Polchemy era un membro dei Pirati di Bluejam.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Polchemy era un uomo molto grosso con lunghi capelli di colore blu chiaro, senza sopracciglia, e un petto muscoloso coperto da una giacca rossa. Aveva un tatuaggio sul bicipite sinistro e un orecchino a ciascun lobo delle orecchie. Alla vita indossava anche una fascia gialla con strisce marroni, tenuta ferma da una cintura, e classici pantaloni e scarpe.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Era un uomo spietato, tanto da essere noto prendere lo scalpo dai nemici sconfitti in battaglia, come rivelato da Sabo. Ricorrere ad un'estrema violenza anche per fare parlare Rufy, ancora bambino. Aveva anche un forte senso dell'onore perché ha detto che avrebbe smesso di fare il pirata se fosse stato battuto da due ragazzini.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Era il braccio destro di Bluejam, quindi era molto rispettato nella ciurma. Era a conoscenza dell'esistenza dei frutti del diavolo, tanto da non restare stupito che Rufy fosse fatto di gomma. Dopo essersene accorto, ha semplicemente cambiato strategia per torturare Rufy e farsi dire dove fossero i suoi soldi. Era anche abbastanza forte da riuscire a sollevare un enorme martello, ma nonostante questo è stato sconfitto da Ace e Sabo. Aveva una taglia di 3.400.000 Simbolo Berry.png sulla testa, indice della sua pericolosità.[2]

Armi[modifica | modifica sorgente]

Polchemy utilizzava un enorme martello, una sciabola e due guanti ricoperti di punte.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Un giorno un suo compagno lo informò di essere stato derubato da Ace, così Polchemy iniziò a cercare quest'ultimo. In seguito catturò Rufy mentre stava cercando di fuggire assieme ad Ace e Sabo. Il bambino invocò l'aiuto di Ace, e Polchemy capì che tra i due c'era un legame, così lo portò via per interrogarlo su dove il suo amico avesse nascosto il denaro.

Polchemy tortura Rufy.

All'inizio Polchemy utilizzò un pesante martello, ma vedendo che su Rufy non aveva effetto passò ai guanti ricoperti di punte con cui iniziò a prenderlo a pugni. Siccome il suo prigioniero non parlava, brandì una sciabola per finirlo, ma in quel momento arrivarono Sabo ed Ace che lo salvarono. Dopo essere stato sconfitto, il suo capitano Bluejam, disgustato dalla sua debolezza, gli sparò, uccidendolo.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Quando uno dei suoi subordinati gli chiede di avere pietà di Rufy, invece di colpirlo con il tirapugni come nel manga, Polchemy gli sferra un calcio.

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.