Bartolomeo è il capitano dei Pirati Barto club, una supernova e il comandante della seconda divisione della Grande flotta di Cappello di paglia.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo è un uomo magro ma muscoloso. Ha dei capelli verdi pettinati verso l'alto ed è senza sopracciglia. I suoi denti sono affilati ed ha un piercing giallo a forma di anello attaccato al setto nasale. Ha inoltre tatuate due linee blu scuro sotto l'occhio destro che curvano verso il suo orecchio.

Ha un tatuaggio blu sul petto dalla forma di un anello con un'apertura sulla parte superiore, le ali sui lati e lunghe zanne sul fondo. Indossa una giacca fucsia con una striscia bianca che scende verso ogni manica e un colletto piumato. Ha una catena bordeaux attaccata alla cintura e possiede un pugnale infilato nella parte anteriore dei suoi pantaloni a scacchi rossi e gialli. Indossa inoltre degli stivali neri.

Quando era ancora un boss mafioso sfoggiava una giacca lunga e gialla a strisce verticali rosse con una pelliccia beige attorno al collo. Aveva anche dei pantaloni marroni e portava i capelli all'indietro.

Da bambino Bartolomeo aveva i capelli più corti ed erano a forma di spine; indossava una maglietta senza maniche a scacchi, pantaloni corti bianchi, scarpe nere e una cintura.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo è piuttosto volgare e rilassato in molte occasioni, come durante gli scontri del blocco B, in cui si sdraia sui fianchi a guardare la battaglia per poi urinare fuori dal ring di fronte a tutti gli spettatori. Il suo atteggiamento generale e la mancanza di raffinatezza lo rendono molto impopolare tra il pubblico, che lo fischia per ogni cosa egli faccia.

È molto provocatorio, tanto da schernire indistintamente la folla così come i suoi avversari in maniera molto disinvolta. Quando cerca di rimanere freddo, tuttavia, può irritarsi se provocato, come quando il pubblico l'ha insultato e lui per ripicca ha tirato una bomba finta per spaventarli. Bartolomeo non si cura di ciò che pensano gli altri di lui ed ama deridere i suoi avversari fingendo di avere paura quando stanno per attaccarlo per poi rivelare il suo frutto del diavolo e rendere i loro colpi nulli.

Tuttavia sembra preoccuparsi per il suo equipaggio, dato che ha violentemente picchiato Maynard per quello che aveva fatto a Gambia. A parte questo, si è fatto una pessima reputazione per la violenza con cui ha ucciso numerosi civili innocenti. A dimostrazione della sua violenza, non si fa alcun problema a tagliare singole parti del corpo di un nemico, come il mignolo o la lingua.[4] Nonostante la sua natura così distruttiva, può trattenersi entro un certo limite per seguire le norme del colosseo delle corride. Il suo atteggiamento rilassato non gli impedisce poi di provare shock o paura nel sapere che Rufy è nei dintorni.

Bartolomeo ha dimostrato di essere un uomo d'onore quando ha salvato Bellamy dall'attacco di Dellinger.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Ciurma[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo tiene molto alla sua ciurma e si preoccupa molto per i suoi compagni, come visto con Gambia.

Monkey D. Rufy[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo diventa fan dei Pirati di Cappello di paglia.

Bartolomeo prova un immenso rispetto nei confronti di Monkey D. Rufy. A Rogue Town, dopo avere assistito alla miracolosa sopravvivenza del ragazzo ad un tentativo di esecuzione nei suoi confronti, ha iniziato ad adorare Rufy come un eroe e ha seguito ogni impresa della sua ciurma da quel momento in poi. Il suo rispetto per Cappello di paglia è così profondo che quando sente delle persone parlare male del suo idolo le attacca, come quando schiaccia contro il muro con una barriera un uomo che stava deridendo il tentativo fallito di Rufy di salvare Portuguese D. Ace a Marineford, per poi tagliargli la lingua. Bartolomeo inoltre prova una certa timidezza nell'avvicinarsi a Cappello di paglia. Il suo rispetto si estende anche a tutti gli altri membri della ciurma, essendosi emozionato non poco nel vedere Zoro fuori dal colosseo delle corride. Quando si ritrova faccia a faccia con Rufy per la prima volta, urla di gioia e gli rivela di essersi iscritto al torneo per regalargli il frutto Foco Foco.

