McGuy è un famigerato capitano pirata, in passato alleato di Barbabianca.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

McGuy ha il viso ovale, con un grosso naso e un lungo mento. I suoi capelli sono biondi e lunghi abbastanza da raggiungere la vita, mentre i baffi neri ricordano la forma di due fulmini.

Indossa un vestito blu con le maniche corte, coperto da una specie di gilet nero. Porta dei bermuda scuri e una fascia arancione attorno alla vita, con un gioiello rosso al centro di essa.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Non si conosce molto del suo carattere, ma si presume abbia grande rispetto di Barbabianca, poiché è stato disposto a rischiare la vita per salvare Ace dall'esecuzione.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

McGuy è un pirata temibile che è riuscito a crearsi una reputazione nel Nuovo Mondo ed allearsi coi Pirati di Barbabianca. Ha autorità sui membri della sua ciurma.

Armi[modifica | modifica sorgente]

La spada "elettrica" di McGuy.

McGuy brandisce una spada e sembra abile a maneggiarla. È in grado di elettrificare la sua arma, ma non si sa se questa capacità sia ottenuta con un frutto del diavolo, con un Dial, con l'elektro o con qualche altro metodo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

McGuy divenne un capitano pirata conosciuto nel Nuovo Mondo e successivamente si alleò con Barbabianca.

Saga di Marineford[modifica | modifica sorgente]

Quando Portuguese D. Ace sta per essere giustiziato a Marineford, McGuy e i suoi uomini uniscono le forze ai Pirati di Barbabianca per salvarlo. Rimane sbalordito quando Squardo trafigge Barbabianca sostenendo di avere venduto i suoi alleati alla Marina per salvare Ace. Capito che l'Aracnovortice è caduto in una trappola ideata dai marine, riprende a combattere.[2] Più tardi copre le spalle a Rufy e ad Emporio Ivankov che stanno avanzando verso il patibolo.

In seguito Barbabianca, intuendo il piano della Marina di concentrare i pirati in un solo punto per farli colpire dai Pacifista, dà l'ordine agli alleati di avanzare dai lati della baia, invece di concentrarsi al centro.

Assiste alla morte di Ace e quando i Pirati di Barbanera uccidono Barbabianca, McGuy piange disperato. Con l'arrivo di Shanks e la fine delle ostilità, McGuy e gli altri pirati si ritirano.

Saga dopo la guerra[modifica | modifica sorgente]

Insieme alla flotta di Barbabianca e ai Pirati del Rosso, partecipa ai funerali di Ace e Newgate sull'isola natale di quest'ultimo, nel Nuovo Mondo.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo di McGuy.

In One Piece Green è presente un prototipo del personaggio.

Differenza tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, McGuy ha dimostrato di avere rispetto per i suoi nemici, come quando afferma di essere onorato di potersi scontrare contro Doberman.

Saga di Marineford[modifica | modifica sorgente]

McGuy affronta Doberman.

Nell'anime ha dimostrato di essere abbastanza intuitivo da prevedere la tattica di Sengoku, che consisteva nel circondare i pirati con i Pacifista, e da capire il motivo per il quale Barbabianca avesse ordinato alle ciurme alleate di separarsi per impedire che ciò accadesse.

Inoltre è stato abbastanza abile da bloccare un attacco del viceammiraglio Doberman e da combattere al suo livello.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.