FANDOM


Kozuki Momonosuke è un abitante di Kuri e il figlio di Oden.

Aspetto Modifica

Kozuki Momonosuke manga

Momonosuke nel manga.

Il suo aspetto corrisponde allo stereotipo di tutti i samurai del Giappone antico, con un codino verso l'alto e la parte superiore della testa rasata. Essendo un bambino è abbastanza basso. Indossa un kimono rosa con il disegno di alcune pesche, una sciarpa rossa, una cintura viola e un paio di gheta.

Nella sua forma animale è un drago cinese con un lungo corpo snello e rosa. In questa forma ha gli occhi gialli, le corna e le squame.

Carattere Modifica

Momonosuke pervertito

Momonosuke mostra il suo lato perverso.

Momonosuke è molto orgoglioso, testardo, e non è disposto a parlare con gli altri bambini rapiti dall'organizzazione di Caesar Clown a causa del suo status di samurai. Ha anche rifiutato di mangiare qualsiasi cibo, comprese le "caramelle" che gli hanno offerto, che è ciò che gli ha impedito di rimanere avvelenato dall'NHC10. Sostiene che un giorno diventerà lo shogun del Paese di Wa e che non ha paura di nulla, ma in realtà è terrorizzato da Do Flamingo.

Nonostante la sua età è molto interessato alle ragazze più grandi di lui come Robin e Nami ed ha usato la tattica di fingersi innocente e di lusingarle per attivare il loro istinto materno, ottenendo così l'ira di Sanji, Brook e Kin'emon che lo considerano solo un pervertito. Momonosuke ama i suoi genitori, al punto da provare un immenso odio e risentimento verso Kaido e lo shogun che li hanno uccisi. Il bambino è anche parecchio frustrato per la sua impotenza e per non essere in grado di vendicare i suoi genitori o proteggere i suoi servitori.

Relazioni Modifica

Famiglia Kozuki Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere famiglia Kozuki

Momonosuke è il figlio di Kozuki Oden e Toki, oltre ad essere il fratello maggiore di Hiyori.

Forza e abilità Modifica

Momonosuke è in grado di sentire le voci degli animali. Quando Zunisha è stato attaccato da Jack, prima di reagire ha svelato che poteva farlo solo su ordine di Momonosuke. Quest'ultimo è anche in grado di vedere attraverso gli occhi dell'animale.

Frutto del diavolo Modifica

Momonosuke vola

Momonosuke nella sua forma animale.

Momonosuke ha mangiato il frutto del diavolo artificiale creato da Vegapunk e considerato un fallimento. Il frutto gli permette di trasformarsi in un piccolo drago cinese in grado di volare. In realtà la sua abilità è quella di produrre in qualche maniera delle nubi e di aggrapparsi su esse permettendogli di sollevarsi da terra.

Avendo da poco ingerito il frutto dimostra di non essere ancora pienamente in grado di sfruttarne i poteri, infatti si trasforma senza averne il controllo.

Ambizione Modifica

Sa utilizzare l'Ambizione della percezione.[1]

Armi Modifica

Quando ha raggiunto Punk Hazard portava con sé una spada, tuttavia non si sa quanto sia abile nell'utilizzarla. Quando Kin'emon lo ha vestito grazie al suo frutto del diavolo, lo ha dotato di uno Shinai. Ha anche usato un bastone per colpire Jora.

Storia Modifica

Passato Modifica

Momonosuke ottenne la Ame no Habakiri da suo padre, mentre la sorella ricevette la Enma. I due poi consegnarono le spade a Tenguyama Hitetsu affinché le conservasse.

Ventitré anni prima dell'inizio della narrazione, Momonosuke incontrò i Pirati di Roger, quando questi raggiunsero il Paese di Wa per accompagnare a casa Oden.

Cinque anni dopo, Kurozumi Orochi si rivoltò contro la famiglia Kozuki e fece giustiziare Oden, mentre Kaido bruciò il castello di Kuri, con intrappolati all'interno Momonosuke, la sorella e la madre, la quale usò i suoi poteri per mandare Momonosuke e quattro servitori vent'anni nel futuro.

Salto temporale Modifica

Momonosuke catturato

Momonosuke insieme agli altri bambini.

