One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia
Scopri altri articoli pronti alla lettura! Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Iceburg" è un articolo completo ed esauriente!

Iceburg è il presidente della Galley-La company e il sindaco di Water Seven. In passato era un membro della Tom's Workers.

Aspetto[]

Iceburg a trent'anni.

Iceburg è un uomo alto e magro, con i capelli violacei e labbra scure e voluminose. Indossa una giacca a righe verticali di colore rosso e arancione sopra ad una camicia arancione, dei pantaloni neri e scarpe nere. Ha due tatuaggi viola sulle spalle.

A trent'anni aveva i capelli lunghi, vestiva in modo meno formale indossando una canottiera blu e teneva in testa una bandana bianca.

Carattere[]

Iceburg con un atteggiamento rilassato.

Per via del suo duplice ruolo a Water Seven, è la persona più importante della città. Nonostante questo non è affatto vanitoso o arrogante, infatti accompagna di persona Rufy, Usop e Nami nella visita al Dock numero Uno della sua compagnia. In quella stessa occasione mostra di trattare informalmente i suoi dipendenti. Sia i carpentieri che il resto della popolazione ritengono che sia un eccellente leader.

A volte Iceburg si comporta in modo infantile. Può ordinare alla sua segretaria di cancellare tutti gli impegni della giornata e rifiutarsi di incontrare le persone che non lo aggradano. Tuttavia nel momento della necessità sa essere molto serio.

Relazioni[]

Galley-La company[]

Iceburg è amato dai carpentieri della Galley-La company. Essi sono molto protettivi nei suoi confronti, al punto da trasformarsi in guardie del corpo dopo il primo attentato alla sua vita.

Tom's Workers[]

I membri della Tom's workers, tra cui il giovane Iceburg.

Tom[]

Iceburg teneva in grande considerazione Tom, suo mentore, lavorando con lui per anni. Quando Tom venne arrestato dal Governo Mondiale, Iceburg pianse moltissimo.

Franky[]

Iceburg e Franky, da giovani, avevano un rapporto conflittuale. Per anni ha continuato a ritenerlo il diretto responsabile della morte di Tom, ma in seguito lo ha perdonato e il rapporto tra i due è molto migliorato. Quando ha scoperto che non era morto nell'impatto contro il Puffing Tom, Iceburg si è sentito sollevato.

Kokoro[]

Kokoro è la madre adottiva di Iceburg e Franky. Si è sempre presa cura di loro e, assieme a Tom e Yokozuna, formavano una vera e propria famiglia. Lei e Iceburg divennero anche compagni di bevute.[3]

Tirannosauro[]

È molto affezionato a Tirannosauro e lo porta sempre con sé, spesso nel taschino della sua camicia.

Forza e abilità[]

Iceburg è un carpentiere eccezionale: da giovane ha collaborato con il più grande carpentiere del mondo, arrivando addirittura a costruire i treni marini. Da adulto ha saputo riparare il Rocket Man e la Going Merry quanto bastava per renderli in grado di affrontare la più forte Acqua Laguna mai vista a Water Seven.

Ha dimostrato di possedere una grande resistenza fisica in due occasioni: quando si è rialzato dopo essere stato coinvolto in un bombardamento effettuato dalle Battle Franky e quando si è diretto al deposito dove era custodito il Rocket Man poco dopo essere stato gravemente ferito dagli agenti del CP9.

In qualità di sindaco di Water Seven e presidente della Galley-La company, Iceburg ha autorità su tutta la città e in particolar modo sui suoi carpentieri. Ciò spinge tutti loro a combattere per il bene del loro capo.

Armi[]

Durante il faccia a faccia con Robin, ha impugnato una pistola, ma non è noto quanto sia abile nel suo utilizzo.

Storia[]

Passato[]

Iceburg divenne apprendista di Tom, il leggendario carpentiere di Water Seven e conobbe così Kokoro, che divenne per lui una madre adottiva, oltre che una compagna di bevute.

