Il Mimawarigumi è un gruppo di samurai capitanato da Hotei, accorpato successivamente ai Pirati delle cento bestie. In passato servivano Kurozumi Orochi.

Forza[modifica | modifica sorgente]

Sono cinquemila samurai piuttosto abili,[1] che costituisce la forza di polizia del Paese di Wa.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Dopo la fuga dei Pirati di Cappello di paglia, il Mimawarigumi rimane in allerta nella Capitale dei fiori per rintracciarli.

Il giorno della festa del fuoco, la flotta dello shogun parte dal porto Habu per raggiungere Onigashima e partecipare all'annuale banchetto.

Rimangono poi vicini a Kurozumi Orochi all'inizio dei festeggiamenti.

Assistono poi al grande annuncio di Kaido, il quale afferma che i Pirati delle cento bestie e i Pirati di Big Mom si sono alleati per ottenere le armi ancestrali. Arriva sulla scena anche LinLin e i due imperatori asseriscono di volere trovare lo One Piece. Kaido prosegue ponendo una scelta agli uomini di Orochi: unirsi ai Pirati delle cento bestie o morire per mano loro. Orochi protesta appena il capitano pirata menziona il piano di aumentare le fabbriche di armi e mettere al lavoro anche gli abitanti della Capitale dei fiori, così Kaido lo decapita, annunciando poi che la propria base si sposterà alla capitale e che il Paese di Wa diventerà la "nuova Onigashima" con Yamato come shogun. Hotei accetta l'offerta a nome dell'intero gruppo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note

  1. Vol. TBAcapitolo 986, Hotei rivela il loro numero.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.