FANDOM


Bozza Questo articolo è una bozza!

"Nico Robin" è ancora incompleto o disorganizzato, aiutaci a migliorarlo!

Storia Modifica

Passato Modifica

Robin bambina

Nico Robin a otto anni.

Nacque ad Ohara, nel mare occidentale, ventisei anni prima dell'inizio della narrazione. Sua madre, Nico Olvia, un'archeologa di notevole fama, partì per mare quando Robin aveva appena due anni per continuare le sue ricerche riguardo ai cento anni del grande vuoto lasciandola agli zii. Da allora Robin si interessò all'archeologia come sua madre e le fu concesso di accedere all'albero della conoscenza di Ohara e di leggere qualsiasi libro si trovasse all'interno. Gli unici amici di Robin erano il professor Clover e gli altri archeologi, i bambini della sua età stavano alla larga da lei e la consideravano un mostro a causa dei suoi poteri derivanti dal frutto Fior Fior. Perfino la zia Roji non la sopportava e la escludeva dalle feste familiari.

All'età di 8 anni superò l'esame di archeologia con il massimo dei voti, tuttavia quando rivelò agli archeologi che anche lei, come sua madre, voleva scoprire la verità riguardo ai Cento anni di vuoto e che li aveva spiati durante i loro studi sul Poignee Griffe, il professor Clover la rimproverò duramente e minacciò di radiarla dalla libreria. Robin corse via piangendo sulla spiaggia dove trovò il gigante Hagwor D. Sauro appena naufragato sull'isola e fece amicizia con lui. Non appena Sauro scoprì di essere naufragato sull'isola di Ohara, avvertì Robin della terribile minaccia che incombeva su quell'isola: il Governo Mondiale aveva infatti ordinato un Buster Call contro Ohara. Intanto anche Olvia, scappata insieme a Sauro dalla prigione, era giunta sull'isola per avvertire gli archeologi del Buster Call e consigliò loro di lasciare l'isola, cosa che però si rifiutarono di fare. Inoltre Olvia proibì agli archeologi di dire a sua figlia che era tornata perché se il CP9 l'avesse scoperto anche Robin sarebbe stata in pericolo. Intanto sull'isola gli agenti del governo stavano facendo evacuare l'isola e Olvia veniva catturata da Spandine, l'allora capo del CP9. Tutti gli archeologi furono fatti uscire dall'albero della conoscenza e arrestati e poco dopo si unì a loro anche Olvia che riconobbe sua figlia. Prima di essere giustiziato il professor Clover chiese di poter parlare con i cinque astri di saggezza e raccontò loro la versione dei Cento anni di vuoto degli archeologi di Ohara, ma poco prima che potesse rivelare il nome di una fantomatica nazione scomparsa, gli spararono. Dopo aver riconosciuto sua madre, Robin le rivelò di essere in grado di leggere i Poignee Griffe e poco dopo furono raggiunte da Sauro. Olvia gli chiese di portar via Robin e di proteggerla, e Sauro esaudì il suo desiderio. Tuttavia appena giunsero sulla riva, Sauro, dopo una dura lotta, fu ucciso dal viceammiraglio Aokiji, che però lasciò andare Robin. Il Governo Mondiale, venuto a conoscenza della sua sopravvivenza e della sua capacità di leggere le antiche pietre, mise sulla testa di Robin una taglia di 79 milioni di Berry, dando come motivo ufficiale di questa il fatto che la bambina avesse affondato sei navi della Marina, che invece erano state affondate da Sauro in preda alla rabbia.

Da quel momento Robin visse passando da un gruppo di criminali all'altro e tradendo i suoi "compagni" per sopravvivere. A ventitré anni entrò nella Rotta Maggiore e a 24 nella Baroque Works.

Saga di Alabasta Modifica

Sapendo leggere i Poignee Griffe è possibile risvegliare le armi ancestrali, capaci di distruggere il mondo intero. Per questo motivo Robin fece parte per alcuni anni dell'organizzazione criminale Baroque Works, gestita dal membro della Flotta dei sette Crocodile, il cui scopo era risvegliare l'antica arma Pluton per dominare il mondo intero. Nella Baroque Works era conosciuta come Miss All Sunday ed era il braccio destro di Crocodile, sebbene in realtà avesse deciso di tradirlo fin dall'inizio. Infatti, dopo essere riuscita con l'aiuto del pirata ad arrivare al Poignee Griffe nel cimitero del palazzo reale di Alubarna, sul quale è scritta esattamente l'ubicazione di Pluton, disse a Crocodile che sulla stele era incisa soltanto la storia della dinastia reale di Alabasta. Quando lui la attaccò, Robin cercò di ucciderlo, ma fu trafitta dall'uncino del membro della Flotta dei Sette. Fortunatamente riuscì a sopravvivere e fu tratta in salvo, contro la sua stessa volontà, da Rufy. Per questo motivo al momento della partenza da Alabasta salì clandestinamente sulla Going Merry ed entrò quindi a far parte della ciurma di Cappello di Paglia come archeologa.

