Kuromarimo è stato l'amministratore di Drum e per un breve periodo un membro dei Pirati Bliking.

 Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Kuromarimo a ventidue anni.

Sfoggia un lungo mantello arancione, con una fodera bianca, peli neri stile afro in fondo ad esso e peli bianchi, con lo stesso stile, pendenti dalla parte anteriore. Indossa guanti che coprono tutte le dita, ma non il pollice ed assomigliano a una capigliatura afro. Ha una larga capigliatura nera afro, con una coda raccolta con degli elastici in modo da formare altre due sfere. Ne ha inoltre tre piccole sulla barba. Indossa una maglietta arancione nel mezzo e bianca ai lati con bottoni di colore giallo chiaro, insieme a pantaloncini arancioni. Ha le gambe pelose e stivali neri con lacci bianchi.

A ventidue anni portava un mantello ocra con striature e macchie marroni.

 Carattere[modifica | modifica sorgente]

Kuromarimo è egoista e arrogante. Eseguiva ogni ordine che il suo sovrano gli dava, compreso liberarsi dei dottori di tutto il regno. Pensa che la coscienza non servisse nella politica del proprio regno e per questo ha riso al sentire Dorton parlare del suo incontro con Bibi. È un grande amante dell'alcool e in passato invogliava più volte Dorton a farsi una bevuta invece che porsi problemi.

Kuromarimo riusce a cooperare molto bene con Chess, con cui condivideva anche il carattere e le idee. Rispetto a lui però si è dimostrato più clemente nei confronti di Dorton dopo la sua ribellione, difatti quando lo andava a trovare in prigione per persuaderlo a chiedere scusa al sovrano si limitava a maltrattarlo un po'.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Wapol[modifica | modifica sorgente]

È estremamente leale verso Wapol e si preoccupa per lui, come quando Rufy l'ha scagliato in mare.

 Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Sanji alle prese con una palla di capelli lanciata da Kuromarimo.

Come amministratore del regno aveva gradi poteri e autorità, al pari di Chess e secondo solo al re. A detta di Kureha, Kuromarimo non era un individuo da sottovalutare.[2]

Insieme a Chess e Wapol, era riuscito ad avere la meglio su un gruppo di Lapin, gli animali più forti e feroci di Drum. In particolare, insieme a Chess, era solito effettuare attacchi combinati. Ad esempio, staccando piccole porzioni dei suoi capelli, queste si ingrandivano diventando sfere elettrostatiche, che colpendo le persone si attaccavano ad esse rendendo difficili i movimenti. Tali sfere, altamente infiammabili, venivano poi incendiate da Chess per far bruciare vivo il nemico.

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

È stato in grado di sopravvivere a una valanga.

Maquillage di neve[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Maquillage di neve

Kuromarimo è un utilizzatore del Maquillage di neve. Questa tecnica consiste nel mimetizzarsi nel terreno innevato coprendosi di neve, per seguire il nemico senza farsi rilevare ed attaccarlo. Effettua tale tecnica coordinandosi con Chess per massimizzare i loro attacchi di coppia.

Armi[modifica | modifica sorgente]

I suoi guantoni possiedono al loro interno punte acuminate, che possono fuoriuscire.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Kuromarimo divenne l'amministratore del regno di Drum. Un giorno, Wapol promulgò una legge che esiliava tutti i dottori all'infuori dei venti scelti da lui, gli E.C. Twenty.

Sei anni prima dell'inizio della narrazione, oltre a questi ultimi erano rimasti solo Hillk e Kureha. Nello stesso anno sentì Chess chiedere a Dorton cosa gli succedeva poiché da quando era finito il Reverie non era più lo stesso. Quest'ultimo disse loro che si stava domandando se il regno di Drum sarebbe tornato allo splendore di un tempo, visto che il solco che separava loro e i cittadini si era fatto sempre più fondo. Kuromarino replicò come gli saltasse in mente di farsi certi scrupoli e gli porse da bere, mentre Chess gli disse che quello significava amministrare il Paese. Aggiunse che il modo di farlo di Wapol e di suo padre erano un po' diversi, ma coloro che si ribellavano a loro venivano esiliati e la loro vita avrebbe perso di valore. Proseguì affermando che il re cercava di guidare i suoi sudditi con fermezza. Kuromarimo insistette affinché si facesse una bevuta, ma Dorton rispose loro di avere incontrato una bambina al Reverie con una spiccata coscienza diplomatica, così Chess lo interruppe dicendogli di aprire gli occhi e che i sentimenti non servivano per comandare. Kuromarimo gli diede ragione, commentando che ciò che serviva era avere un pugno di ferro, suggerendo di berci sopra.

