Rebecca è un membro della famiglia Riku e vive a Dressrosa.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

È una ragazza molto bella di carnagione chiara, snella e formosa, con occhi rosa scuro. Ha lunghi capelli rosa, legati in una treccia e indossa un lungo abito arancione.

Come gladiatrice indossava un'armatura gialla molto simile ad un bikini con un lungo mantello verde acqua, un casco con una cresta rossa e un paio di gambali e guanti dorati. Si priva dello scudo prima dell'inizio del blocco D, mentre il casco viene danneggiato da Cavallo Bianco durante la suddetta battaglia.

Da bambina aveva i capelli legati in una coda di cavallo ed indossava un leggero cappotto con cappuccio blu.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Rebecca è una guerriera calma ed orgogliosa che nutre un profondo risentimento verso Do Flamingo, tanto che desiderava ottenere il frutto Foco Foco per ucciderlo. È molto rispettosa verso gli altri avendo cercato di convincere Ricky a farsi curare dopo la battaglia ed avendo ringraziato Rufy per avere abbattuto Spartan sperando anche che entrambi possano superare il primo round. Anche se è una guerriera coraggiosa, sa essere estremamente emotiva a volte, come mostrato quando ha versato qualche lacrima nel vedere il rabbioso soldatino tonante.

Fin da piccola, la madre le ha insegnato a non fare del male alle persone e per questo suo padre ha deciso di insegnarle uno stile di combattimento adatto a lei che le avrebbe permesso di non ferire gli avversari. Al fine di raggiungere il suo obiettivo di proteggere le persone a lei care era disposta a ricorrere a tattiche subdole come il tentare di assassinare Rufy nonostante fosse titubante e priva di intenti omicidi. Dimostra di non essere codarda intimando Rufy di ucciderla dopo che egli l'ha immobilizzata a terra.

Ha anche un grande apprezzamento per il folklore e la storia del colosseo delle corride, tanto da essere rimasta felice nel vedere l'interesse di Rufy per la gigantesca statua di Kyros.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Disambiguazione.svg Per le relazioni di parentela complete, vedi famiglia Riku

Rebecca è la nipote di Riku Dold III e la figlia di Scarlet.

Kyros[modifica | modifica sorgente]

Rebecca e Kyros decidono di vivere assieme.

Kyros è il padre di Rebecca. Fin da quando era una bambina, dopo la morte della madre, l'uomo, trasformato nel rabbioso soldatino tonante, ha vegliato su di lei e l'ha protetta. Anche se Rebecca inizialmente lo odiava per non avere fatto altrettanto con la madre, ha finito per affezionarsi a lui avendola cresciuta per dieci anni ed avendole insegnato a combattere. Rebecca voleva vincere il Foco Foco sia per sconfiggere Do Flamingo che per vivere insieme al soldato, il quale ha cercato di darle fiducia durante la sua partecipazione al torneo.

Rebecca è decisa a proteggerlo così come lui ha fatto durante la sua infanzia. Dopo che la maledizione di Sugar viene spezzata, Rebecca scoppia in lacrime per essersi dimenticata che aveva un padre e Kyros, dopo averla salvata da Diamante, le dice che non combatterà mai più e che lo farà lui al suo posto. Dopo la sconfitta di Do Flamingo, Kyros, per proteggere la figlia, ha deciso di diffondere la falsa notizia secondo cui il padre di Rebecca sia il principe di un regno lontano, ma la ragazza conosce la verità e rinuncia al trono per potere vivere con il padre.

Amici[modifica | modifica sorgente]

Monkey D. Rufy[modifica | modifica sorgente]

Dopo averlo visto sconfiggere Spartan, Rebecca pare avere iniziato a provare rispetto per "Lucy". Si preoccupa quando si convince che egli sia stato sconfitto durante il blocco C della corrida e quando quest'ultimo riesce ad abbattere Hajrudin con un solo pugno rimane stupita, tanto da cercare successivamente di eliminarlo con una mossa subdola fallendo nel tentativo.

Quando Sugar viene sconfitta e Do Flamingo inizia il suo gioco di sterminio di Dressrosa, Rebecca ripone le sue speranze di salvezza in Rufy.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

Donquijote Do Flamingo[modifica | modifica sorgente]

Prova un grande odio nei suoi confronti perché egli ha costretto molti dissidenti di Dressrosa a combattere fino alla morte nel colosseo delle corride, lei compresa, per essersi opposta al suo regno. Rebecca era intenzionata ad ucciderlo dopo avere vinto il torneo e il frutto Foco Foco.

Diamante[modifica | modifica sorgente]

Diamante è l'uomo che ha ucciso sua madre Scarlet, e proprio per questo Diamante ha usato questo espediente durante la loro battaglia per farsi beffe di lei e abbatterla psicologicamente. A Rebecca è rimasto il terrore di Diamante, al punto da tremare di fronte a lui.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Secondo alcuni dei combattenti, è conosciuta come la "donna mai sconfitta", il che implica che non ha mai perso una battaglia. Da quando era adolescente è stata allenata dal rabbioso soldatino tonante che le ha insegnato uno stile di combattimento che le avrebbe permesso di non essere colpita da nessuno, e difatti dei gladiatori prigionieri è l'unica a non avere un graffio. Rebecca è considerata una guerriera molto veloce, abbastanza da evitare per un soffio l'attacco di Cavallo Bianco, ma non lo è abbastanza da impensierire Rufy.

