Manboshi è un tritone di tipo opah e il terzogenito della famiglia reale dell'isola degli uomini-pesce.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Manboshi è un tritone tarchiato di grosse dimensioni. Come i suoi fratelli ha una coda a pois bianchi con pinne rosse. Ha i capelli castani e due pinne rosse sulla testa.

Indossa un berretto verde oliva con un motivo a strisce e cerchi blu, una fascia alla vita di colore verde acqua e una gialla.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Manboshi ha un carattere molto gioviale. Lui e Ryuboshi amano molto la danza, dato che hanno proposto a Fukaboshi di ballare mentre il fratello si stava informando riguardo ai Pirati di Cappello di paglia. Questa sua abitudine deriva dagli sforzi che compie per tenere di buonumore la sorella e proteggere l'isola degli uomini-pesce dal suo potere.

Tuttavia sa essere serio se la situazione lo richiede, come ha dimostrato quando ha sguainato le sue spade per intervenire nello scontro tra Rufy e i Nuovi pirati uomini-pesce.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

In qualità di principe, ha una grande autorità sul regno.

Manboshi è un individuo piuttosto forte, tanto che lui ed i suoi fratelli sono considerati i tre più forti soldati dell'Armata di Nettuno. Secondo il ministro della destra, la loro forza sarebbe inoltre tale da permettergli di sconfiggere i Pirati di Cappello di paglia.[3]

Lui ed i suoi fratelli sono anche riusciti a sconfiggere i mostri marini al servizio di Hody Jones e stavano avendo inizialmente la meglio contro gli ufficiali della ciurma di quest'ultimo, che sono stati costretti ad utilizzare gli Energy Steroid per potere vincere lo scontro.

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Come tutti i tritoni, Manboshi possiede le abilità tipiche della sua razza, come la capacità di respirare sott'acqua, il nuotare molto velocemente e la forza dieci volte superiore a quella di un comune umano sulla terraferma e venti volte se in acqua. Tuttavia la sua forza è addirittura superiore anche alla media degli altri tritoni, vista la posizione che occupa nell'armata di Nettuno. Sa inoltre comunicare con i pesci.

Armi[modifica | modifica sorgente]

La spada di Manboshi.

Manboshi usa una spada ad una mano occidentale e ha dimostrato di avere una certa maestria nel suo utilizzo.

Tecniche armate dei tritoni[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere tecniche armate dei tritoni

Manboshi usa le tecniche armate dei tritoni come i fratelli.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Manboshi e i fratelli da giovani con la madre.

Da bambino, Manboshi sorvegliò Shirahoshi assieme ai fratelli tutte le volte che la madre usciva dal palazzo per parlare con la popolazione.

Otto anni prima dell'inizio della narrazione, un nobile mondiale raggiunse l'isola a bordo di un relitto. Otohime raggiunse in fretta il punto in cui era sbarcato e la famiglia la raggiunse in breve tempo. Quando Otohime venne minacciata dal nobile mondiale che stava cercando di proteggere dalla popolazione, Shirahoshi si mise a piangere e involontariamente attirò sul posto alcuni Re del mare. Il nobile svenne dallo spavento, mentre Manboshi e i fratelli cercarono di calmare la sorella.

Manboshi e i fratelli si preoccuparono quando la madre decise di riaccompagnare il nobile in superficie e per una settimana attesero impazientemente il suo ritorno. Quando la regina tornò parlò ai figli maschi del potere posseduto da Shirahoshi, collegato a una leggenda, e della sua pericolosità, visto che la bambina non poteva controllarlo. Otohime quindi chiese ai figli di diventare dei forti guerrieri per proteggere la sorella.

Manboshi e Ryuboshi ballano e cantano per distrarre Shirahoshi.

Qualche giorno dopo, in piazza Gyoncorde, il cesto contenente tutte le firme raccolte dalla regina prese improvvisamente fuoco e nella confusione che si scatenò qualcuno sparò a Otohime. Manboshi e i fratelli la raggiunsero immediatamente e ascoltarono in lacrime le sue ultime parole, cioè di non odiare l'assassino e di proteggere Shirahoshi. A quel punto si accorsero che Shirahoshi stava per urlare. Ryuboshi e Manboshi si ricordarono di quando la madre gli aveva parlato del potere della sorella di evocare i Re del mare, e che gli shock potevano provocare quell'effetto. A quel punto i due fratelli si misero a cantare e ballare nel tentativo di rallegrare la sorella, causando lo stupore dei presenti.

