One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Chess è stato il consigliere di Drum e per un breve periodo un membro dei Pirati Bliking.

Aspetto[]

Chess a venticinque anni.

Chess è un uomo di una certa stazza, con le labbra ondulate e un'espressione triste sul volto. Indossa un costume da giullare con tre colori: verde, azzurro e celeste. Porta anche un mantello invernale bianco e dei guanti dello stesso colore. Inoltre porta un arco e una faretra sulla schiena e indossa pantaloni verdi e scarpe blu con fibbie bianche.

Sia a venticinque che a ventiquattro anni indossava una giacca a maniche lunghe celesti e verde petrolio sul busto, che lasciva uscire il ricamo della camicia sottostante. Portava guanti bianchi e un cappuccio appuntito a scacchi verde petrolio e azzurro sulla testa, stesso motivo dei pantaloni. Calzava scarpe blu e aveva un mantello di pelliccia beige.

Carattere[]

Chess scriveva ogni nuova legge che Wapol emanava e tutto ciò che mangiava. Chess è abbastanza arrogante, infatti spesso afferma che aveva calcolato le debolezze del suo nemico. Inoltre non esita a colpire persone innocenti.

Relazioni[]

Wapol[]

Proprio come Kuromarimo, è molto leale e rispettoso verso Wapol e si preoccupava per lui, come quando finisce in mare.

Forza e abilità[]

In quanto consigliere, Chess aveva gradi poteri e autorità, al pari di Kuromarimo e secondo solo al re. A detta di Kureha, Chess non era un individuo da sottovalutare.[2]

Insieme a Kuromarimo e Wapol, era riuscito ad avere la meglio su un gruppo di lapin, gli animali più forti e feroci di Drum. In particolare è solito effettuare attacchi combinati, come infiammare le sfere elettrostatiche che Kuromarimo attacca agli avversari, bruciandoli vivi.

Capacità fisiche[]

Era stato in grado di sopravvivere a una valanga.

Maquillage di neve[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Maquillage di neve

Chess è un utilizzatore del Maquillage di neve. Questa tecnica consiste nel mimetizzarsi nel terreno innevato coprendosi di neve, per seguire il nemico senza farsi rilevare ed attaccarlo. Effettua tale tecnica coordinandosi con Kuromarimo per massimizzare i loro attacchi di coppia.

Armi[]

Chess infiamma una freccia.

Chess è un arciere in grado anche di lanciare più frecce contemporaneamente, che scaglia con grande precisione e che possono essere incendiate.

Storia[]

Passato[]

Chess divenne consigliere del regno di Drum e approvò tutte le leggi che il sovrano voleva, inclusa quelle che prevedeva di eliminare tutti i dottori dell'isola, ad eccezione degli E.C. Twenty.

Sei anni prima dell'inizio della narrazione, oltre a questi ultimi erano rimasti solo Hillk e Kureha. Nello stesso anno chiese a Dorton cosa gli succedeva poiché da quando era finito il Reverie non era più lo stesso. Quest'ultimo disse a lui e Kuromarimo che si stava domandando se il regno di Drum sarebbe tornato allo splendore di un tempo, visto che il solco che separava loro e i cittadini si era fatto sempre più fondo. Kuromarino replicò come gli saltasse in mente di farsi certi scrupoli e gli porse da bere, mentre Chess gli disse che quello significava amministrare il Paese. Aggiunse che il modo di farlo di Wapol e di suo padre erano un po' diversi, ma coloro che si ribellavano a loro venivano esiliati e la loro vita avrebbe perso di valore. Proseguì affermando che il re cercava di guidare i suoi sudditi con fermezza. Dorton rispose loro di avere incontrato una bambina al Reverie con una spiccata coscienza diplomatica, così Chess lo interruppe dicendogli di aprire gli occhi e che i sentimenti non servivano per comandare. Kuromarimo gli diede ragione, commentando che ciò che serviva era avere un pugno di ferro, suggerendo di berci sopra.