Bartolomeo emozionato di vedere Rufy.

Quando ha incontrato Rufy per la prima volta, è riuscito a malapena a parlare ed è svenuto più volte. Alla fine però ha ottenuto il coraggio di parlargli, anche se non era in grado di guardarlo negli occhi senza rischiare lo svenimento. Quando Sabo si è avvicinato a Rufy dicendo che nessuno di loro avrebbe vinto il Foco Foco, Bartolomeo si è arrabbiato dimostrando che è disposto a qualsiasi cosa pur di lottare per il futuro re dei pirati. Alla fine della battaglia a Dressrosa Bartolomeo diventa uno dei comandanti della Grande flotta di Cappello di paglia.

Cavendish[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo tiene in grande considerazione Cavendish in quanto è un pirata famoso, tuttavia quando quest'ultimo ha detto che avrebbe ucciso Rufy, Bartolomeo si è infuriato dichiarando che non sarebbe morto per mano sua. Dopo che entrambi rimangono intrappolati nella "gabbia per uccelli", Bartolomeo e Cavendish decidono di collaborare per sconfiggere i Pirati di Donquijote.

I due hanno una rivalità che è molto simile a quella che esiste tra Sanji e Zoro. Mentre stavano combattendo come una squadra contro Gladius hanno dimostrato di sopportarsi poco, al punto che Bartolomeo ha ammesso che non gliene importa nulla di lui. Al termine della lotta dichiara di non volere mai più collaborarci.

Bellamy[modifica | modifica sorgente]

I due inizialmente erano avversari nel blocco B e Bartolomeo sembrava godere quando Bellamy era a terra sanguinante. Tuttavia quando a Dellinger è stato ordinato di uccidere quest'ultimo, Bartolomeo lo ha protetto con la sua barriera fino a quando l'avversario non se n'è andato. Quando Bellamy gli ha chiesto come mai l'avesse salvato, Bartolomeo gli ha risposto che i due ormai erano amici dopo avere combattuto sullo stesso campo di battaglia e che non l'avrebbe lasciato morire senza aiutarlo.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Il manifesto della sua taglia.

Come capitano dei Pirati Barto club, Bartolomeo ha autorità su tutti i membri della sua ciurma. In qualità di supernova,[5] è considerato dal Governo Mondiale uno dei più pericolosi pirati emergenti, come dimostra anche la sua taglia di 200.000.000 Simbolo Berry.png. Prima di iniziare la sua carriera da pirata, Bartolomeo era inoltre un malavitoso molto conosciuto per avere il controllo su oltre centocinquanta città.

Si è dimostrato abbastanza forte da sconfiggere Maynard, un viceammiraglio della Marina,[5] e da vincere il blocco B del torneo di Dressrosa con il minimo sforzo, nonostante la presenza di individui del calibro di Hack, un rivoluzionario esperto nell'utilizzo del karate degli uomini-pesce, Elizabello II e Bellamy, un pirata con una taglia di ben 195.000.000 Simbolo Berry.png.[6] Inoltre è riuscito a sconfiggere in uno scontro singolo Gladius, uno degli ufficiali dei Pirati di Donquijote.[7]

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Ha dimostrato di avere una grande resistenza, riuscendo a resistere ad una massiccia esplosione di Gladius nonostante la distanza ravvicinata. Al termine di essa inoltre, Bartolomeo aveva ancora la forza necessaria per sconfiggere il membro dei Pirati di Donquijote.[7]

Anche senza l'utilizzo dei suoi poteri, Bartolomeo possiede una discreta forza fisica, avendo con un calcio abbattuto Hack, nonostante essendo un uomo-pesce la sua forza fosse dieci volte superiore a quella di un comune umano sulla terraferma.

