Il Buster Call è la forma definitiva di attacco in possesso della Marina.

Avvio[modifica | modifica sorgente]

Un lumacofono d'oro, necessario per invocare un Buster Call.

Data la potenza utilizzata in un simile attacco, solo i vertici delle strutture governative hanno la possibilità di richiedere l'attivazione di un Buster Call. In particolare, gli unici marine che hanno questo potere sono gli ammiragli e il grand'ammiraglio, mentre nel Governo Mondiale sono gli astri di saggezza e il comandante supremo delle forze armate. Per farlo gli è sufficiente premere il bottone del loro lumacofono d'oro. In tal modo viene inviato un segnale che viene captato dal lumacofono d'argento presente al quartier generale della Marina.

Nonostante questo è possibile anche ad altre persone attivare un Buster Call, se vengono autorizzate mediante l'affidamento del lumacofono d'oro. Ad esempio l'allora ammiraglio Sengoku ha consegnato il proprio a Spandine, capo del CP9, affinché chiamasse un Buster Call se fossero state trovate le prove della colpevolezza degli archeologi di Ohara.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Una volta che il segnale viene captato, i cinque viceammiragli più vicini al luogo bersagliato vengono messi a capo di dieci navi da guerra ed inviati immediatamente sul posto.[1] Non è più possibile cancellare l'ordine e tutti gli altri dettagli passano in secondo piano.

Le navi utilizzate sono più grandi delle classiche navi della Marina, tanto da essere svariate volte più grandi di un gigante, alte come la torre della giustizia di Enies Lobby e lunghe come il ponte dell'esitazione di quest'ultima isola.

Distruzione a qualunque costo[modifica | modifica sorgente]

Una nave del Buster Call ne bombarda un'altra; un marine viene ucciso per avere obiettato.

L'attacco è una diretta conseguenza della dottrina chiamata giustizia assoluta. Esso elimina tutti coloro che sono una minaccia per il Governo Mondiale e coloro che anche solo potrebbero diventarlo in futuro, senza curarsi di quanti innocenti rimangono coinvolti. Ad esempio se un criminale sale a bordo di una nave del Buster Call anch'essa diventa un bersaglio dell'attacco, anche se a bordo vi sono moltissimi marine.

Una volta giunta sul posto cominciano a sparare dei colpi di prova per regolare la mira e coordinare gli attacchi, in modo da essere il più efficienti possibile.

L'opinione pubblica viene ingannata riguardo all'uso di un Buster Call. Il ricorso a questa misura estrema viene giustificata con la demonizzazione del bersaglio in modo che il Governo Mondiale abbia agito per il benessere del mondo intero. Iceburg ad esempio ha creduto che i "demoni di Ohara" stessero realmente tramando per distruggere il mondo.

Descrizione dei Buster Call conosciuti[modifica | modifica sorgente]

Ohara Enies Lobby
Motivazione Avere studiato i Poignee Griffe nonostante il divieto categorico del Governo Mondiale. Vera: un errore di Spandam.
Ufficiale: la cattura di Nico Robin e l'annichilimento dei Pirati di Cappello di paglia.
Risultato Successo quasi completo (Nico Robin è sopravvissuta). Fallimento totale (Nico Robin e i Pirati di Rufy sono fuggiti).
Richiedente Spandine, per concessione dell'ammiraglio Sengoku. Spandam, per concessione dell'ammiraglio Aokiji.
Viceammiragli coinvolti
Vittime civili Tutta la popolazione di Ohara ad eccezione di Nico Robin. Nessuna.
Vittime militari Hagwor D. Sauro e i marine presenti sulle navi distrutte da lui. Tutti quelli che non sono riusciti ad evacuare Enies Lobby, i marine presenti sulla nave bombardata da Onigumo, un marine che ha contestato l'ordine, duecento ufficiali sconfitti da Pirati di Cappello di paglia.
Equipaggiamento distrutto Cinque navi distrutte da Sauro e una distrutta da Sakazuki. Una nave distrutta ad Onigumo e due scontrate tra loro a seguito della chiusura dei cancelli della giustizia.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • In entrambi i Buster Call conosciuti sono stati coinvolti Nico Robin e il CP9. Inoltre entrambe le volte la richiesta è provenuta da rispettivi capi del CP9, che sono tra l'altro padre e figlio.

Note

  1. Vol. 42capitolo 409 ed episodio 294, viene chiamato un Buster Call su Enies Lobby.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.