One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia
Aiutaci a migliorare questi articoli! Questo articolo è in continua evoluzione!

"Black Maria" riguarda un argomento in corso di sviluppo nella storia per cui può essere soggetto a frequenti cambiamenti e revisioni o contenere informazioni non più aggiornate o incomplete.

Disambiguazione.svg Per altre pagine simili a questa, vedi Black (disambigua)

Black Maria è una dei Sei Compagni Volanti, le Star più forti dei Pirati delle cento bestie.

Aspetto[]

È una ragazza dalle dimensioni enormi, alta all'incirca quanto Kaido, con gli occhi blu, il rossetto rosso sulle labbra e lo smalto bianco sulle unghie. Ha delle corna rosse ai lati della testa e lunghi capelli biondi pettinati in una shimada, che è sostenuta da numerosi fermagli viola, con numerosi ornamenti dorati, e due spade. Ha dei fiori rossi e neri sulla testa. Indossa un reggiseno a fascia e un kimono nero con il colletto e gli orli rossi, avente un motivo floreale giallo e blu, chiuso da un grande fiocco azzurro con impressi dei fiori bianchi. Fuma inoltre una pipa dorata adatta alle sue dimensioni.

Ha tatuato il proprio Jolly Roger su entrambe le gambe e la parola "problemi con le donne" (女難, Jonan?) sulla schiena.[3][4]

Galleria[]

Carattere[]

Non è interessata a diventare una Superstar, dato che non ha voluto partecipare alla ricerca di Yamato, che avrebbe offerto a uno dei Compagni Volanti la possibilità di ottenere tale posizione. Inoltre sa essere cordiale con i suoi alleati, come mostrato quando versa da bere a Kurozumi Orochi, che era appena stato rassicurato sulla minaccia dell'alleanza nemica.

Ha un atteggiamento piuttosto passivo nei confronti dei combattimenti, infatti ha preferito allontanarsi dal campo di battaglia e rifugiarsi con alcuni subordinati al terzo piano del castello, cercando di non rendere tale posto un luogo di scontri,[5] tendendo invece una trappola per gestire i nemici. Tuttavia non esita ad attivarsi se la sua ciurma lo richiede. Quando invece combatte seriamente, si toglie il kimono lasciando l'intero busto scoperto. Si definisce una guerriera che non ha pietà di nessuno, nemmeno delle donne.[6]

Nonostante abbia mostrato pietà nel vedere Momonosuke malmenato, tanto da raccoglierlo da terra per tenerlo sul grembo, Black Maria è molto spietata, infatti non si fa scrupoli nell'uccidere dei nemici già feriti, e pare essere sadica descrivendo cosa avrebbe fatto a Nico Robin una volta catturata.[7] Inoltre non esita a fare delle promesse che non manterrà.

Black Maria ha flirtato in maniera provocatoria con Sanji dopo averlo catturato, affermando di avere un debole per i ragazzi sboccati come lui e di volerlo rendere il suo animaletto. Ha infatti l'abitudine di tenere con sé gli uomini che le piacciono e torturarli per costringerli a dire di amare lei soltanto. Non sopporta quando questi fanno apprezzamenti su altre donne, ritenendolo un tradimento, e li colpisce violentemente per punirli in caso accadesse.

Relazioni[]

Kaido[]

Black Maria è leale a Kaido e ha preferito rimanere al suo fianco durante il banchetto anziché partecipare alla ricerca di Yamato.

Sei Compagni Volanti[]

Si stuzzica continuamente con gli altri Compagni Volanti, tanto da affermare beffardamente che le piace il temperamento di Ulti.

Forza e abilità[]

Il suo manifesto da ricercata.

In qualità di Star, ha autorità sui membri di grado inferiore. Gestisce inoltre un lupanare su Onigashima.[8] Sa anche suonare il biwa e viene ritenuta un'ottima cantante.[9] Ha una taglia di 480.000.000 Simbolo Berry.png sulla testa, indice della sua pericolosità.[1]

È tra le Star più forti della ciurma e secondo un agente del CP0 può sconfiggere facilmente centinaia di nemici alla volta.[10] Black Maria è inoltre abbastanza abile nell'ideare trappole per sottomettere facilmente il nemico, come dimostrato contro Sanji, che è poi riuscita a ferire e catturare, anche per via dell'incapacità del cuoco di colpirla. Nico Robin è riuscita a sconfiggerla solo dopo uno scontro estenuante, nel quale ha riportato gravi ferite.[6]

Frutto del diavolo[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Kumo Kumo modello Rosamygale grauvogeli

Black Maria in forma ibrida.