Frutto del diavolo[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Barri Barri

Bartolomeo utilizza i poteri del frutto Barri Barri.

Bartolomeo ha mangiato il frutto del diavolo Barri Barri di tipo Paramisha, che gli permette di creare delle barriere difensive attorno a sé. Le barriere sono molto resistenti, in grado di fermare attacchi di individui potenti come Hack e Bellamy, danneggiando a loro volta i nemici. Le barriere che può creare sono talmente resistenti da essere riuscite a bloccare lo speciale pugno di Elizabello II. Fino ad ora infatti, nessun attacco è stato abbastanza potente da poter scalfire la barriera, nemmeno la gabbia per uccelli di Do Flamingo.

Bartolomeo può anche usare le sue barriere per attaccare i nemici: lo ha dimostrato usando una di esse per colpire Elizabello II e sconfiggerlo, oppure quando ha ricoperto il suo pugno con una barriera a forma di sfera per aumentare i danni del suo colpo. Le barriere possono anche essere modellate secondo il volere dell'utilizzatore, che può trasformarle in scalini oppure in armi con cui difendersi ed attaccare. La superficie che Bartolomeo può coprire con la sua barriera è tuttavia limitata e ne può creare solo una alla volta.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo porta sempre con sé un pugnale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo crebbe in campagna con altri bambini con i quali frequentava spesso il negozio di dolci di un'anziana, che dava sempre loro il suo sostegno. Divennero poi un piccolo gruppo di teppisti, che nel tempo si trasformò in una grande gang.[8]

Saga di Rogue Town[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo è un boss malavitoso che vive a Rogue Town e che controlla centocinquanta città. Quando assiste al modo con cui Rufy si salva da Bagy sul patibolo della piazza principale, inizia a seguire le imprese del pirata e della sua ciurma.

Saga di Marineford[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo assiste alla guerra per la supremazia da Rogue Town, rimanendo sbalordito dall'impresa compiuta da Rufy.

Salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo decide di salpare per diventare un pirata a seguito delle gesta di Cappello di paglia, portando con sé i migliori membri della sua gang.[8]

Un anno dopo diventa famoso per le uccisioni di numerosi civili, oltre a divenire una supernova. Entra poi nel Nuovo Mondo.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo si iscrive al torneo per vincere il frutto Foco Foco e in seguito donarlo a Rufy. Viene inserito nel blocco B. Dopo che Gambia viene sconfitto da Maynard, Bartolomeo sconfigge a sua volta quest'ultimo.

Bartolomeo sconfigge Elizabello II e vince il blocco B.

Poco dopo essere entrato sul ring, schernisce il pubblico e poi lancia quella che sembra essere una bomba verso quest'ultimo, spaventandolo e generando il panico. Essa però si rivela essere una semplice palla nera. Mentre infuriano le battaglie, Bartolomeo rimane in disparte ad osservarle con svogliatezza. In seguito comincia tranquillamente ad urinare su un lato del ring. Hack, irritato per questo suo comportamento, tenta di attaccarlo col karate degli uomini-pesce, ma Bartolomeo lo blocca con una barriera creata tramite il suo frutto che ferisce la mano del rivoluzionario. Bartolomeo poi lo sconfigge con un calcio.

Subito dopo affronta Bellamy, il quale finisce per subire danni ogni volta che tenta di attaccarlo proprio come Hack. Pur non avendo il sopravvento, Bellamy riesce comunque ad afferrarlo alla spalla; tuttavia, in quell'istante Elizabello II scaglia il suo leggendario pugno che apparentemente mette fuori combattimento ogni gladiatore nell'arena. Bartolomeo è però rimasto in piedi grazie alla protezione di una barriera, che scaglia poi contro Elizabello II, sconfiggendolo. Viene così proclamato vincitore del blocco B, con grande dispiacere del pubblico.

