Scopri altri articoli pronti alla lettura! Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Califa" è un articolo completo ed esauriente!

Califa è una ex agente del CP9 infiltratasi come segretaria di Iceburg nella Galley-La Company per recuperare i progetti di Pluton.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Califa è una donna snella con gli occhi azzurri e gli occhiali che, come Kuro, spesso si sistema. Quando si infiltrò a Water Seven i suoi capelli arrivavano fino alle spalle e ha continuato a farli crescere durante gli anni in cui era sotto copertura. Durante la sua missione a Water Seven li teneva raccolti in una coda di cavallo, ma quando la sua copertura è saltata ha iniziato a tenerli sciolti.

Ha due piccoli orecchini e di solito indossa un vestito che mette in mostra le sue gambe, motivo per cui Pauly spesso la rimproverava. Come segretaria di Iceburg indossava una giacca gialla a maniche lunghe e stivali alti, ma come assassina, indossa un abito corto nero sopra una maglia a rete, calze a rete, guanti neri e tacchi alti.

Quando invade il palazzo di Iceburg, indossa un costume da moschettiere con maniche lunghe rosse e un lungo mantello rosso, guanti e un panno viola su un abito arancione chiaro.

A ventuno anni aveva i capelli più corti e indossava una camicia bianca e una giacca viola.

Da bambina portava già gli occhiali; indossava un vestito scuro a maniche corte con il colletto chiaro e scarpe scure.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Come segretaria di Iceburg, Califa appare come un donna seria e pragmatica con un temperamento caldo. Ripete spesso "queste sono molestie", a volte anche in situazioni del tutto inappropriate. Appare sempre vicino al sindaco, pronta ad aiutarlo e a ricordargli i suoi doveri.

Califa si scompone dopo che Nami indovina i suoi poteri.

In realtà Califa ha dimostrato di sapere recitare molto bene tale parte, rivelando di essere furba e sadica nel mettere in imbarazzo il suo superiore, Spandam, accusandolo di molestie sessuali. Durante la battaglia con Nami, dimostra di avere anche un lato ingenuo, infatti la scambia per Chopper in Monster Point e si imbarazza quando la ragazza indovina il nome del suo frutto del diavolo. La sua eccessiva confidenza nelle sue capacità l'ha portata a sottovalutare notevolmente la navigatrice, dando alla piratessa una possibilità di vittoria che non si è fatta sfuggire.

È stata addestrata come un'assassina spietata, intelligente e diligente fin da bambina.[1]

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Galley-La company[modifica | modifica sorgente]

Mentre era sotto copertura, mostrava un certo rispetto per Iceburg ed era al quanto protettiva nei suoi confronti. In realtà, nonostante i lunghi anni di copertura nella compagnia, non sembra avere sviluppato affetti personali sinceri verso di lui o gli altri colleghi.

CP9[modifica | modifica sorgente]

Con i suoi colleghi rimane quasi sempre professionale ed efficiente, segue gli ordini e le richieste di Rob Lucci, riconoscendolo come capo. Come altri suoi colleghi, non sembra avere molta stima del suo capo Spandam e si diverte a metterlo in imbarazzo.

Lusky[modifica | modifica sorgente]

È la figlia di Lusky, ma sono sconosciuti i rapporti tra i due.[5]

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Come membro del CP9, Califa è una combattente addestrata, esperta nelle operazioni di spionaggio e con il permesso di uccidere chiunque sia considerato una minaccia dal Governo, o intralci le sue operazioni. Ha facilmente sconfitto molti carpentieri della Galley-La company, nonché un loro pezzo forte, Lulu, sebbene avessero sconfitto tutti i pirati e i criminali arrivati prima a Water Seven.

La sua capacità di restare sotto copertura per cinque anni dimostra che Califa è stata anche una brava segretaria, capace di farsi assumere da Iceburg e di mantenere il lavoro per tutto il tempo necessario senza insospettire nessuno.

Sa sfruttare il suo bell'aspetto per fare abbassare la guardia al suo avversario.[1]

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Califa possiede un livello di Doriki pari a 630. Nonostante sia il membro più debole del CP9 tale numero è molto più elevato rispetto a quello di una persona comune ed è superiore a 500, la soglia oltre la quale si viene considerati dei superumani.

