FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Edward Newgate" è un articolo completo ed esauriente!

Edward Newgate, meglio noto come Barbabianca, era il capitano dei Pirati di Barbabianca ed era considerato l'uomo più forte del mondo. È stato uno dei quattro imperatori del Nuovo Mondo fino a quando non ha perso la vita durante la guerra per la supremazia. In passato è stato un membro dei Pirati di Rocks.

Aspetto Modifica

Barbabianca era un uomo enorme, alto più del doppio di un comune essere umano. Possedeva un volto decisamente allungato, con rughe attorno agli occhi e due caratteristici baffi bianchi a forma di mezzaluna rivolti verso l'alto, da cui derivava il suo soprannome. Era molto muscoloso e aveva numerose cicatrici sul petto. Sulla schiena aveva tatuato il proprio Jolly Roger.

Indossava una bandana nera sulla testa e una giacca bianca da capitano sulle spalle come se fosse un mantello che gli raggiungeva le caviglie. Su di esso era disegnato il suo Jolly Roger. Girava a torso nudo, con dei pantaloni di colore panna, stivali neri e una fascia viola legata attorno alla vita. Quando non era in battaglia indossava anche un'attrezzatura per aiutarlo a respirare, collegata ad alcune apparecchiature mediche.

A cinquantadue anni, aveva lo stesso abbigliamento, ad eccezione della fascia alla vita, di colore verde acqua. Aveva inoltre lunghi capelli biondi e solamente una cicatrice sul petto. A quarantaquattro anni, indossava una camicia verde, che lasciava aperta, e un bicorno bianco con impresso il suo Jolly Roger in rosso adornata con una sorta di collana dorata.

Da giovane non aveva i baffi e indossava pantaloni grigi, una fascia rossa alla vita, un gilet senza maniche aperto sul petto e una bandana nera in testa. Da bambino era grassottello e indossava una maglietta bianca, senza maniche e sgualcita, pantaloni grigi e una bandana marrone con una sorta di velo nero che scendeva da essa, che gli lasciava scoperto solo il volto.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Fin da giovane, Newgate è stato una persona spensierata e gentile con l'unico desiderio di farsi una famiglia, che lui considerava più importante di ricchezze e tesori. Gli piaceva moltissimo ricordare il passato: quando Shanks gli ha fatto visita ha infatti parlato dei suoi celebri duelli con Drakul Mihawk e quando ha rivisto Bagy a Marineford si è ricordato di lui come di un compagno di Roger. Uno dei modi migliori per avvicinarlo e parlare con lui era quello di portare alcol, che amava molto,[5] preferibilmente di alta qualità e in grande quantità.

In età avanzata la sua reputazione e il suo potere sconfinato l'hanno spinto a considerare chiunque altro, fossero essi imperatori, ammiragli o membri della Flotta dei sette, come semplici fastidi piuttosto che vere e proprie minacce. Inoltre sembrava non dare peso a qualunque consiglio gli venisse dato, come quello della sua infermiera di non esagerare con gli alcolici o quello di Shanks di richiamare Ace dalla sua caccia. In realtà, però, agiva in base a scelte ragionate e si limitava a fingere di essere incosciente. Nel suo intimo era infatti consapevole di essere solo un uomo e di non essere immortale, che i giovani rappresentano il futuro e che per questo le loro vite erano più importanti della sua.

Barbabianca aveva una rigida etica riguardante la morte dei suoi subordinati, la quale era da evitare a qualunque costo e se necessario da vendicare. Per questo motivo non ha esitato a dichiarare guerra al Governo Mondiale e tale azione è stata facilmente prevista da tutti nel momento stesso in cui i giornali hanno pubblicato la notizia della condanna a morte di Ace. Inoltre, per vendicare Satch, Barbabianca ha attaccato Teach non appena ne ha avuto la possibilità, pur essendo egli stesso vicinissimo alla morte. Inoltre, così come Roger, anche Barbabianca riteneva che un figlio non dovesse pagare per le colpe dei genitori.

Andava su tutte le furie quando qualcuno faceva qualcosa che andava contro il suo onore e la sua famiglia.[6] Credeva anche che le donne non dovessero combattere e mettere a rischio la propria vita, per questo non ne aveva di combattenti nella sua ciurma.[7]

Non offriva mai nulla e voleva sempre i viveri degli altri poiché la sua parte la donava agli abitanti della sua terra natia.[8] Inoltre non distruggeva le cose a cui i suoi nemici tenevano di più.[3]

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

Barbabianca piange Ace

Barbabianca piange per la morte di Ace.

Barbabianca considerava ognuno degli uomini del suo equipaggio come un figlio. L'amore che provava per loro ha origine da ben prima che avesse fondato la sua ciurma, in quanto il suo desiderio fin da giovane era quello di formare una famiglia. A loro volta tutti i suoi sottoposti lo chiamavano "padre" (オヤジ, Oyaji?).

La fiducia che essi avevano nel loro capitano non era mal posta: Barbabianca non ha infatti esitato a dichiarare guerra all'intero Governo Mondiale per salvare Ace ed ha voluto prendersi l'intera responsabilità per ciò che aveva portato a quella situazione, sostenendo di fronte al resto del mondo di essere stato lui ad ordinare ad Ace di dare la caccia a Barbanera, cosa non vera. La ciurma, inoltre, conosceva perfettamente la portata del potere di Barbabianca e riusciva a non essere vittima degli attacchi devastanti del proprio capitano.