Mentre i combattenti feriti vengono portati in infermeria, Bartolomeo si imbatte in Bellamy e Lucy e a distanza sente il primo chiamare il suo interlocutore "Cappello di paglia", rimanendo sorpreso nello scoprire la vera identità del gladiatore. Mentre Cavendish cerca di uccidere Rufy dopo la conclusione del blocco C, Bartolomeo assiste a tutto da lontano, troppo timido per avvicinarsi al suo idolo.

Bartolomeo impedisce a Dellinger di uccidere Bellamy.

Durante il blocco D, Bartolomeo vede Zoro e Kin'emon fuori dal colosseo delle corride e si emoziona riconoscendo lo spadaccino, offrendosi di rintracciare il suo capitano in cambio di un autografo e ci riesce quando Rufy esce dalla zona riservata ai gladiatori prigionieri. Dopo averlo accompagnato dai suoi due amici, Bartolomeo si allontana.

Quando Bellamy sta per essere ucciso da Dellinger, Bartolomeo interviene in sua difesa e lo protegge con una barriera facendo infuriare il membro dei Pirati di Donquijote che, non potendo portare a termine il suo compito, si allontana dopo essere stato chiamato da Diamante, giurando che entrambi non sarebbero usciti vivi da Dressrosa. Bartolomeo poi offre il suo aiuto a Bellamy per portarlo in infermeria e quando gli chiede il motivo lui gli risponde che ormai sono diventati amici e che non l'avrebbe lasciato morire. Durante il tragitto, i due incrociano Rufy mentre sta cercando una via d'uscita per lasciare il colosseo delle corride. Poco dopo assiste alla conversazione tra quest'ultimo e Sabo.

Bartolomeo protegge Rebecca da Diamante.

Quando la finale inizia, Bartolomeo entra nell'arena insieme agli altri contendenti. Più tardi, dopo che Rebecca viene colpita da Diamante, Sabo chiede a Bartolomeo di proteggerla. Mentre Diamante schernisce Rebecca, Bartolomeo lo tiene lontano da lei usando una delle sue barriere. Quando Sabo distrugge l'arena, Bartolomeo precipita nel porto sotterraneo.

Per proteggersi il pirata utilizza una delle sue barriere e subito dopo si ricongiunge con Sabo. Poco dopo rimane intrappolato sull'isola dalla "gabbia per uccelli" di Do Flamingo insieme agli altri presenti nel regno. Dopo avere espresso gioia nell'incontrare Robin e Usop, Bartolomeo assiste all'annuncio di Do Flamingo e della sua lista nera che comprende anche Robin, Usop e Sabo. Quando i seguaci di Usop gli si rivoltano contro, Bartolomeo usa le sue barriere per trattenerli e fugge in superficie insieme agli altri raggiungendo il colosseo delle corride ed arrivando in cima alla montagna dove prima si trovava il palazzo reale dove incontrano Riku Dold III, Viola e Tank Lepanto.

Bartolomeo rimane sorpreso di sapere che Rufy è già andato da Do Flamingo e quando Rebecca si offre di consegnare la chiave delle manette di Law a Rufy Bartolomeo si offre di accompagnarla. A quel punto Robin contatta Rufy tramite lumacofono e così Bartolomeo, Robin, Rebecca e Leo si accordano con lui per incontrarlo al campo di girasoli situato al quarto livello del nuovo altopiano reale. I tre pirati iniziano a planare verso il campo grazie alla squadra Yellow Kab dei nani. Tuttavia quando sono quasi arrivati vengono intercettati da Gladius che utilizzando i suoi poteri riesce a far precipitare sia Bartolomeo che Robin fino al quarto livello dove si trovano a fronteggiare i giocattoli-schiaccianoci.

Bartolomeo sconfigge Gladius.