Il gruppo inizia a vagare sull'isola per capire come sono mutate le cose. Scoprono così che sono sorte fabbriche ovunque, l'acqua è contaminata e le razioni di cibo sono controllate da coloro al comando. Incontrano poi Jibuemon, che li ha attesi assieme ad altri per vent'anni, dichiarando che sono pronti ad aiutarli nella battaglia contro Orochi. Dato che vengono considerati dei fantasmi, non vengono poste delle taglie sulle loro teste. Momonosuke, Kin'emon, Raizo e Kanjuro decidono così di lasciare a Kiku il compito di raccogliere informazioni sul nemico, mentre loro iniziano un viaggio verso Zo per cercare di ottenere l'aiuto dei visoni per liberare il Paese di Wa. Tuttavia, poiché lasciare il paese è considerato un reato, vengono avvistati ed inseguiti dai sottoposti di Kaido. Dato che nessuno di loro ha conoscenze di navigazione, naufragano poco dopo e Raizo si separa dal resto del gruppo, che finisce a Dressrosa. Qui i samurai vedono Do Flamingo punire un suo sottoposto perché non in grado di uccidere. In seguito vengono inseguiti dagli uomini di quest'ultimo, così Momonosuke si nasconde su una nave che senza preavviso salpa. Giunge così a Punk Hazard e qui viene collocato nella stanza dei biscotti.

Qualche tempo dopo, riesce ad uscire di nascosto dalla stanza, ritrovandosi nel vecchio ufficio di Vegapunk. Vede il frutto del diavolo chiuso all'interno di una teca di vetro e, a causa della fame, la rompe per mangiare il frutto.

Dopo poco tempo arrivano le guardie e Momonosuke, durante la fuga, si trasforma involontariamente in un drago. Giunto nei pressi dell'ufficio di Caesar Clown, sente lo scienziato discutere sul nuovo gruppo di bambini e su come la sperimentazione sarebbe durata circa cinque anni, al termine dei quali i bambini sarebbero tutti morti. Momonosuke decide di mettere in guardia gli altri bambini, ma pensa di aspettare nella discarica dove rimane intrappolato.

Saga di Punk Hazard Modifica

Rufy incontra Momonosuke

Momonosuke incontra Rufy.

In seguito fa la conoscenza di Monkey D. Rufy dopo che quest'ultimo è caduto nella stessa discarica. Improvvisamente ha un'allucinazione che vede protagonista Do Flamingo e inizia a volare arrampicandosi su delle nuvole che crea lui stesso. Rufy gli si aggrappa e i due tornano liberi.

Una volta che Caesar è stato sconfitto Momonosuke e Rufy si uniscono agli altri membri dei Pirati di Cappello di paglia, con i bambini rapiti e i marine della base G-5. Mentre il gruppo evacua l'edificio mostra tristezza nel vedere Kin'emon pietrificato per effetto del gas; tuttavia l'uomo è ancora vivo e così i due si riuniscono.

Successivamente Momonosuke e Kin'emon salgono a bordo della Thousand Sunny con i Pirati di Cappello di paglia e Law diretti alla volta di Dressrosa.

Saga di Dressrosa Modifica

Jora sconfitta

Il gruppo sulla Sunny sconfigge Jora.

Dopo lo sbarco l'equipaggio si divide in tre gruppi e Momonosuke rientra in quello a guardia della Sunny. Ad un tratto Jora assalta la nave insieme ad alcuni subordinati ed usando il suo frutto del diavolo trasforma la nave in arte, rendendola incapace di navigare, e anche i suoi occupanti. Intrappola Chopper, Momonosuke e Nami in un dipinto mortale che li avrebbe lentamente portati al soffocamento, ma Brook li salva ingannando Jora e colpendola con la sua spada, annullando il suo potere.

La Sunny procede verso Green Bit per esaudire la richiesta di Law, ma Momonosuke e gli altri si spaventano nel vedere un gruppo di pesci guerriero attaccare la nave e ancora di più quando scoprono che Do Flamingo li ha nel mirino. Per loro fortuna intervengono prima Sanji e poi Law, permettendo così a Nami di effettuare un Coup de Burst per dirigersi in un luogo privo di nuvole affinché il membro della Flotta dei sette non li possa raggiungere.

Prima che la Sunny possa iniziare il viaggio di ritorno verso Dressrosa viene intercettata da una nave dei Pirati di Big Mom alla ricerca di Caesar Clown. Per non attirare altri nemici sull'isola e per tenere Momonosuke lontano da Dressrosa, la nave riparte verso Zo. Il gruppo riesce a seminare i Pirati di Big Mom grazie ad uno stratagemma di Nami ed il giorno dopo approdano su Zo. Qui Momonosuke, Nami e Brook iniziano a scappare da Sheepshead e da altri pirati delle cento bestie, ma alla fine il gruppo si ritira dopo che lo stesso Sheepshead viene sconfitto da Sanji.

Più tardi Momonosuke e gli altri iniziano a cercare la strana ragazza che li ha portati lì ed incappano nei visoni che sono stati sconfitti da Jack e dai suoi uomini, così iniziano ad aiutarli dissipando Koro e trovando un antidoto al gas diventando in questo modo i loro benefattori.

