Gin è il comandante dei combattenti dei Pirati di Creek.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Gin è un uomo snello con dei corti capelli castani, un po' di barba e delle profonde occhiaie attorno agli occhi. Ha anche una cicatrice sul braccio destro.[4]

Indossa una giacca grigia con un serpente rosso disegnato su entrambi i lati e una linea blu lungo ciascuna manica. Sotto di essa ha invece una maglietta verde e dei pantaloni grigi. Inoltre porta sulla testa una bandana grigia con delle strisce blu e due orecchini su ogni lobo.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Gin è implacabile, non ha pietà nemmeno per i nemici che lo implorano ed è senza un briciolo di compassione.[5] Infatti non si fa alcuno scrupolo a sparare a Linz mentre era di spalle. Inoltre è stato disposto a prendere in ostaggio Zef per ricattare Sanji e a rompere la protesi dell'ex pirata.

Tuttavia, al contrario di Creek, Gin ha un forte senso dell'onore, tanto da rifiutarsi di uccidere Sanji perché il cuoco aveva mostrato compassione per lui, sfamandolo e salvandolo da una morte di stenti.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Creek[modifica | modifica sorgente]

Gin era ciecamente fedele a Creek, del quale allo stesso tempo temeva la forza e la spietatezza. A dimostrazione di ciò, ha sempre obbedito a qualsiasi suo ordine senza esitare, indipendentemente da quanto disumano esso potesse essere. La sua devozione per il suo capitano fu talmente tanto profonda da fargli obbedire all'ordine di gettare via la propria maschera antigas anche in presenza di un gas mortale.[6]

Dopo la sconfitta di Creek per mano di Rufy, Gin afferma che se riuscirà a sopravvivere seguirà il suo capitano meno ciecamente.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Il manifesto della sua taglia.

Come comandante dei combattenti dei Pirati di Creek, Gin è il più forte membro della ciurma dopo del capitano, tanto da venire considerato il suo braccio destro. La sua forza è riconosciuta dallo stesso Creek così come dal resto dell'equipaggio, tanto che consideravano impossibile l'idea che potesse realmente venire sconfitto.[7] A dimostrazione di tali capacità, ha distrutto gli scudi di Pearl sconfiggendolo con un singolo colpo ed ha combattuto alla pari con Sanji riuscendo infine ad avere la meglio, sebbene quest'ultimo fosse già stato ferito in precedenza.

Inoltre, colpendolo di sorpresa, è riuscito a sopraffare Zef, un ex pirata ma ancora in possesso di una forza sovrumana.[8] Sulla sua testa pende una taglia di 12.000.000 Simbolo Berry.png, indice della sua pericolosità.

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Gin ha anche dimostrato di possedere una grande resistenza, tanto da riuscire ad evadere dalla prigione in cui era rinchiuso e a uccidere sette sottoposti di Fullbody nonostante fosse tremendamente indebolito dalla fame.

Lotta demoniaca[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Lotta demoniaca

Gin colpisce Sanji.

Il suo stile di combattimento, chiamato Lotta demoniaca, gli consente di sferrare colpi di notevole potenza ricorrendo all'uso di armi da mischia.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Gin sembra avere una certa familiarità nell'impiego di armi da fuoco, dato che ha utilizzato una pistola per colpire Linz da una certa distanza e un'altra a canne lunghe per tenere in ostaggio Zef.

Malgrado ciò, le armi con cui Gin si dimostra più abile sono due tonfa con una sfera metallica alle estremità. Infatti con esse Gin è riuscito a distruggere gli scudi di Pearl con un singolo colpo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Sette giorni dopo l'ingresso nella Rotta Maggiore, i Pirati di Creek si imbatterono in Drakul Mihawk, il quale distrusse tutte le navi della loro flotta ad eccezione della Dreadnought Sabre per via di un'improvvisa tempesta.[9] La ciurma a quel punto decise di tornare nel mare orientale.

Lungo il viaggio di ritorno, la nave fu avvistata da Fullbody, che tentò di catturare i pirati. A quel punto Gin, su ordine di Creek, abbandonò la nave per depistare il marine e permettere la fuga dei suoi compagni. In seguito Gin fu catturato e rinchiuso sulla nave del tenente.

Saga del Baratie[modifica | modifica sorgente]

Sanji sfama Gin.

Gin riesce però ad evadere dalla cella dove era rinchiuso ed entra nel Baratie. Chiede quindi che gli sia dato da mangiare, ma poiché non ha denaro con sé, viene cacciato da Paty. Tuttavia Sanji, consapevole di che cosa sia la fame, gli offre un piatto di riso, che egli mangia avidamente. Dopo avere ringraziato il suo salvatore, ritorna alla Dreadnought Sabre e riferisce al suo capitano cosa è successo al Baratie. Inoltre, quando Creek gli spiega il suo progetto di conquista, Gin gli fa giurare che lo condurrà al ristorante per essere sfamato a patto di non fare del male a nessuno.

Due giorni dopo con l'intero equipaggio raggiunge il Baratie, in cui vi entra sorreggendo il proprio capitano, il quale chiede in ginocchio cibo e acqua, affermando di accontentarsi anche degli avanzi. Gin, in lacrime, dice quindi a Creek che non deve umiliarsi così.

Dopo essersi rifocillato grazie a Sanji, Creek pretende cento razioni di cibo per il suo equipaggio, che gli vengono consegnate da Zef, a patto che poi se ne sarebbe andato. Quando però afferma di volere anche il ristorante per ritornare a navigare nella Rotta Maggiore, Gin ribatte che non erano quelli gli accordi.

