Hyogoro, ora conosciuto anche come Hyo, è un abitante del Paese di Wa. In passato era il boss mafioso della Capitale dei fiori.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

È un anziano molto basso e magro con la testa sproporzionata rispetto al resto del corpo. Ha due vistosi tatuaggi azzurri sulle spalle con dei fiori rosa, il volto scavato e un solo ciuffo di capelli azzurri sulla sommità della testa e un pizzetto dello stesso colore, che sembrano entrambi delle fiamme. Indossa grandi occhiali da vista con la montatura gialla e le lenti blu, oltre ad un kimono chiaro con impressi dei fiori di ciliegio e un mantello scuro con il simbolo della famiglia Kozuki. Durante la sua prigionia, indossava l'uniforme a righe orizzontali bianche e nere alternate.

Dai trentanove ai diciotto anni prima dell'inizio della narrazione, è rimasto pressoché identico: era robusto e aveva folti capelli tendenti verso l'alto.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Sebbene fosse un boss mafioso, era molto gentile con il popolo e godeva di grande popolarità. Era inoltre la personificazione della cavalleria.[2]

È anche una persona molto sincera, tanto da manifestare il suo rammarico per la ridotta dose di cibo ricevuta. Ha poi dimostrato grande coraggio e senso dell'onore nel non rivelare a Daifugo chi gli avesse regalato i buoni pasto nonostante venisse picchiato duramente dal carceriere.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Moglie[modifica | modifica sorgente]

Era sposato e i due erano molto legati. Tuttavia Kaido la fece uccidere.

Kozuki Oden[modifica | modifica sorgente]

Hyogoro divenne molto amico di Oden dopo che quest'ultimo tornò dal viaggio con i Pirati di Roger. Fu anche una delle poche persone che gli rimasero amiche dopo che il samurai decise di umiliarsi in pubblico a causa del patto stretto con Orochi.[3]

Monkey D. Rufy[modifica | modifica sorgente]

Hyogoro conosce Rufy mentre i due sono imprigionati ad Udon. Poiché il pirata gli regala diversi buoni pasto per poi salvargli la vita, prova un'immensa gratitudine nei suoi confronti. A detta di Hyogoro inoltre, Rufy gli ricorda lui da giovane e anche per questo afferma di essere pronto a morire pur di non rivelare che il pirata gli ha regalato dei buoni pasto.[4]

In seguito, Hyogoro si offre di insegnare a Rufy come padroneggiare l'Ambizione dell'armatura ad un livello superiore.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Come boss mafioso, aveva una notevole influenza ed era molto rispettato dagli abitanti, tanto che anche dopo vent'anni, a detta di Shinobu, riuscirebbe a reclutare i samurai necessari alla rivolta. Riusciva anche a gestire da solo tutti i traffici clandestini della Capitale dei fiori ed aveva una forza mostruosa.[2]

Nonostante la vecchiaia inoltre, è riuscito comunque a sconfiggere facilmente alcuni carcerieri di Udon.

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Vista l'età è molto debole fisicamente, tanto da riuscire a trasportare solamente cinque blocchi di pietra.

Ambizione[modifica | modifica sorgente]

Padroneggia l'Ambizione dell'armatura a un livello tale da colpire l'avversario a distanza, senza toccarlo. È inoltre a conoscenza del fatto che è possibile infondere l'Ambizione dell'armatura in un oggetto, per distruggerlo dall'interno.[5]

Armi[modifica | modifica sorgente]

Impugna una katana ed è molto abile nell'utilizzarla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Hyogoro divenne il più famigerato boss mafioso della Capitale dei fiori.

Quarantadue anni prima dell'inizio della narrazione, venne coinvolto nella Rivolta dell'harem a seguito di una mancata mediazione.