Un anno dopo assistette, assieme a tutti coloro che risiedevano nel castello, all'arrivo di Hillk, attirato in trappola con una bugia da Wapol, che voleva ucciderlo per averlo infamato. Kuromarimo lo vide felice nello scoprire che nessuno era malato e lo sentì dire che una persona muore quando la gente si dimentica di lui, rivelando che probabilmente sarebbe giunto uno strano essere, chiedendo loro di non fargli del male. Hillk bevve e poi si fece saltare in aria: l'onda d'urto fece cadere a terra i presenti, compreso Kuromarimo. Subito dopo notò un mostro, che venne affrontato da Dorton, il quale però poi lo lasciò andare nonostante l'ordine di ucciderlo impartito da Wapol. Il capo della guardia cittadina disse che non avevano compreso il gesto di Hillk e che quel Paese era destinato alla rovina fintanto che sarebbe rimasta della gente come loro, che poi insultò. Kuromarimo vide così Wapol affrontare Dorton, che fu sconfitto e rinchiuso in una cella del castello.

Anni dopo, i Pirati di Barbanera arrivarono a Drum e cominciarono a distruggerla. Kuromarimo, insieme a Chess, seguì Wapol che vigliaccamente abbandonò l'isola e diventò un pirata.

Saga di Drum[modifica | modifica sorgente]

Dopo che il Bliking è riemerso davanti ad una nave, Kuromarimo vede i suoi compagni salirvi a bordo, tenendo sotto tiro quattro pirati. Osserva poi Wapol iniziare a cibarsi di parti dell'imbarcazione e quando l'equipaggio si ribella, vede i suoi compagni fare fuoco contro di loro ed afferma che sono sciocchi perché moriranno giovani. Poco dopo uno dei nemici scaglia lontano il loro capitano, rimanendo di stucco assieme ai suoi compagni. Kuromarimo rivela che colerà a picco come un mattone, per questo esorta tutti i membri dell'equipaggio a risalire a bordo del Bliking, altrimenti Wapol morirà. Dice ai nemici di ricordarsi di loro e poi si dirige con la sua ciurma verso la direzione in cui è stato scagliato il capitano. L'equipaggio recupera poi Wapol.

Il giorno seguente Chess individua Drum, così la raggiungono. Appena sbarcati, la sorveglianza armata fa fuoco contro di loro, così Kuromarimo ne sconfigge facilmente i membri assieme a Chess.

Notando che la nave dei pirati incontrati il giorno precedente è ancorata lì vicino, segue le loro tracce sulla neve con Chess, intuendo che si siano diretti a Big Horn. Quando un sottoposto rivela la presenza della nave a Wapol, ma che non hanno potuto eliminare l'equipaggio perché non vi è nessuno a bordo, sente Chess dire che sono degli inetti, rivelando quanto ha scoperto assieme a lui. Wapol si congratula con loro e ordina di dirigersi a Big Horn.

Kuromarimo sale su Robson.

Al villaggio gli abitanti dicono che nessuna delle funivie è rimasta intatta. Wapol gli chiede di spiegare perché sia il migliore, così afferma che lui sia il loro rispettato sovrano, cosa che il re conferma, aggiungendo quanto gioisca nell'essere di nuovo sulla sua isola. A quel punto Kuromarimo gli rivela che i pirati sembra siano diretti al castello, in cui ora vive Kureha. Appena il sovrano ordina di recarvisi, Kuromarimo vede che qualcuno lo ferisce al collo, domandando chi abbia osato. Vedendo che si tratta di Dorton, si prepara a combatterlo. Quest'ultimo sottolinea che la ferita che ha inferto a Wapol è cosa da nulla per una superpotenza in fatto di medicina come Drum, cosa su cui Kuromarimo concorda, così ordina agli E.C. Twenty di intervenire. A medicazione ultimata, ascolta il dialogo tra Wapol e Dorton, il quale sconfigge poi velocemente molti soldati. Kuromarimo dice quindi a quest'ultimo che loro due e Chess erano definiti i tre consiglieri, tutti di uguale forza, nonostante loro non avessero un'arma potente come lui. A quel punto vede Chess scagliare tre frecce contro gli abitanti che stanno per giungere alle spalle di Dorton, il quale si fa colpire per difenderli. Poi sente un rombo che si rivela essere una valanga. Wapol dice a lui e Chess di salire in fretta su Robson, con cui si allontanano per evitare la valanga, ma poco dopo è terrorizzato avendo capito che verrà travolto. Il re allarga la bocca per inglobare i suoi servitori, il suo animale e la neve che li sovrasta per poi sputarli fuori, dicendo loro che hanno un pessimo sapore. Colpevolizza poi i pirati e sente Chess chiedergli se ne sia sicuro. Wapol replica che si sono vendicati per quanto accaduto il giorno precedente, così Kuromarimo si convince. Saliti nuovamente tutti su Robson, raggiungono i pirati poco dopo e Wapol ordina di eliminarli.