Kozuki Oden Modifica

Quando Newgate e la sua ciurma naufragarono nel Paese di Wa, fecero subito conoscenza con Kozuki Oden, un samurai che desiderava ardentemente unirsi a loro per realizzare il suo sogno di salpare dall'isola. Sebbene inizialmente Barbabianca rifiutò categoricamente tale richiesta, in quanto credeva che Oden non era il tipo di persona in grado di sottostare a qualcuno, decise di accoglierlo nella sua ciurma dopo avere visto la sua grande perseveranza.

Da quel momento in poi, Oden entrò a far parte della famiglia dei Pirati di Barbabianca, tanto da venire considerato dallo stesso Newgate come un fratellino.[9] Tuttavia, dopo che Roger chiese a Barbabianca di lasciare che Oden viaggiasse con lui per potere completare il suo viaggio e dopo che il samurai lo pregò di dargli il suo benestare, Newgate acconsentì riluttante a tale proposta e così Oden lasciò la ciurma.

Marshall D. Teach Modifica

Marshall D. Teach era in passato un membro della sua ciurma, finché non uccise Satch, uno dei suoi compagni. In seguito ha anche sconfitto e consegnato Ace alla Marina, ponendo così le basi della guerra per la supremazia. Durante tale evento, i due si rincontrarono e Barbabianca rinnegò Teach come suo figlio provando anche ad ucciderlo con le sue stesse mani nel tentativo di vendicare la morte di Satch.

Amici Modifica

Ciurme alleate Modifica

Newgate era alleato con quarantatré ciurme che navigavano nel Nuovo Mondo, capitanate ognuna da noti e temuti pirati. Barbabianca trattava ciascuno di essi come un figlio e per questo tutti hanno deciso di intervenire nella battaglia contro la Marina per salvare Ace. Nessuno di loro, però, sapeva che Ace fosse il figlio di Roger.

Monkey D. Rufy Modifica

Barbabianca è rimasto incuriosito da Rufy ancora prima di conoscerlo, per via delle parole con cui lo aveva descritto Ace. Al loro primo incontro, Barbabianca si è divertito nel vedere il ragazzo comportarsi come un suo pari e in seguito, vedendo l'impegno e l'energia messe nel salvare il fratello, lo cominciò a prendere in simpatia tanto da ordinare a Marco di proteggere la sua avanzata a qualsiasi costo.

Isola degli uomini-pesce Modifica

Barbabianca isola uomini-pesce

Barbabianca difende l'isola degli uomini-pesce.

Nettuno aiutò Barbabianca quando era giovane.[10] I due bevvero insieme e divennero buoni amici, tanto che l'imperatore decise di mettere in seguito l'isola degli uomini-pesce sotto la sua protezione. Qui veniva considerato come un salvatore in quanto, dopo tale evento, le altre ciurme smisero di rapire gli abitanti dell'isola per venderli come schiavi. Per questo motivo inoltre, Jinbe ha deciso di schierarsi dalla sua parte durante la guerra per la supremazia, rinunciando così al suo titolo di membro della Flotta dei sette.

Nemici Modifica

Marina Modifica

Barbabianca stimava Garp e Sengoku ed era a sua volta stimato dai due. Tutti gli altri marine per lui erano invece solo dei ragazzini che non si meritavano il suo rispetto. Sakazuki, in particolare, si era attirato le ire di Barbabianca per avere ucciso Ace.

Altri Modifica

Gol D. Roger Modifica

Barbabianca e Roger

L'ultimo incontro tra Barbabianca e Roger.

Nonostante i due fossero stati rivali, Gol D. Roger ed Edward Newgate si rispettavano profondamente, tanto da bere tranquillamente insieme una volta terminati i loro scontri.[11] Prima di consegnarsi alla Marina inoltre, Roger si offrì di rivelargli il modo in cui raggiungere Laugh Tale, ma Barbabianca preferì conoscere il mistero celato dietro alla D. contenuta nel suo nome.[12]

Shanks Modifica

Nonostante fossero nemici, Barbabianca e Shanks si rispettavano a vicenda, anche se Barbabianca considerava quest'ultimo un principiante perché era molto più vecchio di lui. Ha infatti strappato la lettera consegnatagli da Rockstar dicendo che se Shanks gli voleva parlare, si sarebbe dovuto presentare personalmente e dopo la richiesta da parte di quest'ultimo di fermare Ace, ha affermato come fosse in anticipo di cento anni prima di potergli dare degli ordini.

Edward Weeble Modifica

Edward Weeble sostiene di essere il figlio biologico di Barbabianca anche se molti dubitano della veridicità di tale affermazione.

Bakkin Modifica

Bakkin è l'autoproclamatasi amante di Newgate e madre di Edward Weeble. Non è noto se le sue affermazioni circa la relazione con Barbabianca siano veritiere ma i due erano stati in passato a bordo della stessa nave.[8]

Forza e abilità Modifica

Edward Newgate taglia

Il suo manifesto da ricercato.

