FANDOM


Monkey D. Rufy è il capitano dei Pirati di Cappello di paglia. Il suo sogno è quello di trovare lo One Piece, il leggendario tesoro di Gol D. Roger, in modo da diventare il nuovo re dei pirati.

Aspetto Modifica

Rufy è un ragazzo di media statura con occhi e capelli neri. Ha una cicatrice sotto l'occhio sinistro provocatosi quando era ancora un bambino per impressionare i Pirati del Rosso. È ben riconoscibile per via del cappello che indossa sempre, al punto che "Cappello di paglia" è divenuto il suo soprannome. All'interno del cappello custodiva inoltre la Vivre Card di Ace prima della sua morte.

Rufy indossa dei pantaloncini corti, dei sandali e una maglietta. A Marineford, ha ricevuto una grave ferita da parte dell'ammiraglio Akainu, che gli ha lasciato una grossa cicatrice a forma di X sul torace.

All'età di sette anni, era alto novantuno centimetri[12] e indossava una maglietta bianca con la scritta ANCHOR in blu e un'ancora rossa.

Prima del salto temporale Modifica

In maniera simile ai suoi compagni maschi, Rufy indossa quasi sempre gli stessi vestiti, ovvero una maglietta rossa senza maniche legata con dei bottoni, che è solito tenere aperta. A volte deve cambiare abbigliamento per adattarsi al clima del luogo in cui si trova, come su Drum, dove indossa un cappotto, o nel regno di Alabasta, dove indossa dei vestiti leggeri per via del clima desertico.

Durante l'ultimo round del Davy Back Fight, Rufy, su consiglio di Usop, si è messo una parrucca afro e si è disegnato un teschio blu fiammeggiante sul petto.

Dopo la battaglia contro Gekko Moria, ha iniziato ad indossare un bracciale attorno al braccio sinistro, regalatogli da Nami. In seguito scopre che esso conduce al tesoro del pirata John e lo regala a Bagy in cambio del suo aiuto per raggiungere il sesto livello di Impel Down.

Dopo il salto temporale Modifica

Rufy è diventato un po' più alto e muscoloso per via dei due anni di duro allenamento.

A Dressrosa si traveste inizialmente indossando una finta barba bianca. All'interno del colosseo delle corride indossa anche un elmo in stile vichingo ed un mantello.

Nel Paese di Wa si traveste temporaneamente da samurai con un kimono rosso avente delle toppe azzurre e raccoglie i propri capelli in un chonmage.

Galleria Modifica

Carattere e relazioni Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Monkey D. Rufy/Carattere e relazioni

Ingenuo e spesso spensierato, la sua semplicità mentale è lampante e stupisce tutti coloro con cui ha a che fare.

Sempre schietto riguardo a quello che vuole e come si sente, preferisce agire senza pensare troppo.

Ha l'inusuale capacità di attirare l'attenzione degli altri, facendosi alleati anche tra pericolosi criminali e regnanti illustri.

Forza e abilità Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Monkey D. Rufy/Forza e abilità

Ha ingerito il frutto del diavolo Gom Gom, che lo ha reso un uomo di gomma, immune ai proiettili e agli attacchi elettrici e con l'abilità di estendere il proprio corpo a piacimento. Come effetto collaterale, non è in grado di nuotare e i suoi poteri vengono annullati dal contatto con l'acqua di mare o l'agalmatolite.

Padroneggia inoltre tutti e tre i tipi di Ambizione.

Storia Modifica

Passato Modifica

Rufy nacque nel villaggio di Foosha, un'isola del mare orientale. Undici anni prima dell'inizio della narrazione, approdarono nel suo villaggio i Pirati del Rosso, capitanati da Shanks, con cui Rufy fece ben presto amicizia. Iniziò infatti grazie a loro a coltivare il sogno di diventare un pirata, tanto da chiedere più volte al capitano di potere salpare insieme a lui.

Shanks salva Rufy

Rufy viene salvato da Shanks.

All'età di sette anni, per impressionare i Pirati del Rosso e fare vedere di essere pronto ad intraprendere la vita del pirata, si pugnalò da solo sotto l'occhio sinistro, causandogli una cicatrice. In seguito, mentre si trovava alla locanda di Makino insieme a Shanks e alla sua ciurma, Rufy mangiò inconsapevolmente il Gom Gom, che trasformò il suo corpo in gomma privandolo della capacità di nuotare. Poco dopo venne catturato da Higuma, con il quale aveva in precedenza avuto un battibecco per via del fatto che il bandito aveva osato deridere i Pirati del Rosso. Mentre Rufy stava venendo malmenato da Higuma, Shanks e la sua ciurma giunsero per salvarlo sconfiggendo facilmente tutti gli altri banditi. Vista la situazione, Higuma rapì Rufy, lo portò in mare aperto e lo gettò in mare, consapevole che sarebbe morto affogato in quanto aveva ingerito un frutto del diavolo. Pochi istanti dopo, il bandito venne divorato dal Signore della scogliera e proprio quando anche Rufy stava per subire la stessa sorte, intervenne Shanks che, a costo di un braccio, gli salvò la vita e fece scappare il mostro marino grazie alla sua Ambizione del re conquistatore.

Il giorno della partenza dei Pirati del Rosso, Rufy promise a Shanks che sarebbe diventato il re dei pirati e perciò quest'ultimo decise di regalargli il suo cappello di paglia, dicendogli che dovrà restituirglielo quando sarà diventato un grande pirata. Da allora, Rufy è talmente affezionato al suo cappello da non lasciarlo toccare a nessuno, tranne che dai suoi compagni.

In seguito, suo nonno Garp lo portò a vivere sul monte Corbo e lo affidò a Dadan. Qui Rufy conobbe Ace, che sin da subito si dimostrò ostile nei suoi confronti. Nonostante ciò, Rufy cercò di stare in sua compagnia inseguendolo ogni giorno mentre andava da solo nel bosco di mezzo, un posto molto pericoloso pieno di animali feroci. Più di tre mesi dopo, il bambino riuscì a raggiungerlo e vide che si trovava in compagnia di Sabo, un ragazzino che viveva nel Grey Terminal, una montagna di rifiuti fuori dal regno di Goa. Scoprì dunque che lui ed Ace stavano racimolando un tesoro e una volta fatta notare la propria presenza, i due ragazzini decisero di farlo fuori in modo che non potesse rivelare a nessuno l'ubicazione di tale tesoro. Mentre i due esitavano a compiere tale gesto, le voci di Polchemy e altri due pirati della ciurma di Bluejam, derubati in precedenza da Ace, li interromperono. Rufy si fece allora per sbaglio scoprire dai pirati e così quest'ultimi lo portarono al loro covo, dove Polchemy lo torturò con dei guantoni spinati per fargli dire la verità su chi avesse compiuto il furto ai danni dei suoi uomini. Il bambino non cedette alle torture e dopo averlo saputo, Ace e Sabo corsero a difenderlo. Dopo questo incidente, Rufy spiegò ad Ace che voleva essergli amico in quanto non aveva nessuno di cui potesse fidarsi. Da quel momento, entrò nel gruppo e divenne loro amico. I tre divennero col tempo conosciuti in città per i loro misfatti.

Patto tra fratelli

Il patto tra Rufy, Ace e Sabo.

Un giorno, Rufy ed Ace intuirono che Sabo stesse nascondendo qualcosa e perciò quest'ultimo decise di rivelargli che era figlio di un nobile, ma che aveva deciso di vivere per conto suo in quanto disgustato da quel mondo. Poco dopo, i tre si scambiarono le tazze di sakè, diventando così fratelli.

Tempo dopo Bluejam, dopo aver stretto un patto con Outlook III, padre di Sabo, rapì il ragazzino con la forza. Rufy ed Ace furono così costretti a lavorare per il pirata e posizionarono degli esplosivi al Grey Terminal, in quanto per prepararsi a ricevere i draghi celesti, i nobili di Goa avevano deciso di dar fuoco all'intera montagna di rifiuti, comprese le persone che ci vivevano. In cambio del posizionamento degli esplosivi, i nobili avrebbero consentito a Bluejam e alla sua ciurma di diventare come loro. Dopo aver constatato di essere stato imbrogliato, Bluejam volle prendere a tutti i costi il tesoro dei ragazzini e così affrontò Ace e Rufy durante l'incendio. A salvare i due bambini intervennero Dadan e i banditi delle montagne, i quali portarono via Rufy mentre Ace e la donna affrontavano il pirata. Dopo essere tornati tutti sani e salvi, compresi Dadan ed Ace giunti a casa il giorno dopo, Rufy e quest'ultimo vennero a sapere della morte di Sabo, causata dal fatto che mentre partì con la sua barca aveva osato incrociare la nave dei draghi celesti. Per evitare che una cosa del genere si potesse ripetere in futuro, Rufy ed Ace decisero di allenarsi per diventare più forti. I due continuarono così a crescere insieme fino a quando, sette anni dopo, Ace salpò da Dawn per iniziare la sua vita da pirata. Dopo la sua partenza, Rufy continuò ad allenarsi per diventare più forte così da essere pronto quando, tre anni più tardi, toccherà a lui salpare dal molo del villaggio di Foosha.

Saga del Romance Dawn Modifica

All'età di diciassette anni, Rufy salpa da Foosha per diventare il re dei pirati, sconfiggendo con un solo pugno il Signore della scogliera che aveva in passato privato di un braccio Shanks.

A causa di un mulinello, Rufy naufraga con la sua piccola imbarcazione ma per evitare di affogare si nasconde all'interno di un barile presente sulla sua barca. Giunge così per sbaglio sulla nave di Albida, una temuta piratessa del mare orientale con una taglia di 5.000.000 Simbolo Berry. A causa di un attacco a sorpresa di quest'ultima, Rufy precipita lungo un bosco mentre era con il busto appena uscito dal barile. Il pirata incontra così Kobi, un mozzo dei Pirati di Albida tenuto in ostaggio dalla piratessa, e lo sprona ad avere il coraggio di realizzare i suoi sogni. Dopo essere stati raggiunti da Albida, Kobi trova il coraggio, grazie alle parole di Rufy, di insultare pesantemente la piratessa e di ammettere di fronte a quest'ultima di volere entrare nella Marina. Prima che Albida potesse recare danno al giovane mozzo, Rufy interviene e la sconfigge con un singolo pugno. In seguito, i Pirati di Albida preparano una piccola barca per Kobi e Rufy, che salpano verso una base della Marina dove è rinchiuso un certo Roronoa Zoro, il più noto cacciatore di taglie del mare orientale.

Rufy incontra Zoro

Rufy incontra Zoro.

Una volta giunti a Sheltz Town, l'isola in cui si erge la 153ª divisione della Marina, Rufy e Kobi partono alla ricerca del famoso spadaccino. Dopo averlo avvistato, Rufy e Kobi si arrampicano lungo il muro recintato della base e vedono una bambina fargli visita di nascosto e dargli degli onigiri con cui sfamarsi. A quel punto giunge Hermeppo il quale, dopo avere calpestato gli onigiri preparati dalla bambina per lo spadaccino, ordina ad un marine di allontanarla. Appena i marine lasciano Zoro da solo, Rufy gli si para davanti e lo spadaccino gli rivela di essere stato arrestato dalla Marina con la promessa che verrà liberato se sarà in grado di resistere per un mese senza mangiare né bere. Chiede poi a Rufy di passargli gli onigiri preparati dalla bambina, sebbene fossero stati calpestati.