Tre anni dopo, la sua banda tentò di catturare Kin'emon a causa di un malinteso. Quando venne informato, egli disse che nessuno dei suoi sottoposti sarebbe stato in grado di avere la meglio sul ragazzo. Quando un gigantesco cinghiale attaccò la Capitale dei fiori, Hyogoro decise di affrontarlo, venendo però anticipato da Oden, che uccise l'animale.

Ventitré anni prima dell'inizio della narrazione incontrò Gol D. Roger quando quest'ultimo sbarcò sull'isola con la sua ciurma.

Hyogoro fu una delle poche persone che continuò a parlare con Oden quando cominciò ad umiliarsi pubblicamente. Lo ricevette in casa sua con la moglie e in questa occasione gli rivelò il suo rifiuto di servire Kurozumi Orochi.

Diciotto anni prima dell'inizio della narrazione, lo shogun fece imprigionare il boss mafioso a Udon, facendo uccidere anche sua moglie e i suoi seguaci per mano dei sottoposti di Kaido, mentre venne diffusa la notizia della sua esecuzione.

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Hyogoro viene calpestato.

Dopo avere trasportato cinque blocchi di pietra, Hyo riceve una piccola porzione di cibo e si rammarica, cosi uno dei carcerieri lo colpisce violentemente e lo lascia a terra gravemente ferito. Viene poi calpestato da Dobon, ma quest'ultimo viene sconfitto da Kidd e Rufy. Cappello di paglia soccorre poi Hyo.

Il giorno seguente, ringrazia Rufy per averlo salvato e riceve dal giovane pirata diversi buoni pasto. Dopo l'evasione di Eustass Kidd, i carcerieri indagano su chi possa averlo aiutato e maltrattano Hyo poiché ha troppi buoni pasto per averli guadagnati da solo, mentre lui continua a mangiare i dango caduti a terra e si rifiuta di collaborare dopo essere stato testimone dell'eroismo di Rufy: quando si accorge di quanto stanno facendo i secondini, Cappello di paglia atterra Daifugo e Hyo si commuove, ma viene attaccato e colpito da Babanuki, non potendo reagire a causa dell'indebolimento da agalmatolite. In quel momento, Queen entra nella prigione di Udon e i due prigionieri vengono portati al suo cospetto. Il Flagello propone a Rufy di unirsi alla ciurma di Kaido, ma egli rifiuta, mentre Hyogoro chiede di risparmiare il giovane pirata in cambio della propria vita. Queen fa portare un ring da sumo e fa mettere a Rufy e Hyogoro dei collari che li decapiteranno appena lasceranno la piattaforma: i due infatti dovranno vincere diversi incontri di sumo contro i pirati nemici che, al contrario dei due prigionieri, sono armati. Queen dunque fa togliere loro le manette: gli avversari partono all'attacco, ma Rufy li fa svenire con l'Ambizione del re conquistatore e sconfigge anche quelli successivi; Hyogoro inoltre si stupisce quando il giovane menziona Rayleigh.

Hyogoro sconfigge Alpacaman.

Riesce poi ad evitare i fendenti di Alpacaman grazie alle indicazioni che riceve da Rufy. Vedendo che il ragazzo sta cercando di mettere in pratica una mossa che non riesce ad attuare, si fa spiegare quali siano le sue intenzioni, e una volta capito che intende colpire gli avversari a distanza, dimostra di essere in grado di farlo. Rufy, entusiasta, gli chiede così di insegnargli come fare; Hyo accetta, ma Cappello non riesce a emularlo.

Giunta la sera, l'anziano chiede al pirata perché voglia affrontare Kaido, avendo saputo che già una volta lo aveva sconfitto, ed egli fa svenire le guardie così da non farsi sentire mentre parla degli imperatori e del re dei pirati. In quel momento, sopraggiunge Caribou con all'interno del proprio corpo Raizo, il quale spiega tutto a Hyo. Quest'ultimo si mostra desideroso di aiutare l'alleanza e propone di cercare ulteriori alleati tra i prigionieri di Udon, molti dei quali arrestati per ribellione contro lo shogun.