Poco prima del funerale di Otohime, i quattro bambini parlarono al padre delle strane lettere d'amore che raggiungevano in continuazione Shirahoshi volando. Nettuno chiese allora ai figli di non partecipare di persona ai funerali della madre perché avrebbero potuto essere in pericolo. I principi scelsero così di apparire in una trasmissione televisiva, in cui Fukaboshi affermò che lui e i suoi fratelli avrebbero portato avanti la causa della madre.

Saga dell'isola degli uomini-pesce[modifica | modifica sorgente]

Manboshi si presenta a bordo della Reggia del palazzo del drago alla baia delle sirene assieme a Fukaboshi e a Ryuboshi, desideroso di trovare Rufy per via del suo ingresso illegale sull'isola. Le sirene cercano di nasconderli, ma Sanji improvvisamente perde molto sangue dal naso, estasiato dalle sirene; i pirati vengono scoperti e per questo fuggono. Successivamente i tre principi vengono a sapere della previsione di madame Shirley e se ne preoccupano. In seguito tornano al palazzo reale, ma scoprono che alcuni dei Pirati di Cappello di paglia hanno preso il controllo della reggia.

Poco dopo scopre che, nel quartiere dei mulini, Sbam sta costringendo gli abitanti a calpestare la foto di sua madre. Il principe va su tutte le furie, perciò si reca sul posto e li sconfigge velocemente. Quando Hody Jones appare su tutti gli schermi della città e fa il suo discorso, spiegando che vuole rifondare il regno sotto la sua guida, Manboshi scopre che suo padre è stato catturato per essere ucciso e si infuria. Dopo la fine del discorso, nonostante siano consapevoli che sia una trappola, i principi partono a bordo della Reggia del palazzo del drago per raggiungere piazza Gyoncorde per andare a salvare loro padre.

I principi uccidono i mostri marini al servizio di Hody Jones.

In poco tempo raggiungono la piazza, sfondando il portone con la nave, vedendo che tutti i soldati sono stati sconfitti. Nettuno li avverte di stare attenti poiché i pirati e le bestie marine hanno assunto droghe per incrementare la loro forza. Tuttavia i principi uccidono velocemente tutti gli animali, ma gli ufficiali dei Nuovi pirati uomini-pesce li sconfiggono e li incatenano accanto al padre. Quando Hody Jones afferma che prima di giustiziarli attende che Van Der Decken IX gli porti Shirahoshi, Manboshi gli grida di lasciarla stare poiché non è una guerriera, ma l'uomo-pesce gli risponde che è quella che teme di più, poiché consapevole del suo potere. Quando anche Shirahoshi, Megalo e Jinbe vengono catturati e condotti in piazza, Hody rivela di essere stato lui ad uccidere la regina Otohime. Manboshi rimane senza parole, rimanendo ancora più stupito quando la sorella afferma di saperlo da molti anni, poiché Megalo glielo aveva rivelato, ma che non ha detto nulla per non generare altro odio, rispettando il desiderio della madre in punto di morte. Dopo essere stato colpito da potenti fendenti d'acqua di Hody Jones, viene salvato da Whally nel trambusto causato dall'arrivo inaspettato dei Pirati di Cappello di paglia.

Manboshi, i fratelli e il padre incatenati e pronti a essere giustiziati.

Manboshi e i fratelli restano in disparte finché l'arca Noah, lanciata da Decken contro Shirahoshi, raggiunge l'isola. A quel punto, la principessa si allontana a nuoto fuoriuscendo dalla bolla che avvolge quest'ultima e i principi salgono su Whally facendo altrettanto. Manboshi e Ryuboshi raggiungono poi la sorella proprio nel momento in cui alcuni pugnali scagliati da Decken stanno per colpirla. Manboshi le dice poi di nuotare verso l'alto in modo che l'arca si allontani dall'isola. I due principi vengono però gravemente feriti da Hody Jones.

In seguito Rufy riesce a sconfiggere quest'ultimo e i Re del mare fermano la Noah. In quel momento Manboshi e i fratelli capiscono che la sorella sta comunicando con le creature marine. In seguito arrestano Hody e Decken e li incatenano con gli altri ufficiali a piazza Gyoncorde, dove Nettuno ordina di rinchiuderli nelle prigioni del palazzo reale. Poco dopo rimane stupito da Jinbe che dona il suo sangue a Rufy.

