One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Makino è la barista del Partys Bar di Foosha.

Aspetto[]

Makino è una giovane donna di media statura con occhi e capelli neri, questi ultimi tenuti raccolti e coperti da una bandana beige. Indossa inoltre una camicia rosso scarlatto con le maniche arrotolate.

A ventinove anni aveva i capelli fin sopra le spalle coperti da una bandana arancione ed indossava una camicetta arancione con maniche nere, una lunga gonna celeste ed un paio di scarpe da ginnastica arancioni con le suole alte e bianche.[3]

A diciannove anni portava la consueta bandana, che era gialla con delle righe verticali e orizzontali arancioni incrociate. Indossava una maglietta bianca con delle spesse righe orizzontali sulle braccia.

A nove anni indossava una bandana gialla e una camicia arancione senza maniche con un colletto bianco.

Galleria[]

Carattere[]

Makino è una persona molto gentile ed educata, tanto da non arrabbiarsi con Higuma dopo che il bandito aveva rotto alcuni piatti e bottiglie del suo bar.[3]

Relazioni[]

Woop Slap[]

Makino parla spesso di Rufy con Woop Slap, al quale cerca di fargli andare a genio la scelta di vita fatta dal ragazzo.

Shanks[]

Fece amicizia con Shanks quando lui e il suo equipaggio rimasero a Foosha per circa un anno, tanto da scherzarci allegramente durante i festeggiamenti della ciurma. Inoltre, quando Higuma mise a soqquadro l'osteria insultando e deridendo Shanks, Makino si mostrò subito preoccupata per lui senza badare ai danni subiti. Quando Rufy affermò di fronte a Makino di avere sopravvalutato Shanks, in quanto ritenuto colpevole per lui di non avere reagito alle provocazioni dei banditi, la donna gli rispose che secondo lei aveva invece dimostrato grande coraggio a riderci sopra dopo essere stato molestato in quel modo.[3]

Monkey D. Rufy[]

Makino ha stretto nel corso degli anni un buon rapporto con Rufy, tanto da potere essere assimilabile per quest'ultimo ad una madre o una sorella maggiore, in quanto è stata sempre disposta a credere nei sogni del ragazzo e nutre per lui un grande interesse. Sembra inoltre non avere problemi ad accettare le scelte di vita di Rufy, se queste lo rendono veramente felice in compagnia dei suoi amici. Inoltre la donna permise a Rufy quando era un bambino di mangiare nel suo bar senza pagare i pasti, con la promessa che un giorno la ripagherà del tutto con i tesori che conquisterà una volta divenuto un grande pirata.[3]

Storia[]

Passato[]

Iniziò a lavorare al Partys Bar.

Undici anni prima dell'inizio della narrazione conobbe i Pirati del Rosso, che raggiunsero Foosha. Divennero clienti della sua osteria e con loro spesso veniva Rufy, il quale sosteneva che avrebbe pagato il cibo con una quota del tesoro che avrebbe trovato dopo essere diventato un pirata.

Un anno dopo, dopo avere servito da bere alla ciurma, sottolineò a Shanks che se la stava spassando come al solito, il quale replicò che prendere in giro Rufy fosse il suo divertimento preferito. Chiese quindi al bambino se volesse mangiare qualcosa, il quale rispose affermativamente e che avrebbe mangiato a credito, pagando con la sua quota di tesoro. Shanks disse al bambino che la stava truffando, ma Rufy rispose che sarebbe veramente diventato un pirata e una volta trovato un tesoro, l'avrebbe pagata di più di ciò che doveva. Makino così rise, sostenendo che lo avrebbe aspettato di sicuro.

Rimase sorpresa vedendo Rufy riempirsi la bocca di cibo e poi iniziò ad asciugare le stoviglie. A quel punto un uomo entrò aprendo la porta a spinta del locale con un calcio, chiedendo permesso, venendo seguito dai suoi sottoposti. Egli sostenne che era la prima volta che vedeva dei pirati e che avevano delle facce da idioti. Raggiunto il bancone, rivelò che erano masnadieri, ma che non avevano intenzione di depredare l'osteria, chiedendo dieci barili di sakè. Makino si dispiacque poiché era finito, così lui replicò che gli sembrava strano visto che tutti stavano bevendo qualcosa, chiedendo se fosse acqua. La ragazza dichiarò che era il poco di sakè che le era rimasto, così Shanks si scusò di avere bevuto tutto ciò che l'osteria aveva disponibile, offrendogli l'ultima bottiglia, che non aveva ancora aperto. L'uomo tuttavia la ruppe con un pugno, riversandone il contenuto sul pirata. Sentì Higuma rivelare chi fosse e quando Shanks si abbassò per raccogliere i resti della bottiglia, dispiacendosi e chiedendole se avesse uno straccio, Makino gli rispose che ci avrebbe pensato lei. Il masnadiero allora estrasse la spada e ruppe piatti e bottiglie vuote sul bancone, prendendosi gioco del pirata. Poi si congedò salutando i presenti e uscendo dall'osteria con i suoi sottoposti.