Nonostante i consigli di Raizo, Hyogoro e Rufy mangiano tutte le scorte di shiruko durante la notte. Al mattino seguente si preparano ad affrontare Queen, che fa accendere una videolumacamera che riceve le immagini dalla Capitale dei fiori, che trasmette l'esecuzione di Shimotsuki Yasuie, che Hyogoro non credeva fosse ancora vivo e per il quale versa lacrime. Rufy vede molte persone ridere della morte di Yasuie e commenta che devono avere una ragione per farlo: infatti, Hyogoro gli spiega la crudele verità sugli Smile. Quando ha inizio il combattimento tra gli uomini dello shogun e alcuni individui, Hyogoro capisce che si tratta dei compagni di Rufy poiché quest'ultimo tifa per loro. In quel momento alla prigione arrivano due criminali appena arrestati: Kidd e Killer. Queen fa appendere i due a testa in giù in una vasca piena d'acqua e afferma che li tirerà fuori solo quando Rufy e Hyogoro saranno morti sul ring; quest'ultimo vede Cappello di paglia provare a colpire la Superstar, che però lo ferma senza sforzo. In quel momento, si ode un urlo proveniente dall'esterno delle mura e poco dopo fa la sua comparsa Big Mom. Quest'ultima, sentendo odore di shiruko, chiede di mangiarlo, ma Queen afferma che non ne avrà affatto e si prepara a combattere, venendo però scaraventato al suolo dalla donna.

Big Mom fa roteare Queen, seminando panico e distruzione a Udon, per poi scagliarlo nuovamente a terra. LinLin trova un pentolone di shiruko, che però è vuoto; Rufy dichiara inavvertitamente di averlo mangiato, dunque la donna si infuria e lo attacca poiché voleva condividerlo con le persone del villaggio che sono state gentili con lei. A causa di un pugno dell'imperatrice, il ring viene distrutto e i collari di Hyogoro e Rufy iniziano a suonare, allora quest'ultimo ricorrere all'Ambizione dell'armatura per strapparli e scaraventarli in aria, dove esplodono. Hyogoro, notandolo, decide che il giovane deve sfruttare questa opportunità di affrontare Big Mom per impadronirsi della versione potenziata dell'Ambizione dell'armatura, quindi non scappa, costringendo il pirata a difenderlo dalla donna. Rufy, non avendo utilizzato tale tecnica fatto coscientemente, non riesce a replicarla, così LinLin colpisce il pirata e Hyogoro, che si incastrano nelle mura della prigione, nonostante quest'ultimo si fosse protetto ricorrendo all'Ambizione dell'armatura. Liberatisi, l'anziano, gravemente ferito, rivela a Rufy che ha utilizzato una tecnica superiore a quella che voleva insegnargli, anche se non di proposito, per poi evitare un attacco dell'imperatrice, che comincia a inseguire Cappello di paglia in tutta Udon, finché non si addormenta a seguito di una testata di Queen, che la porta via dalla prigione.

Il gruppo pronto a combattere.

