FANDOM


Mihar è un pirata. In passato era membro dei Pirati di Barbabianca e originariamente dei Pirati di picche.[1]

Aspetto Modifica

Mihar è un uomo alto con gli occhiali da vista, i capelli castani e un pizzetto dello stesso colore. Indossa un cappello nero di seta a cilindro, una maglia verde scura con una scollatura a V, una giacca nera con gli interni bianchi e un largo colletto, oltre a pantaloncini e stivali neri.

Carattere Modifica

Mihar si preoccupava molto per Portuguese D. Ace, dato che era disposto a tutto pur di riprenderlo dalla nave di Edward Newgate. Vuole aiutare i bambini che non sono stati sufficientemente istruiti. Mihar ama leggere libri, ma non apprezza le attività all'aperto, per questo viene soprannominato "Indoor". Persino quando i suoi compagni vanno a fare acquisti, Mihar preferisce rimanere sulla nave a leggere libri. Si irrita quando i nemici assaltano quest'ultima, poiché non riesce a leggere in tranquillità.

Forza e abilità Modifica

Mihar è un combattente molto forte, però divenne famoso come tutti gli altri membri dei Pirati di picche. Nonostante ciò, non è minimamente al livello di un imperatore, dato che è stato respinto da Barbabianca e più volte sconfitto dalla ciurma di quest'ultimo nel tentativo di recuperare Ace. Mihar, Skull e Masked Deuce erano il cervello dei Pirati di picche.

Armi Modifica

Mihar impugna una pistola a canna lunga e porta un fucine legato dietro la schiena. Sembra essere abile ad utilizzarli.

Storia Modifica

Passato Modifica

Mihar era un insegnante. Un giorno naufragò, ma Ace lo salvò dal mare, così Mihar entrò nei Pirati di picche. L'equipaggio si guadagnò una grande reputazione, tanto che era spesso preso di mira dai cacciatori di taglie che approfittavano della nota gentilezza della ciurma, dichiarando di avere problemi alle loro navi. In un'occasione salvò anche Deuce, colpendo un nemico con un proiettile, ed esortò poi il compagno a stare più attento.

Un giorno, alcune navi da guerra inseguirono la ciurma e a bordo della loro nave salì una marine, che Skull riconobbe come Isuka. Mihar sparò un colpo di pistola contro la marine, che lo deviò con la sua spada. La donna poi attaccò Ace, così la ciurma provò a fermarla, ma la marine riuscì ad evitare tutti gli attacchi finché non puntò la sua spada contro Ace. Le navi della Marina intanto sopraggiunsero, ma Deuce fece in modo si scontrassero con una barriera corallina. Isuka allora si gettò in acqua per salvare i suoi compagni.

Giunto sull'arcipelago Sabaody con l'equipaggio, dovette attendere tre giorni affinché la nave venisse rivestita. In seguito, la ciurma levò l'ancora e vide salire a bordo Deuce ed Ace, intrattenutisi sull'arcipelago, notando che Isuka, che era con loro, restò a terra. Sentì quest'ultima affermare che era una marine e dire ad Ace di non morire. A quel punto, furono raggiunti dalle navi della Marina, che però furono tutte distrutte dal pugno di fuoco di Ace. La nave poi si inabissò per raggiungere l'isola degli uomini-pesce e il capitano affermò di volere prendere la testa di Barbabianca.[2]

Due anni prima dell'inizio della narrazione, raggiunta l'isola negli abissi dell'oceano, la ciurma sbarcò. Tornato alla sua nave, Ace scoprì che molti dei suoi compagni erano andati al Mermaid Café e fu invidioso. Mihar gli disse che gli altri non volevano che ci andasse anche lui altrimenti sarebbe stato troppo popolare tra le sirene. A quel punto, Ace affermò che alla ciurma mancava un cuoco, sottolineando le scadenti qualità in cucina di Banshee. In quel momento Masked Deuce tornò sulla nave mostrando ad Ace il manifesto della sua taglia.[3]

Una volta raggiunto il Nuovo Mondo, alcuni membri dell'equipaggio si lamentarono del cibo scadente che erano costretti a mangiare, rispetto alle delizie del Mermaid Café. Ace sottolineò che avrebbero dovuto almeno apprezzare il fatto che potevano mangiare del pesce arrostito grazie al suo potere, ma molti desideravano avere un cuoco a bordo.

Ace voleva incontrare Shanks, ma Masked Deuce cercò di fermarlo, perché secondo alcune fonti del Governo Mondiale, il Rosso diventava spaventoso quando perdeva le staffe, e anche gli altri imperatori non erano da meno. Ma Ace non volle sentire ragioni, e per rassicurare i compagni sulla personalità di Shanks, raccontò l'incidente avvenuto tra l'imperatore e Higuma a Foosha. Nessuno nella ciurma aveva mai sentito quella storia e Masked Deuce chiese ad Ace se avesse mai incontrato Shanks prima, ma lui disse di no.

Trovare il Rosso era più difficile rispetto agli altri imperatori, ma lo localizzarono su un'isola invernale, dove Ace lo ringraziò personalmente per avere salvato il suo fratellino.

In seguito la nave della ciurma si arenò sulla spiaggia di Kuri e gli abitanti del villaggio Amigasa, i quali soffrivano una terribile carestia, legarono i provati membri dell'equipaggio e mangiarono tutte le loro provviste; poi i pirati si liberarono e, invece che vendicarsi, si unirono ai locali e restarono al villaggio per alcune settimane.

Ace salva la propria ciurma

Ace mette al sicuro la propria ciurma per affrontare Barbabianca da solo.

Raggiunto il territorio di Barbabianca, Mihar e la sua ciurma furono fermati da Jinbe, che lottò per proteggere l'imperatore. Osservò Ace e l'uomo-pesce combattere per cinque giorni senza sosta, finché la battaglia non si concluse con un pareggio. Al termine dello scontro, apparve Barbabianca con tutta la sua ciurma, offrendo allo sfidante l'opportunità di misurarsi con lui e attaccando subito dopo gli altri Pirati di picche. Sapendo che non c'era nessuna speranza di vittoria, Ace formò un muro di fuoco per consentire al suo equipaggio di fuggire, mentre lui avrebbe continuato a combattere l'imperatore da solo.

Dopo che Ace fu portato sulla Moby Dick, Mihar e gli altri componenti della ciurma cercarono di recuperarlo, ma tutti i loro tentativi furono inutili, venendo sempre sconfitti. Tuttavia furono risparmiati e alla fine accettarono l'offerta di integrarsi nelle file dell'equipaggio dell'imperatore. Mihar iniziò così ad insegnare a leggere e scrivere agli altri pirati.

Saga dopo la guerra Modifica

Dopo la morte di Barbabianca, la ciurma si scioglie.

Prototipi per One Piece Modifica

Mihar concept art

Il concept art di Mihar.

In One Piece Magazine Vol. 5 è presente un prototipo del personaggio.

Differenze tra manga e anime Modifica

Aspetto Modifica

Nell'anime, Mihar viene inizialmente rappresentato in due scene diverse in cui non ha gli occhiali e il suo abbigliamento è leggermente diverso rispetto al manga.

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.