Daicon è un nano del regno di Tontatta e un membro dei Pirati Tontatta. In passato ha fatto parte dell'Armata di re Riku e della squadra dei ricognitori.[1]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Daicon come tutti gli altri nani è piccolo, ha una grande coda soffice e, a differenza degli altri nani, un naso a forma di lacrima. Indossa un cappuccio bianco con le orecchie a punta con una curva che scende alle sue spalle.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Come tutti gli altri nani è ingenuo e credulone.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Daicon dovrebbe possedere le stesse abilità degli altri nani, ossia grande agilità, grande forza e la capacità di coltivare qualsiasi pianta.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Daicon porta con sé una lancia, anche se non si conosce la sua abilità nell'usarla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Otto anni prima dell'inizio della narrazione, Daicon e gli altri nani hanno formato un esercito guidato da Kyros per potere liberare i propri compagni tenuti prigionieri nella fabbrica di Smile e spodestare Do Flamingo.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Daicon, altri nani, Usop e Robin percorrono il tunnel che collega Green Bit alla base sotto al campo di girasoli dove incontrano il rabbioso soldatino tonante e altri nani. Qui progettano di attaccare il porto mercantile per liberare tutti coloro che si trovano lì, oltre ai cinquecento nani che lavorano nella fabbrica di Smile. Il loro obiettivo principale è Sugar, colei che ha mangiato il frutto del diavolo in grado di trasformare gli esseri viventi in giocattoli.

Una volta che l'operazione ha inizio, Appena l'operazione inizia, i nani insieme al soldato, ad Usop e a Robin utilizzano un tunnel scavato da loro nel corso dell'ultimo anno per arrivare nel porto mercantile. Qui il gruppo di nani si divide in due; Daicon si unisce al gruppo del rabbioso soldatino tonante che ha come obiettivo quello di raggiungere la cima del palazzo reale e assassinare Do Flamingo dopo che tutti i giocattoli saranno tornati umani. Tuttavia nell'ascensore vengono attaccati da Lao G, che riesce a mettere in difficoltà sia il soldato che i nani. Per loro fortuna l'edificio si agita a causa del combattimento tra Zoro e Pica, così Daicon e gli altri nani ne approfittano per bloccare Lao G permettendo al soldato, a Kab e a Lampo di proseguire. Vengono sconfitti dall'ufficiale dei Pirati di Donquijote e in seguito vengono recuperati da Kin'emon, che li porta con sé nel porto mercantile.

Daicon e gli altri nani affrontano Lao G.

A quel punto, dopo essere rinvenuto, Daicon ed altri nani prima raggiungono il vecchio altopiano reale, ma poi decidono di seguire Inhel fino alla fabbrica di Smile. Lì i nani prigionieri vengono informati di essere stati ingannati da Do Flamingo e si ribellano, aprendo dall'interno le porte dell'edificio.

Dopodiché esulta vedendo Franky sconfiggere Senor Pink e a quel punto Daicon e gli altri nani invadono la fabbrica e la distruggono dall'interno. Subito dopo fuggono insieme a Franky in quanto la gabbia per uccelli, che si sta stringendo, inizia a trascinare la fabbrica. Poco dopo cercano di fermarla spingendogli contro l'edificio.

A seguito della sconfitta di Do Flamingo ad opera di Rufy, la gabbia si dissolve e Daicon festeggia per poi salutare con gli altri nani il comandante Kyros, il quale scioglie l'armata per il completamento della missione.

Tre giorni dopo, Daicon aiuta gli altri nani a rubare le armi della Marina per permettere a Rufy e ai suoi alleati di abbandonare l'isola.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[modifica | modifica sorgente]

Daicon decide di diventare una pirata sotto il comando di Leo e festeggia nel vedere la nuova nave regalata ai nani dagli abitanti di Dressrosa.

La famiglia di "Gang" Bege[modifica | modifica sorgente]

Mentre fa ritorno a Green Bit a bordo della Usoland, si imbatte in una nave alla deriva con a bordo qualcuno. Fanno salire quest'ultimo a bordo della loro nave, che poi sbarca a Dressrosa, dove incontrano i Pirati Firetank e Laura.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo di Daicon.

In One Piece Magazine Vol. 2 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Viene mostrato l'arrivo del suo gruppo nella base sotto al campo di girasoli e quando Lao G inizia a combattere contro di lui, gli altri nani e il rabbioso soldatino tonante nell'ascensore.

Assume la posa "super" di Franky quando la gabbia si dissolve.[2]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.