A quel punto Rufy si appresta a sconfiggere le guardie rimaste per allenarsi con l'Ambizione dell'armatura, ma nello scontro vengono coinvolti anche altri carcerati, i quali, ormai senza speranze, cercano di bloccare il ragazzo su ordine di Babanuki, mentre Daifugo ne avvelena alcuni. Inaspettatamente, una voce incita il pirata a dare speranza ai prigionieri: si tratta di Kawamatsu. Poiché è ancora ammanettato e disarmato, le guardie si accingono a ucciderlo, ma Raizo sopraggiunge e gli lancia la chiave delle manette e la sua spada. Il kappa dunque si libera, spazza via le guardie e si riunisce a Raizo e Kiku. Appena Babanuki dà ordine di attaccarlo, Hyogoro suggerisce ai membri dei Nove foderi rossi di rivelare la loro identità e così Kiku, Raizo, Kawamatsu, Hyogoro, Rufy e Chopper si preparano a neutralizzare le guardie della prigione. Daifugo sparge tra i prigionieri un virus letale, trasformandoli in armi biologiche ambulanti, e Babanuki ordina agli altri di attaccare gli intrusi. Quando uno dei carcerati prega gli stranieri di andarsene e li incolpa di ciò che sta accadendo, Hyogoro osserva Rufy abbracciare gli altri prigionieri, lasciandosi contagiare, tentando di dare loro speranza ribadendo la sua intenzione di sconfiggere Kaido per riportare la pace nel Paese di Wa. Babanuki si accinge allora ad usare la propria proboscide per sparare contro una bomba contenente una concentrazione di Miira duecento volte superiore ai proiettili usati prima, ma Rufy lo anticipa e gli lega la proboscide, facendo esplodere la bomba all'interno del corpo del direttore. Il pirata poi incita i prigionieri, che dunque attaccano Daifugo e conquistano la prigione, mentre Hyogoro è felice che Kin'emon abbia portato un alleato come Rufy.

I prigionieri scoprono in seguito che Rufy è un pirata e non vogliono fidarsi nonostante Hyogoro tenti di convincerli; quando però vedono Momonosuke, si inginocchiano e ascoltano la storia di quanto accaduto la notte della sua scomparsa.

I quattro boss mafiosi si riuniscono a Hyogoro e si mostrano infastiditi dal modo colloquiale con cui gli parla Rufy, che rinunciano a mutilare solo per volere dell'anziano.

Qualche giorno dopo Rufy si allena colpendo una spessa lastra di acciaio, seguendo i consigli di Hyogoro. Viene contattato poi da Kin'emon, il quale lo informa della modifica da apportare sul foglietto indicante il punto di ritrovo dell'alleanza. In seguito continua a seguire l'allenamento del pirata finché quest'ultimo non lascia Udon.

Il giorno dopo Kin'emon contatta anche lui per informarlo che è arrivato il momento di radunarsi ed informa i suoi uomini che Cho porterà delle armi da Ringo, i quali gli rivelano che ne hanno trovate molte anche loro, le quali erano destinate all'esportazione. Si reca poi al porto Habu dove si riunisce ad altri alleati.

La notte della festa del fuoco, raggiunge il porto Tokage per riunirsi agli altri alleati.

Hyogoro, dopo essere salito sul Polar Tang e avere sottolineato l'irruenza di Sicilian, dichiara che guiderà i samurai e Kin'emon spiega la conformazione di Onigashima: l'isola è circondata da montagne che si interrompono solo presso l'entrata principale, l'enorme montagna a forma di teschio contiene il castello, raggiungibile anche tramite un'entrata nascosta sul retro. La strategia, dunque, prevede che l'Alleanza ninja-pirati-visoni-samurai si divida in due gruppi che raggiungeranno separatamente l'entrata nascosta e poi assalteranno Kaido mentre è ubriaco. Denjiro fa notare che Kanjuro è a conoscenza di questo piano e dunque chiede quale sia quello nuovo, cogliendo impreparato Kin'emon: Law interviene aggiungendo che, oltre a quanto già stabilito, le ciurme di Rufy e Kidd attaccheranno frontalmente agendo da diversivo, mentre il Polar Tang passerà sotto i mulinelli fino alla parte opposta dell'isola, dove Law porterà i Nove foderi rossi all'entrata nascosta affinché si riuniscano agli altri alleati. La Thousand Sunny è già andata avanti e, mentre Denjiro parla agli altri dei guardiani che proteggono il porto, i Pirati di Cappello di paglia li sconfiggono.

Hyogoro torna su una delle navi dei samurai e raggiunge su di essa Onigashima. Qui i samurai affondano le proprie navi per impedire che vengano scoperte e poi ottengono dei vestiti analoghi a quelli dei nemici grazie al potere di Kin'emon, per confondersi tra loro.