In qualità di imperatore, Newgate era uno dei quattro pirati più forti al mondo,[13] come testimoniava la sua taglia di 5.046.000.000 Simbolo Berry, la seconda più alta mai appartenuta ad un pirata.[4] Il suo potere era così immenso che solo poche persone avevano il coraggio di sfidare lui o la sua ciurma e la sua influenza era talmente elevata che, dopo la sua morte, il mondo intero è stato gettato nel caos.[14] Con una semplice dichiarazione, è inoltre riuscito a fare terminare le scorribande dei pirati che affliggevano da tempo l'isola degli uomini-pesce,[10] cosa che nemmeno un trattato stipulato con il Governo Mondiale duecento anni prima era riuscito a fare. Altra testimonianza del suo potere è il fatto che quest'ultimo sia ricorso a tutte le proprie forze, compresa la Flotta dei sette, per affrontare lui ed i suoi alleati. Nonostante la superiorità numerica della Marina, infatti, lo stesso Sengoku ha affermato come di fronte all'imperatore avrebbe potuto essere la Marina stessa a conoscere la fine.[15]

Barbabianca deteneva anche il titolo di "uomo più forte del mondo" per la sua ineguagliabile potenza ed era una delle pochissime persone ad avere tenuto testa al re dei pirati in combattimento.[11][16] Veniva inoltre considerato l'uomo più vicino allo One Piece.[16]

In combattimento ha sconfitto numerose figure di spicco del mondo della pirateria, tra cui Crocodile, un membro della Flotta dei sette, ed Ace, uno dei più forti pirati emergenti, entrambi in possesso di un frutto Rogia. Non ha inoltre avuto problemi a scontrarsi con un individuo del calibro di Oden, un fortissimo samurai del Paese di Wa.

Durante la guerra per la supremazia, nonostante i numerosi problemi di salute dovuti all'età avanzata,[17] ha avuto ancora la forza necessaria per combattere alla pari contro i tre ammiragli della Marina. Dopo la morte di Ace, è inoltre riuscito a ferire sia Akainu che Barbanera nonostante le gravi ferite che egli stesso aveva subito in precedenza.

Oltre alle sue doti di combattente, Barbabianca era anche uno stratega eccezionale, allo stesso livello di Sengoku. Con il suo ingegno, infatti, ha impedito ai Pacifista di intrappolare i suoi alleati ed è riuscito ad oltrepassare la cinta muraria che circondava la baia di Marineford. Aveva inoltre autorità sui membri di tutta la sua ciurma.

Capacità fisiche Modifica

Barbabianca ferma nave

Barbabianca ferma l'avanzata di una nave con un solo braccio.

Ha incrociato la propria arma contro la spada di Shanks, un altro imperatore, nonostante la vecchiaia e il fatto che l'avversario fosse molto più giovane di lui. In quell'occasione, il cielo si è squarciato in due. Barbabianca ha inoltre bloccato l'avanzata della nave a pale motrici con a bordo i Pirati dell'Aracnovortice con una sola mano.

Durante la guerra per la supremazia‎, si è sbarazzato senza problemi dei viceammiragli Ronse e John Giant, due giganti, con un solo colpo ciascuno potenziato dal suo frutto del diavolo.

La sua resistenza fisica era tale da consentirgli di continuare a combattere dopo avere ricevuto ferite generalmente mortali, come una spada nello stomaco, un pugno lavico nel petto e metà volto distrutto. Nel corso della sua intera vita è sopravvissuto a duecentosessantasette ferite di armi da taglio, centocinquantadue colpi di pistola e quarantasei cannonate.

Possedeva anche una velocità e un'agilità notevoli, al punto da arrivare vicino ad Akainu senza che quest'ultimo se ne accorgesse. Questa capacità è ulteriormente sottolineata dal fatto che Akainu aveva già dimostrato di possedere un udito straordinario.

Barbabianca aveva problemi di salute principalmente dovuti all'età, che lo costringevano, al di fuori della battaglia, ad essere circondato da infermiere ed attaccato a tubi per l'ossigeno e alcune flebo. Sia Marco che Crocodile hanno infatti notato come, per colpa dell'età, Barbabianca non ha saputo evitare l'attacco di Squardo, cosa che anni prima avrebbe fatto senza problemi.

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Gura Gura
Gura Gura

Barbabianca utilizza i poteri del frutto Gura Gura.

Barbabianca aveva mangiato il frutto del diavolo Gura Gura di tipo Paramisha, famoso per essere considerato come il più potente frutto esistente della sua categoria. Gli aveva donato la capacità di produrre onde d'urto con cui generare maremoti e terremoti. Inoltre, tali onde avevano la capacità di diffondersi anche nell'aria, distruggendo qualsiasi cosa incontrassero. Secondo le parole di Sengoku, questo frutto aveva la capacità di distruggere persino il mondo intero.[15]

Ambizione Modifica

Barbabianca era una delle poche persone ad essere in grado di utilizzare tutti e tre i tipi di Ambizione.

Con l'Ambizione della percezione è riuscito a prevedere tutti i tentativi di Ace di ucciderlo, anche mentre dormiva. A Marineford ha invece percepito l'attacco di Crocodile, ma non si è mosso perché aveva previsto che Rufy l'avrebbe intercettato, così come ha previsto il colpo subito dall'ex membro della Flotta dei sette per mano di Jaws.[18] Per colpa dell'età, però, non è riuscito a difendersi dall'attacco di Squardo.