Chess, Wapol e Kuromarimo sconfiggono i lapin.

Il re blocca con Robson la strada di Rufy che sta portando in spalla gli altri due e Kuromarimo ascolta il loro dialogo. Quando Rufy prosegue, Wapol gli dice di aspettare, ma non ottenendo risposta chiede a Chess di prendere nota di una nuova legge, che consiste nella pena di morte per chi non risponde al re. Ordina poi ai sottoposti di uccidere i pirati, iniziando dai moribondi in quanto sono i primi a non avergli risposto. Kuromarimo attacca Rufy con le punte acuminate dei suoi guantoni, ma il ragazzo lo evita e fugge via. Vede poi che quest'ultimo riesce a schivare anche le frecce di Chess. I due subordinati del re si mimetizzano nella neve e poi sbucano all'improvviso, tuttavia vengono violentemente colpiti da due lapin. Sanguinante, si rialza affermando che sembra vogliano proteggere il pirata, ma Chess replica che sono sciocchezze in quanto i lapin non tendono ad affezionarsi agli esseri umani. Wapol ordina loro di non fare scappare Rufy, ma a quel punto sopraggiungono altri lapin. Lui, il re e Chess riescono a sconfiggere tutto il branco; Kuromarimo poi rivela che non pensava che ci avrebbero messo così tanto, quindi Chess sottolinea che era inevitabile in quanto sono tra gli animali più pericolosi.

Dopo che i tre sono saliti nuovamente sulla groppa di Robson, l'animale avanza fino alla montagna su cui si trova il castello, che inizia a scalare.

Raggiunta la cima, Kuromarimo e Chess si prostrano davanti a Wapol, il quale nota che il castello è rimasto identico e gioisce dicendo loro che restaureranno il suo regno. I due gli fanno notare però la bandiera posta sulla torre, così lui si domanda dove sia il vessillo reale. A quel punto giunge Kureha, assieme ad una renna, che ride e rivela di averlo bruciato. Kuromarimo sente poi il dialogo tra Wapol e la dottoressa, che dice loro di andarsene. Subito dopo notano Rufy correre verso di loro e colpire Wapol con un violento pugno al viso.

In seguito i tre arrivano al castello di Drum con l'aiuto di Robson per sfrattare Kureha e Chopper. Tuttavia si confrontano non solo con questi ultimi due, ma anche con Rufy e Sanji. Quando Rufy per poco non spedisce Wapol giù da un dirupo con un pugno, Chess e Kuromarimo lo salvano appena in tempo.

Wapol mangia Chess e Kuromarimo.

Assieme a Chess, salva il re prima che cada dalla montagna e poi affrontano Rufy, Sanji e Chopper. Riesce a mettere in difficoltà il cuoco lanciandogli contro alcune sfere elettrostatiche di capelli che gli si attaccano al corpo, ma non riesce però ad eliminarlo.

Dopo essere stato umiliato nuovamente, Wapol usa le sue abilità per fondere Chess e Kuromarimo in Chessmarimo, che viene però sconfitto da Chopper.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, anche Chess e Kuromarimo accompagnano Wapol al Reverie. Pertanto, quando Dorton rivela ai due la sua preoccupazioni riguardo il futuro di Drum, non rivanga l'episodio accaduto con Bibi in quanto anche loro hanno assistito alla scena.

Film 9[modifica | modifica sorgente]

Kuromarimo fa ritorno con la sua ciurma a Drum e con il resto del gruppo si dirige verso un villaggio. Qui assiste al piano di Wapol e suo fratello Mushroo per impaurire gli abitanti dell'isola sparando delle cannonate.

Quando Wapol decide di dirigersi verso al castello per sparare su tutta l'isola le spore velenose di Mushroo ed uccidere tutti gli abitanti, Kuromarimo li segue assieme a Chess. Arrivati sulla cima, vengono fronteggiati da Kureha e Chopper. I due subordinati del re partono all'attacco, ma a fianco della dottoressa si schierano immediatamente Sanji e Rufy. In seguito Kuromarimo e Chess vengono investiti dalle spore velenose di Mushroo e crollano a terra.

Film 14[modifica | modifica sorgente]

Kuromarimo partecipa all'Expo pirata a bordo del veliero di Wapol. Raggiunta l'isola emersa da Delta, precipita assieme ad essa a causa di una nave piena di esplosivi.

Tenta poi di fuggire dal Buster Call ordinato su Delta, ma Drakul Mihawk taglia a metà il Bliking.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Kuro in giapponese significa "nero", mentre marimo è il nome giapponese di un'alga dalla forma sferica. Il suo nome è quindi un richiamo alla sua capigliatura.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.