In seguito Rica, la bambina che in precedenza aveva dato da mangiare a Zoro, rivela a Rufy e a Kobi la verità dietro il temuto spadaccino, ovvero che l'unico reato commesso da quest'ultimo era di avere ucciso il lupo di Hermeppo per proteggerla. Dopo avere ascoltato tale storia, Hermeppo rivela loro, mentre passava di lì per caso, che non ha intenzione di rispettare il patto fatto con Zoro e perciò Rufy lo colpisce, affermando di fronte a Kobi che lo spadaccino entrerà a fare parte della sua ciurma.

Rufy torna così a fare visita a Zoro e si dice disposto a liberarlo in cambio che egli si unisca alla sua ciurma. Sebbene lo spadaccino rifiuti tale offerta, il pirata decide autonomamente di intrufolarsi nella base per recuperare le sue spade in modo che una volta restituitegli accetterà la sua offerta.

Morgan e Rufy

Rufy affronta Morgan.

Dopo alcune peripezie, in una delle quali causa la distruzione della statua di Morgan, temuto capitano della base, Rufy riesce a farsi dire da Hermeppo dove sono nascoste le spade. Una volta recuperate, si lancia dalla finestra e raggiunge in tempo Zoro e Kobi prima che potessero essere uccisi dai proiettili sparategli contro dai marine su ordine di Morgan, proteggendoli grazie al suo corpo di gomma. In seguito, ripropone a Zoro la sua offerta, il quale decide di accettarla. I due affrontano così Morgan e i suoi sottoposti, sconfiggendoli facilmente.

In seguito Ririca, madre della bambina che aveva preparato gli onigiri a Zoro, offre a quest'ultimo, a Kobi e a Rufy un pasto nel suo bar. Qui Rippah li ringrazia ufficiosamente per averli liberati dalla tirannia di Morgan e decide di lasciarli andare senza provare a catturarli. In quest'occasione, Kobi trova il coraggio di chiedere ai marine l'arruolamento e ciò gli viene permesso grazie ad uno stratagemma di Rufy. Zoro e Cappello di paglia si dirigono così verso la loro prossima destinazione, venendo salutati sulla spiaggia dai vecchi sottoposti di Morgan e da Kobi.

Saga del mare orientale Modifica

Per realizzare il suo sogno inizia quindi a reclutare altri membri per la sua ciurma e a sconfiggere i nemici che gli si parano davanti: Bagy, il capitano Kuro, il comandante Don Creek e l'uomo-pesce Arlong. A causa di queste azioni, la Marina mette sulla sua testa una taglia di 30.000.000 Simbolo Berry. La sua ciurma è composta da Roronoa Zoro, Usop, Sanji e Nami ed insieme a loro salpa verso la Rotta Maggiore dopo essere sfuggito al capitano Smoker a Rogue Town, anche grazie all'aiuto di suo padre Monkey D. Dragon.

Per Rufy la parola tesoro non ha il significato di semplici ricchezze o gioielli, ma un semplice cappello di paglia, simbolo della sua convinzione e della promessa fatta di diventare il Re dei Pirati. Non lo abbandona mai, anche se è in gioco la sua stessa vita: proteggerlo significa proteggere le sue convinzioni. Il cappello su cui Rufy giurò di diventare il re dei pirati apparteneva a Gol D. Roger, che lo cedette a Shanks il Rosso che a sua volta lo "prestò" al ragazzo in attesa che diventasse un grande pirata; in virtù di questa promessa Rufy conserva il cappello da dieci anni. Nessuno può permettersi di toccare quel cappello che apparteneva ad un suo grande amico, ma in alcune situazioni il ragazzo lo affida ai suoi amici perché lo custodiscano (es.: Lo poggia in testa a Nami ad Arlong Park). Anche dopo una estenuante lotta, quando rinviene il suo primo pensiero è il suo cappello.

Saga della Baroque Works Modifica

Una volta entrati nella Rotta Maggiore Rufy e i suoi vengono presi di mira da uno dei membri della temibile Flotta dei sette, Crocodile, perché decidono di aiutare la principessa del regno di Alabasta, Bibi Nefertari, che deve salvare il suo paese da un colpo di stato di Crocodile. Dopo alcune schermaglie con alcuni official agents a Whisky Peak e a Little Garden, e dopo aver sconfitto a Drum il malvagio re Wapol reclutando poi Chopper nella sua ciurma, la ciurma giunge ad Alabasta.

Prima dell'arrivo, per evitare eventuali inganni da parte di Mr.2, la ciurma si tatua una croce, come simbolo di amicizia, nascondendo il disegno sotto una benda. Ad Alabasta, Rufy incontra suo fratello, Portuguese D. Ace, intento a catturare Marshall D. Teach. Dopo aver attraversato il deserto, Rufy ingaggia tre scontri con Crocodile: i primi 2 li perde e al terzo lo elimina usando il gom gom storm. Nel secondo incontro Rufy utilizza la tecnica dell'acqua. Lo scontro delle forze ribelli e di quelle dell'esercito reale finisce all'arrivo della pioggia. La ciurma festeggia e Igaram scopre che la taglia di Rufy è aumentata a 100.000.000 Simbolo Berry in quanto il Governo non vuole far scoprire che il traditore Crocodile sia stato sconfitto da lui. Al momento della partenza Bibi gli spiega il perchè non può partire, lasciandolo un po' triste. Questo addio è silenzioso a causa della presenza della marina ed avviene mostrando la croce, che si erano tatuati prima dello sbarco. In questo frangente, Miss All Sunday, ossia Nico Robin, chiede di potersi unire alla sua ciurma, e Rufy risponde affermativamente.

Saga di Jaya Modifica

Shiromokuba trovato

Rufy esplora il relitto.

Quando Nami si rende conto che il Log Pose sta puntando verso il cielo Nico Robin ipotizza che la nave caduta dal cielo possa provenire dalla leggendaria isola del cielo Skypiea. Rufy si immerge insieme a Zoro e Sanji e nel relitto trovano alcune ossa e una mappa di Skypiea. Mentre i tre pirati sono immersi, in prossimità della Going Merry giunge il capitano Mashira il re del recupero delle navi affondate. Quest'ultimo immergendosi fa amicizia con Rufy, ma una tartaruga gigante divora il relitto con i pirati e Mashira. Una volta riemersa la tartaruga poco dopo emergono anche Rufy, Zoro e Sanji carichi di oggetti. La ciurma decide cosi di dirigersi verso l'isola di Jaya per avere qualche informazione e sapere come raggiungere l'isola del cielo. La ciurma arrivata all'isola scopre che questa è abitata essenzialmente da pirati e criminali.

Rufy, Zoro e Nami entrano in taverna per avere qualche informazione. Qui Rufy viene affiancato prima da un cliente, con la quale ha un piccolo battibecco, e poi dal pirata Iena Bellamy. Egli è il capitano di una ciurma di pirati della nuova generazione che non credono nei sogni e hanno come unici obiettivi quello di arricchirsi e di ergersi al di sopra dei più deboli. Il pirata colpisce Rufy e lo deride per il suo carattere sognatore e per la sua taglia così elevata. Nami chiedendo al barista qualche informazione riguardante l'isola del cielo viene derisa da tutti i presenti. Bellamy e i suoi uomini picchiano violentemente Rufy e Zoro che però non si difendono, perché secondo Rufy non dovrebbero raccogliere una sfida inutile. Usciti fuori dalla taverna incontrano di nuovo l'uomo con cui Rufy aveva litigato nella taverna, la quale mostra simpatia verso di lui dicendo che l'isola del cielo esiste davvero e che l'epoca dei pirati sognatori non si concluderà mai.

Rufy sconfigge Bellamy

Rufy sconfigge Bellamy.

Sotto consiglio di Robin, la ciurma si dirige verso casa di Montblanc Cricket per ottenere le giuste informazioni. Durante il viaggio la Going Merry si imbatte nella nave di Orangutan, il fratello di Mashira. Arrivati a destinazione la ciurma trova un diario che racconta la storia di un certo Noland il bugiardo vissuto quattro secoli fa. La ciurma festeggia a casa di Cricket insieme a Mashira e Orangutan, e lo stesso Cricket informa la ciurma che per raggiungere il cielo bisogna sfruttare una corrente ascensionale chiamata Knock Up Stream, e che per orientarsi in questo viaggio occorre un South Bird. Rufy, così, si avventura in una foresta con la speranza di catturare l'uccello.

La coalizione della montagna delle scimmie, di cui fanno parte Cricket, Mashira e Orangutan, viene attaccata e sconfitta da Bellamy, la quale si impossessa del loro oro. Rufy, dopo aver catturato il volatile, si infuria vedendo i tre feriti e la nave danneggiata, decidendo di vendicare Cricket e riprendersi l'oro. Bellamy continua a deridere Rufy, iniziando un combattimento. Inizialmente il pirata sembra essere in vantaggio ma il ragazzo lo sconfigge con un solo colpo. L'uomo con la quale Rufy ha avuto un battibecco nella taverna si scopre essere Barbanera, il quale dopo essere venuto a conoscenza delle nuove taglie di Rufy e Zoro decide di catturarli.

Saga di Skypiea Modifica

Arrivato a Skypiea, l'isola del cielo, lui e la ciurma si mettono contro il dio-dell'isola, Ener, e Rufy riesce a sconfiggerlo grazie al suo corpo di gomma, essendo la gomma un materiale isolante, liberando la popolazione oppressa e sottomessa ristabilendo la pace.

Saga del Davy Back Fight Modifica

Scesi da Skypiea, sconfigge il pirata Foxy la volpe argentata nel terzo round del Davy Back Fight.

Saga Water Seven Modifica

Dopo l'arrivo a Water Seven, Rufy si scontra con Usop perché questi non vuole accettare la decisione del capitano di abbandonare la nave, ormai troppo malandata, per prenderne una nuova e lo sconfigge in un duello. Il giorno dopo combatte anche contro il cyborg Franky, furioso perché per vendicare Usop ha picchiato i suoi uomini, e contro i carpentieri della Galley-La Company, che lo credono colpevole di un tentato omicidio al sindaco Iceburg. In realtà, come si scopre la sera stessa, i veri colpevoli sono i membri del CP9. Rufy prova a combatterli per salvare la sua compagna Robin, convinta da loro ad aiutarli, ma questi sono nettamente più forti e lo sconfiggono facilmente.

Saga di Enies Lobby Modifica

Gear Third contro Lucci

Rufy colpisce Lucci col Gear Third.

