FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Don Quijote Rosinante" è un articolo completo ed esauriente!

Disambiguazione Corazon punta qui. Per il primo alto ufficiale denominato "Corazon", vedi Vergo

Don Quijote Rosinante era il fratello minore di Do Flamingo e un capitano di fregata della Marina infiltrato tra i Pirati di Don Quijote come alto ufficiale con il nome in codice di Corazon.

Aspetto Modifica

Rosinante era un uomo molto alto con capelli biondi più lunghi di quelli di suo fratello e con molte cicatrici sul corpo. Aveva inoltre del trucco blu sotto all'occhio destro e rosso sulla bocca e le guance. Indossava un cappuccio fucsia con appese due estremità a forma di cuore, un paio di jeans bianchi, un mantello di piume come quello di suo fratello ma di colore nero e una camicia rosa chiaro con dei cuori rosa stampati sopra. Portava poi degli occhiali da sole neri.

Da bambino, Rosinante aveva i capelli spettinati che gli coprivano gli occhi e indossava abiti della nobiltà, che si sono poi sciupati a causa dello stile di vita che ha dovuto sopportare. Ha sofferto torture per mano della gente del posto che odiava i nobili mondiali e ciò, unito a tutte le battaglie che ha affrontato, gli hanno lasciato cicatrici e punti di sutura su tutto il corpo.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Rosinante sbadato

La sbadataggine di Rosinante.

Rosinante fingeva di essere diventato muto a causa di un evento traumatico del suo passato e a detta di Diamante era poco intelligente e molto sbadato. Tuttavia questa era solo una facciata dato che in realtà era in grado di parlare e si è dimostrato anche molto intelligente. La sbadataggine, tuttavia, era davvero una sua caratteristica.

Fingeva anche di odiare i bambini: la motivazione di questo atteggiamento è che cercava di impedire che la ciurma di suo fratello diventasse molto numerosa, scoraggiando i giovani a farne parte. In realtà si dimostra indulgente con Law, non rivelando di essere stato accoltellato alla schiena da lui, dando la colpa ad un nemico. Inoltre appena scoperto che aveva la D. nel nome cercò di convincerlo ad abbandonare Do Flamingo e la sua ciurma, ma davanti all'insistenza del bambino decise di viaggiare con lui alla ricerca di un dottore che potesse curare la sindrome del piombo ambrato, diventando violento ogni volta che i dottori si spaventavano ritenendo che la malattia fosse contagiosa.

Rosinante aveva ereditato la gentilezza dal padre al punto di considerare suo fratello un vero demonio. Il suo senso del dovere l'ha spinto ad arruolarsi in Marina diventando un infiltrato nella ciurma di Do Flamingo. Inoltre era onesto e con uno spiccato senso della giustizia.[5]

Relazioni Modifica

Famiglia Modifica

Famiglia Don Quijote povera

Rosinante piange la morte della madre.

Rosinante amava molto i suoi genitori e li ammirava per la loro generosità. Ha pianto sul letto della madre quando è morta a causa della malattia che ha contratto a causa delle condizioni in cui viveva la famiglia e ha pianto di nuovo alla morte del padre per mano di Do Flamingo. Tuttavia a differenza del fratello non ha biasimato il padre per le sue scelte o la sorte della madre.

Don Quijote Do Flamingo Modifica

Rosinante considerava suo fratello come un demonio e per questo aveva deciso di ostacolare i suoi piani cercando di scoraggiare i bambini ad entrare nell'equipaggio e diventando un marine per informarli delle azioni del fratello. Do Flamingo, ignaro di ciò, voleva molto bene al fratello ed affermò che avrebbe ucciso chiunque avesse tentato di fargli del male. Rosinante si dimostrava incredulo di come sua madre e suo padre avessero dato vita ad uno come lui. Sosteneva inoltre che Do Flamingo fosse nato malvagio e che la sua vera natura la conoscevano solo lui e gli altri alti ufficiali. In quanto fratello minore di Do Flamingo, sentiva che era suo dovere fermare la sua follia, decidendo anche di ingannare sia lui che gli altri membri della ciurma fingendosi muto. Do Flamingo però uccise Rosinante nel momento in cui scoprì che l'aveva tradito.

Trafalgar D. Water Law Modifica

Al loro primo incontro, Rosinante lanciò Law fuori da una finestra. A sua volta il bambino si fece una prima impressione negativa su Rosinante e giurò di ucciderlo per quello che gli aveva fatto. Difatti, una settimana dopo, Law, dichiarando che non aveva il diritto di vivere considerando anche che la sua famiglia e i suoi amici erano tutti morti, lo pugnalò alle spalle. Tuttavia Rosinante non lo fece sapere a nessuno dicendo a Do Flamingo che era stato ferito da un nemico.