Black Maria ha mangiato il frutto del diavolo Kumo Kumo modello Rosamygale grauvogeli di tipo Zoo Zoo ancestrale, che le consente di trasformarsi in un Rosamygale grauvogeli, ottenendo la capacità di arrampicarsi ovunque e produrre ragnatele molto resistenti. Le sue zampe secernono inoltre un veleno e può sputare fuoco dalla bocca del ragno.

Ambizione[]

Sa utilizzare l'Ambizione della percezione e l'Ambizione dell'armatura.[1]

Armi[]

L'asta di Black Maria.

Utilizza un tirapugni per torturare i suoi prigionieri e combatte con un'asta la cui punta è costituita da una ruota dotata di lame. Wanyudo gira all'interno di essa per generare delle fiamme.

Storia[]

Passato[]

Nacque nel Paese di Wa.[1] Una volta cresciuta e mangiato il suo frutto del diavolo, entrò nei Pirati delle cento bestie e diventò una dei Sei Compagni Volanti. Dato che la sua forma ibrida non le piaceva in quanto non si sentiva bella assumendo completamente l'aspetto di una donna-ragno, assunse una sorta di medicinale per modificarla.[11] Iniziò anche a gestire un lupanare ad Onigashima.

Saga del Paese di Wa[]

I Sei Compagni Volanti a Onigashima.

In occasione dell'annuale banchetto per la festa del fuoco, i Sei Compagni Volanti vengono convocati e discutono tra loro, stuzzicandosi a vicenda.

Dopo essersi incontrati con Kaido, Jack e King, quest'ultimo rivela loro di averli convocati lui utilizzando il nome dell'imperatore poiché in caso contrario alcuni dei Sei Compagni Volanti, tra cui Sasaki e Who's Who, non sarebbero venuti. Dopo avere ascoltato il programma del banchetto rivelato da Bao Huang, Kaido offre a chi dei Sei Compagni Volanti riuscirà a riportare sua figlia Yamato, la possibilità di affrontare una delle Superstar in modo da potergli permettere in caso di vittoria di prenderne il posto.

Black Maria non vuole partecipare alla ricerca di Yamato e rimane con Kaido e Orochi, che parlano della propria vittoria e della spia Kurozumi Kanjuro. Quest'ultimo li raggiunge, facendosi strada tra i pirati che lo credono ancora un nemico, consegna loro Kozuki Momonosuke e comunica il fallimento del piano per uccidere i Nove foderi rossi. Interviene anche Fukurokuju, che fa rapporto sulla situazione: nessuna imbarcazione nemica è stata avvistata, ma tre delle loro navi sono scomparse e quattro supernove si sono imbucate al banchetto. Tutti sono sicuri che non ci saranno problemi grazie alle forze radunate su Onigashima, così versa da bere ad Orochi, sentendolo ordinare di allestire la crocifissione di Momonosuke.

In seguito, i Sei Compagni Volanti ricevono una chiamata da parte di King che li aggiorna sulla situazione e ordina loro di smettere di cercare Yamato e di aiutarlo a fermare chiunque cerchi di raggiungere la sommità dell'isola, aggiungendo che la sfida tra loro e le Superstar è annullata. Si reca poi in una stanza al terzo piano del castello, dove intrattiene le sue cortigiane intonando una canzone e suonando il biwa. Successivamente, i suoi sottoposti attirano Sanji e gli legano le braccia grazie a una delle ragnatele di Black Maria, e lo portano davanti alla donna, la quale flirta provocatoriamente con lui. Quando Kaido inizia a trasportare Onigashima, lei commenta la sua impazienza. Quando il cuoco tenta di fuggire correndo via, Black Maria e le altre donne nella stanza lo inseguono, raggiungendolo poco dopo. Gli chiede così di restare, dicendogli di volere fare di lui il suo animaletto.