Ventiquattro anni prima dell'inizio della narrazione, si unì al gruppo anche Cutty Flam. Nello stesso anno i Pirati di Roger giunsero sull'isola dei rottami e alcuni di loro salutarono Tom, colui che aveva costruito in precedenza la loro nave. In questa occasione, il capitano della ciurma chiese all'uomo-pesce aggiornamenti sulla costruzione di un treno marino, il quale affermò che lo stava ancora progettando. Iceburg però non capì a cosa si riferisse.

Un giorno Franky rivelò che intendeva realizzare la nave dei suoi sogni, che sarebbe divenuta tale solo dopo avere navigato, attraversato i mari, superato battaglie e difficoltà, per arrivare in capo al mondo. Disse inoltre che il giorno in cui l'avrebbe ultimata ci sarebbe salito a bordo come carpentiere per accompagnarla fino a quando non sarebbe stata devastata e sarebbe caduta a pezzi, occasione un cui avrebbe brillato più di ogni altra nave. Tom fece quindi una scommessa con Franky e Iceburg disse a quest'ultimo che non avrebbe mai potuto superare l'uomo-pesce, facendolo irritare.

Due anni dopo, Tom finì sotto processo per avere costruito la nave con cui Gol D. Roger era diventato il re dei pirati. Al termine del processo, che lo dichiarò colpevole, gli furono concessi dieci anni di sospensione della pena affinché costruisse un treno marino, un mezzo di trasporto che permettesse a Water Seven di uscire dall'isolamento commerciale, salvando le vite di coloro che vi abitavano. Iceburg, Cutty Flam e Yokozuna lo affiancarono così nella costruzione.

I membri della Tom's Workers esultano per avere terminato il treno marino.

Il primo prototipo si rivelò un insuccesso, ma dodici anni prima dell'inizio della narrazione venne inaugurato il Puffing Tom.

In quattro anni perfezionarono poi i binari, passati i quali, Giorgi fece ritorno a Water Seven con l'intenzione di concedere la grazia a Tom per il lavoro svolto. Tuttavia, a causa di un complotto di Spandam, che usò le Battle Franky per attaccare la nave del giudice, la Tom's Workers fu accusata di questo crimine. Iceburg si infuriò con Cutty Flam, al quale aveva raccomandato moltissime volte di non lasciare le navi incustodite; Tom tuttavia riuscì a calmarlo e perdonò il ragazzo.

Durante il processo, Tom decise di usare la grazia ricevuta per avere costruito il treno marino per annullare il crimine appena avvenuto, facendo così assolvere i suoi due apprendisti. L'uomo-pesce venne così portato ad Enies Lobby e si diffuse la notizia che Cutty Flam era morto nel tentativo di fermare il treno marino. Dunque Iceburg ereditò i progetti dell'arma ancestrale Pluton, che per anni erano rimasti nelle mani di Tom.

Kokoro gli parlò della notizia secondo la quale Cutty Flam fosse morto nel tentativo di fermare il treno marino, aggiungendo che lui sarebbe riuscito a cambiare Water Seven perché era l'allievo del migliore carpentiere al mondo. Iceburg le rispose che quel giorno avrebbero bevuto sakè assieme. Mentre si allontanò, promise a Tom che avrebbe cambiato quella città.

In tre anni, Iceburg riuscì ad unire tutte le compagnie di carpentieri esistenti in una sola, la Galley-La company. Con l'impiego dei migliori carpentieri del mondo, l'azienda raggiunse una fama planetaria e divenne la fornitrice ufficiale del Governo Mondiale.

L'anno seguente venne eletto anche come sindaco di Water Seven: per questo, la sua posizione pubblica e strategica rese impossibile per il Governo Mondiale usare metodi illegali per impossessarsi dei progetti di Pluton.