Mediante l'uso dell'Ambizione dell'armatura, Newgate poteva colpire i possessori di frutti Rogia. Anche gli squarci nel cielo avvenuti durante lo scontro con Shanks erano dovuti all'uso di tale Ambizione da parte dei due. È inoltre uno dei pochi personaggi ad avere dimostrato di saperla usare per colpire il bersaglio senza il diretto contatto fisico, indice della sua abilità con essa.[11]

Sapeva inoltre utilizzare anche l'Ambizione del re conquistatore.[19]

Armi Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Murakumogiri

Barbabianca era abilissimo nell'uso di un naginata, di grado Saijo O Wazamono, chiamato Murakumogiri. Nonostante fosse già un'arma temibile, Barbabianca poteva usarlo assieme al suo frutto del diavolo per aumentare il danno che riusciva ad infliggere.

Tale arma è estremamente resistente, dato che non ha subito danni venendo colpita da un lapillo vulcanico di Akainu ed ha resistito ad un fendente a due mani del viceammiraglio John Giant.

Storia Modifica

Passato Modifica

Nacque su Sphinx, un'isola troppo povera per pagare i tributi al Governo Mondiale necessari per affiliarsi con esso. Le scorribande dei pirati e di trafficanti di schiavi che si susseguirono, fecero sì che restasse orfano. Ancora giovane, si diede alla pirateria per devolvere tutto ciò che saccheggiava al benessere del suo villaggio.[8]

Nettuno aiutò Newgate quando era giovane. I due bevvero insieme, divenendo amici.[10]

Oltre ad avere a cuore gli abitanti della sua isola natia, Newgate sosteneva di non essere interessato ai tesori, ma a formare una famiglia, desiderio che aveva fin da piccolo.[5]

Raggiunta Hachinosu, entrò a fare parte dei Pirati di Rocks. Assieme a Big Mom apparteneva alla vecchia generazione di pirati.[6] Tuttavia, trentasei anni prima dell'inizio della narrazione, la ciurma fu sconfitta da Monkey D. Garp e Gol D. Roger a God Valley.

Molto prima dell'inizio della grande era della pirateria divenne noto con il soprannome di Barbabianca e cominciò ad essere considerato l'uomo più forte del mondo.[3] Dopo cinque anni dallo scioglimento della ciurma, Newgate cominciò così come gli altri sopravvissuti dell'equipaggio a costruirsi la propria ciurma.[20] In seguito, assieme a Roger e Shiki ottenne il dominio sul Nuovo Mondo.[6]

Oden vs Newgate

Newgate e Oden si incontrano.

Ventotto anni prima dell'inizio della narrazione, lui e la sua ciurma sbarcarono nel Paese di Wa a seguito di un naufragio. Qui Newgate avvertì il suo equipaggio dell'arrivo di qualcuno: si trattava di Kozuki Oden, il quale lo attaccò, chiedendogli di unirsi alla sua ciurma, ma né i pirati né i suoi servitori erano d'accordo. In particolare, Barbabianca disse ad Oden di non essere il tipo d'uomo che si accontentava di essere un sottoposto e che avrebbe dovuto salpare con una propria ciurma, ma il signore feudale gli rispose che aveva tentato di farlo molte volte, tuttavia senza successo a causa delle sue scarse doti di navigazione.

Due settimane dopo, dopo avere ricevuto tesori, provviste e materiale per le riparazioni, la Moby Dick salpò di nascosto da Oden. Barbabianca pensò infatti che poiché Oden era membro della famiglia reale portarlo con lui poteva essere visto come una sorta di rapimento, cosa che gli avrebbe procurato delle seccature. Tuttavia Oden si aggrappò all'albero della nave tramite una lunga catena, mentre Izo, avendo intuito cosa voleva fare il suo padrone, lo seguì per riportarlo indietro. Marco si affrettò a sciogliere la catena, ma Barbabianca lo fermò e ordinò di fare salire a bordo il servitore di Oden, il quale gli chiese di fare altrettanto con quest'ultimo, che rischiava di morire. Il pirata gli disse che fare entrare nella ciurma una persona così imprevedibile avrebbe potuto mettere a rischio l'intero equipaggio e che avrebbe dovuto convincerlo, per questo promise che avrebbe accolto il signore feudale nella ciurma a patto che fosse rimasto aggrappato alla catena per tre giorni.

Dieci minuti prima della scadenza, Oden sentì una donna gridare chiedendo aiuto e lasciò la presa per recarsi sull'isola in cui si trovava e proteggerla da alcuni trafficanti di schiavi. Il giorno dopo, Barbabianca allontanò gli stessi trafficanti, che desideravano vendicarsi del signore feudale, e comunicò a quest'ultimo la propria decisione di accoglierlo a bordo. Poco dopo, uscirono allo scoperto anche Cane-tempesta e Gatto-vipera, che si erano nascosti sulla nave convinti che vi sarebbe salito anche Oden. Toki chiese anche a Barbabianca di portarla nel Paese di Wa, ma vedendogli la stessa reazione di Oden, ripiegò sul restare a bordo. La ciurma, compresi i nuovi compagni, visse numerose avventure.

Ventisei anni prima dell'inizio della narrazione, visto il successivo aumento dei membri dell'equipaggio, Newgate lo suddivise in cinque divisioni. Successivamente consentì a Teach di unirsi alla sua ciurma.

Roger vs Newgate

Barbabianca si scontra con Roger.

