One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Bogart è un ufficiale del quartier generale della Marina.

Aspetto[]

Bogart da giovane.

Bogart è un uomo di corporatura media con i capelli corti. Porta un cappotto da marine sulle spalle ed indossa un abito e un cappello grigi; quest'ultimo gli copre gli occhi. Porta una katana sul fianco sinistro attaccata con una cintura.

Sembra avere un'espressione seria, cosa che lo contraddistingueva anche quando era un giovane marine. Nelle rare occasioni in cui sorride sembra fare più che altro un ghigno.

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione indossava un vestito analogo all'attuale, ma di colore verde, e portava un cappello verde oliva.[1]

Carattere[]

È molto tranquillo e parla solo quando è estremamente necessario. Pare che gli piaccia fumare la pipa e lo fa durante l'allenamento di Kobi ed Hermeppo, sottolineando la sua tranquillità.

Relazioni[]

Monkey D. Garp[]

Bogart è il braccio destro di Garp da almeno ventisette anni e gli è molto fedele.

Forza e abilità[]

Bogart dimostra di essere un ottimo spadaccino.

Si dimostra molto bravo nell'uso della spada, al punto di fare a pezzi le pistole impugnate da Kobi in pochi secondi senza ferire minimamente il giovane. In seguito allena quest'ultimo ed Hermeppo, usando una sola mano per difendersi.

Armi[]

Bogart combatte con una spada ed è molto abile nell'utilizzarla.

Durante l'addestramento di Kobi ed Hermeppo ha usato uno shinai.

Storia[]

Passato[]

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, si trovava nell'ufficio di Kong quando chiese per l'ennesima volta a Garp di accettare la promozione ad ammiraglio. Quando quest'ultimo venne informato che i Pirati di Roger e i Pirati del Leone dorato stavano per scontrarsi nelle acque di Ed Waugh, Garp decise di abbandonare la riunione e rifiutare nuovamente la promozione, anche se Kong non era d'accordo e gli ordinò di restare. Bogart e Garp lasciarono così l'ufficio diretti nel Nuovo Mondo.

Diario di Kobi ed Hermeppo[]

Bogart accompagna Garp durante il trasferimento di Morgan, fatto prigioniero. Quando l'uomo ferisce il viceammiraglio e prende in ostaggio Hermeppo, Bogart impugna la sua spada. Dopo che il prigioniero fugge su una scialuppa, ordina di fare fuoco con un cannone. Tuttavia Kobi si frappone per impedire che il suo amico venga coinvolto, sparando dei colpi di pistola in aria. Bogart fa così a pezzi le due armi che il ragazzo impugna. Poco dopo Bogart vede Garp distruggere il cannone e rivelare di non avere potuto difendersi in precedenza per essersi addormentato. Dopo che Hermeppo è riuscito a tornare a bordo della nave, lo vede scusarsi in ginocchio assieme a Kobi per quanto accaduto. Sente poi Garp decidere di portare i due ragazzi con loro al quartier generale, cosa che lo stupisce.

Qui partecipa all'addestramento di Kobi ed Hermeppo, divenuti reclute, affrontandoli in alcuni combattimenti.

Saga dopo Enies Lobby[]

Due giorni dopo l'incidente di Enies Lobby, raggiunge Water Seven a bordo della nave di Garp e una volta davanti al quartier generale della Galley-La company, aspetta fuori. Vede così il viceammiraglio abbattere la parete e svegliare Rufy con un violento pugno, per poi parlarci e malmenarlo.

Bogart avvisa Garp dell'arrivo di Zoro.

Quando Zoro sopraggiunge, dice a Garp di chi si tratta, così lo sente ordinare a Kobi e Hermeppo di provare a fermarlo. Osserva quindi i due marine venire sconfitti velocemente e dialogare con i pirati.

Vede poi Garp ed altri marine sistemare la parete abbattuta dal viceammiraglio, sentendo quest'ultimo rivelare che il padre di Rufy è Monkey D. Dragon. Quando il viceammiraglio chiede di fare finta che non abbia detto nulla, non riesce a credere all'assurda richiesta. Sente poi Garp dire a Rufy che essendo suo nipote non lo catturerà su quell'isola e userà quella scusa con la Marina. Bogart gli suggerisce che è meglio se dice che gli sono sfuggiti, ma lui non gli dà peso affermando di essere lì solo per il desiderio di Kobi ed Hermeppo, suggerendo a Rufy di scambiare quattro chiacchiere con loro. Dopo che il viceammiraglio si è congedato dal nipote, che ha malmenato per avergli mancato di rispetto, Bogart fa ritorno alla nave, con cui salpa dopo l'arrivo di Kobi ed Hermeppo.

Più tardi anche Aokiji sale a bordo. Tre giorni dopo fanno ritorno a Water Seven su ordine del grand'ammiraglio per catturare la ciurma di Rufy, attraccando sulla costa a nord-ovest. Quando i marine scoprono che i pirati stanno salpando dall'isola dei rottami, Garp ordina a tutti di salire a bordo. Assiste poi al dialogo tra Kobi e Garp, in cui si intromette anche Aokiji, il quale addossa la colpa della cosa al viceammiraglio in quanto ha riferito a Sengoku di avere lasciato andare suo nipote.

Nei pressi dell'isola dei rottami sente il dialogo tra Garp e Rufy, per poi vedere il suo superiore lanciare una raffica di palle di cannone a mani nude contro la nave nemica, che vengono però respinte dai pirati. Vede in seguito Garp scagliare una gigantesca palla di cannone contro la nave, la quale riesce però a sfuggirgli volando via.

Differenze tra manga e anime[]

Diario di Kobi ed Hermeppo[]

Nell'anime Kobi non impugna le pistole, quindi Bogart non le taglia.[2]

Curiosità[]

  • Assomiglia all'attore Humphrey Bogart, soprattutto per la sua interpretazione nel film Casablanca, sia per l'aspetto sia per il nome.

Note

Navigazione[]

Advertisement