Ha dimostrato la sua forza più volte, tramortendo Mozu e Kiwi della Franky Family con un calcio ciascuna e bloccando tre carrozze del Puffing Tom con le sue fruste, mentre era su un vagone in piena corsa. Ha fatto la stessa cosa con Franky, un cyborg dalla forza strabiliante, sebbene fosse stato ferito da Lucci. Ha anche un'enorme resistenza, infatti ha sopportato uno sciame di Thunder Ball di Nami rimanendo in piedi, ed è sopravvissuta dopo che un suo potente fulmine l'ha colpita in pieno petto.

Rokushiki[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Rokushiki

Come gli altri membri del CP9, Califa è maestra delle Rokushiki.

Frutto del diavolo[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Bubble Bubble

Califa crea della schiuma.

Come ricompensa per il buon esito della sua missione a Water Seven, Califa riceve da Spandam il frutto del diavolo Bubble Bubble di tipo Paramisha, che le dona la capacità di generare bolle di sapone e schiuma con cui sottrarre la forza agli avversari e di togliere l'attrito da ciò che tocca, impedendo in questo modo a chi ne viene colpito di muoversi. Inoltre ricoprendosi di sapone può attutire gli attacchi ricevuti.

Ambizione[modifica | modifica sorgente]

Sa utilizzare l'Ambizione della percezione e l'Ambizione dell'armatura.[1]

Armi[modifica | modifica sorgente]

Ha mostrato la sua piena abilità nell'uso di fruste dotate di spine.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Nacque in un luogo della Rotta Maggiore e, ancora bambina, si allenò a Guanhao per diventare un'agente governativa.[1] Entrò poi nel CP9.

Cinque anni prima dell'inizio della narrazione, quattro membri dell'organizzazione segreta CP9 iniziarono a lavorare nella città di Water Seven con l'obiettivo di recuperare i progetti dell'arma ancestrale Pluton tramandati dai carpentieri dell'isola. Califa come copertura diventò la segretaria personale di Iceburg.

L'anno seguente, Cutty Flam si presentò e chiese di parlare con Iceburg, e che lui avrebbe capito. Sembrandole un tipo sospetto, lo fece trattenere in cantiere e poi riferì al sindaco che qualcuno voleva vederlo. Quest'ultimo chiese chi fosse, così lei gli disse il suo nome, aggiungendo che l'estraneo aveva detto che lui avrebbe capito. Sottolineò inoltre che era indisponente e in mutande, domandando ad Iceburg se avrebbe dovuto farlo entrare. Il sindaco le disse di no, così lei lo fece mandare via.

Saga di Water Seven[modifica | modifica sorgente]

Quando i Pirati di Cappello di paglia arrivano a Water Seven, necessitano di riparazioni alla loro nave. Iceburg li incontra e ascolta le loro richieste, assistito da Califa che gli riassume le informazioni note sul gruppo. In quel momento, il sindaco viene informato della presenza di Nico Robin nell'equipaggio.

In seguito Nico Robin viene contattata dai membri del CP9 e convinta a collaborare con loro sotto la minaccia di un Buster Call verso i suoi compagni di ciurma. Dopo il primo attentato alla vita di Iceburg, che ha lo scopo di incolpare i Pirati di Cappello di paglia e mettere pressioni al sindaco in merito ai progetti, Califa assiste quest'ultimo in convalescenza e si mostra anche preoccupata per le sue condizioni. Rufy cerca dopo il suo risveglio di parlare con lui e irrompe quindi nella sede della Galley-La company. Su disposizioni di Iceburg, intenzionato anch'egli a parlargli, Califa indica la via al pirata.

Califa sconfigge Peepley Lulu.

La sera stessa tutti i carpentieri si aspettano un secondo attentato, per cui intensificano la sicurezza della sede per proteggere Iceburg. Quest'ultimo ordina a Califa di chiamare Pauly e di lasciarli soli. È il momento che il CP9 attende, quello in cui credono che Iceburg stia passando i progetti di Pluton. Califa si traveste da moschettiere e semina il caos tra i carpentieri, provocando un'esplosione che funge da diversivo per l'infiltrazione di Blueno e Nico Robin.

Il CP9 incendia la sede della Galley-La company.