Qui Bartolomeo e Robin intimano al gruppo composto da Rufy, Law, Cavendish e Kyros di proseguire mentre loro si occupano di Gladius e dei giocattoli. Bartolomeo modella una delle sue barriere creando una scala in modo che Rufy e Law possano arrivare al quarto livello e quando Gladius cerca di attaccare Cappello di paglia con una sfera esplosiva Bartolomeo, avendo attiva una barriera, usa il suo corpo come scudo. Dopodiché inizia a combattere contro Gladius ed i giocattoli.

Più tardi Bartolomeo utilizza i suoi poteri per difendere Robin dagli uomini di Do Flamingo e permetterle di raggiungere il palazzo reale. Rimane spaventato quando Cavallo Bianco, la seconda personalità di Cavendish, tenta di attaccarlo, ma essendo protetto dalle sue barriere cambia obiettivo puntando a Robin.

Mentre Cavendish lotta contro la sua seconda personalità, Gladius cerca di fare esplodere il muro su cui si trovano il pirata e Robin e Bartolomeo, per salvare la ragazza, decide di rinchiudere se stesso e Gladius in una barriera e di farlo esplodere tagliandogli la gola, tuttavia il piano riesce a metà perché lo fa esplodere ferendolo alla spalla. Quando il muro esplode Cavendish, controllando parte di Cavallo Bianco, conduce Robin al quarto livello e Bartolomeo approfitta della distrazione di Gladius dovuta a ciò per sconfiggerlo colpendolo alla testa con un pugno potenziato da una sua barriera.

Durante la battaglia finale tra Rufy e Do Flamingo, Bartolomeo crea su richiesta di Cavendish una barriera a forma di scala per permettere a Robin, Kyros, Rebecca, Leo, Kab e Manshelly di scendere dal campo di girasoli. Sceso al secondo livello Bartolomeo aiuta a mettere al sicuro chi è svenuto durante la battaglia. Dopo che Bartolomeo e gli altri gladiatori sono stati guariti dai poteri di Manshelly, attaccano tutti insieme gli uomini di Do Flamingo che stanno presidiando il nuovo altopiano reale e poi si recano a Sebio nel tentativo di bloccare la "gabbia per uccelli" sfruttando una barriera di Bartolomeo, riuscendo a fermarla per un momento. Alla fine la gabbia si dissolve quando Rufy sconfigge Do Flamingo.

Bartolomeo e altri sei comandanti fondano la Grande flotta di Cappello di paglia.

Dopo tre giorni di riposo al palazzo reale, Bartolomeo scopre che la sua taglia è salita a 200.000.000 Simbolo Berry.png. Raggiunge poi la casa di Kyros per avvertire i Pirati di Cappello di paglia, Law, i samurai di Paese di Wa e Bellamy che la Marina ha deciso di muoversi e così si offre di accompagnarli fino alle navi al porto. Qui vengono raggiunti da Fujitora che solleva le macerie di Dressrosa con i suoi poteri costringendoli a salire sulla nave per scappare. Dopo avere impedito a Rufy ed a Zoro di battersi con l'ammiraglio, Bartolomeo e gli altri raggiungono la Yonta Maria. Qui i Pirati Barto club, nonostante il rifiuto di Rufy, diventano uno dei sette gruppi a fondare la Grande flotta di Cappello di paglia. Dopo di ciò Bartolomeo festeggia insieme agli altri la vittoria sui Pirati di Donquijote; infine prende un pezzo della Vivre Card di Rufy per aiutarlo qualora ce ne fosse bisogno.

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere salpati da Dressrosa, Bartolomeo e la sua ciurma accompagnano i Pirati di Cappello di paglia, Law e i samurai fino a Zo con la loro nave. Una settimana dopo, raggiunto Zunisha, i Pirati Barto club lasciano tutti sulla Thousand Sunny e poi se ne vanno promettendo di correre in loro aiuto in caso di bisogno.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo e la sua ciurma continuano le loro scorribande nel Nuovo Mondo e sbarcano su un'isola. Qui il pirata sconfigge un criminale e poi inizia a vendere gadget della ciurma di Cappello di paglia alla popolazione. Scopre poi che tale isola è protetta da Shanks, ma non si preoccupa, tanto da bruciarne il vessillo.