Due anni dopo, approdò su un'isola dove i Pirati di Roger avevano appena sconfitto un manipolo di marine. Le due ciurme si diedero battaglia per tre giorni di fila, finendo poi per banchettare insieme il quarto giorno. Roger ammise di non potere navigare oltre Lodestar con il Log Pose, avendo bisogno di decifrare alcune insolite scritte per potere raggiungere l'ultima isola. Dato che Oden conosceva tale linguaggio, Roger supplicò di averlo con sé per un anno e raggiungere il suo obiettivo. Barbabianca si infuriò, tanto da inclinare il mare con i suoi poteri, ma seppur contrario, accolse accolse la richiesta dato che fu lo stesso Oden a chiederglielo, visto che voleva scoprire il legame della sua famiglia con tali iscrizioni. In cambio, i Pirati di Roger lasciarono provviste e tutti i tesori di cui disponevano alla ciurma rivale. La famiglia Kozuki si imbarcò così sulla Oro Jackson. Più tardi, i Pirati di Barbabianca si accorsero che Cane-tempesta e Gatto-vipera non erano più a bordo, intuendo che avevano seguito Oden.

Qualche tempo prima di consegnarsi alla Marina, Roger incontrò Barbabianca. I due bevvero assieme e Roger gli chiese se fosse interessato allo One Piece, ma Newgate preferì che gli rivelasse il significato della D. presente nel suo nome.

In seguito all'esecuzione di Roger, avvenuta ventidue anni prima dell'inizio della narrazione, Barbabianca fu riconosciuto come uno degli imperatori.[6]

Shiki e Newgate

Shiki fa visita a Barbabianca.

Due anni dopo, Shiki raggiunse la Moby Dick per proporre un'alleanza a Barbabianca con l'obiettivo di conquistare il mondo intero, ma Newgate la rifiutò. Poco dopo l'imperatore giunse sull'isola degli uomini-pesce e la dichiarò un proprio territorio in nome della sua amicizia con re Nettuno. Così facendo ristabilì la pace nel regno perché nessuna ciurma osò più rapire la popolazione o causare danni per paura della vendetta dell'imperatore. Successivamente sconfisse duramente Crocodile. Per anni poi non compì grandi imprese.[21]

Circa due anni prima dell'inizio della narrazione, mentre si trovava nella sua stanza, Barbabianca lesse sul giornale di Portuguese D. Ace, un pirata che stava guadagnandosi velocemente una grande fama e che aveva addirittura rifiutato un posto nella Flotta dei sette. Satch entrò nella sua stanza per ricordargli di prendere la medicina, altrimenti sarebbe stato rimproverato dal dottore, e per informarlo dell'imminente partenza di Jinbe. L'imperatore si complimentò così con lui della zuppa di serpente marino che aveva cucinato. I due si recarono poi sul ponte, dove Barbabianca si lamentò con l'uomo-pesce del fatto che stesse lasciando la nave per andare a Marineford senza salutare, per poi mostragli il giornale e gli chiese se conoscesse Ace. Jinbe affermò di avere sentito parlare di lui e dei suoi poteri, visto che la taglia del ragazzo era stata diffusa ovunque. Satch gli chiese così di tenerli informati qualora scoprisse altro su Ace e l'uomo-pesce promise di farlo.[6]

Qualche tempo dopo, giunse con la sua ciurma su un'isola avvolta nella nebbia, dove incontrò Ace, il quale da giorni si stava battendo con Jinbe. Il ragazzo gli urlò di lasciare andare il suo equipaggio e in cambio lui sarebbe rimasto. L'imperatore attese così che i pirati scappassero e sconfisse Pugno di fuoco in un attimo. Tuttavia, notò il talento del giovane e gli chiese di diventare uno dei suoi figli, ma quelle parole fecero infuriare Ace, il quale essendo ferito ed esausto, venne portato a bordo della Moby Dick.

Ace cerca di assassinare Newgate

Ace cerca di assassinare Barbabianca.

In seguito Ace tentò di ucciderlo più volte, ma senza successo, nonostante Barbabianca non avevesse mai usato il potere del Gura Gura contro di lui.

L'imperatore disse a Satch di occuparsi di Ace, ma visto che il comandante della 4ª divisione aveva da fare in cucina, Newgate affidò il ragazzo a Teach, poiché era un membro storico della ciurma che conosceva bene le loro regole.[6]

Un giorno, nell'infermeria della nave, Barbabianca raggiunse Masked Deuce, che in quell'occasione chiamò "giovane dottore". L'imperatore aveva una piccola ferita da ustione sulla mano, dovuta all'ultimo combattimento contro Ace, che non si era ancora integrato nella ciurma, ed affermò che il ragazzo stava diventando più forte e si chiese quante altre volte avrebbero dovuto combattere. Masked Deuce rispose che erano arrivati a novantanove.

Infine Ace accettò di unirsi alla sua ciurma e raccontò a Barbabianca di essere figlio di Roger, credendo che sarebbe stato cacciato, ma Newgate si limitò a ridere. Quest'ultimo decise così di proteggerlo a sua insaputa facendolo restare sulla sua nave, essendo venuto a conoscenza che la Marina aveva scoperto anch'essa che Ace era figlio del re dei pirati.[22] In seguito il ragazzo divenne il comandante della 2ª divisione della sua ciurma.

Tempo dopo, Barbabianca dichiarò Port Chibaralta suo territorio, a patto che Oliva non si dedicasse al traffico di schiavi.[6]

Circa un anno prima dell'inizio della narrazione, Teach uccise Satch per impadronirsi del frutto Dark Dark che aveva trovato e poi fuggì dalla nave. Ace, infuriato, poiché Teach faceva parte della sua divisione, decise di dargli la caccia personalmente. Barbabianca cercò di dissuaderlo, ma senza successo.