Arrivati quindi ad Enies Lobby per salvare Robin, Rufy fa irruzione per primo causando il panico generale. Dopo aver sconfitto oltre 10000 soldati si ritrova davanti a Blueno sul tetto del Tribunale. Messo alle strette, Rufy decide di usare il Gear 2, sconfiggendo l'avversario con pochi colpi. Dopo aver convinto Robin ad essere salvata, si reca insieme ai suoi compagni dentro la torre di giustizia e, vagando dentro di essa, incontra Rob Lucci, che gli blocca la strada per impedirgli di salvare la compagna. Dopo un estenuante e sanguinoso combattimento, Rufy sconfigge Rob Lucci grazie anche al Gear Third (il colpo finale però è stato lanciato in Gear Second). Ritornato a Water Seven e svegliatosi dopo due giorni di sonno, Rufy incontra suo nonno, l'ex vice-ammiraglio della marina Monkey D. Garp e i suoi due aiutanti Kobi ed Hermeppo. Dopo alcuni avvicendamenti, Rufy viene a conoscenza, grazie al nonno, dell'identità di suo padre: si tratta di Monkey D. Dragon, il rivoluzionario considerato dal Governo Mondiale il criminale più pericoloso al mondo, nonché la stessa persona che salvò Rufy a Rogue Town, durante lo scontro con Smoker. Durante la permanenza a Water Seven in attesa che venga costruita una nuova nave, Rufy, insieme al suo equipaggio, viene a sapere che la Marina ha messo nuove taglie sulle teste dei membri della ciurma: quella del capitano ammonta ora a 300 milioni di Berry, il triplo della precedente. Franky, Iceburg e i carpentieri della Galley Company costruiscono la nave per Rufy. Questi però, convince Franky ad unirsi alla sua ciurma, ed è lui che propone il nome della nave, chiamandola Thousand Sunny, sotto approvazione di tutti. Mentre lascia l'isola, Usop si pente da lontano dicendo di voler tornare nella ciurma, e dopo pochi istanti Rufy gli allunga la mano, riprendendolo con lui nel viaggio.

Saga di Thriller Bark Modifica

Doppelman vs Rufy

Rufy affronta Gekko Moria.

I membri della ciurma raccolgono un barile che galleggiava in mare, avvistato in precedenza da Zoro ed a detta di Nami e Robin dovrebbe contenere offerte per gli dei. Rufy apre il barile e il contenuto è invece un razzo di segnalazione esplosivo. La nave, quindi, entra nel nebbioso tratto di mare chiamato Triangolo Florian. La ciurma si imbatte in un veliero abbandonato dove incontrano uno scheletro vivente di nome Brook, e Rufy gli domanda subito se vuole entrare nella ciurma. Brook salito a bordo della Sunny racconta la sua storia e afferma che qualcuno gli ha rubato l'ombra. Dopo aver notato un fantasma la ciurma si accorge di essere entrati nella gigantesca isola vagante Thriller Bark. dove Gekko Moria, membro della Flotta dei sette, crea zombie rubando le ombre ai pirati che cattura, come fa con Zoro, Sanji e Rufy, dalla cui ombra crea il potentissimo zombie Odr. Rufy è così costretto a recuperare la sua ombra, quella dei suoi compagni e quella delle altre prede di Moria; decide così di battersi col membro della flotta dei 7, che avrebbe rilasciato tutte le ombre se fosse stato battuto. Inizialmente Rufy è in difficoltà non riuscendo a colpire Moria, che si protegge con la propria ombra, che chiama Doppleman, resa tridimensionale dai poteri del frutto Shadow Shadow, ma i pirati Rolling capitanati da Laura inseriscono nel ragazzo di gomma 100 ombre catturate durante la loro permanenza a Thriller Bark trasformandolo in Nightmare Rufy. Così Rufy sconfigge facilmente Odr e poi, usando contemporaneamente Gear Second e Gear Third, anche Moria, che rigetta tutte le ombre facendole tornare a tutte le sue vittime. Grazie a Zoro anche Brook recupera la sua ombra, rubatagli anni prima da Moria, e dopo ciò lo scheletro chiede di unirsi alla ciurma perché voleva tornare da Lovoon. Rufy accetta la richiesta senza pensarci su.

Dopo un giorno passato a recuperare le energie e altri due trascorsi a festeggiare, la ciurma salpa da Thriller Bark.

Saga delle Sabaody Modifica

La ciurma raggiunge la Linea Rossa, situata dall'altra parte del mondo rispetto a dove avevano iniziato il loro viaggio. Rufy, insieme a Robin e Brook si immerge con lo Squalo Sottomarino per cercare di raggiungere l'isola degli uomini-pesce, ma senza successo. Dopo aver sconfitto un mostro marino che aveva attaccato la Sunny questi sputa una sirena di nome Kayme e la sua stella marina Pappagu. Questi ultimi dopo essersi presentati vengono a sapere che un uomo-pesce loro amico è stato catturato da Duval. La ciurma si dirige verso la base dei Tobiuo Riders capitanati da quest'ultimo venendo attaccati dai suoi uomini che una volta riconosciuto il simbolo dei Pirati di Rufy si ritirano. Una volta raggiunta la base di Duval Kayme e Pappagu trovano il loro amico, però si tratta di Hacchan ex-membro della ciurma di Arlong e la ciurma di Rufy è indecisa se aiutarlo oppure no.

Dopo aver mangiato i takoyaki ed essere stati ringraziati da Duval per ciò che Sanji ha fatto al suo volto la ciurma riparte alla volta dell'arcipelago Sabaody per cercare un rivestitore che ricopra la nave per poterle permettere di raggiungere l'isola degli uomini-pesce. Tutti i membri vengono a sapere da Hacchan che all'arcipelago sono presenti i nobili mondiali e le conseguenze che avrebbe portato sfidarli a viso aperto.

Dopo aver ormeggiato la Sunny Rufy accompagnato da Chopper, Brook e Hacchan entra in un bar la cui proprietaria Shakuyaku, lo informa che lui e Zoro fanno parte del gruppo delle undici supernove. Inoltre Shakky dice loro che il meccanico che stanno cercando, Silvers Rayleigh, potrebbe trovarsi nel Sabaody Park. Il gruppo di Rufy inizia la ricerca di quest'ultimo esplorando il luna-park dell'arcipelago, però ad un tratto assistono alla morte di uno schiavo che esplode a causa di un collare che aveva al collo. Quando Kayme viene rapita dal cacciatore di taglie Peterman, la ciurma chiede aiuto ai Tobiuo Rider e dopo aver saputo che la sirena è stata portata alla casa d'aste per essere venduta si dirigono lì. I componenti della ciurma, dopo aver raggiunto la meta, iniziano l'asta per salvare Kayme, ma il nobile San Charloss offre una cifra esorbitante. Quest'ultimo spara ad Hacchan e Rufy, non trattenendo la rabbia, lo colpisce in faccia con un potente pugno. La notizia si sparge per l'arcipelago, e l'ammiraglio Kizaru decide di occuparsi personalmente della faccenda.

Rufy Kidd e Law

I tre capitani affrontano la Marina.

Mentre l'arcipelago è nel caos per l'imminente arrivo dell'ammiraglio alla casa d'aste Rayleigh, dopo aver fatto crollare a terra tutti i nemici grazie all'Ambizione del re, libera Kayme e si presenta alla ciurma rivelando di essere il rivestitore. Ma all'esterno dell'edificio si stanno radunando molti marine e Rufy, dopo essere uscito della casa d'aste, li affronta e sconfigge insieme alle supernove Eustass Kidd e Trafalgar Law, e le loro rispettive ciurme. I tre capitani promettono di incontrarsi nel Nuovo Mondo mentre le loro ciurme si preparano a salpare per non dover affrontare Kizaru. Rufy e i suoi compagni si recano al bar di Shakky per curare Hacchan, e lì Rayleigh svela la sua vera identità dicendo che era il braccio destro del Re dei pirati Gol D. Roger nonché il vice-capitano della ciurma. Inoltre Rufy e gli altri vengono a sapere che in realtà Roger non fu catturato dalla Marina ma si consegnò spontaneamente perché era affetto da un male incurabile, così Usop preso dall'eccitazione domanda a Rayleigh che cosa sia lo One Piece, ma Rufy lo zittisce perché non vuole rovinarsi la sorpresa. Rayleigh dice infine che per il rivestimento della nave ci vorranno tre giorni. La ciurma decide così di nascondersi.

Rufy e i suoi compagni si imbattono in un Pacifista, dando vita ad un duro scontro, il quale nonostante non possegga i poteri di Orso Bartholomew, riesce a resistere ai loro attacchi ed a rispondere coi suoi raggi laser. Intanto Kizaru, dopo aver sconfitto Hawkins, Apoo, X Drake e Urouge riceve una chiamata da parte di Sentomaru, il quale gli chiede da chi per primo voglia cominciare (fra Kidd, Law e Rufy).

Intanto la situazione per la ciurma si complica anche perché Zoro accusa ancora i danni subiti a Thriller Bark. Tutti i componenti così usano i loro attacchi più potenti per danneggiare il Pacifista che viene sconfitto definitivamente da Rufy grazie al Gear Third, finendo però con l'esaurire le loro energie. Quando sul posto arriva Sentomaru, Rufy si rende conto che lui e la sua ciurma non sono in grado di affrontarli ed ordina di dividersi in tre gruppi. Sentomaru lo intercetta colpendolo con l'Ambizione dell'armatura mettendo alle strette anche il suo gruppo, mentre il Pacifista intercetta quello di Sanji, mentre l'ammiraglio Kizaru ,giunto sul luogo, colpisce Zoro e si prepara a finirlo con un calcio. Usop e Brook provano a fermarlo tentando, senza successo, di colpirlo ma prima che li finisca interviene il re oscuro Rayleigh che blocca l'attacco, ingaggiando così un duello con Kizaru. Rufy ordina ai suoi compagni di ritirarsi, ma il Pacifista e Sentomaru impediscono la loro fuga e persino Chopper trasformato in mostro non riesce a ribaltare la situazione. In quell'istante appare però il vero Orso Bartholomew che usando i suoi poteri del frutto del diavolo, fa sparire Zoro. Sentomaru spiega che Orso ha la capacità di far volare via le persone in luoghi remoti. Orso, dopo aver sussurrato qualcosa a Rayleigh che lo lascia sgomento, fa volare via tutti i membri della Ciurma di Cappello di Paglia compreso il Pacifista, per poi scagliare Rufy stesso liberandosi così dell'intera ciurma.

Saga di Amazon Lily Modifica

Rufy finisce ad Amazon Lily, terra delle amazzoni Kuja, e si scontra con Boa Hancock, membro della Flotta dei 7, ma viene risparmiato: infatti Hancock, venuta a conoscenza delle imprese di Rufy contro i Nobili mondiali e avendo riconosciuto il suo animo generoso, si innamora di lui. Rufy viene così aiutato da Hancock a raggiungere Impel Down per salvare il fratello Portuguese D. Ace, lì deportato dopo aver perso uno scontro con Marshall D. Teach.

Saga di Impel Down Modifica

Minotauros insegue i fuggitivi

Rufy e gli altri scappano da Minotauros.