Una volta che Lucci e Kaku scoprono che i progetti sono dei falsi, avvertono Blueno e Robin di non uccidere Iceburg e si danno appuntamento nella stanza di quest'ultimo. Califa si libera facilmente di Peepley Lulu e, raggiunto gli altri, rivela la sua identità al sindaco. Assiste poi all'interrogatorio di Iceburg. Scoperto che la loro teoria sul fatto che il vero possessore dei progetti sia Cutty Flam, ovvero Franky, si apprestano ad uccidere il sindaco, ma a quel punto Pauly e i pirati fanno irruzione nella stanza. Califa assiste così alla sconfitta di Rufy e Zoro. Dopo che il dispositivo che causa un incendio nella sede della Galley-La company è scattato, il gruppo lega Pauly e Iceburg e poi se ne va.

Poco dopo incontrano alcuni uomini della Franky Family e si fanno dire dove si trova il loro capo.

Il CP9 raggiunge il covo di Franky.

Giunti nel magazzino sotto il ponte, Califa mette fuori combattimento Mozu e Kiwi. Vede poi la schermaglia tra Blueno e Cutty Flam, conclusasi con l'intervento di Lucci che malmena e provoca il cyborg dopo che lei lo ha legato con la sua frusta. Sente subito dopo Spandam parlare al carpentiere tramite lumacofono, il quale poi ordina di portare subito il prigioniero ad Enies Lobby. Mentre se ne sta andando con gli altri membri del CP9, Usop dice loro di fermarsi, e vede Kaku riconoscerlo come uno dei Pirati di Cappello di paglia, così lo sconfigge. Saputo che ha lasciato ciurma, sente il collega dire al ragazzo che è comunque un pirata e che quindi lo porteranno con loro. Kaku le chiede di occuparsene, così lo lega con la sua frusta. Vede poi Kaku fare in modo che l'acqua defluisca, così che la Going Merry precipiti in mare. Si dirige poi con gli altri alla Blue Station. Appena arrivata, sente Lucci dire di calmarsi agli agenti governativi che rendono loro omaggio per il completamento con successo della missione e di salire sul treno.

A bordo dice a Lucci che la loro missione sta per finire. Lui le dà così della sciocca dicendole che non deve rilassarsi prima dell'arrivo a Enies Lobby e lei gli chiede perdono. Sente poi il macchinista dire a Lucci che il treno partirà in anticipo, ma se lui non fosse d'accordo possono aspettare. L'agente governativo dà però il suo avvallo alla partenza e confessa agli altri che nonostante abbia trascorso cinque anni su quell'isola, non vede l'ora di andarsene.

Dopo essere partiti da Water Seven, Coogy riassume ai membri del CP9 i presenti nelle varie carrozze, dicendo che in caso di attacco sono pronti ad intervenire, anche se è altamente improbabile che ciò avvenga.

Califa blocca la fuga dei pirati sul treno marino.

Durante il viaggio il CP9 viene informato della presenza di intrusi a bordo del Puffing Tom. Poco dopo Sanji sconfigge Wanze scagliandolo nel vagone in cui si trovano i membri del CP9 e pochi istanti dopo Nero piomba nella stessa carrozza, colpito al viso da un pugno di Franky. Così Califa e i suoi compagni si preparano ad affrontare i due intrusi. Sogeking interviene creando una cortina fumogena e Franky ne approfitta per staccare i vagoni. Tuttavia Califa utilizza la sua frusta spinata per impedire che si separino e Blueno usa il suo potere per recuperare Robin. In questo modo il CP9 riesce a raggiungere l'isola giudiziaria con Franky e Robin.

Saga di Enies Lobby[modifica | modifica sorgente]

Osserva Lucci e Jabura litigare.

Califa e gli altri si riuniscono con gli altri agenti che non vedevano da cinque anni e con il loro capo, Spandam. Fukuro verifica i Doriki dei colleghi tornati dalla missione e Califa totalizza un punteggio di 630. La donna osserva così Lucci e Jabura litigare.

Dopo una breve riunione, Spandam dona due frutti del diavolo a Califa e Kaku. I due, all'inizio riluttanti, vengono convinti a mangiare i frutti da Lucci e Califa commenta che ha un sapore orribile.

Califa affronta Sanji.