Dopo avere sentito il nome completo di Law, Rosinante ruppe il suo silenzio e gli consigliò di allontanarsi da Do Flamingo e lo rapì per trovare una cura al morbo del piombo ambrato, attaccando tutti i medici che insultavano Law per la sua malattia ritenendola contagiosa e bruciando gli ospedali. Law alla fine iniziò ad essere grato a Rosinante dopo che questi gli svelò che sapeva cosa significasse perdere la propria famiglia. Rosinante riuscì inoltre a salvargli la vita facendogli mangiare il frutto Ope Ope. A causa di ciò, quando Rosinante venne ucciso da Do Flamingo dopo che quest'ultimo ebbe scoperto che era un traditore, Law giurò vendetta nei suoi confronti.

Sengoku Modifica

Sengoku trova Rosinante

Rosinante incontra Sengoku.

Rosinante aveva la piena fiducia di Sengoku dato che l'aveva incaricato di monitorare i movimenti dei Pirati di Don Quijote nel mercato nero e di impedire ai bambini di arruolarsi nella sua ciurma. I due si conoscevano fin da quando Sengoku lo prese con sé all'età di otto anni.[6]

Forza e abilità Modifica

Rosinante era un nobile mondiale e ciò gli ha garantito dei diritti politici e il privilegio di fare quasi tutto ciò che voleva, così come una ricchezza senza limiti e la capacità di chiamare un ammiraglio della Marina per punire chi lo offendesse. Dopo che la sua famiglia abbandonò il suo status a causa del padre che decise di vivere tra i comuni cittadini, Rosinante perse tutti questi privilegi.

Come alto ufficiale dei Pirati di Don Quijote, occupava il trono di cuori e ciò lo rendeva un potente combattente per avere raggiunto tale rango. Nella ciurma era superiore agli altri membri dell'equipaggio, di pari grado con gli altri tre alti ufficiali e sotto solamente a Do Flamingo. Il suo corpo aveva cicatrici e punti di sutura, e questo denota una grande resistenza dovuta probabilmente alle torture che subì dai civili quando era ancora un bambino, inoltre si è dovuto ricucire da solo una ferita dopo essere stato pugnalato alla schiena da Law.

Rosinante era noto per essere poco intelligente e privo di concentrazione, ed anche molto goffo. Tuttavia Diamante ha affermato che comunque possedeva abbastanza talento per diventare un alto ufficiale. Rosinante però in realtà era intelligente ed era riuscito ad ingannare il suo equipaggio fingendosi muto e nascondendo la sua vera identità grazie ai poteri del suo frutto del diavolo per spiarli, oltre ad essere consapevole che chiunque avesse la D. nel nome non doveva nemmeno avvicinarsi a Do Flamingo.

Era a conoscenza che la febbre del legno era stata curata nel regno di Lvneel, dato che condusse qui Law nel tentativo che venisse curato, visto che i sintomi erano simili a quelli del morbo del piombo ambrato.[2]

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Taci Taci
Taci Taci

Rosinante utilizza i poteri del frutto Taci Taci.

Rosinante aveva mangiato il frutto del diavolo Taci Taci della categoria Paramisha che gli concedeva il potere di creare un campo insonorizzante invisibile. Chiunque all'interno del campo non poteva sentire i suoni provenienti dall'esterno e viceversa.

Il frutto donava la possibilità a Rosinante di annullare tutti i suoni emessi da una persona.

Armi Modifica

Rosinante utilizzava armi da fuoco quali un bazooka e una pistola in combinazione col suo potere per effettuare attacchi a sorpresa. Era abbastanza abile nell'uso della pistola da riuscire a centrare delle lampade ad olio da una certa distanza. Inoltre ha utilizzato delle bottiglie incendiarie per dare fuoco alla sala dove cenavano i Pirati Barrels.

Storia Modifica

Passato Modifica

Famiglia Don Quijote povera

Rosinante assiste alla morte della madre.

Rosinante nacque a Marijoa come nobile mondiale.

Trentuno anni prima dell'inizio della narrazione, suo padre decise di abbandonare i suoi privilegi per vivere una vita normale con la sua famiglia, che fu accompagnata su un'isola del mare settentrionale non affiliata al Governo Mondiale, ottenendo una villa e un patrimonio per vivere senza problemi. Tuttavia il fatto che Do Flamingo si lamentasse poiché nessuno gli si prostrava e perché gli tagliavano la strada portò la famiglia ad essere scoperta e a scappare dopo che la gente bruciò la loro casa in cerca di vendetta per i torti subiti dai nobili mondiali. I quattro si ridussero in povertà e si ripararono così in una baracca. Rosinante e Do Flamingo un giorno furono anche picchiati e provarono dolore e fame per la prima volta. La loro madre si ammalò poco dopo e morì, mentre Rosinante, Homing e Do Flamingo furono catturati dai civili e torturati; i tre riuscirono a salvarsi grazie all'Ambizione del re conquistatore di Do Flamingo.

Due anni dopo, quest'ultimo uccise il padre a causa delle condizioni in cui si erano ridotti. Rosinante abbandonò il fratello all'età di otto anni, poco dopo la morte del padre, e, dopo avere mangiato il frutto Taci Taci,[7] venne trovato da Sengoku.[6] Si arruolò così in Marina facendo carriera e diventando capitano di fregata, fino a quando a ventidue anni venne incaricato dallo stesso Sengoku di infiltrarsi nella ciurma del fratello per monitorare i suoi movimenti.[2] Rosinante accettò in quanto riteneva suo dovere fermarlo.