Saga di Zo Modifica

Dieci giorni dopo il resto dei Pirati di Cappello di paglia, Law ed i samurai arrivano a Zo, tuttavia Momonosuke, non avendo in simpatia i visoni, decide di rimanere chiuso in camera sua. Quando Kin'emon e Kanjuro entrano in città Momonosuke li raggiunge e i tre si presentano di fronte a Cane-tempesta e Gatto-vipera, che li informano che Raizo sta bene ed è stato nascosto sull'isola. I due visoni accompagnano i loro ospiti all'albero a forma di balena dove trovano il ninja ed uno dei quattro Road Poignee Griffe che, unito agli altri tre, indicano l'ubicazione di Raftel.

Subito dopo Momonosuke e gli altri samurai rivelano che suo padre, Oden, è stato ucciso dallo shogun del Paese di Wa e da Kaido, che sta occupando l'isola al momento. I samurai chiedono così aiuto per sconfiggere Kaido, e così nasce un'alleanza tra la famiglia Kozuki, i Pirati di Cappello di paglia, i Pirati Heart ed i visoni per abbatterli.

Rufy afferma però che prima deve recuperare Sanji, portato dagli alleati di Big Mom a Whole Cake Island. Poco dopo l'isola inizia a muoversi in quanto Zunisha sta venendo attaccato dalla flotta di Jack, tornato sull'isola. A seguito di questo, Momonosuke sente la voce dell'elefante e tramite i suoi occhi vede il nemico comunicando il tutto agli altri. L'animale rivela poi che può contrattaccare solo su suo ordine, così il piccolo samurai gli concede il permesso di farlo e l'elefante abbatte le navi nemiche con un colpo di proboscide. Con la situazione calmatasi Momonosuke decide di rimanere a Zo insieme ad Cane-tempesta per potere interrogare Zunisha, e subito dopo saluta il gruppo di salvataggio di Sanji mentre abbandona Zo.

Saga del Paese di Wa Modifica

Qualche settimana dopo, raggiunge la sua isola natale e si reca nelle rovine del castello del padre, dove poi si riunisce a Kin'emon, Kiku, Rufy, Law, Nami, Sanji, Chopper, Brook, Carrot, Orca e Pinguino. Il gruppo entra poi nelle rovine, dove Kin'emon spiega agli altri che lui, Momonosuke, Kanjuro, Raizo e Kiku in realtà provengono da vent'anni prima. Kin'emon racconta le vicende del passato e come i cinque siano stati separati, per poi riassumere la situazione: attualmente, contando i vari gruppi coinvolti, dalla loro parte hanno circa cinquemila persone. Il piano prevede di limitarsi a raccogliere informazioni per due settimane e poi, durante la notte della festa del fuoco, attaccare Onigashima, dove risiede Kaido.

Kin'emon afferma che basterà una comune imbarcazione per raggiungere Onigashima poiché è ben visibile dalle coste del Paese di Wa, in modo anche da passare inosservati, mentre Kiku spiega che la festa del fuoco è un evento indetto dagli abitanti della capitale per celebrare il loro amato re Kaido e che vi partecipa anche lo shogun Kurozumi Orochi. Kin'emon inoltre istruisce gli altri su come rintracciare gli alleati, li informa dei ruoli di Franky e Robin nel piano e di quelli che loro dovranno ricoprire, per poi usare i suoi poteri per donare loro dei travestimenti. Richiama così la kunoichi che farà loro da guida e rivela che il primo obiettivo sarà radunare tre samurai essenziali per la loro causa. All'improvviso, il cielo diventa scuro e minaccioso e un gigantesco drago compare: si tratta di Kaido, la cui apparizione sconvolge Momonosuke.

Mentre gli altri discutono sull'improvvisa comparsa di Kaido in forma di drago, Law spiega che l'imperatore potrebbe avere scoperto la loro presenza perché lui, Rufy e Zoro sono stati scoperti e che sia deciso ad eliminarli in seguito a ciò che hanno fatto per interrompere il suo commercio di Smile. Momonosuke vede Rufy dirigersi verso Okobore e Law inseguirlo, intimando agli altri di non farsi scoprire poiché Kaido ha avuto notizie solo di lui, Rufy e Zoro. Anche Kin'emon, però, insieme a Kiku, si affretta in direzione della cittadina dove abita sua moglie per assicurarsi che stia bene. Improvvisamente, Kaido vola verso le rovine e le distrugge. Shinobu allora fa sprofondare il suolo su cui si trovano così da evitare l'attacco, mentre Chopper usa il Guard Point per impedire che sprofondino insieme al terreno. Sanji porta poi in salvo le donne; quando anche gli altri vengono tirati fuori dal cratere così creato, Kiku rivela loro quanto accaduto.