Makino raggiunse Shanks chiedendogli se si fosse fatto male, ma lui le rispose di non preoccuparsi, tirando un sospiro di sollievo. Sentì poi la ciurma ridere per l'accaduto. Ascoltò quindi Rufy criticare Shanks per non avere reagito e poi scoprì che il bambino aveva mangiato il frutto Gom Gom che i pirati avevano rubato da una nave nemica.

Vide poi la ciurma partire per un altro dei loro viaggi.

Dopo molti giorni, Rufy tornò nella sua osteria e lei gli diede da bere. Mentre stava asciugando le stoviglie, gli chiese conferma che gli mancassero i pirati. Il bambino però negò, sostenendo che non avesse ancora perdonato loro per la faccenda con i masnadieri e che aveva sopravvalutato Shanks e il resto della ciurma, pensando che fossero dei veri uomini e che lo avevano deluso. Makino gli rispose che per lei era diverso perché mentre il masnadiero li prendeva in giro, i pirati se la ridevano. Rufy le replicò che lei non capiva sostenendo che ci fosse un momento in cui gli uomini devono combattere, così lei sorrise, dandogli ragione sul fatto che non lo comprendesse.

Subito dopo Higuma e i suoi masnadieri entrarono nell'osteria. L'uomo chiese permesso e notò l'assenza dei pirati, sottolineando che quel posto era tranquillo e che gli piaceva, rivelando che erano passati per bere qualcosa al volo. Sedutisi tutti, Higuma sbatté la mano sul tavolo dicendole di non restare lì impalata perché erano clienti e di portare subito del sakè.

Makino portò loro da bere e sentì Higuma parlare con i suoi sottoposti dei pirati incontrati lì in precedenza, definendoli codardi pappamolle. Rufy si infuriò e gli urlò di piantarla, così lei tentò di calmarlo. Tuttavia il masnadiero volle fargliela pagare al bambino e lo catturò.

Makino sente Woop Slap cercare di fermare Higuma.

Makino raggiunse quindi Woop Slap, il quale le chiese cosa fosse successo e perché fosse così agitata. La ragazza gli rivelò quindi l'accaduto. Tornò quindi con lui all'osteria, all'esterno della quale vide Higuma con un piede sopra la testa di Rufy, circondato dai suoi sottoposti. A quel punto sentì Woop Slap supplicare l'uomo di lasciare il bambino, tuttavia il masnadiero si rifiutò, incominciando a schiacciargli ripetutamente la testa e dichiarando di volerlo uccidere subito. Makino si preoccupò così per Rufy, ma subito dopo notò che Shanks era tornato.

Vide così il pirata avvicinarsi e un masnadiero puntargli una pistola alla testa, ma Lucky Lou gli sparò, uccidendolo. Osservò poi Benn Beckman sconfiggere tutti gli altri sottoposti di Higuma, restando meravigliata. Tuttavia Higuma ricorse ad un fumogeno e si dileguò portando Rufy con sé.

Rivelò quindi a Shanks che il bambino aveva preso le difese della sua ciurma quando Higuma ne stava parlando male.[4] Il capitano salvo poi Rufy, tuttavia perse un braccio, divorato dal Padrone della scogliera. Makino vide poi i Pirati del Rosso salpare dal porto e cercò di consolare il bambino.

Tempo dopo, Makino portò dei vestiti nuovi ad Ace, a Rufy e a Sabo, che vivevano sul monte Corbo. Dopo avere regalato alcune birre ai banditi di Dadan, insegnò ad Ace le buone maniere in modo che quest'ultimo potesse un giorno ringraziare Shanks per avere salvato suo fratello Rufy.

Sette anni dopo, Makino, insieme a Rufy, Magura, Dogura e Woop Slap, salutò Ace quando salpò dalla spiaggia del monte Corbo.[5]

Saga del Romance Dawn[]

Makino assiste alla partenza di Rufy.

