I Pirati di Creek costituivano la più grande e temuta ciurma del mare orientale ed erano guidati da Creek. L'equipaggio era costituito da cinquemila uomini che viaggiavano su cinquanta navi. Per questo motivo erano anche noti come la flotta pirata (海賊艦隊, Kaizoku Kantai?).

Jolly Roger[modifica | modifica sorgente]

Il Jolly Roger è costituito dal classico teschio con due clessidre ai lati, che fungono da minaccia per i nemici per dire loro che è giunta l'ora di arrendersi.[1] Il teschio ha due basette simili a quelle di Creek.

Forza[modifica | modifica sorgente]

I Pirati di Creek erano la ciurma più potente del mare orientale grazie ai cinquemila uomini e alle cinquanta navi a disposizione.[2] I cuochi del Baratie hanno poi detto che i cento pirati che hanno affrontato erano più pericolosi dei pirati affrontati fino a quel momento. La flotta di Creek ha però sopravvalutato le proprie forze durante l'incontro con Mihawk e ha sottostimato i pericoli presenti nella Rotta Maggiore. Lo stesso Creek faceva molto affidamento sulle armi, ritenendo che con abbastanza armi si potesse vincere qualunque scontro, e ciò lo ha portato alla sconfitta. Creek inoltre comandava utilizzando le minacce, e i suoi sottoposti avevano timore di lui. Alcuni membri come Gin, tuttavia, hanno un rispetto genuino per Creek. Tutti i Pirati di Creek hanno in dotazione una maschera antigas per proteggersi dalle bombe di gas velenoso del capitano, che sono così potenti da potere sterminare una città.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere diventata molto temuta nel mare orientale, la ciurma entrò nella Rotta Maggiore con la speranza di percorrerla fino in fondo. Il settimo giorno di viaggio, però, tutte le navi della flotta, tranne una, furono affondate da Drakul Mihawk. Prima che anche l'ultima facesse la stessa fine, però, l'arrivo improvviso di una tempesta permise agli uomini di Creek di ritirarsi nuovamente nel mare orientale. I soli cento sopravvissuti erano feriti e affamati, così Gin si travestì da Creek per ingannare il tenente della Marina Fullbody ed allontanarlo dal resto della ciurma. Venne però catturato e tenuto in cella senza cibo per tre giorni.

Saga del Baratie[modifica | modifica sorgente]

Gin evade di prigione e raggiunge stremato il Baratie ed implora di ricevere del cibo. Sanji glielo offre gratuitamente. Poi Gin torna dai suoi compagni e due giorni dopo li porta nuovamente con sé al ristorante galleggiante, affinché possano essere sfamati. Quando anche Creek ha recuperato le forze grazie al cibo datogli da Sanji, chiede da mangiare anche per il resto del suo equipaggio, che gli viene donato da Zef, e poi decide di sequestrare la nave per tornare nella Rotta Maggiore usando il diario di quest'ultimo come guida, avendolo riconosciuto come un ex pirata. Questo stupisce la sua ciurma, grata ai cuochi che gli hanno donato cibo gratuitamente e desiderosi di non tornare nel luogo tomba di moltissimi pirati, ma alla fine obbediscono al loro capitano.

Purtroppo per loro Mihawk li raggiunge e distrugge anche la loro ultima nave, dopodiché se ne va dopo avere avuto la meglio contro Zoro, che lo aveva sfidato. Creek decide quindi di continuare il suo attacco e i suoi uomini sconfiggono i cuochi del Baratie. Monkey D. Rufy e Sanji però ribaltano la situazione finché Zef non viene preso in ostaggio da Gin. Sanji viene quasi sconfitto da Pearl, ma Gin ha la meglio su di lui prima che possa finirlo, in quanto vuole essere lui ad uccidere Sanji in segno di rispetto. Tuttavia, il pirata non riesce a farlo perché riconoscente nei suoi confronti, così Creek usa il gas velenoso per punire il suo subordinato.

Dopo un duro scontro, Rufy riesce a sconfiggere Creek. Gin dichiara come ultimo desiderio di potere tornare con il suo capitano nella Rotta Maggiore, e per questo carica i membri del suo equipaggio su una piccola barca donata loro dai cuochi del ristorante e si allontana.

Navi[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Dreadnought Sabre

La loro nave ammiraglia era la Dreadnought Sabre. La ciurma poteva contare anche su altre quarantanove navi, ma tutte sono state distrutte da Mihawk.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.