Saga del Reverie[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo, entusiasta, viene intervistato dopo che le ultime notizie sulle recenti imprese di Rufy hanno accostato il nome di quest'ultimo a quelli dei quattro imperatori.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo e Desire da giovani.

Bartolomeo e Desire trascorsero l'infanzia insieme a Rogue Town.

Nel manga, mentre Bartolomeo osservava i manifesti delle taglie dei Pirati di Cappello di Paglia, disse al suo subordinato di gettare via il dito di un nemico, mentre nell'anime gli ordinò di gettare alcuni soldati sconfitti in acqua.

Saga di Lovoon[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo imita le mosse di Rufy.[9]

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Trova Gambia e gli parla nonostante sia privo di sensi. In seguito viene mostrato il dialogo e la lotta contro Maynard.

Appena entra sul ring, il pubblico gli lancia contro della spazzatura e viene omessa la scena in cui Bartolomeo si infila il mignolo nel naso. Il suo duello contro Bellamy è allungato e quando poi minaccia l'uomo che ha deriso Rufy per non essere riuscito a salvare Ace, nel manga gli taglia la lingua mentre nell'anime si limita a schiacciarlo contro la parete con la sua barriera.

Il dialogo tra lui e Zoro è allungato e all'inizio lo spadaccino nega la sua identità. In seguito, mentre cerca Rufy, Bartolomeo pensa anche alla possibilità di incontrare gli altri membri della ciurma. Si reca anche nell'infermeria per vedere se Cappello di paglia si trovi lì e qui si imbatte nei combattenti sconfitti, che deride per un po' prima di allontanarsi. Subito dopo avere visto Rufy, Bartolomeo se lo immagina mentre lo ringrazia, ma in realtà egli passa oltre e Bartolomeo urla il suo nome per attirare la sua attenzione. Viene anche mostrata la scena in cui Bartolomeo accompagna Rufy da Zoro.

Viene mostrato il momento in cui Bartolomeo interviene in soccorso di Bellamy. In seguito elogia Sabo per essere stato in grado di vedere cosa è successo nel blocco D. Inoltre, nel manga, quando Rebecca si imbatte in lui e Sabo, loro si trovano in una stanza piena di gente, mentre nell'anime li incontra in un corridoio vuoto. Viene anche mostrato l'ordine in cui i finalisti salgono sul ring: Bartolomeo è il secondo. Usa poi le sue barriere per difendersi da un pesce guerriero boss.

Prima di raggiungere la cima dell'altopiano, Bartolomeo mostra eccitazione. Una volta arrivato, cerca Rufy prima di capire che non è più lì. Poco dopo piange lacrime di gioia nel risentire raccontare l'impresa di Usop.

Mentre si dirige al campo di girasoli, il suo gruppo viene attaccato e Bartolomeo minaccia gli aggressori di urinare loro addosso. Viene anche sottolineato il fatto che quest'ultimo non può usare le sue barriere senza incrociare le dita.

Bartolomeo fantastica di incontrare Rufy al campo di girasoli e quando lo vede al terzo livello, ammira il Gear Second di quest'ultimo. Qui, le scene in cui assieme a Robin si difende da Cavallo Bianco sono allungate.[10]

Cavendish colpisce la barriera di Bartolomeo con la spada perché quest'ultimo non intende farlo entrare al suo interno.[11] Cavallo Bianco cerca poi di colpirlo molte più volte e Bartolomeo lo deride. Quando Cavallo Bianco attacca Robin, Bartolomeo cerca di fermarlo. Inoltre quando Cavendish colpisce Bartolomeo, quest'ultimo viene steso.[12]

Bartolomeo ha la bava alla bocca dopo avere visto Zoro sconfiggere Pica.[13]

Quando Cavendish gli chiede di creare una scala con le sue barriere, Bartolomeo si rifiuta di farlo finché Cavendish non sostiene che sia per difendere Robin. Quando ripensa alla vittoria di Zoro contro Pica, non ha nuovamente la bava alla bocca.[14]

