Charlotte Noisette è il quindicesimo figlio maschio di Big Mom, un membro della sua ciurma e il ministro della finanza di Tottoland.[5]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

È un uomo alto e muscoloso con lunghi capelli bruni pettinati in stile Pompadour, folte basette, due cicatrici su entrambi gli occhi e la barba lunga. Indossa una tunica verde scura con delle piume verdi sul petto e un mantello azzurro con delle piume arancioni intorno al collo. Porta dei polsini viola sugli avambracci.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

È rimasto sorpreso quando i poteri di LinLin non hanno avuto effetto su Jinbe.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Disambiguazione.svg Per le relazioni di parentela complete, vedi famiglia Charlotte

In quanto membro della famiglia Charlotte, viene rispettato dalla popolazione di Tottoland ed è fedele alla madre.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

In quanto ministro della finanza, governa Kinko e possiede una certa autorità a Tottoland.[2]

In quanto ufficiale,[1] ha un certo ruolo di comando all'interno della ciurma ed è probabile che sia alquanto forte. Ha una grande forza di volontà, dato che ha resistito all'Ambizione del re conquistatore rilasciata da Big Mom ed è rimasto cosciente nonostante le sue grida assordanti.[6]

Armi[modifica | modifica sorgente]

Quando ha partecipato al tentato assassinio della famiglia Vinsmoke, ha impugnato una Walker. Possiede un'alabarda, ma non è noto quanto sia abile nell'adoperarla.[7]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Saga di Whole Cake Island[modifica | modifica sorgente]

Noisette si prepara ad uccidere i Vinsmoke.

Partecipa alla cerimonia nuziale tra Vinsmoke Sanji e Charlotte Pudding, durante la quale prende parte al piano di Big Mom per assassinare la famiglia Vinsmoke. A quel punto Noisette vede fuoriuscire dalla torta nuziale molte copie di Monkey D. Rufy e poco dopo assiste all'abbandono della flotta di Big Mom da parte di Jinbe.

Quando Charlotte Perospero intrappola i Vinsmoke, Noisette e altri sottoposti di Big Mom puntano contro di loro le proprie Walker. Tuttavia, vengono impossibilitati dall'urlo di Big Mom, quindi la ciurma di Cappello di paglia salva gli ostaggi. Quando l'imperatrice si riprende, Noisette tenta nuovamente di sparare ai Vinsmoke, che nel frattempo però hanno indossato le loro Raid Suit antiproiettile.

Rimane poi sconvolto dallo scontro tra Rufy e Big Mom. Quando Whole Cake crolla a causa dell'esplosione dello scrigno fatato, Noisette viene coinvolto, precipitando a Sweet City, ma viene salvato da Streusen, che ricorre ai suoi poteri per trasformare le macerie in cibo.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il concept art di Noisette.

In One Piece Magazine Vol. 5 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Armi[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime brandisce anche una falce a doppia lama ricurva.

Saga di Whole Cake Island[modifica | modifica sorgente]

Mentre la famiglia Vinsmoke protegge la fuga di Caesar Clown e Bege, Noisette attacca Niji assieme a High-Fat, ma il comandante del Germa 66 lo colpisce con un violento pugno all'addome e lo scaraventa a terra.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Noisette in francese significa "nocciola". In inglese si può riferire inoltre a un taglio di carne, una varietà di cappuccino, una salsa a base di burro e una varietà di cioccolato.

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 92capitolo 930 ed episodio 924.
  2. 2,0 2,1 SBS del volume 89.
  3. SBS del volume 90, alcuni compleanni sono stati rivelati sul sito [1].
  4. SBS del volume 90.
  5. SBS del volume 89.
  6. Episodio 838.
  7. Vol. 87capitolo 871, Noisette impugna un'alabarda.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.