Cotton è una nana del regno di Tontatta e un membro dei Pirati Tontatta. In passato ha fatto parte dell'Armata di re Riku e della squadra dei ricognitori.[1]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Cotton nel manga.

Cotton, come tutti gli altri nani, è piccola, ha una grande coda soffice e un naso a punta. Ha i capelli color lilla che arrivano fino alle spalle, un grande capello bianco, una giacca blu con quattro bottoni, un paio di guanti bianchi e degli stivali.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Come tutti gli altri nani, Cotton è ingenua e credulona.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Cotton dovrebbe possedere le stesse abilità degli altri nani, ossia grande agilità, grande forza e la capacità di coltivare qualsiasi pianta.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Cotton porta sulle spalle una lancia, anche se non si conosce la sua abilità nell'usarla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Otto anni prima dell'inizio della narrazione, Cotton e gli altri nani hanno formato un esercito guidato da Kyros per potere liberare i propri compagni tenuti prigionieri nella fabbrica di Smile e spodestare Do Flamingo.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

I nani pronti a sconfiggere Sugar.

Cotton ed altri nani si trovano sotto al campo di girasoli dove attendono l'arrivo dei loro compagni insieme al rabbioso soldatino tonante per attaccare il porto mercantile e liberare tutti coloro che si trovano lì, oltre ai cinquecento nani che lavorano nella fabbrica di Smile. Il loro obiettivo principale è Sugar, colei che ha mangiato il frutto del diavolo in grado di trasformare gli esseri viventi in giocattoli.

Quando è il momento di iniziare l'operazione, i nani viaggiano attraverso un tunnel segreto scavato dal loro nell'ultimo anno e si infiltrano nel porto mercantile. Dopo che Usop avvista due dei subordinati di Do Flamingo i nani li spogliano e Leo e Lampo li mettono fuori combattimento per permettere a Usop e Robin di prendere il loro posto. Raggiunta la Torre degli ufficiali e allontanato Trebol, i nani si precipitano da Sugar, ma l'attacco fallisce perché lei trasforma alcuni dei nani in giocattoli e ordina loro di uccidere gli intrusi nell'edificio. Avendo dimenticato i nani appena trasformati, Cotton e il resto del gruppo di Leo si gettano contro di loro, ma vengono poco dopo catturati da Trebol e messi fuori combattimento dal pirata.

Quando Usop riesce a fare svenire Sugar, tutti i giocattoli ritornano alle loro sembianze originali, a quel punto però Do Flamingo intrappola tutta Dressrosa nella sua "gabbia" e dà inizio ad un gioco mortale costringendo il gruppo al porto mercantile a fuggire in superficie. Dopo aver attraversato il colosseo delle corride ed essere arrivati sulla cima dell'altopiano dove prima si trovava il palazzo reale, il gruppo si riunisce a Riku Dold III, Viola e Tank Lepanto. Dopo che Leo e Kab si sono offerti di accompagnare Rebecca da Rufy, Cotton e gli altri nani decidono di recarsi alla fabbrica di Smile per assistere Franky.

Raggiunta la fabbrica, i nani all'esterno danno inizio alla ribellione dei loro compagni imprigionati all'interno che così aprono le porte della fabbrica permettendo loro di entrare. Dentro alla fabbrica, Cotton e gli altri nani contattano Leo e Viola per sapere come sta procedendo il salvataggio di Manshelly ed esultano quando Leo e Kab sconfiggono Jora e salvano la principessa. Poi, dopo che Franky è riuscito a sconfiggere Senor Pink, Cotton collabora con gli altri nani per distruggere la fabbrica dall'interno. Subito dopo fuggono insieme a Franky in quanto la gabbia per uccelli, che si sta stringendo, inizia a trascinare la fabbrica. Più tardi cercano di fermarla spingendogli contro l'edificio. A seguito della sconfitta di Do Flamingo ad opera di Rufy la gabbia si dissolve e Cotton festeggia per poi salutare con gli altri nani il comandante Kyros, il quale scioglie la l'armata per il completamento della missione.

Tre giorni dopo, Cotton aiuta gli altri nani a rubare le armi della Marina per permettere a Rufy ed ai suoi alleati di abbandonare l'isola.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[modifica | modifica sorgente]

Cotton decide di diventare una piratessa sotto il comando di Leo. In seguito aiuta a ricostruire Dressrosa e rimane strabiliata vedendo la nave che alcuni abitanti dell'isola hanno costruito in segno di ringraziamento verso i nani.

La famiglia di "Gang" Bege[modifica | modifica sorgente]

Mentre fa ritorno a Green Bit a bordo della Usoland, si imbatte in una nave alla deriva con a bordo qualcuno. Fanno salire quest'ultimo a bordo della loro nave, che poi sbarca a Dressrosa, dove incontrano i Pirati Firetank e Laura.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo di Cotton.

In One Piece Magazine Vol. 2 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Viene mostrato l'arrivo del suo gruppo nella base sotto al campo di girasoli.

Inoltre nel manga, quando Trebol lascia la Torre degli ufficiali, i nani affrontano subito Sugar, mentre nell'anime Cotton vede Leo metterle il tatababasco nel suo cestino e aspetta che lei lo mangi, tuttavia la piratessa lo getta via poiché ha un cattivo odore.

Il suo gruppo fa un ultimo tentativo affinché l'operazione O.S.S. venga portata a termine.

L'anime non mostra la sua reazione quando Franky bacia Swuuush.

Assume la posa "super" del cyborg quando la gabbia si dissolve.[2]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.