Si infiltra nella grande prigione e, con l'aiuto di Bagy, Mr. Three e Mr. Two, prigionieri da lui liberati, prova a raggiungere il luogo dov'è detenuto Ace, nel livello 6; dopo molte peripezie, fra cui uno scontro col direttore Magellan, viene catturato e rinchiuso al livello 5 della prigione. Di lì a poco viene soccorso prima da Mr. 2 e poi da Inazuma che lo nascondono nel Livello segreto 5,5 di Impel Down e lo affidano a Emporio Ivankov, leggendario personaggio con capacità taumaturgiche, che riesce a disintossicarlo dal veleno di Magellan privandolo tuttavia di dieci anni di vita. Iva, che è un comandante delle armate rivoluzionarie di Monkey D. Dragon, dopo aver scoperto che Rufy è figlio di quest'ultimo, decide di aiutarlo nel salvataggio di Ace. Arrivando al luogo dove si sarebbe trovato Ace, nel frattempo trasferito a Marineford, Rufy trova Crocodile e Jinbe che libera in cambio di un aiuto per raggiungere e salvare il fratello. Tutti insieme fomentano una rivolta e, con l'aiuto di Mr. 3, che fabbrica per Rufy un'armatura in cera con cui ferma Magellan, avendo scoperto che la cera isola il suo veleno, di Bentham che coi poteri del suo frutto del diavolo fa aprire i Cancelli della Giustizia di Impel Down, rubano una nave e si dirigono verso Marineford e grazie ad Iva fuggono tutti dalla prigione. Poco prima di andarsene ha comunque modo di incontrare l'uomo che ha causato lo sconvolgimento mondiale in atto, Marshall D. Teach, avendo anche un breve scontro con egli, poi interrotto da Jinbe.

Saga di Marineford Modifica

Evasi a Marineford

Rufy assieme agli altri evasi di Impel Down giunge a Marineford.

In seguito alla fuga da Impel Down Rufy raggiunge il Cancello della Giustizia che però è chiuso. Poco dopo il Cancello si apre improvvisamente, permettendo cosi alla nave Rufy di entrare. Dopo che Barbabianca ha prodotto un onda anomala questa investe la nave di Rufy, che prima la spinge via e poi la risucchia verso Marineford. Poco dopo si scorge in lontananza la nave di Rufy che precipita dal cielo verso Marineford. Rufy accompagnato da : Jinbe, Crocodile, Galdino, Bornes, Emporio Ivankov, Inazuma, Bagy e gli altri evasi atterrano, per loro fortuna, nel buco di ghiaccio creato in precedenza da Jaws quando aveva lanciato un Iceberg verso Marina. Rufy ritrova finalmente Ace, e Crocodile senza perder tempo si scaglia contro Barbabianca per ucciderlo, ma viene fermato da Rufy. Barbabianca riconosce in lui il fratello di Ace e capisce che quello era il cappello di Shanks. Newgate tenta di intimidire Rufy ma il ragazzo risponde che diventerà il Re dei pirati, così si dirige verso il patibolo. L'ammiraglio Kizaru lo sta per colpire con un raggio, commentando che se non verrà catturato i Draghi Celesti non la smetteranno di perseguitare la Marina, ma Emporio Ivankov lo salva spostandolo col Death Wink,venendo però successivamente attaccato da Orso Bartholomew. Sulla strada di Rufy si parano Jango, Fullbody e Hina ma vengono superati dal Gear Second. Mentre Gekko Moria tenta di fermarlo usando gli zombie, Ace prova a dissuadere il fratello dall'aiutarlo, ma Rufy risponde che lo salverà anche a costo della vita. Mentre Jinbe purifica gli zombie con l'acqua salata Rufy abbatte col Gear Third un gigante della Marina e in quel momento Sengoku rivela a tutti che è il figlio di Monkey D. Dragon. Rufy continua la sua avanzata, ma viene fermato da Smoker che riesce anche a bloccarlo, ma interviene Boa Hancock che scaccia via il commodoro con l'Ambizione. Hancock dopo aver consegnato a Rufy la chiave delle manette per salvare Ace, impedisce di nuovo a Smoker di fermare il ragazzo di gomma.

Mihawk taglia Bagy

Rufy si fa scudo con Bagy.

Rufy si imbatte in Drakul Mihawk e lo spadaccino dice di non volersi trattenere e si chiede se il destino lo salverà ancora una volta. Così Mihawk attacca Rufy, ma il ragazzo riesce a salvarsi prima grazie a Bagy, che è immune agli attacchi di quest'ultimo e poi grazie all'intervento di Vista il quale ingaggia un duello con Mihawk. Mentre Rufy e gli altri avanzano verso il patibolo, Kizaru appare di nuovo di fronte a Rufy, ma in suo aiuto intervengono alcuni comandanti di Barbabianca e Jinbe. Dopo che Sguardo trafigge Newgate questi scende in campo personalmente. Allora Sengoku attua il suo piano

Il giovane raccoglie tante sfide, tra cui con Kobi, Rufy riesce a liberare Ace difendendolo da Sengoku in persona. Durante la fase di fuga crolla psicologicamente per la morte di Ace. Viene poi salvato dai suoi alleati e dalla ciurma di Shanks e portato ad Amazon Lily con il sottomarino di Law, intervenuto nella guerra per aiutarlo.

Saga dopo la guerra Modifica

Dopo circa due settimane di convalescenza, Rufy si risveglia ad Amazon Lily con Boa Hancock e Jinbe e, ricordandosi dei fatti di Marineford, comincia a distruggere rocce ed alberi, venendo fermato da Jinbe, che lo costringe a ragionare e lo convince a tornare alle isole Sabaody per ritrovare i compagni dispersi. Poco dopo incontra Silvers Rayleigh, arrivato a nuoto sino all'isola, che gli spiega i motivi per cui Orso Bartholomew li ha spediti per il mondo e gli propone un'idea. Successivamente, Rufy, assieme a Jinbe e Rayleigh stesso, ritorna a Marineford e suona 16 volte la campana del confine ovest, dopodiché recita una preghiera silenziosa rivolta a coloro che sono morti in battaglia. I fotografi pubblicano l'articolo sul giornale, che viene sparso in tutto il mondo, raggiungendo anche i compagni di Rufy: Zoro, Nami, Usop, Sanji, Chopper, Nico Robin, Franky, Brook leggono e capiscono immediatamente il messaggio lanciato loro dal capitano. Per via della sua intromissione alla battaglia di Marineford e per aver rovesciato le sorti della battaglia la taglia del capitano ammonta ora a 400.000.000 di Berry. Per poter diventare più forte decide di passare due anni ad allenarsi con Rayleigh, per imparare il controllo dell'Ambizione; trascorsi i due anni si incontrerà con la sua ciurma alle isole Sabaody.

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Trascorsi i due anni e una volta terminato l'allenamento Rufy saluta gli animali di Cennessuno e lascia l'isola, insieme ad Hancock per raggiungere i suoi compagni alle Sabaody. Rufy è l'ultimo membro della ciurma a mettere piede all'arcipelago e una volta arrivato si imbatte nella falsa ciurma di Cappello di Paglia, in realtà un gruppo di impostori. Rufy viene assalito dal capitano, ma neutralizza quest'ultimo e la sua ciurma usando l'Ambizione del re, mentre sull'arcipelago si sono già riuniti alcuni dei suoi compagni.

Intanto sotto segnalazione della falsa ciurma di Cappello di paglia Sentomaru e due Pacifista partono dalla base della Marina verso l'arcipelago. Rufy raggiunge il luogo di raduno della falsa ciurma e qui viene localizzato da un Pacifista che lo attacca. Però il ragazzo di gomma schiva facilmente i raggi laser e sconfigge il nemico con un solo colpo in Gear Second. Zoro e Sanji raggiungono Rufy, e dopo aver sconfitto facilmente un altro PX si dirigono dove è ormeggiata la Sunny, venendo però inseguiti dalla Marina. Proseguendo Rufy scorge in lontananza Rayleigh dicendogli gridando che diventerà il re dei pirati. Chopper avvista Rufy, Zoro e Sanji e li trasporta grazie all'uccello gigante suo amico, alla nave dove finalmente la ciurma si riunisce.

Quando la Thousand Sunny sta per salpare, i pirati vengono attaccati da due navi della Marina che vengono fermate da Boa Hancock. Una volta che Franky inizia l'immersione anche Hercules, i Trans-formati, Haredas e gli abitanti da Weatheria, e l'uccello gigante aiutano i Pirati di Cappello di paglia ostacolando alcuni marine. Dopo che Rufy fa un breve discorso di ringraziamento la ciurma parte alla volta dell'isola degli uomini-pesce.

Saga dell'isola degli uomini-pesce Modifica

Una volta giunto, dopo varie vicissitudini, all'isola degli uomini-pesce, Rufy reincontra la sirena Kayme e altri abitanti del mare tra cui Jinbe, dal quale viene a sapere della triste sorte di Fisher Tiger e del popolo degli uomini-pesce. In seguito alla cattura di Zoro, Usop, Brook e re Nettuno ad opera di Hody Jones, e al suo annuncio di voler attuare un colpo di stato, Rufy decide di accettare la sfida, dopo che Jinbe ha tentato senza successo di dissuaderlo. Una volta iniziato lo scontro con i nuovi pirati uomini-pesce, Rufy utilizza l'Ambizione del re per sconfiggere 50000 nemici, lasciando stupefatti i sopravvissuti al suo potere. Per difendere Shirahoshi da Hody Jones, è costretto ad affrontare lo squalo bianco, su cui riesce ad avere la meglio dopo una strenua lotta. Alla fine di tutto, crolla stremato per un'emorragia, prontamente curata da Chopper grazie alla generosità di Jinbe.

A causa di un equivoco, mangia tutte le caramelle che erano destinate a Big Mom, e poiché l'Imperatrice non vuole sentire ragione, Rufy si addossa le responsabilità, rispondendole che non teme il confronto con lei e dichiara guerra all'imperatrice e che prenderà il possesso dell'isola degli uomini-pesce, cedendole, però, come pegno il tesoro ricevuto da Nettuno, poi lascia l'isola con la sua ciurma.

Saga di Punk Hazard Modifica

Drago numero tredici

Rufy, Zoro, Robin e Usop si imbattono in un drago.

Entrati nel Nuovo Mondo, la ciurma arriva in prossimità di un'isola circondata da un mare di fiamme. Rufy risponde ad una chiamata di emergenza, dove qualcuno afferma che un samurai sta uccidendo tutti i suoi compagni, e decide di andare a salvarlo. Insieme a Zoro, Usop e Robin raggiunge l'isola con la Mini Merry 2, scoprendo che è chiusa da un cancello con i simboli governativi. Una volta aperto si imbattono in un drago, che li attacca e Rufy, salito sulla schiena, scopre che ci sono le gambe di un uomo. Il ragazzo fa precipitare la bestia che viene decapitata da Zoro.