Un anno dopo assistette, assieme a tutti coloro che risiedevano nel castello, all'arrivo di Hillk, attirato in trappola con una bugia da Wapol, che voleva ucciderlo per averlo infamato. Chess lo vide felice nello scoprire che nessuno era malato e lo sentì dire che una persona muore quando la gente si dimentica di lui, rivelando che probabilmente sarebbe giunto uno strano essere, chiedendo loro di non fargli del male. Hillk bevve e poi si fece saltare in aria: l'onda d'urto fece cadere a terra i presenti, compreso Chess. Subito dopo vide un mostro, che venne affrontato da Dorton, il quale però poi lo lasciò andare nonostante l'ordine di ucciderlo impartito da Wapol. Il capo della guardia cittadina disse che non avevano compreso il gesto di Hillk e che quel Paese era destinato alla rovina fintanto che sarebbe rimasta della gente come loro, che poi insultò. Chess vide così Wapol affrontare Dorton, che fu sconfitto e rinchiuso in una cella del castello.

Chess lo raggiunse e lo colpì con un calcio in testa mentre Dorton era disteso a terra, affermando che era stato istigato da un dottore pazzoide, lasciandosi un po' andare. Aggiunse inoltre che non c'era alcun merito ad abbandonare il proprio prestigio e portare il Paese alla rovina.

Anni dopo, i Pirati di Barbanera arrivarono a Drum e cominciarono a distruggerla. Chess, insieme a Kuromarimo, seguì Wapol che vigliaccamente abbandonò l'isola e divenne un pirata.

Saga di Drum[]

Mentre è di vedetta a pelo dell'acqua, si imbatte nella nave dei Pirati di Cappello di paglia, ai quali dice che fa freddino. Quando uno di loro afferma che è molto freddo, Chess rimane stupito. A quel punto il Bliking riemerge, così lui vede i suoi compagni salire a bordo della nave nemica, tenendo sotto tiro quattro pirati.

Scende poi sul ponte, dove osserva Wapol iniziare a cibarsi di parti della nave nemica. Quando l'equipaggio si ribella, vede i suoi compagni fare fuoco contro di loro ed afferma che se la sono cercata. Poco dopo uno dei nemici scaglia lontano il loro capitano, rimanendo di stucco assieme ai suoi compagni. Incredulo, dice agli avversari che non si dimenticheranno di loro e che gliela pagheranno. Si dirige poi con la sua ciurma verso la direzione in cui è stato scagliato Wapol. Dopo averlo recuperato, Chess torna di vedetta.

Il giorno seguente richiama l'attenzione del capitano, il quale gli chiede se abbia avvistato la nave di quei pirati, ma lui nega e con gli occhi lucidi afferma che dopo interminabili fatiche, finalmente sono arrivati, rivelando di avere avvistato Drum.

Appena sbarcati, la sorveglianza armata fa fuoco contro di loro, così Chess ne sconfigge facilmente i membri assieme a Kuromarimo.

Notando che la nave dei pirati incontrati il giorno precedente è ancorata lì vicino, segue le loro tracce sulla neve con Kuromarimo, intuendo che si siano diretti a Big Horn. Quando un sottoposto rivela la presenza della nave a Wapol, ma che non hanno potuto eliminare l'equipaggio perché non vi è nessuno a bordo, Chess dice che sono degli inetti, rivelando quanto ha scoperto con Kuromarimo. Wapol si congratula con loro e ordina di dirigersi a Big Horn.

Chess sale su Robson.