Poco dopo Bartolomeo ammira il Gear Fourth e ne parla con Kyros.[15] Viene poi chiaramente mostrato che usa il Barri Barri Pistol contro un nemico che indossa una maschera.[16]

Viene mostrata la sua reazione quando sente che Rufy ha promesso di sconfiggere Do Flamingo con un colpo.[17] Bartolomeo ha un'ulteriore reazione alla vittoria del ragazzo.[18] Mentre è assieme ad Usop e Robin, vengono raggiunti da Zoro, Franky e i samurai.[19] Viene inoltre mostrato che è Bartolomeo ad incatenare Cavendish per evitare che si manifesti la sua seconda personalità.[20]

Nell'anime la sua reazione viene mostrata prima dell'attacco iniziale di Rufy a Issho anziché dopo.[21] Poi, sulla Yonta Maria, versa il sakè nelle varie tazze.[22]

Saga di Silver Mine[modifica | modifica sorgente]

Al calare della notte, tutti coloro che si trovano sulla nave si addormentano. Rufy si sveglia per procurarsi del cibo e Bartolomeo lo segue, volendo assisterlo in qualsiasi cosa. Improvvisamente, Rufy afferra un pezzo di carne che transita sopra il ponte della nave e Bartolomeo si aggrappa a lui, così i due vengono presi in ostaggio da alcuni membri dell'Alleanza dei pirati d'argento.

Vengono portati a Silver Mine dove a Bartolomeo vengono incollate le mani su un piccone per impedirgli di usare i suoi poteri e per estrarre argento dalla miniera. Più tardi, Bartolomeo riesce a fuggire e salva Rufy, il quale era stato imprigionato in una sfera d'argento, e cerca di liberarlo a colpi di piccone. Tuttavia Desire glielo rompe; Bartolomeo rimane stupito nel vedere una sua vecchia amica di infanzia. Quest'ultima gli concede di risparmiargli la vita in cambio di quella di Cappello di paglia, ma lui si rifiuta e affronta i nemici. Rufy lo aiuta travolgendone alcuni con la sfera in cui è bloccato e i due fuggono dalla sala iniziando a girovagare per la fortezza, venendo inseguiti. Poco dopo essere giunti all'esterno, Desire spara contro di loro molte cannonate, ma senza colpirli, finché, a causa delle esplosioni, non si apre una voragine in cui precipitano tutti e tre.

Qui vengono attaccati da Aveyron e per sfuggirgli precipitano nuovamente in un pozzo. Bartolomeo e Desire ricominciano a litigare e la donna lo definisce "traditore" perché ha infranto la sua promessa di lasciare il mare orientale assieme a lei. Gli racconta quindi cosa accade dopo essere salpata da Rogue Town, di quando fu sconfitta e del suo incontro con il suo salvatore, Bill.

Il racconto viene interrotto dall'arrivo di alcuni minatori che liberano Bartolomeo dalla colla che gli impedisce di attivare il suo potere. Queste persone sono ex compagni di Bill che lo hanno deluso e che egli ha gettato nel sottosuolo per farli lavorare nella miniera. A quel punto Aveyron torna all'attacco e Bartolomeo lo combatte assieme ad Desire finché l'avversario scorge Rufy e decide di attaccarlo trafiggendo la sfera che lo contiene con una speciale trivella.

Ciò permette però a Rufy di liberarsi, così Bartolomeo vede Aveyron sparare numerose cannonate che il ragazzo rispedisce al mittente, il quale fugge, ma Rufy lo insegue, seguito a sua volta da Bartolomeo. Quest'ultimo crea con la sua barriera un binario alternativo che rispedisce Aveyron verso Rufy, che così riesce a colpirlo con un colpo in Gear Second e a sconfiggerlo.