Sulla Sunny tutti, tranne Brook, vengono narcotizzati da alcuni uomini intenti a consegnarli al "Master". Dopo aver sconfitto il drago Rufy libera l'uomo incastrato, che è sprovvisto della parte superiore del corpo. Questi scappa, ma Rufy attacca alla schiena le sue gambe. Dopo che Zoro scopre che un lago separa in due l'isola: una parte ardente e l'altra innevata, a causa dello scontro tra Aokiji e Akainu, Rufy decide di dirigersi dall'altra parte. I pirati attraversano il lago con un'imbarcazione fatta da Usop, però durante la traversata un gruppo di centauri, capitanati da Barbabruna, attacca Rufy e gli altri che precipitano nell'acqua gelida. Ma una volta riemersi se ne sbarazzano facilmente, prendendo i loro cappotti, grazie anche all'arrivo di Brook.

Trasportati da Barbabruna raggiungono un ex laboratorio di Vegapunk, dove incontrano Trafalgar Law, che aveva appena sconfitto Smoker. Law dice a Rufy di dirigersi all'entrata posteriore del laboratorio per ciò che cerca. Lì ritrova i suoi compagni, coi corpi scambiati per mano di Law, insieme a dei bambini di varie dimensioni. Barbabruna afferma che Rufy e Zoro, insieme alle nuove leve di due anni fa e a Barbanera, sono pirati della peggiore delle generazioni della storia. In seguito i bambini improvvisamente impazziscono a causa di una una droga che causa dipendenza, così Rufy decide di andare di persona dal Master.

Uscito dalla struttura i fratelli Yeti rapiscono Nami (nel corpo di Franky) e Rufy decide di salvarla. Questi duellano contro Rufy, che riesce a cavarsela anche con l'aiuto di Franky (nel corpo di Chopper), che ha perso il controllo essendosi trasformato in Monster Point. Però uno dei due fratelli fugge insieme al cyborg scalando una montagna, ma una volta arrivato in cima viene sconfitto da Law. Qui Law propone a Rufy un'alleanza per far cadere uno degli imperatori.

Rufy accetta, e tornato al laboratorio, dà la notizia ai suoi compagni, anche se alcuni di loro hanno timore. Law inoltre spiega che Caesar è un uomo molto pericoloso. La prima cosa che Rufy deve fare è catturarlo, ed uscito dal laboratorio sorprende i marine e i seguaci di Caesar intenti a combattere, urlando al Master di uscire. Smoker e Tashigi attaccano Rufy, ma dato che Law ha scambiato i loro corpi, non sono pericolosi.

Poco dopo Caesar Clown esce dal laboratorio dicendo che la sua arma si sta avvicinando, e Rufy gettatosi su di lui lo afferra. Caesar mostra tutte le capacità del frutto Gas Gas e tenta di avvelenare Rufy, che all'inizio sembra immune, ma poi crolla a terra. Intanto all'interno del laboratorio Law viene sconfitto dal vice-ammiraglio Vergo. Rufy si risveglia in una cella insieme a Law, Smoker, Tashigi, Franky e Robin tutti sconfitti dallo scienziato. Lì assistono all'arma di distruzione di massa "Regno della morte".

Loro riescono a liberarsi e Law rivela la vera identità di "Joker" cioè Don Quijote Do Flamingo, e dopo aver restituito i corpi a Smoker e Tashigi afferma che nonostante la forza di Vergo il piano non cambia. Così Rufy va a cercare Caesar ed insieme a Smoker raggiunge il luogo dove si trova scagliandosi su di lui. Inizialmente Caesar non permette a Rufy di avvicinarsi, ma quando sta per colpirlo con una tecnica potenziata dall'Ambizione interviene Mone che gli permette di fuggire. L'arpia abbraccia Rufy indebolendolo col freddo e il ragazzo per liberarsi fa un buco nel pavimento. Mone certa che non possa uscire se ne va.

Rufy incontra un piccolo drago parlante, che in realtà è il figlio di Kin'emon Momonosuke, la quale ha mangiato un frutto Zoo Zoo artificiale. I due usciti dai sotterranei, con l'intenzione di riunirsi agli altri, raggiungono l'edificio C dove si trova Caesar e Rufy si appresta a sconfiggerlo. Barbabruna raggiunge lo scienziato e prima che questi possa dargli il colpo di grazia arriva Rufy che lo colpisce con un pugno. Caesar dice che non solo Do Flamingo ma anche uno degli imperatori gli daranno la caccia perché lui gli vende il S.A.D. una sostanza per creare frutti Zoo Zoo artificiali. Rufy a queste parole gli dice che in precedenza ha sconfitto nemici apparentemente imbattibili e inizia il combattimento.

Caesar messo in difficoltà si unisce a Regno della morte diventando più forte, ma nonostante ciò viene colpito dal ragazzo e scagliato a grande distanza. Questo causa la rabbia di Law nei confronti di Rufy perché il piano consisteva di catturare di Caesar e non spazzarlo via.

Saga di Dressrosa Modifica

Quando la ciurma giunge a Dressrosa, Rufy sbarca con Zoro, Sanji, Franky e Kin'emon ad Acacia per distruggere la fabbrica del SAD. Saputo che Do Flamingo metterà in palio il frutto Foco Foco al torneo del Colosseo, sebbene intuisca che sia una trappola architettata per lui decide di prendervi parte usando le pseudonimo Lucy e gli viene assegnato il numero #556; partecipa al torneo facendo parte del girone C. Poco prima dell'inizio del torneo, sconfigge rapidamente l'imponente Spartan, guadagnandosi l'amicizia della bella Rebecca. Durante il blocco C sconfigge molti avversari di cui l' ultimo è don Chinjao, un ex pirata molto forte che odia suo nonno, poiché aveva deformato la sua testa, svantaggiando il suo stile di combattimento; con il suo ultimo colpo Rufy vince il torneo e riporta la testa del pirata alla forma originale. Dopo la vittoria scopre che Rebecca è la nipote dell'ex sovrano dell'isola, spodestato 10 anni prima. Mentre gira per il Colosseo incontra Burgess che lo fa parlare con il suo capitano, Barbanera. Rufy assiste impotente all'attacco di Do Flamingo a Law e inizia a cercare una via di fuga dal Colosseo. Durante la ricerca incontra Bellamy e Bartolomeo; il primo gli dice che se vuole uscire dovrà seguirlo e il secondo promette a Rufy di vincere il frutto Foco Foco e di consegnarglielo come ricordo di Ace; però arriva un uomo che dice che non sarà suo. Dopo aver visto chi è, il ragazzo di gomma scoppia in lacrime e dopo essere uscito, travestitosi da giocattolo con Zoro e Kin'emon che lo aspettavano all' esterno dell' arena, continua il suo pianto dicendo che quell'uomo era Sabo (suo fratello) e che credeva fosse morto.

Rufy e Do Flamingo faccia a faccia

Rufy affronta Do Flamingo.

Giunto al palazzo reale con Viola e il soldatino, libera Law e inizia un breve scontro con Do Flamingo, aiutando Kyros. Pika usa i suoi poteri per buttare fuori dal palazzo i nemici e innalzare il palazzo su una collina. Mentre Do Flamingo da inizio alla gabbia per uccelli, Rufy e Law vengono aiutati dai combattenti del Colosseo per tornare al palazzo. Giunti lì inizia lo scontro. Rufy batte il clone di Do Flamingo e poi salva Law, e lo affida alle cure di Cavendish. Messo alle strette da Do Flamingo, sfodera una nuova tecnica, il Gear Fourth, con la quale riesce a ribaltare lo scontro. Do Flamingo tenta di tenergli testa usando i poteri "risvegliati" del suo frutto, ma inutilmente. Quando a Rufy manca il colpo finale per sconfiggere il nemico e far sparire la gabbia per uccelli, si esaurisce la sua ambizione e torna nella forma normale. Viene soccorso da Gats, il commentatore del Colosseo, al quale riferisce di avere bisogno di dieci minuti affinché si rigeneri l'Ambizione e possa riutilizzare il Gear Fourth. Gats e i restanti lottatori del Colosseo difendono Rufy da Do Flamingo mentre Sabo interviene per bloccare Burgess che vuole uccidere Rufy per ottenere il Gom Gom.

Gats lascia Rufy sotto la protezione di Law; quando mancano due minuti alla chiusura della gabbia per uccelli, Rufy si rialza e ferma un fendente che Rebecca, controllata da Do Flamingo, stava per infliggere a Viola. I due pirati ricominciano a combattere, ma il ragazzo attiva di nuovo il Gear Fourth e scaglia l'avversario al suolo, sconfiggendolo.

Saga di Zo Modifica

Rufy e il resto del gruppo salgono sulla Going grande Rufy e dopo una settimana di navigazione raggiungono Zunisha, sul dorso del quale si trova Zo.

Salutati i Pirati Barto club, il gruppo sale in groppa ad un drago disegnato da Kanjuro che si arrampica lungo la zampa sinistra dell'elefante. Durante la scalata, i samurai spiegano a Rufy e al resto del gruppo che sono in cerca di un loro compagno che dovrebbe trovarsi proprio a Zo. Improvvisamente il gruppo vede precipitare una scimmia dall'alto e tutti si spostano, ad eccezione dei due samurai, che vengono colpiti e precipitano sulla sottostante Thousand Sunny. I due assicurano gli altri che li raggiungeranno successivamente, così il gruppo prosegue.

Rufy vs Rody

Rufy affronta Rody.

Giunti sulla cima dell'elefante, Rufy nota subito la particolarità della città paragonandola ad una vera e propria isola, per poi separarsi dal resto del gruppo ed entrare nella foresta della balena. Qui ha un breve scontro con Rody, fino a quando non interviene Wanda calmando lui e tutti gli altri visoni che nel frattempo avevano circondato Rufy. Cappello di paglia dialoga poi con i Pirati Heart presenti, per poi insieme a Wanda recarsi di nuovo dai suoi compagni. Una volta riuniti, vengono poi tutti condotti alla fortezza dove si rincontrano con Chopper, Nami e Brook.

Durante la festa organizzata per la ciurma, Rufy si diverte insieme ai visoni. In seguito, Brook avvisa tutto il resto dell'equipaggio che Momonosuke è al sicuro e li avverte di non nominare mai parole come samurai o Paese di Wa. Nami mostra poi al gruppo una lettera lasciata da Sanji dove promette che sarebbe tornato presto e così Rufy e Zoro non si preoccupano molto. Successivamente Chopper spiega al gruppo come sono sfuggiti dalla nave di Big Mom e di come hanno salvato la tribù dei visoni. Quando giunge la notizia che Cane-tempesta si è risvegliato e che vuole incontrare la ciurma, tutti vengono accompagnati nella sua stanza per incontrarlo.

Durante il viaggio, Wanda spiega che Jack è giunto a Zo in cerca di Raizo. Arrivati alle porte della stanza del duca, vengono accolti molto calorosamente da Sicilian, che esprime tutta la sua gratitudine nei loro confronti. Dopo avere sentito la storia completa di ciò che è accaduto, Rufy e la ciurma si dirigono verso la foresta per incontrare Gatto-vipera, viaggiando in groppa a degli wany con Wanda e Carrot. Giunti alla residenza di Gatto-vipera, la ciurma vi trova anche Pekoms che spiega in modo dettagliato a Rufy la situazione di Sanji.

