One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Pell è uno dei due ufficiali del corpo di guardia del regno di Alabasta, agli ordini di Igaram.

Aspetto[]

Pell è un uomo alto con due linee viola che vanno dagli occhi fino al mento. Ha un fisico muscoloso con due cicatrici sul petto, dovute probabilmente all'esplosione in cui è rimasto coinvolto durante le vicende di Alabasta.

Indossa una tunica bianca con un motivo a stelle scure e un cappello intonato con una collana arancione attorno al collo. Porta una spada al fianco destro, facendo supporre che sia mancino o ambidestro.

Carattere[]

È gentile e ligio al suo dovere tanto da allenarsi tutti i giorni per essere pronto a difendere il regno.

Relazioni[]

Famiglia Nefertari[]

Pell tiene in grande considerazione l'onore e il rispetto per la famiglia reale. Fin da quando era una bambina, aveva molto a cuore Bibi e si preoccupava per lei, tanto da comportarsi come fosse un padre.

Sandy[]

Prova lo stesso sentimento per la popolazione di Alabasta, come dimostra sacrificandosi per salvare la vita dei presenti ad Alubarna dalla bomba di Crocodile.

Forza e abilità[]

Pell è uno dei due ufficiali del corpo di guardia del regno di Alabasta, del quale è considerato il più forte guerriero.[3]

Capacità fisiche[]

Possiede una grandissima resistenza, come ha dimostrato rialzandosi poco dopo che Nico Robin gli aveva ferito gravemente la spina dorsale, ed riuscito a sopravvivere ad un'esplosione progettata per uccidere migliaia di persone. Sempre in quest'occasione, dimostra di possedere anche una notevole forza, riuscendo a portare in cielo una bomba di metallo molto più grande di lui.[4]

Frutto del diavolo[]

Pell nella sua forma ibrida.

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Avis Avis modello falcon

Pell ha mangiato il frutto del diavolo Avis Avis modello falcon di tipo Zoo Zoo, che gli permette la trasformazione in un falco e in un suo ibrido, capacità dalla quale deriva il suo soprannome. Trasformandosi, Pell ottiene, oltre alla capacità di volare, una maggiore velocità di spostamento, un'ottima vista e artigli affilati con cui attaccare i nemici.

Armi[]

Porta sempre con sé una spada ed è probabilmente molto abile ad utilizzarla. Inoltre ha anche due mitragliatrici, che usa assieme al suo frutto del diavolo tenendole sotto le ali.

Storia[]

Passato[]

Pell divenne un ufficiale del corpo di guardia di Alabasta. Un giorno, Bibi tentò di creare alcuni fuochi d'artificio utilizzando la polvere da sparo dell'armeria, così lui le diede uno schiaffo perché aveva fatto qualcosa di molto pericoloso e sconsiderato. In seguito però Pell volle farsi perdonare da Bibi e così in segreto la portò in volo per il regno.

Undici anni prima dell'inizio della narrazione, lui e Chaka sopraggiunsero nei pressi di alcune rovine dove sconfissero quattro banditi che portarono dal re, recatosi in quel luogo per difendere Bibi assieme ad Igaram. Cobra domandò loro cosa ci facessero lì, ma Pell disse che dovevano essere loro a fargli tale domanda, mentre Chaka gli domandò perché avesse lasciato il palazzo per venire a rischiare di farsi male in un posto come quello. Igaram chiese poi ai due di occuparsi dei ragazzini rimasti feriti.