Un giorno di quello stesso anno, Califa gli disse che c'era una visita per lui. Iceburg chiese chi fosse e lei rispose che si trattava di Cutty Flam, il quale aveva affermato che lui avrebbe capito. La ragazza affermò inoltre di averlo fatto trattenere in cantiere perché era un tipo sospetto, aggiungendo che era indisponente e in mutande. Iceburg le disse di non farlo entrare.

Quella notte raggiunse Cutty Flam nel magazzino sotto il ponte, il quale lo criticò per il suo modo di ricevere le persone. Lui ribatté sottolineandogli il suo modo di vestire. Quest'ultimo gli rivelò poi che il suo corpo era fuori uso e lo aveva rimesso in sesto usando della ferraglia, grazie alla quale riuscì a sopravvivere. Criticò poi Iceburg per costruire navi per il Governo Mondiale, facendogli presente che quest'ultimo era il responsabile della morte di Tom. Il sindaco allora controbatté che era stato lui la causa di tutto dato che aveva costruito le Battle Franky e disse di capire che a priva vista poteva venire criticato per ciò che faceva, ma lui non lo aveva perdonato per ciò che era successo e che aveva avuto un bel coraggio a ripresentarsi. Continuò affermando che pensava fosse morto dato che la notizia era anche stata diffusa dal Governo Mondiale e se anche Tom lo aveva perdonato, lui non aveva intenzione di farlo. Gli consegnò poi i progetti di Pluton, che Franky riconobbe. Iceburg gli disse che avrebbe dovuto rinunciare al suo vero nome e che il Governo Mondiale non era riuscito ad estorcere quei progetti a Tom, ma non ci sarebbe voluto molto tempo prima che gli agenti sarebbero venuti a cercarli da lui. Gli chiese dunque di prenderli e di andarsene dall'isola dato che Cutty Flam per tutti era morto, dicendogli che se non avesse usato quel nome, nessuno li avrebbe collegati. Franky rispose che gli agenti governativi sarebbero comunque andati da lui, ma quest'ultimo replicò che non si sarebbero mai più rivisti. Franky affermò quindi che se quei progetti mettevano a rischio la sua vita gli conveniva darglieli, e se non voleva farlo, poteva bruciarli davanti a loro. Mentre sta per andarsene, Iceburg gli rispose che finché sarebbe esistito il pericolo che una donna chiamata Nico Robin potesse riportare in vita quell'arma, quei progetti rappresentavano l'unica speranza di potere costruire una forza in grado di opporsi ad essa. Franky gli disse che lui avrebbe potuto veramente costruire quell'arma, chiedendogli se si fidava di lui. Iceburg gli rispose che il fatto che glieli avesse consegnati fosse sufficiente. Proseguì poi affermando che loro litigavano sempre e che lui poteva perdonarlo e forse valeva il contrario, ma piangendo disse che era felice che lui fosse vivo. Mentre stava uscendo, Franky gli disse che non avrebbe lasciato Water Seven, così Iceburg gli rispose che avrebbe fatto come gli aveva detto, ma il cyborg ribadì il suo rifiuto.

Negli anni seguenti gli agenti governativi gli fecero delle visite periodiche nel tentativo di impossessarsi dei progetti di Pluton.

Saga di Water Seven[]

Quando i Pirati di Cappello di paglia raggiungono Water Seven, si dirigono subito al Dock numero Uno, dove sperano di trovare qualcuno in grado di riparare la loro nave. Iceburg li accompagna in un giro turistico finché Kaku non fa ritorno dalla sua ispezione e rivela che la Going Merry non può essere riparata. Per questo Iceburg gli consiglia di acquistare una nuova nave, dopodiché torna a casa.

Quella stessa notte il sindaco subisce un attentato. Riconosce uno dei due responsabili, Nico Robin, mentre l'altra persona si nasconde dietro ad una maschera. Per prevenire ulteriori tentativi di omicidio, la sera successiva tutti i carpentieri della Galley-La company si dispongono in difesa del loro principale. Rufy si infiltra nella sede per parlargli e Iceburg chiede a Califa di condurlo nella sua stanza dato che anche lui vuole fare lo stesso. Il pirata gli chiede così se davvero Robin sia responsabile di quanto accaduto. Iceburg glielo conferma e prova a sparargli, ma il proiettile non ha effetto sul corpo di gomma del pirata, che fugge.

