Kozuki Sukiyaki era lo shogun del Paese di Wa.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Aveva i capelli scuri con un ciuffo a tre punte rivolto verso l'alto, raccolti nella parte posteriore in un chonmage, dei baffi sottili e un folto pizzetto anch'esso a tre punte. Indossava un kimono a fiori con un mantello appoggiato sulle spalle.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Sukiyaki sembra essere stato un giusto sovrano, capace a malincuore di esiliare il suo stesso figlio in quanto spesso coinvolto in azioni violente.[1] Tuttavia, preferì ignorare le vicende che accadevano all'interno della regione di Kuri, in quanto abitata da criminali, lasciandola così totalmente priva di regole.[2]

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Famiglia Kozuki[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere famiglia Kozuki

Kozuki Oden[modifica | modifica sorgente]

Era il padre di Oden. Inizialmente il rapporto fra i due era molto teso a causa delle azioni spericolate e violente del samurai, che costrinsero Sakuyaki, quando suo figlio aveva diciotto anni, ad esiliarlo.[1] Tuttavia tale atto di severità venne compiuto solamente per amore nei suoi confronti.[3]

La loro relazione mutò quando Oden riuscì a riportare l'ordine a Kuri due anni dopo. Sukiyaki cominciò infatti a rispettare suo figlio e dopo avere ritirato la condanna dell'esilio, lo proclamò signore feudale di Kuri. Un giorno, Sukiyaki accolse Oden definendolo un brav'uomo e quest'ultimo, sebbene affermò di non sentirsi cambiato di una virgola, disse che se era riuscito a diventarlo, era tutto merito suo.[4]

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

In qualità di membro della famiglia Kozuki, possedeva la capacità di leggere e incidere i Poignee Griffe. Inoltre, in quanto shogun del Paese di Wa, era molto influente su tutta la nazione.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Sukiyaki imparò a produrre, leggere ed incidere i Poignee Griffe dalla sua famiglia, che si era tramandata queste conoscenze per secoli. Trasmise tali conoscenze a suo figlio, Oden, al quale raccontò anche del giuramento solenne di reciproco aiuto in caso di necessità che la sua famiglia aveva stretto secoli prima con i visoni di Zo.[4]

Era conscio che Kuri era una zona senza legge, dove vivevano criminali e ronin esiliati dai loro villaggi che formarono gruppi per derubare ed uccidere. I crimini che accadevano qui erano tali che egli decise di ignorarli.

Suo figlio era spesso coinvolto in azioni violente e così, trentanove anni prima dell'inizio della narrazione, lo esiliò dalla Capitale dei fiori; quando poi sentì quanto aveva fatto per la regione in cui si era trasferito, Sukiyaki lo nominò signore feudale di Kuri all'età di vent'anni.

Ventotto anni prima dell'inizio della narrazione, dopo essersi ammalato di una grave malattia, ricevette la visita di Oden, il quale lo ringraziò per averlo reso un uomo migliore.

In seguito, un falso Oden lo convinse ad assumere Kurozumi Orochi, che dichiarò di volere riabilitare il nome della famiglia Kurozumi.[5]

Ventisei anni prima dell'inizio della narrazione, Sukiyaki venne sostituito da un impostore che comunicò ai signori feudali la sua intenzione di rendere Oden il prossimo shogun e, in sua assenza, di nominare reggente Orochi.[5]

Da lì a poco, Sukiyaki morì.[5]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il sukiyaki è un piatto invernale tipico del Giappone con vari ingredienti, come fettine di manzo, tofu, ito konnyaku, cipolletta, cavolo cinese e funghi enoki, lentamente bolliti in una bassa pentola di ferro in una miscela di salsa di soia, zucchero e mirin; è un piatto comune per le feste di capodanno.

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 95capitolo 960, Sukiyaki decide di esiliare suo figlio.
  2. Vol. 95capitolo 962, Yasuie lo afferma.
  3. Vol. 93capitolo 942, Yasuie lo riferisce ad Oden.
  4. 4,0 4,1 Vol. 95capitolo 963.
  5. 5,0 5,1 5,2 Vol. 96capitolo 965.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.