Hyogoro si unisce alla truppa di Denjiro, che procede poi sulla strada meridionale. Separatosi dal samurai, è tra coloro che riesce a infiltrarsi al banchetto, ma faticano a non intervenire in soccorso di Momonosuke, crocifisso da Orochi. Quando Kaido uccide quest'ultimo e tutti accettano la sua proposta di unirsi alla sua ciurma, Hyogoro si irrita chiedendo dove sia finito l'onore dei samurai, ma un alleato lo calma. A seguito dell'improvviso attacco dei servitori di Oden ai danni di Kaido, lui e altri alleati della famiglia Kozuki escono allo scoperto per impedire che i sottoposti dell'imperatore diano disturbo al gruppo di Kin'emon. Assiste poi alla liberazione di Momonosuke per mano di Sanji. Hyogoro e gli altri boss mafiosi combattono contro diversi pirati, ma l'anziano pensa che sarebbe più utile se tenessero occupati i sei combattenti volanti; poi vede la ciurma di Cappello di paglia affrontare i nemici. Afferma inoltre che nonostante siano circondati, non ha l'impressione che perderanno. Assiste poi alla trasformazione di Rufy in Gear Fourth, con cui ha la meglio su Goki, e a X Drake che sconfigge Juki, cosa che Hyogoro considera strana.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Quando Rufy dà a Hyogoro dei buoni pasto, l'anziano inizialmente li declina. Successivamente, Hyogoro ringrazia nuovamente il pirata, che poi cerca di evadere arrampicandosi sulla roccia portando con sé l'anziano.

Viene mostrato quando i due vengono catturati durante il loro tentativo di evadere: i carcerieri scagliano loro contro delle pietre e poi Babanuki li fa cadere con una cannonata, costringendoli ad evitare gli attacchi del personale e i fendenti di Daifugo. I due vengono poi nuovamente colpiti dal direttore, che provvede a immobilizzare Hyogoro, mentre Daifugo fa lo stesso con Rufy.

Sul ring ad Udon, Hyogoro assiste a più scontri, in uno dei quali è preso di mira da alcuni pirati, che Cappello di paglia sconfigge. Quando Bearman sale sul ring, Hyogoro dice al guovane di stare attento ai suoi artigli e lo vede sconfiggere il Gifter ricorrendo all'Ambizione dell'armatura.

Alpacaman cerca di colpire Hyogoro usando l'Ambizione dell'armatura per rivestire la propria saliva in modo che i suoi sputi diventino come proiettili. Poi l'anziano vede il Gifter salire sopra Madilloman, il quale ruota velocemente per ricorrere a un attacco combinato contro di lui e Rufy, che però risulta inefficace.[6]

Hyogoro è debilitato dopo avere usato l'Ambizione dell'armatura. Viene poi mostrato quando Caribou dà il pentolone di shiruko a lui e a Rufy.[7] Appena la connessione viene stabilita, Hyogoro spiega a Cappello di paglia che quella che vede è la prigione a Ratetsu e successivamente anche chi è Yasuie.[8] Inoltre i due non sono più grassi, mentre nel manga lo erano ancora.[9]

A differenza del manga, Hyogoro non ha il sangue alla testa dopo essere stato colpito da Big Mom, e poi sembra essere morto dopo avere parlato a Rufy dell'Ambizione dell'armatura.[10]

Note

  1. Vol. 95capitolo 960.
  2. 2,0 2,1 Vol. 93capitolo 935 ed episodio 931, Shinobu racconta a Nami e Robin chi fosse Hyogoro.
  3. Vol. 96capitolo 969.
  4. Vol. 93capitolo 934 ed episodio 930.
  5. Vol. 94capitolo 947 ed episodio 946, Hyogoro spiega a Rufy come ha saputo distruggere i collari.
  6. Episodio 935.
  7. Episodio 937.
  8. Episodio 939.
  9. Episodio 940.
  10. Episodio 946.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.