In seguito guardò divertito con Bibi l'addestramento di Kosa per mano di Chaka.[5]

Un giorno, un soldato disse a lui e Chaka che dovevano fare qualcosa per i ragazzini del Gruppo Suna-Suna, colpevoli di raggiungere spesso la torre dell'orologio.[6]

In seguito Pell chiese alla principessa se stava uscendo e lei glielo confermò, confessandogli che sarebbe andata nel nascondiglio segreto, ma di non dirlo a nessuno. Lui le chiese di fare attenzione. Poco dopo Chaka lo raggiunse e gli domandò dove fosse Bibi, così lui rispose che non poteva dirglielo perché era un segreto, facendo capire immediatamente che si era recata alla torre dell'orologio.[6]

Spesso Bibi giocava con le munizioni, nonostante lui le avesse detto molte volte di stare lontano dal luogo in cui erano custodite. Un giorno la principessa causò un'esplosione e lui la raggiunse: Bibi gli spiegò che siccome era il giorno dell'anniversario in cui lui fu arruolato, aveva pensato di fabbricare dei fuochi d'artificio. Pell le diede uno schiaffo che la fece cadere a terra, urlandole di averle detto molte volte di non avvicinarsi a quel luogo. Igaram gli gridò se si rendeva conto di cosa aveva fatto e che poteva costargli la testa, ma Pell si inginocchiò, domandando a Bibi cosa accadrebbe qualora non se la cavasse con una semplice ferita, offrendosi di fare qualunque cosa purché la smettesse.[7]

Pell porta in volo Bibi.

In seguito raggiunse la principessa nella sua stanza, facendole fare un giro in volo sulla sua groppa. L'ufficiale le disse che doveva restare un segreto e il re non avrebbe dovuto saperlo, poiché glielo aveva proibito. Bibi sottolineò divertita quanto fossero in alto e che se lui si fosse rifiutato, non gli avrebbe perdonato lo schiaffo, ricordandogli che le aveva detto che avrebbe fatto qualunque cosa. La principessa gli chiese poi perché lui si addestrava ogni giorno per la guerra anche se non accadeva nulla, così Pell le spiegò che apparteneva alla squadra a cui spettava la difesa del Paese, per questo non poteva mai abbassare la guardia e doveva allenarsi. Bibi gli chiese contro chi combatteva, ma lui replicò che difendeva il suo Paese; la principessa disse che era la stessa cosa, così lui negò, affermando che l'obiettivo era diverso.[7]

Anni dopo, Crocodile iniziò ad occuparsi dei pirati che creavano dei disordini nel regno, anticipando sempre Pell e Chaka.

Due anni prima dell'inizio della narrazione, alcuni individui rovesciarono appositamente un carico di Dance Powder a Nanohana, affermando che avrebbero dovuto consegnarla al re, in modo da metterlo in cattiva luce.

Nello stesso anno,[8] Igaram lasciò una lettera a lui e Chaka, dicendo che avrebbe lasciato il Paese per un po'. I due la mostrarono così a Cobra.

Saga di Alabasta[]

Pell e Chaka vengono a sapere che dei pirati stanno saccheggiano Nanohana, per questo la raggiungono. Una volta qui scoprono tuttavia che Crocodile li ha nuovamente anticipati. Fanno quindi ritorno ad Alubarna dove riferiscono la cosa al re. Quest'ultimo afferma quindi che l'importante sia che nessuno si sia fatto male e che devono ringraziare ancora una volta il membro della Flotta dei sette.

Assieme a Chaka raggiunge Cobra per spingerlo ad attaccare i rivoltosi, ma il re dice loro di non seccarlo in quanto non si tratta di una lite tra bambini. Chaka fa notare che non agendo la sorte del regno sarà irrimediabilmente compromessa, ma Cobra ribatte che loro vogliano sterminare una parte del suo popolo senza sapere la ragione che li ha spinti a ribellarsi. Così facendo la loro sorte sarebbe segnata per sempre perché un regno esiste solo quando esiste un popolo. Aggiunge poi che dopo l'incidente della Dance Powder, qualcuno si è premurato di mobilitare i suoi sudditi ed è colui che devono combattere. Chaka replica che non sanno chi sia e se non lo scoprono in fretta sarà troppo tardi, invitando il re a riflettere. Quest'ultimo risponde a lui e Chaka che è inutile e che devono cercare di capirlo.

