FANDOM


Charlotte Angel è la settima figlia di Big Mom e un membro della sua ciurma.[3]

Aspetto Modifica

È una donna con gli occhi lilla e i capelli dello stesso colore che si estendono lateralmente. Indossa un cappotto e un mantello verdi, un top, una gonna e stivali fucsia e un ciondolo legato alla vita realizzato con dei canini di qualche animale.

Relazioni Modifica

Famiglia Modifica

Disambiguazione Per le relazioni di parentela complete, vedi famiglia Charlotte

Gode della fiducia della madre, che l'ha invitata ad una delle sue feste più importanti e le è molto leale. È la sorella gemella di Cracker e Custard.[2]

Forza e abilità Modifica

Come ufficiale,[1] ha una certa autorità all'interno della ciurma ed è probabile che sia alquanto forte. Possiede una grande forza di volontà, avendo resistito all'Ambizione del re conquistatore dell'imperatrice.[4]

Armi Modifica

Quando ha partecipato al tentato assassinio della famiglia Vinsmoke, ha impugnato una Walker.

Storia Modifica

Saga di Whole Cake Island Modifica

Partecipa alla cerimonia nuziale tra Vinsmoke Sanji e Charlotte Pudding, durante la quale prende parte al piano di Big Mom per assassinare la famiglia Vinsmoke, che tuttavia fallisce.

Dopo il tradimento di Capone Bege e la trasformazione di quest’ultimo in una fortezza, Angel circonda la struttura e, quando il capitano dei Pirati Firetank annulla la trasformazione, gli spara, ma i proiettili vengono fermati dalla famiglia Vinsmoke.

Prototipi per One Piece Modifica

Charlotte Angel Concept art

Il concept art di Angel.

In One Piece Magazine Vol. 4 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime Modifica

Armi Modifica

Nell'anime, brandisce anche una spada.

Saga di Whole Cake Island Modifica

Cerca di impedire a Monkey D. Rufy di mostrare i resti della foto di Carmel a Big Mom. Cappello di paglia prova a colpirla, ma Angel evita l'attacco e gli spara, non riuscendo però a ferirlo per via dei suoi poteri.

Curiosità Modifica

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.