Pirati nascondono samurai

Rufy e gli altri nascondono i samurai.

Il mattino seguente, Rufy e il gruppo capiscono che Kanjuro e Kin'emon sono arrivati sull'isola e perciò si precipitano verso di loro cercando di tenerli nascosti ai visoni. Nonostante gli sforzi, i due samurai si fanno notare e con grande sorpresa della ciurma, Cane-tempesta e Gatto-vipera assicurano ai due che Raizo è al sicuro. La ciurma rimane ulteriormente stupita quando viene rivelato che Momonosuke in realtà non è il figlio di Kin'emon, ma di Kozuki Oden.

Cane-tempesta e Gatto-vipera, poco dopo, portano il gruppo all'interno dell'albero a forma di balena, dove Raizo è stato incatenato per la sua incolumità. All'interno della grotta, vi è inoltre un Road Poignee Griffe; Cane-tempesta e Gatto-vipera svelano che ne esistono altri tre e che con essi è possibile individuare la posizione di Laugh Tale. Rivelano inoltre che uno è in possesso di Kaido e un altro è nelle mani di Big Mom. Subito dopo i samurai li informano che il padre di Momonosuke, Oden, era un compagno di Roger ed è stato ucciso dallo shogun del Paese di Wa e da Kaido, che sta occupando il paese al momento. I quattro samurai allora chiedono aiuto ad entrambe le ciurme, e così i Pirati di Cappello di paglia stringono un'alleanza con i Pirati Heart, i visoni e la famiglia Kozuki per potere sconfiggere i due non appena Sanji sarebbe stato recuperato. Poco dopo, l'isola inizia a muoversi in quanto Zunisha sta venendo attaccato della flotta di Jack. Rufy sente la voce dell'elefante insieme a Momonosuke, il quale riesce a ordinare a Zunisha di abbattere le navi nemiche, facendolo con un singolo colpo di proboscide.

Squadra recupero Sanji

Rufy insieme alla squadra di recupero Sanji parte da Zo.

In seguito, si dividono quindi in gruppi e Rufy decide di occuparsi del salvataggio di Sanji insieme a Brook, Chopper, Nami e Pekoms. Anche Pedro si unisce al gruppo e tutti assieme saltano dalla groppa di Zunisha spinti da Rufy. Poco dopo essere partiti, Rufy e gli altri scoprono che Carrot si è intrufolata a bordo della nave.

Saga di Whole Cake Island Modifica

Saga del Reverie Modifica

Mentre la Sunny naviga, Rufy trova nella propria tasca una Raid Suit con impresso il numero 3. Sanji, comprendendo che Niji ha voluto fargliela avere, si rifiuta di utilizzarla e decide di gettarla, nonostante Rufy e Chopper lo supplichino di non farlo. Nami quindi dice al cuoco di non sottovalutare la scienza, mostrando il proprio Clima Takt con all'interno Zeus. Poco dopo, Carrot ottiene un giornale da un news coo e legge la notizia riguardante il piano di assassinio contro Big Mom da parte di Rufy, Sanji, Jinbe e Bege. Guardando i nuovi manifesti da ricercati allegati al giornale, Sanji esulta per avere superato la taglia di Zoro, per poi incupirsi notando che è stato riportato anche il suo cognome; anche Rufy si deprime quando legge che la sua taglia è scesa a 150.000.000 Simbolo Berry. Brook però legge il manifesto da ricercato del suo capitano e fa notare a quest'ultimo che in realtà la sua taglia ammonta a ben 1.500.000.000 Simbolo Berry, lasciando esterrefatto l'intero equipaggio.

Saga del Paese di Wa Modifica

L'equipaggio della Sunny legge le notizie riguardanti il Reverie, notando che vi partecipano diversi loro conoscenti. Rufy propone di fare visita a tutti i loro amici una volta terminato il loro viaggio intorno al mondo e, come suggerito da Brook, tenta di contattare i loro compagni, senza però ricevere risposta.

I pirati raggiungono le acque del Paese di Wa e notano le insolite condizioni delle onde e delle nuvole. Poi si rendono conto che a bordo c'è anche un bizzarro polpo e improvvisamente la nave viene trascinata da un banco di carpe gigantesche. Quando Sanji spiega come si potrebbero cucinare, Rufy si aggrappa a uno dei pesci e viene separato dalla Sunny, la quale va incontro a diverse onde anomale e poi viene trascinata dalle correnti fluviali fino ai piedi di un'enorme cascata. Rufy torna a bordo e, per evitare che la nave subisca danni, afferra due delle carpe che stanno risalendo la cascata. Quando la Sunny raggiunge la cima, viene risucchiata in un mulinello. Rufy quindi fa da trampolino in modo che Sanji possa portare gli altri in salvo, non potendo però seguirli poiché trattenuto dal polpo e quindi trascinato dalla corrente insieme alla nave.

Rufy si risveglia poi sulla riva e vede la Sunny, che viene coinvolta nello scontro tra un enorme komainu e un gigantesco babbuino spadaccino. Mentre i due animali lottano sulla spiaggia, il pirata ricorda quando l'equipaggio della Sunny si è separato e si rende conto di avere perso la Vivre Card che aveva nel cappello.

Due sottoposti di Kaido, che hanno appena rapito e derubato una bambina, tentano di sparare un tranquillante a Rufy, che però li percepisce e li attacca. Uno dei due, rimasto cosciente, ordina al babbuino di uccidere l'estraneo, che però ammansisce l'animale mentre la ragazzina fa svenire il nemico colpendolo alla testa con un bastone.

La bambina, Tama, crea una polpetta con cui addomestica il babbuino e conferma a Rufy che si trovano a Kuri, per poi condurlo alla propria casa per offrirgli del cibo e ringraziarlo. Qui il pirata mangia il riso offertogli ma, mentre Tama beve al fiume, sopraggiunge il suo maestro, il quale aggredisce Rufy per avere mangiato tutto il riso che sarebbe dovuto essere uno dei pochi pasti annuali per la bambina. Quest'ultima fa ritorno e spiega la situazione al padrone, il quale rivela che le industrie di Kaido hanno inquinato tutti i fiumi dell'isola, compreso quello da cui Tama ha bevuto, e che ella non può lasciare quel luogo perché aspetta il ritorno del pirata Ace.

Rufy informa Tama della morte di Ace, facendole perdere i sensi per lo shock. Il maestro della bambina, Hitetsu, inveisce contro il pirata per non avere mostrato tatto nel comunicare la notizia e poi spiega l'attuale situazione dell'isola: gli uomini di Kaido hanno devastato l'intera nazione, eccetto la fiorente capitale dove risiede lo shogun Kurozumi Orochi. Anche il villaggio in cui si trovano attualmente, Amigasa, è stato distrutto un anno prima da X Drake, che riuscì addirittura a sconfiggere i cinque samurai guardiani.

Hitetsu racconta poi che, quattro anni prima, una nave pirata si arenò sulla spiaggia di Kuri e gli abitanti del villaggio Amigasa, i quali soffrivano una terribile carestia, legarono i provati membri dell'equipaggio e mangiarono tutte le loro provviste; poi i pirati si liberarono e, invece che vendicarsi, si unirono ai locali e restarono al villaggio per alcune settimane.

Rufy sorride sentendo la storia su suo fratello e si offre di portare Tama in ospedale, quindi Hitetsu gli fa indossare un kimono e gli consiglia di cercare qualcuno che gli presti del denaro oppure dei suoi conoscenti che possano aiutarli gratuitamente. Nonostante gli avvertimenti di Hitetsu, però, Rufy porta con sé anche una spada maledetta forgiata dal suo antenato Kotetsu: la Nidai Kitetsu. Mentre corre fuori da Amigasa, Rufy viene raggiunto da Komachiyo, che quindi usa come cavalcatura.

Tama si sveglia e urla contro Rufy dandogli del bugiardo poiché Ace le aveva promesso che la avrebbe portata con sé una volta che si fossero incontrati nuovamente. I tre raggiungono una landa desolata, oltre la quale scorgono le fabbriche di Kaido. Mentre rivela la presenza di fattorie non inquinate e riservate allo shogun e ai Pirati delle cento bestie, Tama sviene per la febbre; in quello stesso momento, Rufy nota due sottoposti di Kaido inseguire una donna per derubarla e immediatamente venire eliminati da qualcuno: si tratta di Zoro. I pirati vengono subito raggiunti da Basil Hawkins con alcuni suoi uomini e si preparano allo scontro.

Mostro di paglia Hawkins

Rufy e Zoro si preparano ad affrontare Hawkins.

Hawkins chiede ai due pirati se sappiano chi ha il controllo del Paese e Rufy risponde positivamente rivelando inoltre di volere sconfiggere Kaido, ritrattando appena Zoro gli ricorda che Kin'emon aveva chiesto loro di non dirlo. Hawkins prevede che le possibilità dei due di sopravvivere un mese siano del diciannove percento, poi li fa attaccare dai propri uomini. Nonostante Zoro gli chieda di vedere la sua spada consigliandogli di non maneggiarla, Rufy la sguaina e combatte impugnandola, ma colpendo gli avversari come al solito; quando anche una delle cavalcature nemiche lo attacca, il pirata la scaglia contro Hawkins, che la trafigge. Zoro colpisce il capitano nemico, che però devia l'attacco a un suo sottoposto e dunque rivela il potere del proprio frutto, per poi usare dei tarocchi in grado di modificare il comportamento di chi lo circonda. Komachiyo, impaurito, afferra Rufy e Zoro e si affretta a fuggire poiché la febbre di Tama si sta alzando. Hawkins li fa inseguire dal suo gigantesco clone di paglia, che però viene abbattuto dallo spadaccino. Mentre Komachiyo continua a correre, Tsuru, la donna salvata prima da Zoro, esce dalla sua coda e chiede di portare Tama presso la sua dimora per curarla dall'avvelenamento del fiume inquinato. Raggiunta la cittadina di Okobore, Tsuru grida alla cameriera Kiku di preparare il necessario per curare la bambina.

Mentre termina di bendare Zoro, Kiku si presenta a lui e a Rufy. Tama si sente meglio e, mentre mangia di gusto il pasto preparatole dalla proprietaria della locanda, risponde a una domanda di Rufy rivelando che il cibo da lei creato in realtà non può placare la fame.

Poi, Tsuru ammette di avere capito che "Zorojuro" e "Rufytaro" sono stranieri e indica loro la montagna su cui fino a circa vent'anni prima sorgeva il castello di Kozuki Oden, il quale governava sull'intera nazione, con ai piedi un'immensa fattoria che sfamava la gente di Kuri, ora sotto il controllo dello shogun Kurozumi Orochi. Mentre parla di come Okobore sia nata e alimentata dagli scarti della città abitata dagli ufficiali governativi, la donna viene bersagliata da una freccia, fermata in tempo dalla spada di Zoro. Essa è stata scoccata da uno dei Gifters, il quale riconosce il ronin dopo che ha bloccato tutte le sue frecce; nel frattempo, un altro Gifter rapisce Tama. Per inseguire il nemico e recuperare la bambina, Kiku afferra una katana e sale in groppa a Komachiyo, raggiunta da Rufy e Zoro, ai quali rivela di essere un samurai e mostra un quaderno in cui ha segnato diverse informazioni utili sul distretto abitato da ufficiali e pirati in cui si addentrano.