Partecipa poi alla festa nella reggia del palazzo del drago in onore dei Pirati di Cappello di paglia. Poco dopo il termine della festa, viene avvertito che sta accadendo qualcosa di strano agli ufficiali dei Nuovi pirati uomini-pesce; di conseguenza si reca nella cella in cui sono detenuti assieme al re, ai fratelli, ai ministri e a Jinbe. Lì scopre che sono tutti improvvisamente invecchiati.

Alla partenza dei loro salvatori, Manboshi e tutta la popolazione augura buona fortuna ai Pirati di Cappello di paglia per la loro avventura nel Nuovo Mondo. Manboshi e i fratelli esprimono la loro gratitudine e promettono a Nettuno che non dimenticheranno mai il loro debito nei confronti di Rufy.

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

Alcuni giorni dopo, in vista del Reverie, Manboshi, la sua famiglia ed i ministri convincono Shirahoshi ad accompagnarli in superficie per presentare alla riunione la petizione di Otohime che ha raggiunto le firme necessarie.

Saga del Reverie[modifica | modifica sorgente]

La famiglia reale del palazzo del drago discute delle notizie relative agli eventi di Tottoland e sulla decisione di dichiarare il regno sotto la protezione della ciurma di Cappello di paglia; quando Shirahoshi raggiunge la Reggia del palazzo del drago, il convoglio, scortato dalla Marina, si prepara a lasciare l'isola degli uomini-pesce in direzione di Marijoa.

Manboshi e la sua famiglia, scortati da Monkey D. Garp, raggiungono il Red Port. Qui, vede poi il marine insultare Stelly, al quale Nettuno chiede se stia bene. A quel punto il re di Goa sviene dalla paura. I reali salgono poi su una bondola e Manboshi vede Shirahoshi rimanere estasiata dalle meraviglie della natura, aumentando il suo desiderio di permettere a uomini-pesce, tritoni e sirene di vivere sotto la luce del sole.

I reali del palazzo del drago arrivano all'entrata di Marijoa, scendono dalla bondola e si incamminano per una lunga scalinata e poi per un marciapiede mobile. Fukaboshi, però, propone di usare un'altra strada, quindi la sua famiglia procede lungo la foresta.

Appena entrato con gli altri al palazzo di Marijoa, dove sono già presenti tutti i reali, Manboshi inizia subito a divertirsi.

Poco dopo, il nobile mondiale Charloss tenta di catturare Shirahoshi per farne una sua schiava; i sovrani presenti non vogliono essere coinvolti e cercano di impedire a Bibi e Rebecca di intervenire per non causare incidenti diplomatici. Leo e Sai però non si trattengono e partono all'attacco, venendo però fermati da Rob Lucci, sopraggiunto insieme ad altri agenti del CP0. Vede poi Nettuno accingersi ad aggredire Charloss, il quale ordina a Lucci di uccidere il tritone. Il nobile mondiale viene però colpito con una mazza chiodata da un parigrado, colui che dieci anni prima era stato salvato dalla regina Otohime: Don Quijote Myosgard.

Manboshi sente poi quest'ultimo affermare che resterà accanto a Shirahoshi per tutta la durata del Reverie e che si prenderà la responsabilità per ogni eventuale azione rivolta a proteggere le principesse.

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Tornati al palazzo del drago, ascolta Garp e Nettuno parlare del Reverie e il marine rivela quanto successo dopo la loro partenza.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Quando Nettuno lasciò la torre, qualche giorno dopo la morte di Otohime, consolò i suoi figli.

Saga dell'isola degli uomini-pesce[modifica | modifica sorgente]

I principi sono a Pescerly Hills quando vengono a sapere del problema al quartiere dei mulini. Una volta arrivati, Manboshi e Ryuboshi affrontano alcuni dei Nuovi pirati uomini-pesce.

Nell'anime lo scontro dei principi con gli ufficiali di Hody è allungato: inizialmente i reali hanno la meglio, ma vengono poi sconfitti quando i pirati assumono un'ulteriore dose di Energy Steroid.

Dopo che Hody Jones lo ferisce assieme al padre e ai fratelli mentre sono incatenati, i quattro non sono coperti di sangue come nel manga.

Saga del Reverie[modifica | modifica sorgente]

Giunto al Red Port, Manboshi scende dalla Reggia del palazzo del drago. A Marijoa, un sovrano chiede al tritone di ballare con lui ed egli accetta.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il suo nome deriva dall'unione tra mambo e akamanbo, ovvero il nome giapponese del pesce al quale assomiglia.
  • Canticchia spesso l'intercalare "opah", che corrisponde al tipo di pesce a cui assomiglia.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.