Robin punta delle pistole contro Iceburg mentre lo interroga.

Poco dopo Iceburg convoca Pauly nella sua stanza con la motivazione che deve mostrargli una cosa. Gli parla dell'arma ancestrale Pluton, ma anche dell'inganno che ha preparato per i membri del Governo Mondiale. Così facendo fa credere ai suoi nemici di essere in procinto di estrarre i progetti dal loro nascondiglio, che quindi escono allo scoperto. Una grande esplosione distrae i carpentieri che vengono prontamente sconfitti dagli assalitori. Due di loro entrano nella sua stanza, uno dei quali è Nico Robin. Rimasto solo con quest'ultima, dopo che lei ha ricevuto l'ordine di non uccidere Iceburg poiché devono parlare con lui, quest'ultimo le dice che ormai anche lei ha capito che i progetti che hanno recuperato sono dei falsi e che lui preferisce morire piuttosto di consegnare quelli autentici al Governo Mondiale. Prosegue affermando che sa che lei è sulle tracce dei Poignee Griffe solo per aiutarli, quindi ha il dovere di fermarla. Robin gli risponde che non li cerca per riesumare l'arma ancestrale, ma solo per conoscere la storia. Iceburg afferma dunque che anche se talvolta non si hanno cattive intenzioni, si finisce per fare soffrire persone innocenti: se il suo desiderio di conoscenza deve portare alla distruzione del mondo è meglio che lei muoia subito, chiedendo perché aiuta il Governo Mondiale dopo ciò che è accaduto ad Ohara. Robin gli rivela quindi le condizioni del CP9 erano di fare ricadere la colpa dell'omicidio di Iceburg sui Pirati di Cappello di paglia e consegnarsi a loro. Lui le chiede così perché, dopo essere sfuggita per vent'anni al Governo Mondiale, abbia accettato quelle condizioni. Robin gli risponde che altrimenti avrebbero richiesto un Buster Call sulla ciurma, grazie ad un permesso speciale ottenuto da Aokiji. La ragazza gli spiega che non può tradire le persone che la intralciavano come in passato e che il suo desiderio è che la ciurma possa lasciare quell'isola indenne. Iceburg le domanda quindi se per realizzare quel suo desiderio non le importa risvegliare l'arma ancestrale, e le lei dice di no. Lui le punta così la pistola contro, ma non riesce a premere il grilletto.

A quel punto viene disarmato e raggiunto da altri quattro individui che rivelano di appartenere al CP9 e mostrano le loro vere identità: si tratta di Lucci, Kaku e Califa e di Blueno. Scoperto di essere stato ingannato, Lucci deduce la verità sulla sorte dei progetti e Iceburg, nonostante non ammetta la verità, conferma involontariamente la sua versione quando Kaku controlla i suoi battiti cardiaci. L'intervento della ciurma di Rufy e Pauly non migliora la situazione: tutti i presenti vengono messi al tappeto dalla potenza delle Rokushiki del gruppo e alcuni dei quali vengono lasciati a morire nell'incendio che si sta sviluppando. Iceburg viene legato assieme a Pauly.