Entrati a Bakura, Rufy urla il loro obiettivo di salvare Tama, venendo fermato da Kiku; avendo allertato le guardie al cancello principale, Rufy le fa svenire e poi il gruppo prosegue, con Kiku che spiega come la città sia stata occupata dai sottoposti dello shogun negli ultimi vent'anni. Improvvisamente, qualcosa vola verso di loro e Rufy lo afferra: è un lottatore di sumo, scagliato dal campione Urashima. Quest'ultimo avvista Kiku e ordina ad altri combattenti di portargliela; la folla non ascolta quando Rufy chiede indicazioni per il capo della città e al contrario continua a commentare quello che crede essere il fidanzamento tra Urashima e Kiku, che viene rapita dai lottatori poiché Zoro non vuole ferire degli uomini disarmati. Il campione di sumo corre verso la sua amata, la quale però sfodera la propria spada e gli taglia il codino, entusiasmando Rufy.

Rufy sconfigge Urashima

Rufy sconfigge Urashima.

Urashima si infuria per l'affronto e attacca Kiku, venendo però fermato dal pirata; i due si colpiscono alla pari e riescono a non uscire dal ring per un soffio. Il lottatore di sumo esige di potere vendicarsi di Kiku, ma il pirata lo sfida ed evita tutti i suoi attacchi, anche quelli contro le regole, finché non lo scaraventa lontano attraverso le case. Rufy grida nuovamente di volere recuperare Tama e poi lui, Zoro e Kiku sconfiggono tutti i sottoposti di Holdem presenti. Quest'ultimo esce allo scoperto, infuriato poiché Urashima è stato lanciato contro il suo palazzo, che ora è distrutto, e minaccia di uccidere la bambina, che tiene tra le fauci del leone che ha sullo stomaco.

Rufy colpisce Holdem

Rufy colpisce Holdem.

La Star accusa il gruppo di Rufy di fare parte dei ladri guidati da Shutenmaru, mentre Kiku rivela ai propri compagni che Holdem risponde direttamente a Jack, colui che domina Kuri e che i due pirati riconoscono come il leader degli uomini che attaccarono Zo; la donna afferma inoltre che Jack è sopravvissuto all'incidente in mare e si trova attualmente sull'isola. Speed li raggiunge con il carico di cibo, quindi Rufy e Zoro decidono di rubarlo e salvare Tama allo stesso tempo. Holdem ordina ai propri uomini di prendere Kiku per poterla uccidere, ma Rufy rompe i denti al leone del suo stomaco e recupera Tama, mentre Zoro sconfigge i sottoposti di Speed e libera la samurai così da rubare il carro delle provviste. Cappello di paglia colpisce poi con un potente pugno il volto di Holdem.

Speed addomesticata

Speed esegue gli ordini di Tama.

Recuperata Tama, sale in groppa a un cavallo per allontanarsi: questo in realtà è Speed, quindi Rufy chiede alla bambina di addomesticarla e lei, con sua grande sorpresa, ci riesce grazie alla natura dello Smile mangiato dalla donna. Il carro delle provviste, su cui è salito anche Law, viene consegnato a Okobore, dove Rufy porta anche un'enorme quantità d'acqua pulita, promettendo ai cittadini di risolvere il problema della fame nel paese. Infine, Law, Zoro e Rufy stabiliscono la loro prossima destinazione: le rovine del castello di Oden.

Rufy affida Tama a Speed, promettendo che le riporterà Komachiyo e chiedendole di riferire a Hitetsu che terrà ancora un po' la sua katana. Gli abitanti di Okobore poi lo ringraziano per il cibo che ha dato loro. Anche Kiku sale in groppa a Komachiyo insieme ai tre pirati e Rufy sente Zoro dire che ha intuito che la donna sta nascondendo qualcosa. Giunti a destinazione, il pirata realizza che Zoro è scomparso e ipotizza si sia perso; poi lui e Law incontrano Kin'emon, che Kiku corre subito a riabbracciare, Momonosuke, il resto della ciurma che era stata separata dalla Thousand Sunny, Orca e Pinguino. Il gruppo entra nelle rovine, dove Kin'emon spiega che lui, Momonosuke, Kanjuro, Raizo e Kiku in realtà provengono da vent'anni prima. Kin'emon racconta le vicende del passato e come i cinque siano stati separati, per poi riassumere la situazione: attualmente, contando i vari gruppi coinvolti, dalla loro parte hanno circa cinquemila persone. Il piano però prevede di limitarsi a raccogliere informazioni per due settimane e poi, durante la notte della festa del fuoco, attaccare Onigashima, dove risiede Kaido.

Kin'emon afferma che basterà una comune imbarcazione per raggiungere Onigashima poiché è ben visibile dalle coste del Paese di Wa, in modo anche da passare inosservati, mentre Kiku spiega che la festa del fuoco è un evento indetto dagli abitanti della capitale per celebrare il loro amato re Kaido e che vi partecipa anche lo shogun Kurozumi Orochi. Kin'emon inoltre istruisce gli altri su come rintracciare gli alleati, li informa dei ruoli di Franky e Robin nel piano e di quelli che loro dovranno ricoprire, per poi usare i suoi poteri per donare loro dei travestimenti. Richiama così la kunoichi che farà loro da guida e rivela che il primo obiettivo sarà radunare tre samurai essenziali per la loro causa. All'improvviso, il cielo diventa scuro e minaccioso e un gigantesco drago compare: si tratta di Kaido.

Rufy colpisce Kaido

Rufy colpisce Kaido.

Mentre gli altri discutono sull'improvvisa comparsa di Kaido in forma di drago e Law spiega che egli potrebbe avere scoperto la loro presenza e deciso di eliminarli in seguito a ciò che hanno fatto per interrompere il suo commercio di Smile, Rufy si mostra preoccupato in quanto il nemico si trova a Okobore e vi si dirige di corsa. Law dunque lo insegue e, appena lo raggiunge per fermarlo, i due vedono Kaido che vola verso le rovine e le distrugge, facendo infuriare Rufy, che immediatamente attacca l'enorme drago.

Kaido vs Rufy

Rufy viene sconfitto da Kaido.

Il colpo fa cadere Kaido su Okobore mentre Cappello di paglia si dirige verso le rovine del castello di Kuri ma, lungo la strada, si imbatte in Speed, che rivela di avere fallito nel proteggere Tama quando è stata scoperta da Kaido. Rufy viene raggiunto da Law e, nonostante i rimproveri di quest'ultimo, attira l'attenzione dell'imperatore, che dunque gli spara un devastante raggio di energia, che il giovane evita per poi atterrare il nemico con una veloce raffica di potenti pugni. Kaido subisce una moltitudine di attacchi in Gear Fourth, ma si rialza e con un singolo colpo della sua mazza chiodata fa perdere i sensi a Rufy, che giace a terra gravemente ferito. L'imperatore ordina ai propri uomini di imprigionarlo per poterlo poi convertire a suo sottoposto, ma Cappello di paglia li fa svenire ricorrendo all'Ambizione del re conquistatore. Viene poi condotto a Udon e rinchiuso in una cella accanto a quella di Kidd.

Dopo avere dormito, Rufy e Kidd si guadagnano molto cibo portando numerosi massi di pietra. Dobon li attacca essendo rimasto senza nulla da mangiare, ma viene sconfitto dai due. Cappello di paglia aiuta Hyo, rimasto precedentemente ferito a terra.

Il giorno seguente, viene ringraziato da Hyo e gli dona diversi buoni pasto. Appena l'anziano si allontana, Raizo raggiunge Cappello di paglia e gli comunica di avere scoperto l'ubicazione delle chiavi che potranno liberarlo, ma che dovrà pazientare ancora poiché sono custodite da numerose guardie in un contenitore di agalmatolite. Mentre il ninja torna alla sua missione, Rufy rifiuta di collaborare con Caribou per evadere e gli suggerisce di allearsi con Kidd, che, sentendo le dicerie sulla sua fuga dal territorio di Big Mom, inizia a litigare con Rufy per chi sconfiggerà Kaido.

Rufy atterra Daifugo

Rufy attacca un carceriere.

Dopo l'evasione di Kidd, i carcerieri indagano su chi possa averlo aiutato: Alpacaman gli spunta addosso per cercare di farlo parlare, ma senza successo. Quando Rufy si accorge che un secondino sta malmenando l'anziano Hyo, lo atterra, dunque viene attaccato e colpito dal direttore della struttura, non potendo reagire a causa dell'indebolimento da agalmatolite. In quel momento, Queen entra nella prigione di Udon e Rufy prova ad evadere. Una volta catturato, viene portato al cospetto del Flagello, che gli propone di unirsi alla ciurma di Kaido, ma egli rifiuta, mentre Hyogoro chiede di risparmiare il giovane pirata in cambio della propria vita. Queen fa portare un ring da sumo e fa mettere ai due prigionieri dei collari che li decapiteranno appena lasceranno la piattaforma: i due infatti dovranno vincere diversi incontri contro i pirati nemici, che sono armati. Queen dunque fa togliere loro le manette: gli avversari partono all'attacco, ma Rufy li fa svenire e sconfigge anche quelli successivi, cercando di capire come raggiungere il livello di Ambizione dell'armatura mostratogli da Rayleigh all'inizio del loro addestramento, con cui è possibile colpire chi ha di fronte anche a distanza. Capendo ciò che vuole fare, Hyogoro, dopo avere evitato i colpi degli avversari grazie alle indicazioni del ragazzo, lo fa al posto suo e accetta di insegnargli come fare, ma Rufy non riesce a emularlo.

Giunta la sera, l'incontro viene sospeso e l'anziano chiede al pirata perché voglia affrontare Kaido ed egli fa svenire le guardie così da non farsi sentire mentre parla degli imperatori e del re dei pirati. In quel momento, sopraggiunge Caribou con all'interno del proprio corpo Raizo, il quale spiega tutto a Hyo. Quest'ultimo si mostra desideroso di aiutare l'alleanza e propone di cercare ulteriori alleati tra i prigionieri di Udon, molti dei quali arrestati per ribellione contro lo shogun.

Nonostante i consigli di Raizo, Rufy e Hyogoro mangiano tutte le scorte di shiruko durante la notte. Al mattino seguente si preparano ad affrontare Queen, che fa accendere una videolumacamera che riceve le immagini dalla Capitale dei fiori. Dopo l'esecuzione, Rufy vede gli abitanti di Ebisu ridere della morte di Yasuie e commenta che devono avere una ragione per farlo: infatti, Hyogoro gli spiega la crudele verità sugli Smile. Quando ha inizio il combattimento tra gli uomini dello shogun e i suoi compagni, Rufy tifa per loro. In quel momento alla prigione arrivano due criminali appena arrestati: Kidd e Killer. Queen fa appendere i due a testa in giù in una vasca piena d'acqua e afferma che li tirerà fuori solo quando Rufy e Hyogoro saranno morti sul ring; Cappello di paglia prova a colpire il Flagello, che però lo ferma senza sforzo. In quel momento, si ode un urlo proveniente dall'esterno delle mura e poco dopo fa la sua comparsa Big Mom. Quest'ultima, sentendo odore di shiruko, chiede di mangiarlo, ma Queen afferma che non ne avrà affatto e si trasforma. Rufy chiede di liberare Kidd e Killer prima di combattere, ma lo scontro ha inizio e Queen viene scaraventato al suolo dalla donna.