Al villaggio gli abitanti dicono che nessuna delle funivie è rimasta intatta. Sente poi Kuromarimo affermare, su richiesta di Wapol, che lui sia il loro rispettato sovrano, cosa che quest'ultimo conferma, aggiungendo quanto gioisca nell'essere di nuovo sulla sua isola. A quel punto Kuromarimo gli rivela che i pirati sembra siano diretti al castello, in cui ora vive Kureha. Appena il sovrano ordina di recarvisi, Chess nota che qualcuno lo ferisce al collo. Vedendo che si tratta di Dorton, lo maledice, stupendosi sia ancora vivo e si prepara a scagliargli una freccia, che poi ripone. Subito dopo vede gli E.C. Twenty medicare Wapol. Una volta ultimato, ascolta il dialogo tra quest'ultimo e Dorton, il quale sconfigge poi velocemente molti soldati. Chess afferma così che i suoi discorsi siano senza senso, aggiungendo che sono stati assieme per molto tempo e ciò non gli sarà d'aiuto perché conoscono perfettamente i suoi punti deboli: scaglia quindi tre frecce contro gli abitanti che stanno per giungere alle spalle di Dorton, il quale si fa colpire per difenderli. Chess gli dice così di essere troppo altruista. A quel punto sente un rombo che si rivela essere una valanga. Wapol dice a lui e Kuromarimo di salire in fretta su Robson, con cui si allontanano per evitare la valanga, ma poco dopo è terrorizzato avendo capito che verrà travolto. Il re allarga la bocca per inglobare i suoi servitori, il suo animale e la neve che li sovrasta per poi sputarli fuori, dicendo loro che hanno un pessimo sapore. Colpevolizza poi i pirati e Chess gli chiede se ne sia sicuro. Wapol replica che si sono vendicati per quanto accaduto il giorno precedente, così il consigliere aggiunge che può essere. Saliti nuovamente tutti su Robson, raggiungono i pirati poco dopo e Wapol ordina di eliminarli.

Chess, Wapol e Kuromarimo sconfiggono i lapin.

Il re blocca con Robson la strada di Rufy che sta portando in spalla gli altri due e Chess ascolta il loro dialogo. Quando il ragazzo prosegue, Wapol gli dice di aspettare, ma non ottenendo risposta chiede a Chess di prendere nota di una nuova legge, che consiste nella pena di morte per chi non risponde al re. Ordina poi ai sottoposti di uccidere i pirati, iniziando dai moribondi in quanto sono i primi a non avergli risposto. Rufy evita l'attacco di Kuromarimo e poi fugge via, così Chess afferma che se ne occuperà: scaglia tre frecce, ma il ragazzo non si fa colpire. I due subordinati del re si mimetizzano nella neve e poi sbucano all'improvviso, tuttavia vengono violentemente colpiti da due lapin. Chess si rialza e quando Kuromarimo afferma che sembra vogliano proteggere il pirata, lui replica che sono sciocchezze in quanto i lapin non tendono ad affezionarsi agli esseri umani. Wapol ordina loro di non fare scappare Rufy, ma a quel punto sopraggiungono altri lapin. Lui, il re e Kuromarimo riescono a sconfiggere tutto il branco; l'amministratore afferma che non pensava che ci avrebbero messo così tanto, quindi Chess sottolinea che era inevitabile in quanto sono tra gli animali più pericolosi.

Dopo che i tre sono saliti nuovamente sulla groppa di Robson, l'animale avanza fino alla montagna su cui si trova il castello, che inizia a scalare.

Raggiunta la cima, Chess e Kuromarimo si prostrano davanti a Wapol, il quale nota che il castello è rimasto identico e gioisce dicendo loro che restaureranno il suo regno. I due gli fanno notare però la bandiera posta sulla torre, così lui si domanda dove sia il vessillo reale. A quel punto giunge Kureha, assieme ad una renna, che ride e rivela di averlo bruciato. Chess sente poi il dialogo tra Wapol e la dottoressa, che dice loro di andarsene. Subito dopo notano Rufy correre verso di loro e colpire Wapol con un violento pugno al viso.

Chess e Kuromarimo afferrano Wapol.