Iceburg però si risveglia incolume perché Chopper lo ha trasportato fuori dall'edificio in fiamme assieme a Pauly e Nami. Iceburg chiede quindi ai carpentieri di potere parlare in privato con quest'ultima, con cui si scusa per avere addossato sulla sua ciurma delle colpe che non hanno. Le dice inoltre che immagina che il comportamento di Robin sia cambiato appena arrivati in città e la navigatrice glielo conferma, aggiungendo che era sparita e una volta trovata ha detto che non sarebbe più salita a bordo con loro. Iceburg afferma che il piano degli agenti governativi era già in atto e rivela che Robin e lui possono riportare in vita un'arma ancestrale, raccontando il dialogo avvenuto tra loro nella sua stanza. Dice che lei ha preferito salvare la vita dei suoi compagni rispetto a quella di tutte le persone del mondo, e che quindi lui non ha quindi diritto di criticare la sua scelta. Nami crolla davanti a lui e tira un sospiro di sollievo. La vede poi correre via ringraziandolo e dicendo che deve informare gli altri, ma Iceburg cerca di dirle che non c'è più nulla da fare perché sono stati sconfitti, ma lei dice che quando ci si mette in testa di aiutare qualcuno che sta a cuore, non c'è limite alla forza che un individuo può sprigionare, lasciandolo senza parole.

Raggiunge poi Nami e Chopper quando stanno preparandosi per cercare i loro compagni. Rivela loro che l'ultimo treno marino parte alle undici di sera, e su di esso ci sarà sicuramente Robin, aggiungendo che con l'Acqua Laguna possono scordarsi di salpare con una nave dall'isola. Nami gli chiede se può ritardare la partenza del treno, ma lui risponde che anche i macchinisti sono governativi, e che quindi non lo ascolterebbero mai. Sente così Pauly dire ai carpentieri di aiutare pirati a cercare i loro amici e che Lucci e Kaku sono tornati da dove erano venuti. Iceburg lo interroga su quella frase e Pauly rivela che non vuole che gli altri subiscano lo shock provato da loro due.

Iceburg resta poi solo con Tirannosauro chiedendosi se Franky sia ancora vivo.

Due carpentieri lo informano in seguito che il treno marino è partito con Robin, Usop e Franky e che Sanji è salito a bordo. Raggiunge dunque il deposito dove si trova il Rocket Man e inizia a fargli manutenzione.

Quando arrivano i pirati con Kokoro, Chimney e Gonbe, dice che Nami aveva ragione vedendo Rufy salvo. Chiede a Kokoro se sia stata lei a condurli lì, la quale sottolinea che lui è intero e gli domanda cosa faccia lì. Lui le risponde che a loro è venuta la stessa idea perché che non possono lasciare quei pirati soli. Rivela così che ha ricontrollato il treno e frena l'entusiasmo di Rufy dicendo che la potenza del carbone e la conseguente velocità sono delle brutte bestie e c'è la possibilità che perdano il controllo del veicolo, sottolineando che non sarà un viaggio tranquillo.

Quando Kokoro sale sulla locomotiva, le dice che saltare da rotaie dal condotto dell'acqua non sarà facile. Lei gli risponde che ci penserà lei, dato che è una veterana in fatto di treni. Gli chiede di rimettersi in sesto e di tenere d'occhio Chimney, che starà giocando nei dintorni. Subito dopo vede giungere la Franky Family, che chiede il permesso di andare con loro per salvare Franky, che gli viene accordato da Rufy.

Una volta che il gruppo è partito, Iceburg decide di rifugiarsi nella parte alta della città, ma mentre vi si dirige sente una voce che gli chiede aiuto. Guardandosi attorno non vede nessuno, se non la Going Merry, la nave dei pirati, e capisce che è stata proprio lei a chiamarlo. La nave gli chiede di potere essere riparata sommariamente un'ultima volta per avere un'altra occasione di aiutare i suoi amici. Iceburg fa tutto ciò di cui è capace per permettere alla nave di salpare. Al termine delle riparazioni, la Going Merry lo ringrazia per quanto ha fatto, mentre un'onda molto grande la prende e la trascina al largo.

Saga di Enies Lobby[]

Terminata l'Acqua Laguna, Iceburg salpa con una nave della sua compagnia diretto verso Enies Lobby. Durante il viaggio, viene raggiunto dalla Going Merry con a bordo la ciurma di Rufy, che ha sconfitto il CP9 e ha recuperato Nico Robin. Proprio in quel momento la Going Merry si spezza irrimediabilmente, così Iceburg accoglie i pirati dopo che hanno dato un funerale vichingo alla loro imbarcazione. Dopodiché li riporta tutti a Water Seven.