Saga di Arlong Park Modifica

Ace mostra la taglia di Rufy a Barbabianca, rivelandogli che si tratta di suo fratello minore.

Saga di Jaya Modifica

Rockstar sale sulla Moby Dick per consegnare a Barbabianca una lettera del suo capitano. Infastidito che Shanks gli abbia inviato una lettera invece di presentarsi di persona, Barbabianca la straccia senza nemmeno leggerla, pretendendo di parlare faccia a faccia con il suo interlocutore.

Saga dopo Enies Lobby Modifica

Shanks si reca da Barbabianca. Una volta salito sulla Moby Dick, molti pirati svengono a causa della sua Ambizione del re conquistatore che danneggia persino la nave; Shanks si scusa per le sue azioni, che giustifica affermando di trovarsi comunque su una nave nemica, e chiede a Marco di unirsi alla sua ciurma, offerta che però viene seccamente rifiutata. Barbabianca ordina così ai suoi uomini di allontanarsi per potere parlare da solo con Shanks.

Shanks contro Barbabianca

Barbabianca attacca Shanks.

I due cominciano a dialogare del passato mentre bevono il sakè portato da Shanks e, quando Newgate gli domanda come mai abbia perso il braccio sinistro, il Rosso risponde di avere scommesso sulla nuova epoca. Poi, indicandosi la cicatrice sotto l'occhio sinistro, Shanks rivela a Barbabianca che è stato Barbanera a procurargliela e per questo gli chiede di fermare Ace, impegnato a dare la caccia proprio al pirata in questione. Tuttavia Barbabianca, essendo in disaccordo con le sua parole, si scaglia contro Shanks; l'impatto tra il naginata di Newgate e la spada di Shanks è tale da squarciare il cielo in due.

Saga di Impel Down Modifica

Nei giorni precedenti all'esecuzione di Ace, ventitré navi della Marina sorvegliano gli spostamenti della ciurma di Barbabianca. Quello stesso giorno, però, vengono tutte affondate dall'imperatore.

Quest'ultimo fa poi sbarcare le tre infermiere della ciurma prima di andare a combattere a Marineford, poiché pronto a morire.[7]

Saga di Marineford Modifica

Barbabianca arriva a Marineford

Barbabianca arriva a Marineford per salvare Ace.

Qualche ora prima che Ace venga giustiziato, Barbabianca si presenta a Marineford con tutta la sua ciurma e quarantatré navi alleate. Mentre queste ultime giungono di fronte alla baia principale, presidiata da numerose navi della Marina, Barbabianca fa il suo ingresso nella baia con quattro imbarcazioni rivestite.

Immediatamente usa il suo frutto del diavolo per generare due tsunami diretti verso le coste dell'isola, capaci di spazzare via i marine. Le due onde anomale però vengono ghiacciate da Aokiji, che tenta anche di scagliare tre lance di ghiaccio contro il nemico, ma Barbabianca le frantuma ricorrendo ancora al proprio potere.

Newgate sconfigge Ronse

Barbabianca sconfigge Ronse.

Quando Little Odr Junior parte alla carica, dice a Barbabianca di lasciarlo andare perché vuole salvare Ace e non c'è tempo, così l'imperatore ordina ai suoi uomini di respingere gli attacchi diretti verso di lui, pur non condividendone la mossa. Nel frattempo Ronse cerca di colpirlo di sorpresa, ma l'imperatore lo sconfigge senza sforzo prima distruggendo la sua arma e poi schiantandogli la testa contro il ponte della sua nave.

Barbabianca contatta Squardo per dargli il comando delle ciurme alleate, ma non ricevendo risposta dà tale compito ai Decalvan.

Poco dopo l'arrivo sul campo di battaglia degli evasi da Impel Down, Rufy impedisce a Crocodile di attaccarlo, notando che il cappello del ragazzo è lo stesso che un tempo aveva Shanks. Il ragazzo poi gli si rivolge senza paura affermando che sarà lui stesso a diventare il re dei pirati. Newgate rimane affascinato dalla spavalderia del giovane, il quale lo informa che la Marina ha anticipato l'ora dell'esecuzione di Ace. L'imperatore gli risponde che gli ha dato un'informazione preziosa. Subito dopo Marco lo raggiunge per dargli la stessa notizia, così Newgate gli rivela che era già stato avvisato da Rufy. L'imperatore sottolinea che Sengoku non si farebbe sfuggire per caso i dettagli del suo piano e ha voluto farglielo sapere. Mentre Cappello di paglia si dirige verso il patibolo, Barbabianca ordina a Marco di proteggerlo.

Squardo trafigge

Squardo trafigge Barbabianca.

Con l'evolversi della battaglia, Barbabianca ordina ai capitani suoi alleati di dividersi in due schieramenti perché ha intuito il piano di Sengoku di farli confluire in un unico punto per poi attaccarli da tutte le direzioni. Poco dopo, infatti, i Pacifista aggirano i pirati ed iniziano ad attaccarli da dietro, concentrandosi sulle ciurme alleate dell'imperatore.

Poco dopo Squardo lo raggiunge e a tradimento lo trafigge con la sua spada, accusandolo di avere venduto le sue ciurme alleate alla Marina, in cambio della liberazione di Ace. Incredibilmente la reazione di Barbabianca è solo quella di abbracciarlo e definirlo pazzo. Per dimostrargli che è stato ingannato, Newgate distrugge i muri di ghiaccio che circondano la baia, creando una via di fuga per chiunque non abbia più fiducia in lui.