Durante l'invasione della torre della giustizia ad opera della ciurma di Rufy, Sanji entra nella stanza di Califa. Dopo essere stato ammaliato dalla sua bellezza e avere bevuto assieme, Sanji torna al suo obiettivo iniziale di cercare la chiave per le manette di Robin, ma Califa gli risponde di averla da qualche parte addosso. I due si affrontano e nonostante Sanji sia superiore a lei, per il fatto che si rifiuta di colpirla in quanto donna, Califa riesce a ricoprirlo di un particolare tipo di schiuma che toglie qualunque attrito alla pelle, riuscendo a sopraffarlo, facendolo poi cadere nella tromba delle scale.

Nami sconfigge Califa.

Osserva dall'alto Nami, che dopo avere trovato il suo compagno sconfitto, decide di affrontarla, ma una volta entrata nella sua stanza cade in una delle sue trappole di sapone che le tolgono la forza. Califa perde tempo giocando con Nami, che velocemente capisce la natura dei suoi poteri, irritandola. Dopo una serie di colpi, Califa avvolge le sue braccia attorno a Nami per poi ricoprirla di sapone. Prima che possa infliggerle il colpo di grazia, però, irrompe nella stanza Chopper nel Monster Point fuori controllo e sradica la vasca da bagno e la lancia via. Califa scambia l'animale per l'avversaria, credendo che sia anche lei in possesso di qualche frutto del diavolo, quando realizza la realtà dei fatti tenta di negare imbarazzata per il suo errore.

Nami però si rende conto che l'acqua lava via il sapone, restituendole le forze. Califa torna al contrattacco, ma Nami ormai ha escogitato una strategia e sfrutta appieno la sua arte del clima per sconfiggere definitivamente l'agente del Governo Mondiale. In seguito Nami strappa i suoi vestiti fino a quando non trova la chiave numero due in suo possesso.

Missioni extra-curriculari del CP9[modifica | modifica sorgente]

Califa riceve un fiore di gratitudine per avere cacciato i pirati.

Califa e gli altri vengono recuperati da Blueno grazie ai suoi poteri. Tutti si sono ripresi dalle ferite riportate negli scontri con la ciurma di Rufy tranne Rob Lucci. Il gruppo segue i binari del treno marino fino alla città di San Popula. Califa, come gli altri, comincia a guadagnare qualche soldo con uno spettacolo per pagare le cure mediche a Lucci. Dopo avere accumulato abbastanza denaro, Califa legge un libro.

Per festeggiare le dimissioni di Lucci dall'ospedale, gli ex membri del CP9 decidono di giocare a bowling; in quel momento però i Pirati Candy sbarcano in città e cominciano a terrorizzare la popolazione. Così il gruppo attacca i pirati e li sconfigge senza difficoltà; Lucci uccide il loro capitano, una cosa che turba i presenti, così gli agenti capiscono di non essere più benaccetti in città. Utilizzando la nave dei Pirati Candy, Califa e gli altri salpano verso Guanhao.

All'arrivo assistono all'allenamento della nuova generazione di agenti. Ad un certo punto sull'isola giungono i marine guidati da Verygood per catturarli, ma vengono sconfitti. Lucci telefona poi a Spandam e gli promette che un giorno si incontreranno di nuovo, dopodiché tutti quanti salpano dall'isola e prendono il largo a bordo della nave della Marina.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

In One Piece Green compaiono alcuni disegni preliminari per il personaggio di Califa. All'inizio aveva un'aspetto più cupo e capelli neri. Inoltre Oda ha rivelato che nelle sue prime intenzioni avrebbe dovuto combattere contro Robin.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, quando si traveste per attaccare Iceburg, i suoi guanti sono marroni scuro, il panno sopra il suo abito è bianco e il suo vestito è giallo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il suo aspetto se avesse mangiato il Cow Cow modello giraffa.

  • In One Piece, molti nomi di personaggi femminili sono ispirati a nomi di uccelli. Califa sembra non rispettare questa regola, ma con il suffisso "-san" il suo nome viene pronunciato "Kalifasan", che in tedesco significa "fagiano".
  • Califa ha come animale tematico la pecora, come dimostra quando utilizza le bolle di sapone per assomigliare ad una di esse.
  • L'ossessione di Califa per le presunte molestie subite è ironica perché il suo potere coinvolge il toccare o strusciarsi contro l'avversario per ricoprirlo di bolle.
  • In una SBS viene mostrato quale sarebbe stato il suo aspetto qualora avesse mangiato il Cow Cow modello giraffa.[6]
  • Le sue misure sono 93-61-92.[1]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.