che ci penserà lui ad affrontare Gairam. Il membro dei Pirati di World crea un cubo di aria compressa che scaglia contro di loro, ma Galdino usa la sua cera per difendere la ciurma; tuttavia l'avversario trasforma quest'ultima in piccoli cubi che colpiscono l'ex membro della Baroque Works, che cade al suolo.

Bagy viene rinchiuso in un cubo.

Gairam raggiunge i fuggitivi e rinchiude Bagy in un cubo, il quale evita altri scagliatigli contro salendoci sempre sopra, finché si trova su una pila di cubi. Bagy si libera grazie ai suoi poteri, ma Gairam blocca parte del suo corpo. Decide così di usare una Magy ball per riprenderselo e il fumo dell'esplosione fa si che il gruppo, ad eccezione di Kabaji, Galdino e Moji, non veda l'arrivo di Boa Hancock che colpisce il nemico, sconfiggendolo. La donna chiede dove sia Rufy, così Bagy e Galdino, impauriti, glielo indicato. Quando il fumo si dirada, il resto del gruppo festeggia la vittoria di Bagy.

L'equipaggio esce sul ponte della nave e vede la Flotta della Marina, così i pirati si sbracciano affinché li recuperino, tuttavia la Groseade diventa l'obiettivo delle cannonate e dei pugni lavici di Sakazuki. A quel punto, il gruppo ritorna sulla Big Top a nuoto, tranne Bagy che in volo trasporta Galdino, e si allontana.

Il giornale riporta poi la notizia che il clown ha dato un contributo fondamentale per sconfiggere World.

Saga di Dressrosa[]

Bagy sostiene che diventerà un imperatore e successivamente il re dei pirati.

Film 14[]

Bagy arriva in ritardo alla Fiera Mondiale Pirata e, vedendo Law ferito, lo attacca, ma quest'ultimo utilizza i suoi poteri per salire sulla Thousand Sunny. Raggiunta l'isola emersa da Delta, Bagy approfitta degli scontri per impossessarsi per primo del tesoro di Roger, incluso uno scrigno contenente l'Eternal Pose per Raftel. A causa di una nave piena di esplosivi, precipita assieme all'isola e perde lo scrigno.

Bagy tenta di fuggire dal Buster Call ordinato per distruggere Delta, ma si imbatte in Sentomaru e viene poi fulminato da Zeus. Decide così di togliersi il travestimento per essere meno appariscente. Incontra per caso Smoker, che lo costringe a rivelare l'esistenza dell'Eternal Pose per Raftel. Boa Hancock poi lo soccorre confondendolo per Rufy, ma lo colpisce con un calcio in faccia dopo avere capito l'errore.

Dopo che Smoker e Sabo staccano un braccio del colosso formato da Douglas Bullet, Bagy rischia di essere schiacciato, ma Lucci lo salva. Vede poi Rufy distruggere il colosso e sconfiggere Bullet. Dopodiché, lascia l'isola con la sua ciurma.

Curiosità[]

I capelli di Bagy.

  • Un fan ha chiesto se le code di cavallo che escono dal suo capello fossero i suoi veri capelli o delle decorazioni. Oda ha confermato la prima opzione mostrando un'immagine.[29]
  • Nel manga è quasi sempre disegnato con la bocca aperta.[5]
  • A proposito della discussione tra Shanks e Bagy su quale dei poli fosse il più freddo, Oda ha confermato che tecnicamente Shanks aveva ragione,[30] oltre che essa è durata a lungo.[4]
  • La sua risata tipica è "njyah ah ah ah ah!".
  • Nei primi 80 volumi ha rimproverato qualcuno per 57 volte.[31]
  • Il suo cibo preferito sono gli hot dog.[4]
  • Nei flashback relativi al suo passato con Oden, ha un aspetto meno maturo rispetto ad altri ambientati precedentemente; ciò si nota soprattutto nell'anime, laddove la sua voce appare più infantile nei flashback della saga del Paese di Wa mentre è uguale a quella che ha da adulto nei flashback precedenti.
  • Bagy ha ispirato il nome di un gene della mosca Drosophila melanogaster scoperto nel 2020: il Baramicin A, che produce una proteina che si divide in più parti come gli effetti del frutto Puzzle Puzzle.[32]
  • L'animale che lo rappresenta è il panda.[4]

Note

  1. Vol. 80capitolo 803 ed episodio 752.
  2. SBS del volume 60.
  3. SBS del volume 84.
  4. 4,0 4,1 4,2 4,3 4,4 4,5 One Piece Vivre Card.
  5. 5,0 5,1 SBS del volume 6, un fan chiede a Oda di disegnare Bagy con le labbra serrate almeno una volta, in quanto nel manga non era mai apparso con la bocca chiusa.
  6. Vol. 2capitolo 11 ed episodio 5, Bagy lo chiede ai suoi sottoposti
  7. Vol. 2capitolo 15 ed episodio 6, Bagy lo chiede a Barboncino.
  8. 8,0 8,1 8,2 8,3 Vol. 3capitolo 19 ed episodio 8, Bagy ricorda alcuni suoi momenti insieme a Shanks.
  9. 9,0 9,1 Vol. 0capitolo 0 ed episodio 0.
  10. Vol. 45capitolo 434 ed episodio 316, Shanks e Barbabianca parlano dei vecchi tempi.
  11. Vol. 59capitolo 580 ed episodio 489, Bagy incontra Shanks.
  12. Vol. 1capitolo 8 ed episodio 5, uno dei Domingos lo afferma.
  13. Vol. 7capitolo 55 ed episodio 47.
  14. Vol. 6capitolo 51 ed episodio 46.
  15. Vol. 12capitolo 100 ed episodio 53.
  16. Vol. 2capitolo 11 ed episodio 5.
  17. 17,0 17,1 Vol. 3capitolo 21 ed episodio 8, Nami lo rivela.
  18. 18,0 18,1 Vol. 2capitolo 9 ed episodio 5, Nami lo rivela a Rufy.
  19. Vol. 96capitolo 967 ed episodio 968.
  20. Vol. 80capitolo 801 ed episodio 746, Do Flamingo lo afferma parlando a Tsuru.
  21. SBS del volume 54, sul giornale che Gloriosa sta leggendo appare la notizia.
  22. Vol. 54capitolo 527 ed episodio 424, Bagy lo rivela a Rufy ad Impel Down.
  23. Vol. 59capitolo 574 ed episodio 483.
  24. Episodio 966.
  25. Episodio 967.
  26. Episodio 968.
  27. Episodio 969.
  28. Episodio 5.
  29. SBS del volume 4.
  30. SBS del volume 8.
  31. SBS del volume 81.
  32. [1] - ultima consultazione: non disponibile.

Navigazione[]

Advertisement