I due lasciano la sala del trono e in un corridoio del palazzo lui dice a Chaka che hanno le mani legate, oltre che rischiano anche una ribellione interna all'esercito visto che ormai loro due non bastano più a placare la rabbia dei soldati. Afferma poi che se ci fosse ancora Igaram, le cose sarebbero diverse, ma Chaka gli replica di lasciare perdere perché sono discorsi inutili. Quest'ultimo dichiara quindi di non credere che Igaram volesse tradirli e lo stesso vale anche per la principessa. Pell si irrita dicendo che almeno poteva avvertire loro due su cosa avesse intenzione di fare e magari di farsi consigliare. Chaka gli dà così ragione. A quel punto un loro sottoposto gli raggiunge, dicendo loro che Karl è tornato.

A quel punto lui Chaka e raggiungono quest'ultimo e il re, il quale consegna loro una lettera portata dall'anatra. Scoprono così che coloro che trama alle loro spalle è Crocodile. Cobra dichiara che non ci sia dubbio che quella calligrafia sia di sua figlia e rimane sconvolto di quanto appreso. Afferma che sia stata un'imprudenza considerare il membro della Flotta dei sette dalla parte del Governo Mondiale, il quale intende invece solo mettere le mani sul suo regno. Continuando a leggere la lettera, Pell scopre che Igaram è morto, così Chaka dichiara che ha scelto di sacrificare la sua vita per il regno e che dovevano aspettarselo da uno leale come lui. Poco dopo, Cobra dice loro che ora sanno chi è il nemico e di comunicare ai soldati di prepararsi perché occorre dare un senso alla determinazione di sua figlia e alla morte di Igaram, per questo andranno a Rainbase a stanare Crocodile.

Pell chiede al re di pensare alla distanza che li separa da quella città, poiché anche se trovassero il nemico, se l'esercito dovesse perdere di morale, sarebbero costretti alla ritirata. Dopo che anche Chaka ha cercato di convincere Cobra, Pell aggiunge che si scontrassero contro Crocodile sarebbe come gettare benzina sulla rivolta, senza contare che se loro fossero a Rainbase, Alubarna rimarrebbe indifesa e i rivoltosi potrebbero entrare direttamente a palazzo. Tuttavia, Cobra dichiara che anche se il palazzo cadesse nelle mani dei rivoltosi non sarebbe la fine del mondo, ricordando loro quanto detto poco prima, ovvero che un regno esiste solo quando esiste un popolo. Cobra si dichiara certo che se anche l'intera armata venisse distrutta, ma riuscisse ad eliminare Crocodile, il Paese potrebbe rinascere grazie al suo popolo. Invece, se dovessero intestardirsi a combattere i rivoltosi, sarebbe il loro nemico a ridere per ultimo. Afferma che hanno una possibilità su mille di fermare la rivolta, ma Crocodile va eliminato: non è semplice perché fa parte della Flotta dei sette, tuttavia è consapevole che per giungere alla conclusione di una guerra servono molti sacrifici. Ordina così a Chaka di radunare gli ufficiali per un summit di guerra e di preparare la spedizione, mentre a Pell di andare in avanscoperta per spiare il territorio nemico. Cobra fissa quindi la partenza di tutta l'armata per il giorno successivo.

Pell viene sconfitto da Nico Robin.

