One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Disambiguazione.svg Per il samurai, vedi Kyoshiro

Koshiro è il maestro del dojo di Shimoshiki.

Aspetto[]

Koshiro è un uomo alto e magro con lunghi capelli neri che porta legati dietro la schiena in una lunga coda di cavallo. Sul viso ha molte rughe e porta un paio di occhiali con la montatura nera e le lenti rotonde. Indossa un kimono grigio e talvolta anche una giacca beige con il simbolo di due spade incrociate sui baveri.

Carattere[]

Crede che le donne siano per natura più deboli degli uomini e quindi non propriamente adatte a diventare delle guerriere. Dopo la morte della figlia, rivela a Zoro quanto gli esseri umani siano delle fragili creature.

È solito sorridere spesso.

Relazioni[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere famiglia Shimotsuki

Shimotsuki Kozaburo[]

Shimotsuki Kozaburo è suo padre.

Kuina[]

Kuina era sua figlia. Con lei ha dimostrato di avere poco tatto in alcune occasioni, come ad esempio quando le disse che in futuro non potrà competere con gli uomini in quanto fisicamente più debole.

Roronoa Zoro[]

Koshiro fu il maestro di Zoro. La fiducia che nutre nei confronti del ragazzo è tale da avergli lasciato la Wado Ichimonji, cimelio di famiglia.

Considera inoltre irrilevante il fatto che Zoro sia diventato un pirata, purché continui ad inseguire il suo sogno.

Forza e abilità[]

È uno spadaccino con sufficiente abilità da aprire un dojo a cui molti bambini giungevano per iscriversi. È probabile che sia capace di tagliare l'acciaio, avendo cercato di insegnare a Zoro il modo per farlo.

Armi[]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Wado Ichimonji

Koshiro è stato proprietario della Wado Ichimonji.

Storia[]

Passato[]

Nacque a Shimoshiki e venne addestrato da suo padre all'uso della spada, il quale gli donò poi la Wado Ichimonji.

Ventun'anni prima dell'inizio della narrazione, ebbe una figlia, Kuina. Anni dopo le donò la spada che era stata di suo padre.

Koshiro offre la Wado Ichimonji a Zoro.

Dieci anni prima dell'inizio della narrazione, Koshiro aiutò l'Armata rivoluzionaria fornendo loro del cibo. In quell'occasione parlò con Emporio Ivankov. Nello stesso anno, Kuina cadde dalle scale e morì. Su richiesta di Zoro, Koshiro gli donò la Wado Ichimonji.

Un giorno, il ragazzino gli disse di avere sentito che al mondo esisteva qualcuno in grado di tagliare qualunque cosa, persino l'acciaio, domandandogli chi fosse. Koshiro gli rispose di guardare attentamente un foglio che svolazzava, che lui centrò con la sua spada, senza tagliarlo. Affermò quindi che al mondo esisteva anche una spada che non può tagliare nulla, assicurandogli però che quella stessa spada poteva anche tagliare l'acciaio. Aggiunse che lo spadaccino più forte al mondo possedeva la forza di difendere ciò che voleva difendere e la potenza per tagliare ciò che voleva tagliare, spiegandogli che per lui, le spade che tagliavano ogni cosa non erano vere spade. Chiese poi a Zoro se aveva capito ciò che intendeva, ma il suo allievo replicò che sarebbe diventato uno spadaccino in grado di tagliare qualunque cosa, affermazione che lo portò a domandargli se aveva sentito quanto da lui affermato.

Anni dopo, vide Zoro lasciare il dojo.

Saga dopo Enies Lobby[]

Scopre dal giornale quanto accaduto ad Enies Lobby, rimanendo impressionato. Poco dopo i suoi studenti gli chiedono se è vero che Zoro si è allenato in quello stesso dojo; Koshiro lo conferma, ma dice loro che non dovranno imitarlo. I bambini si stupiscono della cosa dato che considerano lo spadaccino un mito e gli chiedono di insegnare loro a diventare dei grandi pirati. Lui replica che non lo ha mai insegnato a nessuno e immagina che Zoro non abbia avuto nessuna esitazione sull'isola della giustizia. Pensa che non importa che tipo di persona egli diventerà, ma si augura che il ragazzo segua felicemente il suo sogno.

Dalle tolde del mondo[]

Quando la notizia del ritorno dei Pirati di Cappello di paglia si sparge nel mondo, Koshiro fa visita alla tomba della figlia portando con sé il giornale.

Dalle tolde del mondo - La saga dell'uomo da cinquecento milioni[]

Osserva sconsolato che tutti i suoi allievi imitano Zoro usando un cerotto sul loro occhio sinistro e riproducendo la tecnica a tre spade mediante l'uso di tre shinai.

Differenze tra manga e anime[]

Aspetto[]

Nell'anime, quando Zoro lascia il villaggio, Koshiro ha alcuni capelli bianchi. Quando il pirata riceve la sua seconda taglia dopo gli eventi di Enies Lobby però, i suoi capelli appaiono completamente neri.

Passato[]

Nell'anime, propose a Zoro una sfida che se avesse perso, sarebbe divenuto suo allievo. Inoltre notò che da quando Zoro si è iscritto al suo dojo, anche Kuina è diventata molto più forte, per via dei continui duelli tra i due.

Inoltre una notte, Koshiro e un altro degli insegnanti del dojo discussero dei progressi di Zoro e il primo rivelò che secondo lui un giorno il ragazzo sarebbe diventato più forte della figlia. La ragazza sentì tutto e si sentì offesa, dichiarando che sarebbe diventata la spadaccina più forte del mondo. Koshiro replicò che in quanto femmina ciò non sarebbe mai stato possibile.

Traduzioni e adattamenti[]

In One Piece Blue viene chiamato "Yushiro".

Curiosità[]

  • Shi in giapponese significa "quattro" e condivide con suo padre la caratteristica di avere un numero nel nome.
  • Il suo cibo preferito è l'anguria.[1]

Note

Navigazione[]

Advertisement