Saga dopo Enies Lobby[]

Due giorni dopo l'incidente di Enies Lobby, lavora su un progetto per fare galleggiare l'intera isola al ricostruito quartier generale della Galley-La company e viene raggiunto da Franky, il quale gli rivela che ha distrutto i progetti di Pluton. Lui risponde che è meglio così, ma che ora avrà anche lui il Governo Mondiale alle calcagna. Il cyborg conferma e gli domanda su cosa stia lavorando; Iceburg spiega quindi cosa intende progettare e Franky si chiede se sia possibile. Lui gli ricorda così che sono stati apprendisti di un uomo che rendeva possibili le cose impossibili, esortandolo a dimostrare di essere altrettanto un uomo. Franky gli ribatte che parla proprio come Tom.

In seguito raggiunge con gli altri carpentieri, Oimo e Karsee la piscina dei dipendenti della Galley-La company, sottolineando il buon profumo di cibo. Qui mangia e festeggia assieme a tutti i presenti.

Iceburg aiuta a costruire la nuova nave.

Successivamente raggiunge Franky all'isola dei rottami, domandandogli se per caso gli dia fastidio ricevere una mano per costruire la nuova nave dei Pirati di Cappello di paglia. Il cyborg gli domanda sarcasticamente se è sicuro di stare al suo passo, così Iceburg replica che ultimamente non ha fatto altro che smantellare, quindi potrebbe essere un po' arrugginito, chiedendogli poi di mostrargli i progetti. Subito dopo anche Pauly, Tilestone e Peepley Lulu giungono lì per dare il loro contributo, così Iceburg chiede loro come proceda la ricostruzione dei bassifondi della città. Franky li avverte invece di non intralciarlo nel lavoro.

Quando la polena è conclusa, Pauly afferma che è bella e Peepley Lulu gli dà ragione, mentre Tilestone la paragona a un girasole. Franky gli dà così dell'idiota perché non è un fiore. Iceburg afferma dunque che l'errore è comprensibile, chiedendo conferma al cyborg che quando l'ha realizzata pensasse che sarebbe diventata la nave del futuro re dei pirati. Franky gli dà ragione, dandogli però dell'idiota anche a lui quando Iceburg afferma che la polena rappresenti un sole. Il sindaco prosegue dicendo che la nave, come un vero sole, sovrasterà i mille oceani, proponendo al cyborg il nome Thousand Sunny per la nave.

Dopo tre giorni dall'inizio, lavorando giorno e notte, terminano di costruirla. Franky gli chiede subito dopo di dire ai pirati che con quella nave non sarà più un sogno arrivare in capo al mondo e poi se ne va, mentre Iceburg e gli altri si addormentano. Quando i pirati arrivano, rivela che il cyborg se n'è andato, ma che lui mostrerà a loro la nave, affermando che quando ha visto il progetto è rimasto impressionato e che può navigare in ogni mare, oltre a riferire ciò che Franky gli aveva detto. Mentre toglie il telo che copre l'imbarcazione, dice a Rufy che se un giorno vorrà essere il re dei pirati dovrà stare a bordo del re degli animali.

Nami sottolinea la grandezza delle vele ed afferma di immaginare che navighi alla grande. Iceburg le risponde che si tratta di un brigantino e che con quella nave potranno navigare dovunque vogliano, ma il loro destino dipenderà dall'abilità del navigatore, così la ragazza gli dice che farà del suo meglio. Subito dopo Rufy gli chiede dove sia Franky, così Iceburg afferma che pare non intenda vederli, chiedendogli conferma del fatto che lui voglia il cyborg come carpentiere. Quando il ragazzo conferma, lui afferma che pare che anche Franky lo abbia capito. Il pirata gli domanda se non gli va, ma Iceburg spiega che il cyborg teme di non riuscire a dire di no, per questo ha preferito nascondersi. Prosegue affermando che Franky non vede l'ora di salpare con loro, e l'impegno che ha messo per costruire la nave ne è la prova, oltre al fatto che ha a cuore la ciurma, ma si sente in dovere di restare su quell'isola. Conclude rivelando che è cocciuto e che se lo vorranno con loro dovranno usare le maniere forti.

