Pluton è una nave da guerra estremamente potente e una delle tre armi ancestrali.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si dice avesse un potere immenso e che fosse in grado di distruggere intere isole.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Pluton venne costruita a Water Seven durante i cento anni del grande vuoto per contrastare il potere delle altre armi ancestrali, in modo da mantenere l'equilibrio delle forze a livello mondiale. I progetti di questa nave da guerra furono tramandati di generazione in generazione nell'eventualità che le altre armi ancestrali venissero risvegliate.[1] Il dovere del possessore quindi era di custodirli per impedire che finissero nelle mani sbagliate, senza però distruggerli.

Al termine di questo periodo, Pluton fu custodita da qualche parte nel regno di Alabasta ed esiste un Poignee Griffe nelle tombe reali che indica il punto preciso in cui cercarla.[2]

I progetti finirono nelle mani di Tom, che li lasciò ad Iceburg prima di morire.

Quattro anni prima dell'inizio della narrazione, Iceburg li diede a Cutty Flam, chiedendogli da quel momento in poi di farsi chiamare solamente Franky e invitandolo a lasciare Water Seven.

Saga di Enies Lobby[modifica | modifica sorgente]

Franky mostra i progetti di Pluton prima di distruggerli.

Ad Enies Lobby, Franky brucia i progetti affinché nessuno possa mai ricreare quell'arma.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Pluton (Πλούτων) deriva dal nome del dio romano Plutone, in Grecia chiamato Ade, che era il sovrano dell'aldilà.
  • Nel doppiaggio italiano dell'episodio 244, Rob Lucci la chiama erroneamente Poseidon.

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 36capitolo 344 ed episodio 243, Iceburg spiega la storia di Pluton.
  2. Vol. 22capitolo 202 ed episodio 123.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.