Saga di Skypiea Modifica

In breve conquista la fiducia degli altri, aiutandoli ad arrivare sull'isola del cielo, Skypiea, dove combatte con gli altri contro i Sacerdoti di Ener, sconfiggendo Yama, e dove scopre che anche Gol D. Roger sapeva leggere i Poignee Griffe.

Saga del Davy Back Fight Modifica

Tornati nel mare blu, subito dopo il Davy Back Fight contro la ciurma di Foxy la volpe d'argento, la ciurma di Rufy incontra l'ammiraglio Aokiji, che si scopre essere una vecchia conoscenza di Robin. Questi intende uccidere proprio Robin, che ritiene l'elemento più pericoloso della ciurma. Riesce a congelarla con il potere del frutto Gelo Gelo, ma Robin viene salvata e curata da Chopper, il medico di bordo.

Saga di Water Seven e di Enies Lobby Modifica

All'arrivo a Water Seven, la metropoli dell'acqua, Robin scompare improvvisamente. Viene infatti contattata dal CP9, il Cypherpool n°9, che le impone due condizioni: uccidere il sindaco della città, Iceburg, facendo ricadere la colpa sulla ciurma di Rufy, ed in seguito consegnarsi al governo. Scopo del CP9 è costringerla a rivelare l'ubicazione delle antiche armi, per poi usare quest'ultime per porre fine all'era dei pirati. In caso di rifiuto, il CP9 potrà richiedere un Buster Call sui suoi compagni. Robin accetta le condizioni, preferendo la vita dei suoi sei compagni a quelle di tutti gli altri abitanti del mondo. Il CP9 la porta quindi ad Enies Lobby insieme a Franky, il possessore dei progetti di Pluton, sul treno Puffing Tom. L'isola è la sede del tribunale della Marina, nonché via d'accesso al carcere di Impel Down, un luogo da cui nessuno è mai riuscito a fuggire. Una volta saputa la verità, gli altri membri della ciurma, pur di salvarla, partono a bordo di un secondo treno del mare per attaccare Enies Lobby insieme ad alcuni carpentieri e ai membri della Franky Family.

Arrivati sull'isola giudiziaria i membri della ciurma affrontano i membri del CP9 e hanno la meglio. Intanto Spandam cerca a tutti i costi di portare Robin oltre il cancello di giustizia per condurla ad Impel Down, ma viene fermato da Usop e da Franky, il quale riesce ad aprire le manette di agalmatolite marina che impedivano alla ragazza di usare i suoi poteri, dandole la possibilità di combattere con i suoi compagni durante la battaglia sul Ponte dell'Esitazione contro i capitani della Marina. Poco prima di fuggire da Enies Lobby, Robin spezza la spina dorsale di Spandam. In seguito a questi eventi, la sua taglia aumenta ad 80 milioni di Berry.

Saga di Thriller Bark Modifica

Inizialmente viene liberata da Brook insieme con Franky dopo essere stata intrappolata da Talaran, quindi insieme a Chopper sfida Hogback e i suoi zombie Inuppe e Jigoro; infine collabora alla grande battaglia contro Ozu e Gekko Moria.

Saga delle Sabaody & Tequila Wolf Modifica

Giunta alle Isole Sabaody, Robin riconosce Silvers Rayleigh come uno dei membri della ciurma di Gol D. Roger, e gli pone domande riguardanti il Real Poigne Griffe, ricordando che il re dei pirati poteva leggere tale scrittura, ma Rayleigh le risponde che è un segreto che deve scoprire da sola. Più tardi combatte a fianco dei suoi compagni contro Kizaru e il PX4 e dopo Orso Bartholomew la spedisce su un'isola chiamata Tequila Wolf, situata nel mare orientale, la quale è abitata da una moltitudine di schiavi che stanno costruendo un ponte da 700 anni. Dopo aver conosciuto una ragazza chiamata Soran, anche Robin viene costretta a lavorare per portare a termine il lavoro, ma ben presto l'isola viene attaccata da un gruppo di rivoluzionari e durante quest'attacco Robin viene liberata.In quest'occasione le viene rivelato che il leader dell'armata rivoluzionaria, Dragon, desidera incontrarla da ormai molti anni poiche lei è considerata la fiamma della rivoluzione per via dei suoi trascorsi.Una volta appresa la decisione di Rufy di incontrarsi dopo 2 anni decide di accettare l'invito di Dragon e si reca molto probabilmente a Baltigo, sede del quartier generale del padre di Rufy.