Assieme a Kuromarimo, salva il re prima che cada dalla montagna. Rufy chiede cosa ci facciano lì dato che ha un conto in sospeso anche con loro, invitandoli a farsi sotto. Chess gli chiede come abbia osato fare ciò al re. Mentre Kuromarimo si rivolge al ragazzo, quest'ultimo sottolinea quanto faccia freddo, cosa che lascia Chess sbalordito, al punto da chiedergli se li stia prendendo in giro. In quel momento vede Wapol riprendersi, il quale afferma che mangerà Rufy.

Subito dopo Chess afferma che Dorton è sistemato, quindi non resta che occuparsi di Kureha e Cappello di paglia per non avere più scocciatori che possano mettere loro i bastoni tra le ruote, in modo da restaurare il regno di Drum. Dice poi a Wapol che lui e Kuromarimo si occuperanno di quei rifiuti. Quest'ultimo afferma invece che non sa cosa Kureha avesse in mente, ma ha avuto un bel fegato ad occupare il castello durante la loro assenza. Lei replica che non aveva mai avuto il desiderio di vivere in quel vecchio maniero, ma è stato Chopper, incurante dei suoi consigli, a volere edificare un mausoleo per Hillk. La renna si trasforma, così Chess, Kuromarimo e Wapol lo riconoscono.

Assiste poi all'attacco di Kuromarimo a Kureha, intercettato da Sanji, il quale chiede aiuto a Chopper per togliersi le sfere di capelli con cui l'avversario lo ha colpito. Chess afferma che stiano facendo un pessimo gioco di squadra, rivelando loro che quelle sfere sono infiammabili e ne colpisce una con una freccia infuocata. Chopper però lo attacca cogliendolo di sorpresa e urlandogli di lasciare il Paese. Tuttavia Wapol interviene spostandolo ed allargando contemporaneamente la bocca, in modo da inglobare Chopper per intero. Inizia poi a masticarlo, ma un attacco combinato di Sanji e Rufy lo costringe a sputarlo, oltre a scagliare via Robson. Chess rimane quindi sbalordito e sottolinea che gli avversari siano ossi più duri del previsto.

Wapol mangia Chess e Kuromarimo.

Wapol gli chiede quindi di ricordargli cosa abbia mangiato quel giorno, così lui estrae il suo quaderno e procede alla lettura della lista. Subito dopo vede il re trasformarsi, tuttavia poi si preoccupa vedendo che quest'ultimo intende divorarlo assieme a Kuromarimo, cosa che avviene. I due vengono così assemblati in Chessmarimo.

Insieme affrontano Chopper, che però li sconfigge in tre minuti dopo essere ricorso ad una Rumble Ball.

Differenze tra manga e anime[]

Film 9[]

Chess fa ritorno con la sua ciurma a Drum e poco dopo spia di nascosto l'attacco di Franky e Zoro agli uomini del suo equipaggio, constatando la loro forza. Nonostante questo è convinto che Wapol sia più forte di entrambi, così raggiunge quest'ultimo e il resto del gruppo, che si sta dirigendo verso un villaggio. Qui assiste al piano di Wapol e suo fratello Mushroo per impaurire gli abitanti dell'isola sparando delle cannonate.

Quando Wapol decide di dirigersi verso al castello per sparare su tutta l'isola le spore velenose di Mushroo ed uccidere tutti gli abitanti, Chess li segue assieme a Kuromarimo. Arrivati sulla cima, vengono fronteggiati da Kureha e Chopper. I due subordinati del re partono all'attacco, ma a fianco della dottoressa si schierano immediatamente Sanji e Rufy. In seguito Chess e Kuromarimo vengono investiti dalle spore velenose di Mushroo e crollano a terra.

Film 14[]

Chess partecipa alla Fiera Mondiale Pirata a bordo del veliero di Wapol. Raggiunta l'isola emersa da Delta, precipita assieme ad essa a causa di una nave piena di esplosivi.

Tenta poi di fuggire dal Buster Call ordinato su Delta, ma Drakul Mihawk taglia a metà il Bliking.

Curiosità[]

  • Chess in inglese significa "scacchi".

Note

Navigazione[]

Advertisement