Inhel è un nano del regno di Tontatta e un membro dei Pirati Tontatta. In passato faceva parte della squadra dei ricognitori[1] e dell'Armata di re Riku.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Inhel come tutti gli altri nani è piccolo, ha una grande coda soffice e nera e un naso a punta. Inhel ha una faccia quadrata e capelli neri lunghi fino alle spalle. Indossa un cappello a cilindro borchiato beige, una giacca viola,[2] dei pantaloni neri e delle scarpe bianche.

Riporta una cicatrice sulla guancia sinistra dopo la battaglia a Dressrosa. Divenuto pirata, ha un cinturone di traverso sul corpo.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Inhel sembra essere abbastanza diligente quando si parla di questioni di lavoro. Egli, come il resto dei nani, è estremamente ingenuo.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Inhel possiede le abilità tipiche degli altri nani, ossia grande agilità, grande forza e la capacità di coltivare qualsiasi pianta. Inhel inoltre è probabilmente abbastanza forte dato che Leo gli ha affidato il comando del gruppo che ha l'obiettivo di distruggere la fabbrica di Smile.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Inhel porta sempre con sé una lancia, tuttavia non si sa quanto sia abile nell'utilizzarla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Otto anni prima dell'inizio della narrazione, Inhel e altri nani sono entrati a fare parte dell'Armata di re Riku, guidata da Kyros, per potere liberare i propri compagni tenuti prigionieri nella fabbrica di Smile e spodestare Do Flamingo.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

I nani si preparano a sconfiggere Sugar.

Inhel ed altri nani si trovano sotto al campo di girasoli dove attendono l'arrivo dei loro compagni insieme al rabbioso soldatino tonante per attaccare il porto mercantile e liberare tutti coloro che si trovano lì, oltre ai cinquecento nani che lavorano nella fabbrica di Smile. Il loro obiettivo principale è Sugar, colei che ha mangiato il frutto del diavolo in grado di trasformare gli esseri viventi in giocattoli.

Quando è il momento di iniziare l'operazione, i nani viaggiano attraverso un tunnel segreto e si infiltrano nel porto mercantile. Raggiunta la Torre degli ufficiali e dopo essersi divisi in due gruppi, Inhel si unisce al gruppo di Leo con Usop e Robin. Una volta fatto uscire Trebol dalla stanza, i nani si precipitano da Sugar, ma l'attacco fallisce perché Sugar trasforma alcuni dei nani in giocattoli e ordina loro di uccidere gli intrusi nell'edificio. Avendo dimenticato i nani appena trasformati, Inhel e il resto del gruppo di Leo si gettano contro di loro, ma vengono poco dopo catturati da Trebol e messi fuori combattimento dal pirata.

Alla fine anche Usop viene sconfitto da Trebol, ma riesce comunque a far svenire Sugar dopo che quest'ultima l'ha costretto ad ingoiare il chicco di tatababasco, a quel punto l'operazione si conclude con successo. Durante il caos che segue Inhel e gli altri si riuniscono a Wicca e Kin'emon, che consegnano loro lampo, Kab e Bakscon, privi di conoscenza. Quando Do Flamingo mostra la lista delle dodici persone da lui volute morte, il gruppo si vede costretto a scappare in superficie per evitare coloro che vogliono catturare Usop e gli altri ricercati. Dopo avere attraversato il colosseo delle corride ed essere arrivati sulla cima dell'altopiano dove prima si trovava il palazzo reale, il gruppo si riunisce a Riku Dold III, Viola e Tank Lepanto. Dopo che Leo e Kab si sono offerti di accompagnare Rebecca da Rufy, Inhel viene messo al comando degli altri nani che decidono di recarsi alla fabbrica di Smile per assistere Franky.

Inhel e gli altri nani arrivano all'ingresso della fabbrica e qui avvisano Franky di avere un piano per aprire l'ingresso e gli chiedono di tenere impegnato Senor Pink mentre loro cercano di sbloccare la porta. Utilizzando la squadra di Bian, Inhel e gli altri riescono a far capire ai nani prigionieri che sono stati ingannati facendo iniziare così la ribellione. I nani all'interno a quel punto aprono le porte della fabbrica permettendo a Franky e agli altri nani di potervi entrare. Dentro alla fabbrica, Inhel e gli altri nani contattano Leo e Viola per sapere come sta procedendo il salvataggio di Manshelly ed esultano quando Leo e Kab sconfiggono Jora e salvano la principessa.

Dopodiché esulta anche vedendo Franky sconfiggere Senor Pink e a quel punto Inhel e gli altri nani invadono la fabbrica e la distruggono dall'interno. Subito dopo fuggono insieme a Franky in quanto la gabbia per uccelli, che si sta stringendo, inizia a trascinare la fabbrica. Poco dopo cercano di fermarla spingendogli contro l'edificio. A seguito della sconfitta di Do Flamingo ad opera di Rufy la gabbia si dissolve e Inhel festeggia per poi salutare assieme agli altri nani Kyros, il quale scioglie l'armata per il completamento della missione.

Tre giorni dopo, Inhel e gli altri nani tengono d'occhio la Marina e, appena iniziano a muoversi, avvisano Kyros affinché assista Rufy e i suoi compagni durante la fuga dall'isola. Poi, assieme ad altri nani, ruba le armi dei marine affinché non tentino di catturare Rufy e i suoi alleati.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[modifica | modifica sorgente]

Inhel decide di diventare un pirata sotto il comando di Leo. In seguito rimane strabiliato vedendo la nave che alcuni abitanti di Dressrosa hanno costruito in segno di ringraziamento verso i nani.

La famiglia di "Gang" Bege[modifica | modifica sorgente]

Mentre fa ritorno a Green Bit a bordo della Usoland, si imbatte in una nave alla deriva con a bordo qualcuno. Fanno salire quest'ultimo a bordo della loro nave, che poi sbarca a Dressrosa, dove incontrano i Pirati Firetank e Laura.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo di Inhel.

In One Piece Magazine Vol. 2 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime indossa una giacca verde chiara anziché viola.

Tontatta Combat[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, è anche un esperto nell'arte marziale chiamata Tontatta Combat.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Viene mostrato l'arrivo del suo gruppo nella base sotto al campo di girasoli.

Nell'anime, Inhel aiuta Leo a stendere i due membri dei Pirati di Donquijote nel porto mercantile. Nel manga è Lampo a farlo.

Inoltre nel manga, quando Trebol lascia la Torre degli ufficiali, i nani affrontano subito Sugar, mentre nell'anime Inhel vede Leo metterle il tatababasco nel suo cestino e aspetta che lei lo mangi, tuttavia la piratessa lo getta via poiché ha un cattivo odore.

Il suo gruppo fa un ultimo tentativo affinché l'operazione O.S.S. venga portata a termine.

L'anime non mostra la sua reazione quando Franky bacia Swuuush. In seguito alla sconfitta di Senor Pink, Inhel chiede al cyborg perché la fabbrica di Smile non viene fatta a pezzi dalla gabbia.[3]

Assume la posa "super" di Franky quando la gabbia si dissolve.[4]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Inhel potrebbe derivare da un luogo in Irlanda chiamato "Lough Ennell", dove si trova una zona chiamata "Lilliput".

Note

  1. SBS del volume 73.
  2. Volume 78, Inhel appare in copertina.
  3. Episodio 727.
  4. Episodio 734.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.