Successivamente, sul monte Atama, osserva Cane-tempesta e Shutenmaru duellare poiché quest'ultimo si rifiuta di unirsi alla causa degli alleati della famiglia Kozuki per la loro assenza ventennale.

Mentre si allena ad Amigasa, racconta a Tama di sua sorella Hiyori, che ritiene essere ancora viva e che spera di potere rivedere una volta terminata la guerra contro Kaido, perché farlo prima potrebbe attirare l'attenzione di Orochi.

Momonosuke, Chopper, Kiku e Tama raggiungono la spiaggia di Kuri, dove si imbattono in Big Mom priva di conoscenza. Chopper va nel panico e consiglia al gruppo di fuggire; proprio in quel momento l'imperatrice si sveglia, ma senza memoria.

Il gruppo la porta a Okobore, dove Tsuru le dà da mangiare e Chopper la convince a recarsi a Udon per sfamarsi. LinLin addomestica uno wanizame con due pugni, su cui tutti poi salgono, dopodiché Tama comunica l'attuale situazione a Hitetsu, poi Kiku spiega alla nuova compagna di viaggio la geografia dell'isola. La samurai inoltre intima Momonosuke a non pronunciare la parola che Zoro gli ha insegnato per allenarsi. Lungo il tragitto da Kuri a Udon, mentre LinLin e Tama parlano di quanto sia buono lo shiruko, Momonosuke continua ad allenarsi.

Raggiunta la loro meta, LinLin, sentendo odore di shiruko, attacca le guardie e sfonda i cancelli. Il resto del gruppo si divide in due: mentre Tama e Momonosuke vanno a nascondersi, Kiku e Chopper entrano nella prigione. Tuttavia i due bambini vi si introducono quando il portone comincia a chiudersi e assistono allo scontro tra il gruppo di Rufy e le guardie della prigione, che viene poi conquistata.

Mentre Chopper tenta di curare Rufy dal virus Miira, Momonosuke dice a quest'ultimo che è un pazzo, ma che lui non sarebbe mai riuscito a fare una cosa simile, venendo apostrofato come un codardo dal pirata, che lo fa infuriare. A quel punto i prigionieri di Udon, che non volevano fidarsi di Rufy in quanto pirata, vedono Momonosuke, così si inginocchiano e ascoltano la storia di quanto accaduto la notte della sua scomparsa.

Qualche giorno dopo, torna ad Amigasa dove discute con gli alleati il piano per raggiungere Onigashima. Kawamatsu rivela ai suoi vecchi compagni che Hiyori è ancora viva. Momonosuke ne è felice e ringrazia Zoro per averla salvata, mentre Sanji chiede al bambino se ha bisogno di aiuto, capendo che si comporta in quel modo per potere conoscere la sorella. Hitetsu poi mostra ai presenti le spade di Oden che ha conservato per vent'anni: Ame no Habakiri, che Momonosuke non vuole impugnare, ed Enma, che viene consegnata a Zoro come promesso da Hiyori. Il bambino ne osserva poi la potenza.

Dopo essersi allenato, è tra coloro che si dirigono al porto Tokage il giorno prima della battaglia, che raggiunge il giorno seguente. Esso però è desolato e con visibili segni di un attacco nemico; anche le condizioni metereologiche sono sfavorevoli e non aiutano la traversata per raggiungere Onigashima. Kin'emon non riesce nemmeno a contattare nessuno degli alleati e si dispera. Il porto è infatti isolato ma, nonostante le obiezioni di Momonosuke, che viene trattenuto da Shinobu, i sette membri dei Nove foderi rossi sono decisi a combattere fino alla fine.

Differenze tra manga e anime Modifica

Saga di Punk Hazard Modifica

In un episodio dell'anime, Momonosuke tenta di scappare dagli uomini di Caesar Clown volando senza utilizzare le nuvole. Una scena del genere non c'è nel manga in quanto Momonosuke non può volare senza di esse.

Curiosità Modifica

Momonosuke come arte

La testa di Momonosuke a forma di pesca.

  • Le pesche sul suo kimono sono un riferimento al termine momo presente nel suo nome che in giapponese significa appunto "pesca". Nella forma di drago assume una colorazione rosa, che in giapponese si indica con momo-iro. Inoltre quando Jora usa i suoi poteri su di lui, la sua testa assume la forma di una pesca.
  • Il suo nome deriva da quello dell'attore giapponese Kinnosuke Nakamura del quale Oda è un fan.[2]
  • Rufy, per via dell'aspetto che Momonosuke assume quando usa i suoi poteri, crede che si trasformi in un'anguilla.

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.