Il trio, seguito dai minatori, cerca di raggiungere l'uscita, ma viene attaccato da Peseta ed altri membri dell'alleanza, i quali sparano contro di loro delle palle di cannone, le quali causano il crollo di una parte della miniera, ma Bartolomeo protegge tutti con una barriera; raggiunge poi il limite di barriere che può creare per formare una scala in modo da permettere a tutti di fuggire, per questo motivo non può più garantire la protezione dalle palle di cannone che continuano ad essere sparate contro di loro.

Giunti quasi all'esterno vengono attaccati da alcuni pirati che gettano contro di loro dell'argento fuso, ma Kin'emon, teletrasportato da Law, li sconfigge. Poco dopo Rufy impedisce a Bartolomeo di lottare con Peseta, dicendogli che se ne sarebbe occupato Zoro, appena giunto sull'isola.

In seguito Bill blocca la fuga di Bartolomeo, Rufy e Desire verso la nave. Bartolomeo crea delle barriere per proteggere se stesso e i suoi amici dall'argento fuso lanciato dal nemico. Successivamente salva Desire, dato che quest'ultima stava cadendo in una voragine, e respinge nuovamente il minerale fuso con una barriera.

In seguito alla sconfitta di Bill per mano di Rufy, il trio sale sul mezzo di Desire e torna sulla Going grande Rufy; qui Bartolomeo chiede alla ragazza di unirsi alla sua ciurma, ma lei rifiuta e decide di rifondare il suo equipaggio, con cui riprendere a navigare.

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo e Rufy avvistano la Thousand Sunny. Dopo che quest'ultimo vi è salito a bordo, Bartolomeo usa la sua abilità per creare un ponte che raggiunge la nave.[23]

Film 14[modifica | modifica sorgente]

Bartolomeo partecipa all'Expo pirata con la sua ciurma, rimanendo stupito nel vedere la Thousand Sunny volare e posizionarsi in testa alla gara. Aiuta poi Zoro a fronteggiare la Marina, giunta sull'isola per effettuare un Buster Call.

Dopo la sconfitta di Douglas Bullet, i Pirati Barto club salpano da Delta grazie all'aiuto di Sabo, che crea un muro di fuoco per bloccare le corazzate della Marina.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il suo soprannome, "cannibale", è in realtà un gioco di parole: "mangiare la gente" in giapponese significa infatti prendersi gioco di loro, cosa che Bartolomeo fa con il pubblico del colosseo delle corride.
  • Incrociare le dita come fa Bartolomeo per attivare il suo potere è una provocazione comune nelle scuole giapponesi. Tale gesto, inoltre, in Vietnam equivale a mostrare il dito medio.
    • I due punti sopra indicati e l'atteggiamento provocatorio di Bartolomeo rivelano che il personaggio è stato creato usando gli stereotipi delle prese in giro giapponesi.
  • Il suo cibo preferito sono le caramelle, mentre odia le verdure.[24]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 SBS del volume 72.
  2. One Piece Vivre Card.
  3. Vol. 80capitolo 801 ed episodio 746, Bartolomeo afferma che tutti quanti hanno ricevuto un aumento di taglia di 50.000.000 Simbolo Berry.png.
  4. Vol. 72capitolo 720 ed episodio 650.
  5. 5,0 5,1 Vol. 71capitolo 705 ed episodio 634.
  6. Vol. 71capitolo 709 ed episodio 638, Bartolomeo vince il blocco B.
  7. 7,0 7,1 Vol. 77capitolo 773 ed episodio 713.
  8. 8,0 8,1 SBS del volume 81.
  9. Episodio 713, Bartolomeo ripensa a quando imitò le mosse del suo idolo.
  10. Episodio 698.
  11. Episodio 711.
  12. Episodio 712.
  13. Episodio 720.
  14. Episodio 725.
  15. Episodio 726.
  16. Episodio 730.
  17. Episodio 732.
  18. Episodio 734.
  19. Episodio 736.
  20. Episodio 737.
  21. Episodio 743.
  22. Episodio 745.
  23. Episodio 752.
  24. SBS del volume 92.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.