Big Mom fa roteare Queen, seminando panico e distruzione a Udon, per poi scagliarlo nuovamente a terra. Rufy nota poi che Killer e Kidd stanno bene, poiché la donna ha distrutto la vasca in cui erano immersi. Quest'ultima trova un pentolone di shiruko, che però è vuoto; Rufy dichiara inavvertitamente di averlo mangiato, dunque la donna si infuria e lo attacca poiché voleva condividerlo con le persone del villaggio che sono state gentili con lei. A causa di un pugno dell'imperatrice, il ring viene distrutto e i collari di Hyogoro e Rufy iniziano a suonare, allora quest'ultimo ricorrere all'Ambizione dell'armatura per strapparli e scaraventarli in aria, dove esplodono. Hyogoro, notandolo, decide che il giovane deve sfruttare questa opportunità di affrontare Big Mom per impadronirsi della versione potenziata dell'Ambizione dell'armatura, quindi non scappa, costringendo il pirata a difenderlo dalla donna. Rufy realizza di avere appena usato la stessa tecnica con cui Rayleigh aveva distrutto il collare da schiava di Kayme alla casa d'aste di umani ma, non avendolo fatto coscientemente, non riesce a replicarla e LinLin colpisce il pirata e Hyogoro, che si incastrano nelle mura della prigione. Liberatisi, l'anziano rivela a Rufy che ha utilizzato una tecnica superiore a quella che voleva insegnargli, anche se non di proposito. L'imperatrice insegue Rufy in tutta Udon e, una volta fatto il giro di tutte le miniere, torna al punto di partenza, dove viene attirata da un pentolone di shiruko posizionato dalle guardie, dunque Queen si trasforma e si tuffa dall'alto delle mura per colpirla con una testata. Questa fa recuperare la memoria a Big Mom, che però si addormenta, allora le guardie la legano con catene e manette di agalmatolite e le iniettano cento dosi di tranquillante, per poi imbarcarla sulla nave di Queen e portarla a Onigashima. Poiché sono rimaste solo le guardie necessarie a mandare avanti la prigione, Rufy si appresta a sconfiggerle tutte per allenarsi con l'Ambizione dell'armatura.

Rivolta ad Udon

Il gruppo pronto a combattere.

Babanuki non è affatto preoccupato e ordina ai prigionieri di fermarlo; questi obbediscono poiché confidano al giovane pirata che non possono semplicemente evadere e fuggire come farebbe lui poiché hanno perso tutto ciò che avevano. Daifugo intanto spara ad alcuni carcerati con dei proiettili avvelenati e poi punta la propria pistola contro il gruppo che sta trattenendo Rufy. Inaspettatamente, una voce incita il pirata a dare speranza ai prigionieri: si tratta di Kawamatsu. Poiché è ancora ammanettato e disarmato, le guardie si accingono a ucciderlo, ma Raizo sopraggiunge e gli lancia la chiave delle manette e la sua spada. Egli dunque si libera, spazza via le guardie e si riunisce a Raizo e Kiku. Appena Babanuki dà ordine di attaccarli, Hyogoro suggerisce ai membri dei Nove foderi rossi di rivelare la loro identità e così Kiku, Raizo, Kawamatsu, Hyogoro, Rufy e Chopper si preparano a neutralizzare le guardie della prigione. In questa occasione, i due pirati scoprono che Kiku in realtà è un uomo. Il gruppo combatte contro le guardie e Daifugo sparge tra i prigionieri un virus letale, trasformandoli in armi biologiche ambulanti, e Babanuki ordina agli altri di attaccare gli intrusi. Quando uno dei carcerati prega gli stranieri di andarsene e li incolpa di ciò che sta accadendo, Rufy abbraccia gli altri prigionieri, lasciandosi contagiare e tenta di dare loro speranza ribadendo la sua intenzione di sconfiggere Kaido per riportare la pace nel Paese di Wa.

Rufy fa esplodere Babanuki

Rufy fa esplodere la bomba all'interno di Babanuki.

Babanuki si accinge a usare la propria proboscide per sparare contro una bomba contenente una concentrazione di Miira duecento volte superiore ai proiettili usati prima, ma Rufy lo anticipa e gli lega la proboscide, facendo esplodere la bomba all'interno del corpo del direttore; il pirata poi incita i prigionieri, che dunque attaccano Daifugo. La prigione di Udon è finalmente conquistata; Rufy propone a Kidd di allearsi per sconfiggere Kaido, ma egli rifiuta e si allontana insieme a Killer.

Mentre Chopper tenta di curarlo dal virus, Momonosuke dice a Rufy che è un pazzo, ma che lui non sarebbe mai riuscito a fare una cosa simile, venendo apostrofato come un codardo dal pirata, che lo fa infuriare. A quel punto i prigionieri di Udon, che non volevano fidarsi di Rufy in quanto pirata, vedono Momonosuke, così si inginocchiano e ascoltano la storia di quanto accaduto la notte della sua scomparsa.

I quattro boss mafiosi si riuniscono a Hyogoro e si mostrano infastiditi dal modo colloquiale con cui gli parla Rufy, che rinunciano a mutilare solo per volere dell'anziano.

Qualche giorno dopo, si allena colpendo una spessa lastra di acciaio, seguendo i consigli di Hyogoro, raggiungendo infine il livello di Ryuo desiderato. Due giorni prima della grande battaglia, raggiunge gli altri ad Amigasa insieme a Chopper e Tama, dove continua ad allenarsi in vista dello scontro con Kaido.

Due giorni prima della festa del fuoco, Rufy indossa l'armatura donatagli da Hitetsu e si mostra preoccupato poiché Big Mom ha raggiunto il Paese di Wa, ma non c'è alcuna traccia di Jinbe, tuttavia è sicuro che sia ancora vivo.

La notte della festa del fuoco, sale bordo della Thousand Sunny e raggiunge il porto Tokage appena in tempo per soccorrere i samurai diretti ad Onigashima dai Pirati delle cento bestie, affondando una nave nemica assieme a Law e Kidd, mettendosi in competizione con loro. Vede poi Denjiro fare altrettanto con una seconda nave.

Kanjuro, che si rivela essere la spia di Orochi, crea una gru con cui fugge verso Onigashima portando Momonosuke con sé, dichiara di volere uccidere Kozuki Hiyori e semina gli inseguitori con una nuvola che li colpisce con frecce di inchiostro. Momonosuke grida agli alleati di proseguire senza di lui e Rufy afferma che andrà comunque a salvarlo.

A quel punto la nave rimanente dei Pirati delle cento bestie affonda alcune imbarcazioni sparando con dei cannoni a lunga gittata, tuttavia essa viene distrutta da Jinbe, il quale si presenta come nuovo membro della ciurma di Cappello di paglia. Gli altri lo accolgono e poco dopo Rufy è tra coloro i quali sconfiggono i guardiani che proteggono il porto di Onigashima. Avendo trovato dell'alcol, sono intenti a celebrare l'ingresso dell'uomo-pesce nella ciurma, ma poi decidono di rimandare i festeggiamenti a quando la guerra sarà finita. La Victoria Punk li raggiunge e le due ciurme fanno a gara fino all'isola.

Raggiunta l'entrata di Onigashima, Usop rivela al resto della ciurma di avere addormentato le guardie e Rufy si chiede stupito come mai le navi dei samurai stiano affondando. Kin'emon gli risponde che non devono essere viste e che non serviranno per tornare indietro. Gli alleati poi ottengono dei vestiti analoghi a quelli dei nemici grazie al potere di Kin'emon, per confondersi tra loro.

Rufy vs Apoo

Rufy viene colpito da Apoo.

Quando i Pirati di Kidd vanno avanti senza ascoltare il piano, Rufy decide di raggiungerli per impedire che rovinino tutto e si infiltra al banchetto nemico, descrivendo Kidd a qualcuno dei presenti per sapere se lo abbiano visto. Il ragazzo però si infuria quando vede gli uomini di Kaido sprecare dello shiruko e parlare male degli abitanti di Okobore, così li attacca. La confusione generata attira l'attenzione di Zoro, che inavvertitamente peggiora la situazione. Appena gli uomini di Kaido iniziano a sospettare le loro reali identità, i due fuggono e tentano di farsi strada tra i nemici, ma Apoo interviene e li ferisce entrambi grazie ai suoi poteri, così lo spadaccino porta via Rufy. Quest'ultimo si riprende poco dopo e morde un nemico, per poi prepararsi con Zoro al contrattacco.

I due fiancheggiano Kidd, che si è fatto scoprire dopo avere attaccato Apoo, e i tre si stuzzicano a vicenda. Si allontanano poi assieme a Killer, il quale rivela agli altri che basta coprirsi le orecchie per evitare gli attacchi del Braccialunghe, cosa che mettono in pratica. Poco dopo Kidd attacca alcuni nemici dopo che avevano affermato che Killer ha mangiato un Smile difettoso, così Rufy gli dice di fermarsi.

Durante uno scontro, si imbatte in Page One e Ulti. Quando quest'ultima gli chiede cosa voglia, risponde che stava per fargli la stessa domanda.

Ulti vs Rufy

Rufy e Ulti si scontrano.

Capito che si tratta di un intruso, la ragazza balza in alto e lo colpisce con una potente testata, alla quale Rufy si oppone, ma finisce in un buco nel pavimento. Dopo avere affermato di averla sottovalutata e avere assistito alla sua trasformazione in forma ibrida, il ragazzo la afferra dalle corna e la scaraventa a terra, e poi colpisce Page One, trasformatosi in forma animale, con un pugno in Gear Third rivestito dall'Ambizione dell'armatura. Ulti così si trasforma in forma animale e lo blocca. Tuttavia, mentre sta per sferrargli un'altra testata, sopraggiunge Yamato, che la colpisce e poi porta via Cappello di paglia, affermando che non intende fargli del male e di essere figlio di Kaido. Il pirata però non vuole sentire ciò che ha da dire, così cerca di colpirla. Poco dopo, però, Rufy acconsente ad ascoltare, così si dirigono nel sottotetto del castello, dove Yamato rivela la propria ammirazione per Oden, nata dopo avere assistito alla sua esecuzione, del quale conserva il diario che trovò a Kuri, e l'intenzione di portare a termine il suo obiettivo di aprire i confini del Paese di Wa. Rivela anche di essere una donna dopo essersi tolta la maschera e di avere conosciuto Ace.

Altro Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Monkey D. Rufy/Altro

Note

Navigazione Modifica

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+