All'alba si dirige in volo verso Rainbase e una raggiunta, vede Bibi circondata da molti nemici, sconfiggendone alcuni usando le sue mitragliatrici. Fa poi in modo che la principessa si aggrappi a lui, portandola in salvo sopra un edificio. Dopo averle detto che non la vedeva da tempo, le dice di restare lì un attimo. Pell si rivolge quindi ai Millions, affermando che farà conoscere loro i poteri del suo frutto del diavolo, per poi sconfiggerli volando tra loro e ricorrendo ai suoi artigli. A quel punto Bibi gli dice che non hanno un minuto da perdere e che devono raggiungere gli altri. Tuttavia Miss All Sunday la raggiunge e le dice, in modo sarcastico, che dato che hanno lo stesso parere, perderanno meno tempo. Afferma poi che faccia un certo effetto ammirare dal vivo un uomo uccello, chiedendosi se possa batterla. Pell chiede dunque alla principessa se quella donna faccia parte dell'organizzazione che intende rovesciare il loro regno. La nemica sottolinea quindi come abbia ridotto i Millions e in modo sarcastico gli chiede se abbia qualcosa in contrario sul fatto che vorrebbe invitare la principessa nella loro tenuta, ma lui non ci sta. A quel punto vede Bibi attaccare la donna, la quale però le blocca il braccio. Sentendo la principessa chiedere all'avversaria come abbia potuto assassinare Igaram, lui si infuria, ma Miss All Sunday replica che loro hanno fatto lo stesso con molti agenti. Vede quindi quest'ultima trapassare Bibi con la mano, così vola per raggiungerla con la volontà di uccidere l'avversaria, la quale però gli impedisce di brandire la sua spada e gli blocca le ali, facendolo cadere sul tetto dell'edificio. Scopre così che la principessa sta bene e che la nemica ha solo fatto finta di ucciderla ricorrendo ai suoi poteri, la quale gli spiega in cosa consistono ed afferma che non potrà sfuggirgli. Pell si infuria e le dice che vendicherà Igaram, così le corre incontro brandendo la spada, ma Miss All Sunday risponde che il tempo da dedicargli è scaduto: usa quindi i suoi poteri per inarcargli la schiena e sconfiggerlo.

Ripresosi, trova Miss All Sunday appena fuori Rainbase, a cui chiede cosa sia successo alla principessa. Afferma inoltre che i suoi poteri non gli fanno più paura e che non le conviene riprovarci. La nemica gli risponde di stare calmo, altrimenti gli si riapriranno le ferite. Poi si allontana, dicendogli che è arrivato al momento giusto, dato che il ragazzo che ha davanti ha bisogno di aiuto, raccomandandogli di trattarlo bene visto che è colui che ha ricondotto nel regno la principessa. Aggiunge che quest'ultima è sana e salva, e che si sta dirigendo ad Alubarna, chiedendogli di non domandarle altro poiché è meglio che le cose procedano per il loro corso. Dopo averla vista andarsene su un cocco effe, Pell pensa di non credere che ci sia qualcun altro in grado di proteggere la principessa. A quel punto Rufy gli afferra il vestito, chiedendogli del cibo.

Dopo che quest'ultimo ha mangiato molta carne e ottenuto un barile d'acqua, Pell lo porta in volo ad Alubarna, dove sono già cominciati gli scontri. Quando raggiunge il palazzo, il ragazzo afferra Bibi, che Crocodile aveva appena fatto precipitare dall'edificio. Pell atterra poi ai piedi della scalinata del palazzo e dice a Rufy di fare attenzione. A quel punto vengono raggiunti dal resto dell'equipaggio. Cappello di paglia afferma poi che ha già perso una volta contro Crocodile, ma non accadrà più, lasciando il resto a i suoi amici.

Bibi rivela loro della bomba, affermando di credere che il cannoniere sia più vicino di quanto si pensi. Quando un nemico sta per attaccare la principessa alle spalle, si prepara a sguainare la spada, ma Zoro e Sanji lo anticipano, sconfiggendolo, per poi affrontarne degli altri. Pell, Bibi e gli altri pirati si allontanano, separandosi.

Mentre vola sopra alla principessa, quest'ultima gli chiede se non vede niente da lassù, così lui le risponde che si è focalizzato su tutti gli edifici attorno al piazzale, ma non ha visto nulla che assomigliasse ad un cannoniere. Bibi suppone quindi che si trovi dentro a uno di essi.