Law colpisce Rosinante

Rosinante viene pugnalato alle spalle da Law.

Quattordici anni prima dell'inizio della narrazione, nel mare settentrionale, Rosinante incontrò Law nella città di Spider Miles dove i Pirati di Don Quijote aveva stabilito la loro base. Dato che voleva impedire alla ciurma di Do Flamingo di diventare molto numerosa, trattava male i bambini che vi si univano, così scagliò Law fuori dalla finestra. Una settimana dopo, mentre la maggior parte dei membri della ciurma era in missione, Law pugnalò Rosinante alla schiena per vendetta. Tuttavia quest'ultimo non lo riferì al fratello e diede la colpa di tutto ad un nemico.

Poco dopo la ciurma entrò nella Rotta Maggiore per allargare i loro traffici clandestini. Due anni dopo, Law rivelò il suo vero nome a Baby 5 e Buffalo; Rosinante, una volta sentito, prese da parte il bambino e gli consigliò di fuggire il più lontano possibile da Do Flamingo a causa della D. nel suo nome. Poco dopo portò via Law per cercare una cura alla sua malattia e i due girarono diversi ospedali per farlo visitare dai medici, ma ogni volta questi insultavano Law e si spaventavano credendo che la sua malattia fosse contagiosa.

Sei mesi dopo, Rosinante confessò al bambino che comprendeva come si sentiva perché anche lui aveva perso la sua famiglia e questo permise a Law di provare ammirazione per lui. La mattina dopo Do Flamingo contattò entrambi avvertendoli che intendeva impossessarsi del frutto Ope Ope che stava per essere scambiato dal pirata Diez Barrels con la Marina e che Corazon avrebbe potuto mangiarlo per guarire Law. Rosinante decise di anticipare il fratello e si recò su Minion insieme al bambino. Qui riuscì a rubare il frutto, ma venne subito dopo circondato dai Pirati Barrels che lo ferirono gravemente. Dopo essere fuggito, fece mangiare il frutto Ope Ope a Law e gli consegnò un messaggio per la Marina. Subito dopo crollò a terra a causa delle ferite subite; così per aiutarlo, il bambino chiese aiuto ad un marine.

Do Flamingo uccide Rosinante

Do Flamingo uccide Rosinante.

Tuttavia, il marine in questione era Vergo, che scoperto il doppio gioco di Rosinante picchiò sia lui che Law, dopodiché avvisò Do Flamingo del tradimento del fratello. Approfittando di un momento di distrazione di Vergo, Rosinante riuscì a scappare insieme a Law. Do Flamingo, che era sull'isola, creò la "gabbia per uccelli" per impedire loro la fuga. A quel punto Rosinante, comprendendo che era finita, sorrise a Law affinché si ricordasse di lui come un uomo sorridente, dopodiché lo nascose in un baule e lo toccò in modo da annullare tutti gli eventuali rumori fatti dal bambino.

Subito dopo si fece scoprire in modo che le ricerche terminassero. Rosinante ammise di essere un membro della Marina e che Law aveva mangiato il frutto Ope Ope. Do Flamingo, infuriato, gli sparò, uccidendolo.

Curiosità Modifica

  • Il nome di Rosinante è ispirato a quello di Ronzinante, il cavallo di Don Chisciotte del romanzo Don Chisciotte della Mancia. Entrambi i personaggi sono inoltre molto sbadati.
  • Corazon in spagnolo significa "cuore", che corrisponde ad uno dei quattro semi delle carte da gioco francesi, tema dei nomi in codice della sua ciurma.
  • I tatuaggi della sua bocca ricordano quelli di Joker, personaggio della DC Comics nemesi di Batman.
  • Il suo look ricorda quello di Eric Draven, protagonista del film Il corvo - The Crow.
  • Il tatuaggio sotto il suo occhio destro è simile a quello di Alex del film Arancia Meccanica.
  • Il suo codice marine è 01746. Quando letto al contrario, si ottiene: Ro, Shi, Na, Ten.[8]
  • Odia il pane.[9]
  • Oda ha rivelato che inizialmente Rosinante non doveva avere legami di sangue con Do Flamingo, ma doveva essere un suo semplice sottoposto.[10]

Note

  1. Vol. 77capitolo 764 ed episodio 703.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 SBS del volume 77.
  3. SBS del volume 79.
  4. One Piece Vivre Card.
  5. Vol. 80capitolo 798 ed episodio 743, Sengoku parla di Rosinante a Law.
  6. 6,0 6,1 Vol. 77capitolo 765 ed episodio 704, Vergo rivela quando Rosinante si allontanò dal fratello e quando fece ritorno.
  7. Vol. 77capitolo 767 ed episodio 706.
  8. SBS del volume 76.
  9. One Piece Magazine Vol. 3.

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.