Black Maria cattura Sanji.

Il cuoco sconfigge tutti gli uomini presenti nella stanza, ma Black Maria sfrutta l'incapacità del nemico di colpire le donne, riuscendo a catturarlo e intimandogli di chiamare Nico Robin parlando ad una ragazza in modo che la sua voce risuoni in tutto il palazzo, dicendogli che poi sarà libero, come da ordini di Kaido. Sanji le chiede cosa vogliano fare a Robin e lei gli risponde che le taglieranno gli arti in modo che non possa più muoversi, ma che non deve preoccuparsi perché non la uccideranno prima di avere ottenuto ciò che vogliono. Il cuoco le consiglia così di non sottovalutare l'archeologa. Subito dopo Bao Huang informa che i servitori di Oden sono stati localizzati nella stanza del tesoro e quando King chiede a qualcuno di ucciderli, Black Maria si propone volontaria. Sanji le grida così di non avvicinarsi a loro, mentre Bao Huang le riferisce di fare attenzione perché oltre ai nove feriti, c'è anche una decima persona che li sta aiutando. Avendo già preparato la trappola per Robin con le proprie ragnatele, chiede a Caiman Lady se è pronta a trasmettere, e avuta la conferma, Black Maria intima Sanji di chiamare l'archeologa colpendolo ripetutamente con un tirapugni. Poco dopo il cuoco obbedisce e la sua voce viene viene diffusa in tutto il palazzo. La Star afferma di essere sorpresa, ma anche un po' delusa e si rifiuta di liberare Sanji come da accordi. Sarahebi la informa che qualcuno si sta avvicinando velocemente, così dice al cuoco che non lo lascerà andare poiché lui le aveva detto che la amava. Quando quest'ultimo afferma che intende amare tutte le donne, Black Maria si accinge a colpirlo ancora, venendo però schiaffeggiata dalla gigantesca mano di Robin. Mentre si domanda come quest'ultima sia riuscita ad entrare nella stanza, Brook congela e rompe tutte le ragnatele, liberando il cuoco, che fa per andarsene, così lei cerca di trattenerlo. Intanto, Jack decide di occuparsi personalmente dei servitori di Oden e lo comunica a Black Maria, dicendole che anche se sono praticamente morti, non sono così deboli da farsi battere da uno dei Sei Compagni Volanti. Lei risponde che la sottovaluta, ma che farà come ordinato: si appresta così a fare sul serio per catturare Robin. Poco dopo, rimane stupita quando sente Bao Huang comunicare inavvertitamente la sconfitta di Page One e Ulti.

Durante lo scontro, Black Maria usa la sua nebbia speciale per fare in modo che Nure-Onna, Tenjo-Sagari e Kunyun appaiano come Nico Olvia, Clover e Hagwor D. Sauro; Robin si avvicina a loro, ma poi le colpisce, dissipando l'illusione. I due poi cominciano a correre, così la Star li insegue assieme ai suoi subordinati e tenta di colpirli con la sua arma. Black Maria li supera, aggrappandosi a testa in giù sul soffitto, ed afferma che anche se le illusioni non hanno avuto effetto su di loro, i due stanno sognando ad occhi aperti poiché credono che Kaido verrà sconfitto. Usa quindi Wanyudo per incendiare il pavimento, costringendo Robin ad aggrapparsi al soffitto con lo scheletro. L'archeologa le dice che se continua così darà fuoco all'intero castello, ma lei sorride chiedendole se si preoccupa dei nemici e che se è così può lasciarsi catturare. A quel punto Brook congela Wanyudo, che cade dalla ruota, così Black Maria distrugge la parte di soffitto a cui Robin si sta tenendo, ma lo scheletro congela anche il pavimento per spegnere le fiamme. Black Maria dice dunque all'avversaria che nel profondo del suo cuore sa che i suoi amici si approfitteranno sempre di lei e che tutti i grandi nomi le stanno dando la caccia, sottolineando che è un peso per la sua ciurma, motivo per cui è stato facile attirarla. Deride dunque il comportamento di Sanji per avere lasciato una sua compagna nelle mani del nemico, affermando che il fatto che il cuoco sia il secondo con la taglia più alta della ciurma sia tutto dire. L'archeologa risponde alla nemica che Sanji ha un animo buono e che non può minimamente capire cosa significhi per lui fare affidamento su di lei, affermando che sia una delle ali che sorreggono il futuro re dei pirati.

