Nezumi è un capitano di vascello della Marina al comando della 16ª divisione.[1]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Nezumi da giovane.

Nezumi assomiglia ad un topo: ha gli stessi baffi dell'animale e dal cappuccio della sua uniforme spuntano due orecchie da ratto. Indossa un'uniforme grigia lunga fino ai piedi, chiusa da una cintura nera, e con delle spalline.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Anche il suo comportamento ricorda un roditore ed è un personaggio arrogante che si lascia corrompere. È anche molto avido, poiché per denaro ha fatto finta di non vedere che Arlong avesse istituito una tirannia nei confronti degli abitanti dell'arcipelago Konomi e lo stesso uomo-pesce lo ha anche corrotto affinché non riferisse la cosa ai suoi superiori, indicandogli anche dove trovare il tesoro di Nami.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

In qualità di capitano di vascello della Marina e al comando della 16ª divisione, Nezumi ha autorità su molti subordinati.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Ha utilizzato una pistola.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Nezumi si arruolò in Marina fino a raggiungere il grado di capitano di vascello, a seguito del quale fu posto al comando della 16ª divisione.

Nezumi strinse un patto con Arlong, che lo corruppe con del denaro e gli rivelò dell'esistenza del tesoro di Nami affinché non informasse il quartier generale della Marina di quanto accadesse nell'arcipelago Konomi.

Saga di Arlong Park[modifica | modifica sorgente]

Nezumi arriva con alcuni marine ad Arlong Park per ritirare il denaro da Arlong. Quando fa per andare via in modo da non essere visto, l'uomo-pesce lo invita a fermarsi a bere, ma il capitano di vascello rifiuta. Arlong chiede quindi ad Hacchan di accompagnarlo alla sua nave, così quest'ultimo dice ai marine di entrare nel suo vaso, sottolineando quanto buffi siano il suo viso e il suo nome. Arlong si scusa per la lingua lunga del suo sottoposto e Nezumi gli dice di non preoccuparsi. Mentre si fa trasportare da Hacchan, il marine pensa che gli uomini-pesce sono una brutta razza, ma gli fanno guadagnare bene.

In seguito Arlong rivela a Nezumi del tesoro che Nami tiene a Coco, dicendogli di trovarlo e che potrà tenerne il 30%.[3]

Raggiunge il villaggio con la sua nave e chiede a Genzo di condurlo da Nami. Mentre lo accompagna, il poliziotto gli chiede cosa voglia da lei, così lui ride dicendo che vuole che faccia loro da guida.

Una volta raggiunta la ragazza si presenta, indicandola come una criminale. Nami gli dice che fa parte della ciurma di Arlong e che se alzerà le mani su di lei, l'uomo-pesce non ne sarà contento, chiedendogli cosa voglia. Nezumi fa finta di non capire cosa intenda la donna ed afferma che non le interessano i pirati, ma ha saputo che è una ladra quindi ciò che ha rubato ai pirati dev'essere consegnato al Governo Mondiale, chiedendo di darglielo. Vede quindi la ragazza colpire con bastone due marine, dicendo loro che non possono entrare in casa d'altri senza permesso, affermando che la Marina non interviene nonostante sappia che i Pirati di Arlong ammazzino persone e distruggono città facendo degli abitanti loro schiavi. Nezumi ordina di continuare a cercare il tesoro e quando un marine gli risponde che forse ciò che cercano è nella piantagione lì vicino, ordina di cominciare a scavare. Nami si oppone colpendo quel marine e dicendo che non farà mai avere a loro quei soldi. Quando Genzo rivela che tutti abitanti del villaggio sanno di quei soldi e che servono a liberarlo dagli uomini-pesce, Nezumi chiede beffardamente se stanno dicendo di essere tutti ladri e se deve arrestarli. Quando Nojiko sopraggiunge, dice che se i marine non intendono aiutarli devono andarsene perché presto la loro nave verrà attaccata. Nezumi quindi sogghigna, chiedendo se si riferisca ad Arlong e poi si rivolge ai suoi uomini domandando loro se hanno trovato i 100.000.000 Simbolo Berry.png. Nami, Genzo e Nojiko capiscono quindi che Nezumi è in combutta con Arlong, così il capitano di vascello dà ordine ai suoi subordinati di pensare a loro perché intralciano le ricerche.

Dopo avere trovato il tesoro lo porta sulla sua nave, dove scopre che ammonta a 93.000.000 Simbolo Berry.png. Un subordinato gli fa notare che le banconote sono macchiate di fango e sangue, così Nezumi gli risponde che sono comunque soldi.

In seguito assiste di nascosto con i suoi sottoposti al combattimento tra i Pirati di Cappello di paglia e quelli di Arlong. Alla fine degli scontri escono alla scoperto e Nezumi sottolinea che una ciurma sconosciuta ha saputo vincere contro gli uomini-pesce. Si rivolge quindi agli abitanti di Coco, affermando che tutti i soldi che dovevano ad Arlong e i tesori contenuti ad Arlong Park saranno suoi, aggiungendo che si prenderà il merito di quanto accaduto. Tuttavia Zoro lo raggiunge ed assieme agli altri membri della ciurma riempiono di botte i marine. Il capitano di vascello li minaccia dicendo che se faranno loro del male non la passeranno liscia, ma Nami lo colpisce al viso con il suo bastone per avere sparato a Nojiko ed avere distrutto il campo di mandarini, facendolo finire in mare.

Nezumi si aggrappa al bordo e Nami gli dice che lui e i suoi sottoposti dovranno sistemare tutto, aiutare i cittadini a ricostruire Gosa, lasciare i tesori contenuti ad Arlong Park agli abitanti dell'isola e restituire il suoi soldi. Il capitano di vascello, quindi, accetta. Poi, lui e i suoi sottoposti si allontanano a nuoto. Nezumi si rivolge poi a Rufy, dicendogli che si vendicherà.

Tornato alla 16ª divisione, contatta il quartier generale della Marina, dichiarando di essere stato minacciato dal ragazzo e dai suoi quattro compagni, i quali hanno sconfitto i Pirati di Arlong. Chiede quindi che venga messa una taglia sulla testa di Rufy, ordinando a un suo sottoposto di inviare una foto del ragazzo. Vedendo quest'ultima gli chiede se non ne fosse disponibile una migliore, ottenendo una risposta negativa. Rimane quindi insoddisfatto perché essa non trasmette l'idea della pericolosità del pirata.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nezumi (?) in giapponese significa sia "topo" che "ratto".
  • Il suo codice identificativo in Marina è 00733.[4]
  • La sua risata tipica è "ih ih ih".

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 9capitolo 76 ed episodio 34.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 One Piece Vivre Card.
  3. Vol. 9capitolo 78 ed episodio 36, Nezumi rivela l'accordo con Arlong.
  4. Vol. 11capitolo 94 ed episodio 43, Nezumi lo rivela mentre contatta il quartier generale della Marina.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.