Erbaf è un'isola del Nuovo Mondo abitata da giganti.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

È abitata da giganti, perciò è possibile che sia un'isola molto estesa. Possiede delle ripide montagne rocciose e quello che sembra essere un albero estremamente grande disposto al centro dell'isola. L'isola è inoltre circondata da acque piuttosto pericolose, che ospitano pesci dalle enormi dimensioni.[2]

Cultura e tradizioni[modifica | modifica sorgente]

Il regno di Erbaf ha la fama di essere il più potente al mondo.[3] Tutti i suoi abitanti inoltre, credono profondamente nell'onore e non hanno alcun timore della morte. Una delle regole presenti sull'isola infatti, afferma che in caso di controversie che si protraggono nel tempo, le parti dovranno sottoporsi al giudizio del dio di Erbaf, che essendo sempre dalla parte di chi ha ragione, fa sopravvivere solo chi è nel giusto.[4]

Prima del solstizio d'inverno, i giganti sono soliti digiunare per dodici giorni in onore del sole. Prima di iniziare il digiuno, però, possono mangiare i dolci tipici dell'isola, chiamati semla.[2]

Sebbene sia la patria della più famosa stirpe di giganti,[2] vi sono pochi altri posti al mondo[5] che ne ospitano degli altri.[6]

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Villaggio[modifica | modifica sorgente]

Il villaggio.

Sull'isola è presente il villaggio da dove sembrano provenire i Pirati giganti guerrieri e in cui sono cresciuti i Nuovi pirati giganti guerrieri.[2]

Casa delle Pecorelle[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Casa delle Pecorelle

La Casa delle Pecorelle è l'orfanotrofio di madre Carmel. Dopo la sua distruzione, è stato trasferito su un'altra isola.

Castello[modifica | modifica sorgente]

Sull'isola è presente un castello dove risiede la famiglia reale del principe Loki.

Abitanti[modifica | modifica sorgente]

Abitanti di Erbaf

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Più di cento anni fa, Dori e Brogi presero le redini dei Pirati giganti guerrieri e i loro nomi divennero famosi.

LinLin distrugge il villaggio.

Sessantuno anni prima dell'inizio della narrazione, Charlotte LinLin fu abbandonata sull'isola dai suoi genitori e venne accolta da Carmel, che la condusse nella Casa delle Pecorelle. Dieci mesi dopo nacque il principe Loki.

In una delle sue crisi alimentari, LinLin perse il senno e distrusse un villaggio di Erbaf causando la morte di Jorl. Quando si sparse la voce su quanto accaduto, i giganti di tutto il mondo iniziarono a serbare rancore nei suoi confronti e LinLin fu obbligata ad abbandonare l'isola insieme con Carmel e gli altri bambini dell'orfanotrofio.

Quando Loki si innamorò perdutamente di Laura, una delle figlie di LinLin, quest'ultima decise di organizzare un matrimonio politico per appianare le divergenze con i giganti. Tuttavia Laura decise di scappare e sua madre tentò di sostituirla con Chiffon, ma Loki scoprì l'inganno ed annullò le nozze.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Dopo che LinLin ha tentato di strappare le dita palmate di un bambino dell'orfanotrofio, gli altri orfani e gli abitanti del villaggio sono irritati dal comportamento dell'umana, ma Carmel chiede loro di perdonarla.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Una delle possibili traslitterazioni del nome dell'isola è Elbaf, che, letto al contrario, diventa fable, che significa "favola" in inglese.
  • L'isola, gli abitanti e le sue tradizioni si ispirano ai paesi scandinavi e alla mitologia norrena.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.