Dopo essersi separato dalla principessa, vede un fumogeno salire verso l'alto e vi si dirige. Afferma che ormai non ci sia più tempo e, intuito che il cannoniere si trova nella torre dell'orologio, capisce che la tempesta di sabbia che si è alzata all'improvviso era per coprire il fumo del cannone. A quel punto viene però colpito da un proiettile e, mentre precipita, pensa che sia stato fregato.

Pell salva Alubarna sollevando la bomba.

Ripresosi, raggiunge la stanza sulla cima della torre, dove vede Bibi disperarsi, dicendole che prova un po' di nostalgia a rivedere quel luogo e che ogni volta lei gli procura qualche grossa grana. La principessa gli svela così che la bomba possiede un dispositivo a tempo, mentre lui ripensa a cosa combinava Bibi quand'era una ragazzina. Poco dopo Pell la ringrazia per avergli concesso l'onore di avere servito lei e la sua famiglia per anni. L'ufficiale ricorre così alla sua forma animale e con le zampe afferra la bomba, trasportandola in volo verso l'alto per allontanarla dal piazzale, pensando che lui è il falcone, una divinità protettrice del regno, che distrugge i nemici della famiglia reale. La bomba quindi esplode, coinvolgendolo.

Viene trovato da Hodgson che lo cura. Una volta ripresosi, quattro giorni dopo l'esplosione, Pell lo ringrazia. Il dottore gli risponde che, una volta raggiunta la sua casa, dovrà stare in assoluto riposo e non affrettare i tempi di recupero. Mentre si allontana, Hodgson gli grida di tornare indietro perché ha dimenticato il suo copricapo.[9]

La vita accidentale di Gedatsu nel Mare Blu[]

Pell fa da scorta a Bibi assieme a Chaka e Igaram, durante la visita alle terme di Ukkari, dove si rilassa.

Saga dopo Enies Lobby[]

Guarda le taglie dei Pirati di Cappello di paglia assieme a Cobra, Igaram e Chaka. Assieme a quest'ultimo si domanda perché Nico Robin faccia parte della ciurma, per poi sentire i commenti degli altri a riguardo. I quattro vanno così a parlare con Bibi, la quale rivela di essere già a conoscenza della cosa, rimanendo stupiti del fatto che lei non si sia sconvolta. Quando la ragazza afferma che si fida di Rufy, il quale diventerà il re dei pirati, Pell e gli altri affermano che Bibi è su un altro livello rispetto a loro.

Saga dopo la guerra[]

Tre settimane dopo la guerra per la supremazia, Pell e Chaka informano re Cobra di avere scacciato alcuni pirati che avevano invaso il regno e di avere aumentato le difese dei porti.

Dalle tolde del mondo[]

Chaka e Pell si fanno confezionare un vestito su misura per l'imminente Reverie.

Saga di Zo[]

Pell insieme a Bibi, Cobra, Chaka, Igaram e Karl parte dal regno di Alabasta per partecipare al Reverie a Marijoa.

Saga del Reverie[]

Durante il viaggio, riceve le ultime notizie che parlano delle recenti imprese di Rufy, il cui nome ora è accostato a quelli dei quattro imperatori.

Giunto a Marijoa, dopo lo scompiglio causato da Charloss nel tentativo di rendere schiava Shirahoshi, Pell si scusa con Bibi per non esserle stato accanto e le comunica che suo padre Cobra si è recato a un incontro con Riku Dold III e l'ammiraglio Fujitora dopo avere ricevuto una lettera da quest'ultimo.

Differenze tra manga e anime[]

Saga di Alabasta[]

Visita la sua tomba restando attonito.[10]

Film 8[]

Viene abbracciato da Bibi dopo essere sopravvissuto all'esplosione.[11]

Saga della nebbia color arcobaleno[]

Pell parla con Bibi.

Curiosità[]

  • Chaka e Pell, con le loro trasformazioni animalesche, ricordano gli dei egizi Anubi e Horus.

Note

Navigazione[]

Advertisement