One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia
Aiutaci a migliorare questi articoli! Questo articolo è in continua evoluzione!

"Nure-Onna" riguarda un argomento in corso di sviluppo nella storia per cui può essere soggetto a frequenti cambiamenti e revisioni o contenere informazioni non più aggiornate o incomplete.

Nure-Onna è una Gifter dei Pirati delle cento bestie.[1]

Aspetto[]

È una donna di media corporatura con lunghi capelli neri e una grossa testa. A causa del suo Smile, ha denti aguzzi, lingua biforcuta e la parte inferiore del corpo di un serpente. Porta un fiore tra i capelli e indossa un kimono scuro con motivi floreali.

Carattere[]

Ha dimostrato di essere fedele a Black Maria e obbedisce prontamente ai suoi ordini.

Forza e abilità[]

Essendo una subordinata di Black Maria, si presume sia più forte della media. Quando è stata colpita da una mano gigantesca creata da Nico Robin, si è ripresa subito.

Frutto del diavolo[]

Ha mangiato uno Smile che le permette di trasformarsi parzialmente in un serpente muso di porco occidentale.

Storia[]

Saga del Paese di Wa[]

Partecipa al banchetto della festa del fuoco e, quando arrivano degli intrusi, assiste Black Maria nel catturarne alcuni al terzo piano del castello. Quando Sanji tenta di fuggire correndo via, lei e le altre donne nella stanza lo inseguono, raggiungendolo poco dopo.

La sua comandante malmena il cuoco per costringerlo a chiamare Nico Robin e proiettare la sua voce sull'intera isola quando lo fa, mentre Nure-Onna crede che sacrificherà la sua vita per salvare la compagna. Con loro grande stupore, il cuoco invece obbedisce e la sua voce viene viene diffusa in tutto il palazzo. L'archeologa raggiunge la stanza e anche Brook arriva sulla scena, distruggendo tutte le ragnatele, per poi chiamare mostri le donne lì presenti, che si infuriano.

Nure-Onna viene sconfitta da Brook.

Durante lo scontro, Black Maria usa la sua nebbia speciale per fare in modo che Nure-Onna, Tenjo-Sagari e Kunyun appaiano come Nico Olvia, Clover e Hagwor D. Sauro; Robin si avvicina a loro, ma poi le colpisce, dissipando l'illusione. Loro tre si riprendono subito e inseguono i nemici insieme alla loro comandante. Dopo averli raggiunti, lo scheletro decide di occuparsi delle subordinate di Black Maria, mentre quest'ultima affronta l'archeologa. Lo scheletro crea quindi un muro di ghiaccio per fermare le sue avversarie. Quando sentono un rumore provenire da dietro di esso, le quattro guardano attraverso una feritoia, scorgendo Black Maria a terra e un demone, cosa che le impaurisce. Il muro va in frantumi e subito dopo Brook le sconfigge.

Curiosità[]

  • La nure-onna è uno yōkai con il corpo di serpente e la testa di donna.

Note

Navigazione[]

Advertisement