Assiste alla partenza di Rufy e quando sottolinea a Woop Slap che finalmente il ragazzo è partito, confessandogli che le mancherà, il sindaco afferma che sia una vergogna per il villaggio avere dato i natali ad un pirata.[3]

Saga di Rogue Town[]

Viene a conoscenza della taglia da 30.000.000 Simbolo Berry.png di Rufy e ricorda al sindaco, contrario alla scelta di vita fatta dal giovane, che infondo diventare un grande pirata è sempre stato il suo sogno, sottolineando l'espressione felice sull'immagine del manifesto da ricercato. Gli chiede quindi se è preoccupato, così Woop Slap le risponde che non lo è per il sogno del ragazzo, ma per il suo destino.[6]

Saga dopo Enies Lobby[]

Saputo quanto compiuto da Rufy ad Enies Lobby e della sua nuova taglia da 300.000.000 Simbolo Berry.png, gli abitanti del villaggio vengono nel suo bar per festeggiare. Il sindaco li critica, così Makino, guardando i manifesti delle taglie degli amici di Rufy, afferma che le sembra che il ragazzo se la stia passando bene. Woop Slap le domanda se quelle le sembrano facce amichevoli e le dice che deve rendersi conto che il loro villaggio ha dato i natali a un criminale nemico del mondo intero, aggiungendo di non avere mai sentito un pirata dichiarare guerra al Governo Mondiale. Lei così lo asseconda sorridendo.[7]

Saga dopo la guerra[]

Makino difende Garp.

Dopo la guerra per la supremazia, Makino assiste al ritorno di Garp, il cui scopo è quello di difendere il villaggio dai pirati in costante aumento. Quando Dadan colpisce quest'ultimo per non avere impedito la morte di Ace, Makino interviene in difesa del marine commentando quanto in realtà Garp sia quello che sta soffrendo più di tutti. Viene però subito contraddetta da Dadan, la quale le risponde che a soffrire di più in questo momento è sicuramente Rufy. Questa frase riporta alla memoria di Makino i ricordi dei due fratelli da bambini, che la fanno scoppiare in lacrime e scappare via per la vergogna.[8]

Salto temporale[]

Makino ha un figlio.[9]

Dalle tolde del mondo[]

Festeggia al villaggio di Foosha la notizia del ritorno della ciurma di Rufy.[10]

Dalle tolde del mondo - La saga dell'uomo da cinquecento milioni[]

Quando a Foosha arriva la notizia che Rufy ha sconfitto Do Flamingo, Makino festeggia insieme agli abitanti del villaggio e alla famiglia Dadan.[11]

Saga del Paese di Wa[]

Quando legge ciò che il Quotidiano dell'economia dice di Sabo, rimane così sconvolta da non aprire il bar.[12]

Differenze tra manga e anime[]

Aspetto[]

Nell'anime, i capelli di Makino sono di colore verde scuro.[3]

Passato[]

Raggiunse il monte Corbo assieme a Woop Slap per fare visita alla famiglia Dadan. In quell'occasione Rufy corse ad abbracciarla.

Saga del Reverie[]

Mentre guarda il mare pensando a Rufy, Woop Slap la raggiunge per informarla che il giornale parla delle gesta del ragazzo.[13]

Curiosità[]

  • Oda ha affermato che il padre del figlio di Makino è "probabilmente quella persona", senza rivelare chi esso sia.[9]

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World.
  2. 2,0 2,1 2,2 One Piece Vivre Card.
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 3,4 3,5 Vol. 1capitolo 1 ed episodio 4.
  4. Vol. 1capitolo 1 ed episodio 4, Shanks lo racconta a Rufy dopo averlo salvato.
  5. Vol. 60capitolo 589 ed episodio 504.
  6. Vol. 11capitolo 96 ed episodio 45.
  7. Vol. 45capitolo 440 ed episodio 324.
  8. Vol. 60capitolo 590 ed episodio 505.
  9. 9,0 9,1 SBS del volume 63, viene confermato che il bambino che appare nel capitolo 614 è di Makino, anche se non viene rivelato chi sia il padre.
  10. Vol. 62capitolo 614.
  11. Vol. 80capitolo 806.
  12. Vol. 95capitolo 956 ed episodio 957.
  13. Episodio 878.

Navigazione[]

Advertisement