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Ricompare alle Sabaody insieme alla sua ciurma dopo due anni di separazione. Prima di ritrovare i compagni era stata inseguita da alcuni cacciatori di taglie e rimane molto sorpresa dei manifesti di Brook, re del soul e di Rufy che cercava compagni.

Saga dell'Isola degli uomini-pesce Modifica

Con i suoi compagni viaggia per il fondale marino fino ad entrare illegalmente nell'isola degli uomini-pesce. Ricompare ad una fermata dell'autobus marino per andare alla Foresta del mare con lo scopo di trovare un poigne griffe. Si unisce alla battaglia finale dell' Isola, sconfiggendo Hammond e dimostrando svariate nuove tecniche, piu' importanti la possibilità di creare arti e mani evidentemente piu' grandi di due anni prima e di potersi addirittura sdoppiare. Con quest'ultima tecnica batterà Hammond. Successivamente leggerà un Poigne Griffe e scoprirà che la principessa Shirahoshi è in realtà l'arma ancestrale Poisedon (lei e Nettuno sono gli unici al momento a saperlo).

Saga di Dressrosa Modifica

Arriva insieme alla ciurma, Law, Kin'emon e Momonosuke a Dressrosa. Si unisce con Law ed Usop per restituire Caesar Clown ma dopo essere stata catturata insieme ad Usop dalla tribù dei Tontatta, partecipa alla missione SOP. Viene trasformata in giocattolo da Sugar che tocca una sua mano intenta a stringerla e farle mangiare il Tatabasco. Dopo la disfatta di Sugar si dirige all'esterno dove incontrando Sabo e Koala ed inizia a muoversi verso l'altopiano reale. Dopo aver fermato Cavallo Bianco intento ad ucciderla, presta supporto a Rebecca e Kyros.

Si reca a Sebio dove è tra coloro che cercano di fermare la gabbia per uccelli sfruttando una barriera di Bartolomeo.

Saga di Whole Cake Island Modifica

Nel Paese di Wa, Kin'emon spiega ai pirati la situazione del paese e chiede loro di infiltrarsi nella popolazione senza attirare l'attenzione fino a quando non saranno pronti per agire. Fa poi in modo che Robin diventi una geisha per seguire i movimenti delle truppe di shogun.[5]

Saga del Paese di Wa Modifica

Robin lavora come geisha con lo pseudonimo di "O-Robi" e cerca di diventare abbastanza brava da essere accolta a palazzo, riuscendo a farsi una certa fama.[6]

Mentre lavora in un locale, ascolta una conversazione: il cambiavalute Kyoshiro insulta lo shogun e rammenta la profezia pronunciata dalla moglie di Kozuki Oden vent'anni prima, secondo la quale nove samurai sarebbero giunti vent'anni più tardi per uccidere lo shogun e aprire i confini del Paese di Wa; il suo interlocutore però afferma che i samurai della famiglia Kozuki non possono fare ritorno poiché sono stati tutti bruciati vivi nel castello quella stessa notte.

Poco tempo dopo, viene a sapere che Rufy ha affrontato ed è stato catturato da Kaido e ne rimane esterrefatta.

Robin, Usop e Franky si recano al banchetto di Sanji e discutono della situazione di Rufy. All'improvviso si presentano tre individui che chiedono del denaro al cuoco e, al suo rifiuto, rovesciano i piatti che aveva preparato. Robin vede Sanji e Franky sconfiggere due dei malviventi e viene raggiunta dalla sua insegnante, che le comunica di essere stata scelta come geisha per il banchetto di Orochi. L'archeologa si reca così al castello dello shogun, dove intrattiene gli ospiti e successivamente crea un clone per cercare indizi sulla posizione del Poignee Griffe, venendo però scoperta dagli Orochi Oniwabanshu, i ninja al servizio di Kurozumi Orochi, il cui capitano Fukurokuju le offre un'unica possibilità per spiegare il suo gesto. Robin allora afferma di essere Ushimitsu Kozo, ma i ninja non le credono e provano a catturarla, facendo così svanire il clone. La vera Robin si allontana e comunica la presenza degli undici ninja a Nami, Brook e Shinobu, per poi tornare dallo shogun.