John Giant sconfitto

Barbabianca sconfigge John Giant.

Poi si decide a scendere in campo di persona e parte alla carica. John Giant cerca di fermare la sua avanzata, ma Barbabianca prima gli fa perdere l'equilibrio inclinando l'intera Marineford e poi lo colpisce con un pugno in pieno petto, sconfiggendolo. Tenta anche di distruggere il patibolo su cui si trova Ace con un'onda d'urto, ma i tre ammiragli utilizzano l'Ambizione dell'armatura per proteggere la struttura.

In seguito la Marina innalza un muro di cinta attorno alla baia e Akainu bombarda le navi con delle meteore vulcaniche. Barbabianca si rattrista quindi per l'affondamento della Moby Dick, che per decenni è stata la sua nave ammiraglia. Poi scaglia un'onda d'urto contro il muro, che però regge all'impatto subendo solo un'ammaccatura. A questo punto decide di giocare il suo asso nella manica e urla ai suoi uomini di prepararsi. Dal centro della baia emerge una nave rivestita e tutti i pirati che si trovavano in acqua vi salgono a bordo; poi Little Odr Junior la solleva e la deposita nella piazza principale dell'isola. I pirati, in questo modo, riescono ad entrarvi.

Prima che Barbabianca possa scagliare un'altra onda d'urto, Aokiji lo attacca, così l'imperatore lo trafigge, ma l'ammiraglio ha trasformato quella parte del corpo in ghiaccio per evitare il colpo e lo congela, ma senza successo perché l'imperatore usa le sue vibrazioni per liberarsi. A quel punto Jaws interviene colpendo Aokiji, permettendo al suo capitano di proseguire l'avanzata.

Borsalino vs Barbabianca

Kizaru attacca Barbabianca.

Poco dopo, però, viene affrontato da Akainu e il duello si mantiene equilibrato finché, a causa dell'età avanzata, Barbabianca viene colto da un malore. Akainu ne approfitta per assestargli un colpo devastante al petto. Molti marine seguono il suo esempio e lo colpiscono con cannonate e spade; Barbabianca però rimane in piedi e li spazza via con un colpo del suo naginata. Subito dopo ordina ai suoi uomini di proteggere a qualsiasi costo la vita di Rufy, il quale è appena ricorso involontariamente all'Ambizione del re conquistatore, convinto che possa fargli vedere il principio della nuova era.

Mentre Rufy raggiunge il patibolo su cui si trova il fratello e lo libera, Barbabianca impedisce all'ammiraglio Kizaru di fermarlo, ma viene colpito da alcuni dei suoi raggi laser.

Squardo, deciso a farsi perdonare per la follia di poco prima, si precipita sulla piazza con una nave a pale motrici, in modo da coprire la fuga di tutti i suoi alleati. Barbabianca però ferma il vascello con un solo braccio, perché non vuole vedere morire uno dei suoi figli; infine ordina a tutti quanti di tornare nel Nuovo Mondo sani e salvi. Nonostante le proteste di tutti, sostiene di essere solo una reliquia dell'epoca precedente e comincia a radere al suolo l'isola di Marineford e ad affrontare tutti i marine che gli si parano davanti.

Barbabianca colpisce Akainu

Barbabianca attacca Akainu con rabbia.

Durante la fuga, Ace viene provocato e colpito mortalmente da Akainu. Barbabianca, nel comprendere che per il ragazzo non ci sono più speranze, piange e ripensa al loro primo incontro. Per questo attacca con tutta la sua forza l'ammiraglio, colpendolo ripetutamente con i suoi pugni potenziati, ma viene anche ferito e perde metà del volto. Il pirata colpisce nuovamente l'avversario al fianco, creando una profonda spaccatura nel terreno in cui quest'ultimo precipita e che lo separa dal resto dei suoi uomini e dei suoi alleati.

Ad un tratto, entrambi gli schieramenti si accorgono che qualcuno sta osservando gli scontri. Si tratta di Teach e dei suoi uomini, il quale si rivolge a Barbabianca dicendogli che è diventato vecchio e che non ha saputo salvare un membro della sua ciurma, nonostante lui lo avesse risparmiato a Banaro. Quando Marco tenta di raggiungerlo, l'imperatore gli ordina di stare indietro, deciso a punire con le proprie mani il responsabile dell'assassinio di Satch.

Barbabianca vs Ciurma Barbanera

Barbabianca viene ucciso dai Pirati di Barbanera.

Nonostante il primo tentativo di colpirlo con un pugno potenziato dal suo potere fallisca poiché annullato dai poteri dell'avversario, Barbabianca ferisce il nemico alla spalla con il suo naginata e poi gli schianta la testa a terra. Barbanera sopravvive e ordina alla sua ciurma di uccidere Barbabianca. Quest'ultimo viene colpito da lame e decine di proiettili, finché i caricatori non si svuotano.

L'imperatore, in fin di vita, rivela a Teach che non è lui l'uomo che Roger stava aspettando. Poi si rivolge a Sengoku, avvisandolo che anche con la morte di Ace, arriverà di sicuro qualcun altro a ereditare la volontà di Roger e che quel giorno avrà inizio una guerra che coinvolgerà il mondo intero. Prosegue affermando che tutto avrà inizio quando qualcuno troverà quel tesoro, ed infine rivela al mondo che lo One Piece esiste davvero. Dopodiché muore in piedi.