In seguito vede Franky venire scagliato fin lì ed assiste al suo dialogo con Rufy e poi vede Robin stringere i testicoli del cyborg per convincerlo a farlo salire a bordo della nave. Quando quest'ultimo afferma che quella è la sua nave dei sogni, Iceburg gli dice che non lo è ancora, ricordandogli di quello che gli disse in merito molti anni prima.

Franky gli risponde che ciò che voleva è cambiato, ma Iceburg replica che in realtà lui si sente ancora responsabile per la morte di Tom e che ha fatto di tutto per farsi perdonare, nonostante l'uomo-pesce lo avesse fatto quello stesso giorno, indicandogli la strada da seguire. Evidenzia come il cyborg abbia riunito tutta la marmaglia dei bassifondi, definendosi cacciatori di taglie, per tenere lontano i furfanti dall'isola solo per il senso di colpa che provava per Tom e per Water Seven, che quest'ultimo amava. Prosegue affermando che agli occhi della gente poteva sembrare diverso, ma lui ha smesso di costruire le sue amate navi e ha represso i suoi desideri, per questo gli chiede se intenda passare il resto della vita in quel modo. Conclude dicendogli che è arrivato il momento in cui deve mettersi apposto quella sua testaccia, sforzandosi di perdonare se stesso, per assecondare i suoi desideri. Ascolta poco dopo il discorso di Zanbai a Franky. Sorridendo, assiste poi alla partenza del cyborg assieme ai pirati.

Subito dopo, l'imbarcazione viene attaccata da una raffica di palle di cannone lanciate da Monkey D. Garp, che la insegue a bordo della sua nave. Poco dopo vede giungere Usop, che chiede perdono ai suoi compagni, così Rufy lo afferra, facendolo salire sulla Thousand Sunny.

In seguito sente Chimney supporre che Rufy stia dicendo loro qualcosa, ma non sente nulla. Iceburg afferma così che i pirati non se ne vanno mai via in silenzio.

Raggiunge poi la base della Franky Family, dove trova i membri discutere su chi sarebbe stato il capo e cosa avrebbero fatto d'ora in poi. Commenta che sapeva sarebbe andata così e dice che se cercano un lavoro, ne ha uno per loro, chiedendo di presentarsi al quartier generale della Galley-La company uno alla volta. Iniziano così a chiamarlo capo, ma Iceburg dice loro di darci un taglio.

Che staranno facendo ora?[]

In seguito Iceburg si occupa di trovare una nuova segretaria in grado di rimpiazzare Califa.

Dalle tolde del mondo[]

Due anni dopo, Iceburg e la Galley-La company hanno costruito un altro treno marino, il Puffing Ice. Inoltre Iceburg ha scelto come nuova segretaria una ragazzina di otto anni.

Dalle tolde del mondo - La saga dell'uomo da cinquecento milioni[]

Iceburg, in seguito della sconfitta di Do Flamingo, rimane stupefatto vedendo l'immagine del Generale Franky credendo sia l'attuale aspetto di Franky.

Prototipi per One Piece[]

Il concept art di Iceburg.

In One Piece Vivre Card è presente un prototipo del personaggio, che avrebbe dovuto avere un'espressione più severa e gli occhiali. Inoltre avrebbe dovuto indossare una maglietta con impresso un orsetto e pantaloni con un motivo floreale.[2]

Differenze tra manga e anime[]

Saga di Water Seven[]

Nell'anime, dopo la partenza del Rocket Man, Iceburg ripensa al momento in cui ha passato a Franky i progetti di Pluton.

Curiosità[]

  • Usa spesso l'espressione "santi numi" come intercalare.

Note

Navigazione[]

Advertisement