Sente quest'ultimo parlare della profezia di Kozuki Toki, associandola ai recenti disordini avvenuti sull'isola. Quando Toko non si trattiene e scoppia in una fragorosa risata, lo shogun si infuria e si accinge a trafiggerla, ma Komurasaki lo schiaffeggia e Robin tenta di portare in salvo la bambina, venendo però raggiunta nuovamente dagli Orochi Oniwabanshu. Mentre Orochi aggredisce gli uomini presenti e afferra Komurasaki con le fauci, Brook distrae i ninja fingendosi un fantasma e l'archeologa li attacca. Improvvisamente, il sottotetto crolla addosso a Orochi, che dunque lascia andare Komurasaki, ma Kyoshiro la ferisce con un fendente apparentemente mortale, mentre lo shogun decide di sbranare Toko incolpando la sua fastidiosa risata di quanto accaduto. Per salvare Robin, che sta trasportando la bambina, Nami scatena i fulmini di Zeus su Orochi.

Più tardi, Robin, Nami, Brook, Kanjuro e Shinobu raggiungono il Cimitero settentrionale di Ringo e, scambiandosi informazioni, stabiliscono di recarsi ai bagni pubblici per poi verificare le condizioni di Toko, andata nel quartiere a luci rosse. Nonostante abbia scoperto molti particolari su i propri nemici, si dice delusa.

Ai bagni pubblici della capitale, Shinobu parla a Robin e Nami del famoso e famigerato Hyogoro, capo della yakuza che venne giustiziato per la sua fedeltà a Kozuki Oden quando persino Fukurokuju aveva cambiato schieramento per servire Kurozumi Orochi, motivo per cui la kunoichi si diede alla vita da fuggitiva.

Inaspettatamente, Hawkins e Drake raggiungono i bagni termali: il primo entra in cerca degli alleati della famiglia Kozuki mentre il secondo rimane fuori in attesa di imbattersi in Soba Mask. Hawkins scopre la navigatrice nascosta dietro alla kunoichi e le toglie l'asciugamano, facendo perdere sangue dal naso a tutti i presenti, compreso Sanji, che era invisibile. Quando alcune donne riconoscono quest'ultimo come Soba Mask, Drake corre dentro, ma sviene vedendo le donne. Sanji riesce a fuggire portando con sé Robin, Nami e Shinobu e rivela di avere sentito che Bepo, Orca e Pinguino sono stati catturati per costringere Law ad uscire allo scoperto.

I quattro si riuniscono agli altri in una casa di Ebisu, dove Shinobu accusa i sottoposti di Law in prigione di avere svelato i loro piani al nemico e propone di non salvarli per evitare di fallire. Mentre Kanjuro grida contro la kunoichi dichiarando che non possono perdere l'appoggio dei pirati, Tonoyasu entra nella casa in cui essi si trovano e mostra entusiasta il messaggio codificato che ha ricevuto in quanto seguace di Oden. Egli rivela di non essere stato a conoscenza del tatuaggio sulla caviglia degli alleati, ipotizzando che anche altri ne fossero all'oscuro, e, dopo avere confermato la propria partecipazione all'imminente guerra, esce dall'abitazione; nonostante la loro lunga conversazione, però, Kanjuro e Shinobu ammettono di avere idea di egli chi sia.

Quando viene trasmessa in diretta l'esecuzione di Tonoyasu, Kanjuro e Shinobu lo ricnoscono come Shimotsuki Yasuie, che un tempo era il signore feudale di Hakumai. Dopo l'esecuzione, Shinobu spiega al gruppo la crudele verità sugli Smile e, quando Toko si avvicina al corpo di suo padre e Orochi le spara, Robin vede Zoro e Sanji salvarla. Robin e il resto della ciurma si uniscono poi al combattimento.

Sfuggita agli scontri, assieme ad Usop, Brook e Toko sale su un'imbarcazione che si allontana dalla Capitale dei fiori.

Qualche giorno dopo, raggiunge Amigasa dove discute con gli alleati il piano per attaccare Onigashima. Tenguyama Hitetsu mostra ai presenti le spade di Oden che ha conservato per vent'anni: Ame no Habakiri, che Momonosuke non vuole impugnare, ed Enma, che viene consegnata a Zoro come promesso da Hiyori. Secondo le informazioni di Robin, i nemici hanno a disposizione trentamila uomini, mentre l'alleanza ne ha appena quattromila.

Il giorno prima della battaglia, assiste alla creazione delle tombe di Pedro e Yasuie.

Note

  1. SBS del volume 25.
  2. SBS del volume 69.
  3. SBS del volume 37.
  4. SBS del volume 66.
  5. Vol. 91capitolo 921, Kin'emon spiega il piano per sconfiggere Kaido e Orochi.
  6. Vol. 91capitolo 921, Kin'emon rivela i progressi di Robin.

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.