Dopo che Robin ha creato una copia gigantesca di sé, Black Maria le chiede se sia infuriata, dicendole poi che in quel modo rischia di consumare tutte le sue energie. L'avversaria le replica che non deve preoccuparsi per lei perché non ci vorrà molto e le afferra le zampe. Tuttavia Black Maria usa la sua arma per ferire una delle braccia create dalla nemica, capendo il suo punto debole visto che tale danno viene subito anche dal vero corpo dell'avversaria, quindi prosegue a sferrare dei colpi ai vari arti. Contemporaneamente inizia ad emettere del veleno dalle sue zampe, che Robin lascia appena lo nota. Black Maria usa poi le sue ragnatele per impedire al clone di muoversi e adopera i tirapugni per colpirlo ripetutamente, affermando che non si tratterrà. Le ferite si ripercuotono sul vero corpo di Robin, la quale dunque fa sparire il suo clone e ricrea altre braccia giganti, che però vengono fermate da altre ragnatele, infiammate dal corpo di ragno di Black Maria. Quest'ultima intrappola poi Robin, prendendosi gioco di lei e Sanji, chiedendo se vuole chiedere aiuto a Brook per spegnere il fuoco. Riprende quindi a ferirla, dicendole nuovamente che è un peso per il suo equipaggio e che alle persone potenti di quel mondo importi solo di ciò che lei ha in testa, non avendo interesse per il suo corpo, quindi è sufficiente che resti viva per essere usata come uno strumento.

Black Maria viene sconfitta da Robin.

L'avversaria crea però un gigantesco braccio per fare crollare il soffitto, i cui detriti spengono il fuoco e distruggono le ragnatele. Subito dopo Robin crea un nuovo clone gigante, stavolta con l'aspetto di un demone, che la afferra e le dice che non le serve il suo corpo. Black Maria replica che non parlava di se stessa, ma di lei, mentre Robin le inarca la schiena, facendole sputare sangue e perdere i sensi.

Differenze tra manga e anime[]

Saga del Paese di Wa[]

Il dialogo tra i Sei Compagni Volanti ad Onigashima è esteso.[12] Inoltre continuano a stuzzicarsi tra di loro prima di venire convocati.[13] Dopo l'incontro con Kaido, Black Maria viene mostrata cercare Yamato in alcune stanze del castello.[14]

Curiosità[]

  • Il suo nome potrebbe essere un riferimento al gioco di carte Hearts, la cui variante inglese è chiamata Black Maria, nome che coincide anche con quello del primo studio cinematografico americano. In un mazzo di carte, Black Maria è anche uno dei nomi della regina di spade.
  • Il suo cibo preferito sono i mitarashi dango.[2]
  • La sua arma ricorda Wanyūdō (輪入道, Wanyūdō?; lett. "monaco della ruota"), uno yōkai con la forma di una testa maschile incastonata al centro di una ruota infuocata. Secondo le leggende, esso si originò da un daimyo che torturava i suoi prigionieri, cosa che fa anche Black Maria.

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 One Piece Vivre Card.
  2. 2,0 2,1 2,2 SBS del volume 97.
  3. Vol. 99capitolo 998, i tatuaggi sono visibili quando è in forma ibrida.
  4. Vol. 100capitolo 1005, si vede il tatuaggio sulla schiena quando si spoglia.
  5. Vol. 99capitolo 997, Black Maria parla con Sanji dopo averlo catturato.
  6. 6,0 6,1 Vol. TBAcapitolo 1021.
  7. Vol. 99capitolo 1004, Black Maria lo rivela a Sanji.
  8. Vol. 97capitolo 981 ed episodio 987.
  9. Vol. 98capitolo 992.
  10. Vol. 99capitolo 1003.
  11. SBS del volume 100.
  12. Episodio 982.
  13. Episodio 984.
  14. Episodio 986.

Navigazione[]

Advertisement