In seguito Shanks reclama il suo cadavere assieme a quello di Ace per dare loro una degna sepoltura.

Saga dopo la guerra Modifica

Barbabianca viene sepolto sulla sua isola natia a fianco di Ace. Tutti i membri della sua flotta e i Pirati del Rosso assistono alla cerimonia funebre.

Differenze tra manga e anime Modifica

Passato Modifica

La sua gioventù è estesa nell'anime.[23]

Viene mostrato quando Barbabianca fermò Squardo mentre stava creando disordini in un bar e ferendo gli altri clienti, offrendogli la possibilità di diventare suo "figlio".

Saga di Marineford Modifica

Nell'anime a Barbabianca si annebbia la vista e perde l'equilibrio quando Ace sta per essere giustiziato.[24]

In seguito cerca di fermare Akainu, ma viene attaccato da Kizaru.

Quando Ace viene trafitto da Akainu, una sfera che compone la sua collana rotola fino a colpire il piede di Barbabianca, che si volta e osserva cos'è accaduto, restando basito.

Quando l'ammiraglio lo attacca, gli brucia solo una parte dei baffi, mentre nel manga gli distrugge metà del volto. Inoltre, nell'anime, lo colpisce un'altra volta al torace riempiendolo di lava. Infine Barbabianca lancia in alto l'avversario e lo colpisce al fianco mentre cade, mentre nel manga lo fa mentre l'ammiraglio sta tornando a terra dopo avere saltato per ferirlo alla testa.[25]

Nell'anime il corpo di Barbabianca, per simboleggiarne la furia, viene colorato di rosso e da esso sembra uscire fumo. Inoltre il combattimento con Teach è più esteso: quest'ultimo sferra alcuni pugni al petto e al mento dell'imperatore e gli spara qualche volta prima di ordinare all'intera ciurma di attaccarlo. Anche se il suo potere non funziona contro il suo nemico, Barbabianca ci prova più di una volta prima di utilizzare la sua arma, finché non riesce più a muoversi dopo l'ultimo attacco portato all'avversario.

Infine viene ricapitolato l'elenco delle ferite da lui subite e dei colpi da lui effettuati.

Curiosità Modifica

Edward Newgate capelli

La capigliatura di Barbabianca per la gente.

  • Oda ha disegnato come la gente pensa sia la capigliatura di Barbabianca senza la bandana in testa.[26]
  • Edward deriva dal vero nome del pirata Barbanera, ovvero Edward Teach.[27] Newgate è invece il nome di una prigione situata a Londra.
  • Il suo soprannome si riferisce ai suoi baffi. Questo perché in giapponese "hige" (ひげ, hige?) può indicare sia la barba che i baffi.
  • L'aspetto fisico del personaggio è basato su quello del proprietario di un pub in cui Oda andava spesso. L'uomo sedeva al bancone con due tubi per respirare infilati nel naso, beveva sakè chiamandolo "medicina" e raccontava storie di guerra.[28]
  • La sua risata tipica era "gurarara!", in analogia al nome del suo frutto del diavolo.
  • La morte di Barbabianca potrebbe essere ispirata a quella di Saitō Musashibō Benkei, che morì in piedi dopo avere ricevuto innumerevoli ferite in battaglia.

Note

  1. SBS del volume 57.
  2. Vol. 59capitolo 577 ed episodio 486.
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 One Piece Vivre Card.
  4. 4,0 4,1 Vol. 95capitolo 957, Brandnew rivela la taglia di Newgate.
  5. 5,0 5,1 One Piece Blue Deep: Characters World.
  6. 6,0 6,1 6,2 6,3 6,4 6,5 6,6 One Piece Magazine Vol. 2.
  7. 7,0 7,1 SBS del volume 76.
  8. 8,0 8,1 8,2 Vol. 90capitolo 909 ed episodio 890, Marco parla del passato di Newgate.
  9. Vol. 95capitolo 964, Oden entra a fare parte dei Pirati di Barbabianca.
  10. 10,0 10,1 10,2 Vol. 65capitolo 645 ed episodio 567.
  11. 11,0 11,1 11,2 Vol. 96capitolo 966.
  12. Vol. 59capitolo 576 ed episodio 485, Barbabianca ricorda il suo ultimo incontro con Roger.
  13. Vol. 45capitolo 432 ed episodio 314, Garp parla degli imperatori.
  14. Vol. 59capitolo 581 ed episodio 490.
  15. 15,0 15,1 Vol. 57capitolo 552 ed episodio 462, Barbabianca dà inizio alla guerra per la supremazia.
  16. 16,0 16,1 Vol. 25capitolo 233 ed episodio 145, Bagy parla di Barbabianca.
  17. Vol. 58capitolo 563 ed episodio 474.
  18. Vol. 57capitolo 560 ed episodio 469.
  19. Vol. 58capitolo 570 ed episodio 479, Fossa lo rivela a Marineford.
  20. Vol. 95capitolo 962.
  21. Vol. 56capitolo 550 ed episodio 459, gli abitanti di un'isola sconosciuta lo affermano mentre Ace viene condotto sul patibolo.
  22. Vol. 56capitolo 551 ed episodio 460.
  23. Episodio 890.
  24. Episodio 478.
  25. Episodio 484.
  26. SBS del volume 86.
  27. SBS del volume 49.
  28. One Piece Yellow: Grand Elements.

Navigazione Modifica

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+