Gin usa Zef come ostaggio.

Assiste poi al ritorno di Mihawk, che trancia la loro nave in due e vince la sfida lanciatagli da Zoro, avendo facilmente la meglio, prima di andarsene e risparmiare l'equipaggio di Creek.

Quest'ultimo dà poi inizio all'assalto del Baratie, durante il quale Gin prende in ostaggio Zef puntandogli contro una pistola a canne lunghe e rompendogli la gamba di legno, dicendogli che un tempo è stato un grande pirata, ma che ora aspetta solo un colpo in testa. Dopodiché chiede di abbandonare la nave a tutti i cuochi, in cambio della vita di Zef. Tuttavia Sanji, essendo in debito con l'ex pirata, rifiuta l'offerta e gli chiede di puntare la pistola su di lui, per poi lasciarsi attaccare di proposito da Pearl.

Gin riprova a convincere Sanji ad abbandonare il Baratie, ma senza successo. Quando Pearl afferma che tutto dipende dal risultato, Gin non risponde. Assiste poi alla discussione tra Zef e il ragazzo, durante la quale vede Pearl ferire Sanji alla testa, per poi piombargli addosso, ferendolo gravemente. Rufy rompe quindi la piattaforma su cui si trovano, così Creek ordina per ben due volte a Gin di uccidere Zef.

Gin sconfigge Pearl.

A quel punto, Gin neutralizza Pearl, così Creek gli chiede se intende tradire la sua ciurma. Gin afferma di essere grato a Sanji per avere salvato loro la vita[10] e di volere essere lui stesso ad ucciderlo in segno di rispetto.[11] Poco dopo, Gin nota che Creek intende ricorrere all'MH5, così gli chiede di aspettare, in quanto vuole essere lui ad uccidere i cuochi. Subito dopo però si accorge che il suo capitano ha usato l'astuzia, infatti anziché usare il gas, ha sparato un proiettile pieno di shuriken con cui ferisce Rufy. Creek gli ordina poi di liberarsi di Sanji, al quale Gin dice che non può vincere. Il cuoco lo colpisce con un calcio al volto e gli dice che è meno forte di quello che pensava e gli chiede da dove derivi la sua fama, ma Gin capisce che il suo avversario in realtà è consapevole della sua forza. Lo colpisce quindi violentemente, mentre il cuoco evita l'attacco successivo, assestandogli un calcio, facendosi però male. A quel punto, Gin lo blocca a terra con una mano al collo. Tuttavia, non riesce a infliggergli il colpo di grazia per il fatto che è stato trattato con gentilezza per la prima volta della sua vita.

Creek, irritato, gli dice che lo delude e che gli ha dato il grado che ricopre nella ciurma per via della sua crudeltà e della sua forza, che gli avevano fatto pensare fosse il migliore. Gin gli chiede quindi se può rinunciare a quella nave. Creek, su tutte le furie, gli risponde che non solo non esegue un ordine, ma fa anche una richiesta assurda. Gin prova così a fargli capire che loro sono salvi grazie a quel ristorante, ma Creek gli ordina di non indossare la maschera antigas mentre lui spara l'MH5 e Gin obbedisce, gettandola in mare. Quando Rufy recupera due maschere, lui gliene lancia indietro una dato che era senza e preme l'altra sul viso di Sanji, respirando il gas.[12]

Quando il gas si disperde, il cuoco lo sorregge e su ordine di Zef, Sanji gli mette la maschera antigas. Rufy gli dice che non deve morire e che penserà lui a Creek, ma Gin gli chiede di lasciare perdere perché non può vincere contro di lui. Viene poi portato al piano superiore da Paty e Carne, dove tossisce sangue.

I tre osservano lo scontro, mentre Gin viene sorretto da Paty. Quando Creek viene sconfitto, Gin non crede all'accaduto in quando pensava che il suo capitano fosse il più forte al mondo, ma Paty lo invita a guardare bene la scena che ha davanti, cercando di fermarlo assieme a Carne mentre cerca di tornare al piano inferiore.

Raggiunge quindi Creek, appena rialzatosi, e dopo avergli detto che hanno perso, lo colpisce con un violento colpo allo stomaco, facendogli perdere i sensi. Afferma che la sua ciurma si ritirerà e poi partirà da zero, ringraziando Sanji. Paty e Carne cercano così di farlo desistere visto come è stato trattato da Creek. Gin però sorride e chiede a Sanji di dire a Rufy, quando si risveglierà, che si rivedranno nella Rotta Maggiore, dato che lui ha capito che ritornarci è ciò che desidera, proprio come Creek, anche se probabilmente sarebbe riuscito a sopravvivere solo qualche ora. Tuttavia questa volta vuole decidere con la sua volontà, dato che finora si era sempre fatto scudo con il nome del suo capitano. Prosegue affermando che Rufy gli ha insegnato la determinazione e che non vuole più pensare a cose inutili come la paura dei nemici.

Quando Sanji gli dona una barca, Gin chiede conferma che loro possano tenerla, così il cuoco gli risponde che possono provare a riportarla se ne hanno il coraggio. Gin, sorridendo, afferma quindi che quel ristorante è pericoloso e poi salpa con la sua ciurma.[13]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Gin (, Gin?) in giapponese significa "argento".
  • Il suo piatto preferito è quello preparatogli da Sanji.[2]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.