Ambizione[modifica | modifica sorgente]

Rebecca è in grado di utilizzare l'Ambizione della percezione con cui riesce a prevedere le mosse dei suoi avversari e a reagire così di conseguenza buttandoli fuori dal ring senza ferirli minimamente. Grazie ad esso Rebecca è riuscita a prevedere i movimenti di Cavallo Bianco nonostante la sua incredibile velocità.[4]

Danza della spada a picco sull'acqua[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Danza della spada a picco sull'acqua

Usa uno stile di combattimento chiamato Danza della spada a picco sull'acqua che prevede di utilizzare lo slancio dei propri avversari contro di loro invece di adoperare la forza bruta, riuscendo così a vincere tutte le battaglie del colosseo delle corride buttando fuori dal ring gli avversari senza ferirli.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Rebecca brandiva una lunga spada medievale smussata che, partendo dal suolo, le arrivava fino alle spalle. L'arma viene distrutta da Rufy poco prima della sua ultima battaglia contro Do Flamingo. Aveva anche uno scudo rotondo che porta sul braccio sinistro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Rebecca nacque da Kyros e Scarlet, la figlia primogenita di Riku Dold III. Lei e la sua famiglia vissero una vita felice in una piccola abitazione appena fuori dal regno e suo nonno e la zia Viola di tanto in tanto andavano a trovarli.

Otto anni prima dell'inizio della narrazione, durante l'acquisizione del regno da parte dei Pirati di Donquijote, videro il palazzo in fiamme e, prima di andarsene, Kyros disse a Rebecca e a Scarlet di aspettarlo al campo di girasoli. Tuttavia poco dopo, l'uomo, ormai diventato il rabbioso soldatino tonante, salvò Scarlet e Rebecca da un gruppo guidato da Diamante. Dopo tre giorni senza cibo, la donna lasciò la figlia per trovare del cibo, ma morì nel tentativo e il soldatino ritornò dalla bambina con il corpo senza vita della madre e il cibo che aveva trovato per lei. Il soldatino si sentì responsabile del fallimento ed avvisò la bambina che Do Flamingo avrebbe dato la caccia alle persone collegate al precedente re. Per questo il soldato giurò di proteggerla e di stare al suo fianco.

Il soldatino diventò il suo tutore e negli anni successivi si comportò come un padre. Un giorno degli uomini fecero irruzione nella sua casa con l'intenzione di rapirla. Il soldatino la difese sparando sui rapitori e così facendo diventò un criminale in quanto per salvarla era entrato nella casa di un umano. Dopo essere fuggito con Rebecca, le insegnò a combattere in modo che sapesse difendersi.

Tempo dopo, Rebecca fu costretta da Do Flamingo a diventare una gladiatrice del colosseo delle corride.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Quando Do Flamingo falsifica la notizia delle sue dimissioni dalla Flotta dei sette, Rebecca decide di iscriversi al torneo per la vittoria del Foco Foco anche se il soldato cerca di dissuaderla. La ragazza insiste a volere partecipare e, in un momento d'ira, dice al soldato che egli non avrà alcuna possibilità di sconfiggere Do Flamingo poiché è soltanto un giocattolo senza una gamba. Dopo lo sfogo, il soldato si allontana mentre Rebecca cerca di scusarsi.

Iscrittasi al torneo, Rebecca assiste alla sconfitta di Spartan per mano di Lucy e ringrazia il ragazzo per averlo fatto. Dopodiché dialoga brevemente con lui per poi allontanarsi.

Successivamente si reca sulle tribune per guardare l'andamento del blocco C. Dopo che Lucy ha vinto, Rebecca lo salva mentre sta scappando da Cavendish e Chinjao e lo porta nelle celle dei gladiatori. Giunti lì, alcuni di loro da dietro le sbarre catturano Lucy per permettere a Rebecca di ucciderlo. Il pirata però schiva il suo attacco e a quel punto Rebecca gli rivela che uccidendolo avrebbe avuto più possibilità di vincere il torneo. La ragazza poi gli spiega che i giocattoli non sono diversi dagli umani e del suo legame con il rabbioso soldatino tonante. La conversazione viene interrotta da Gats che annuncia l'inizio del blocco D.

Mentre si avvicina al ring, sente molti spettatori disprezzarla ed insultarla per le gesta compiute in passato da suo nonno. Alcuni le augurano anche di morire, ma vengono poi messi a tacere dall'intervento di Cavendish, che stupisce la ragazza.

Durante la battaglia, Rebecca si posiziona al limite del ring. Riesce a sconfiggere molti avversari senza ferirli, ma facendoli cadere fuori dal ring. Poco dopo si trova di fronte a Rolling Logan. Rebecca inizia a fuggire dai suoi attacchi e Rolling Logan così finisce per colpire i gladiatori che intendevano attaccare Rebecca. La ragazza in seguito si allea con Acilia, che le dice che lei deve raggiungere la fase finale del torneo. Poco dopo, Rebecca combatte contro Suleiman, il quale le chiede come può riuscire a vivere in un paese dove lei viene disprezzata così tanto. Rebecca dichiara che non le importa quanto sia odiata perché lei vuole solo vivere con il rabbioso soldatino tonante. Mentre continua ad evitare gli attacchi di Suleiman, Cavendish si addormenta improvvisamente e a quel punto la sua seconda personalità Cavallo Bianco prende il suo posto. Cavallo Bianco inizia a colpire i combattenti del blocco D e nonostante la velocità incredibile, Rebecca riesce a prevedere i suoi movimenti ed evitare per un pelo il colpo che gli fa volare via l'elmo. A quel punto Rebecca cade a terra priva di sensi, ma riesce a rialzarsi sotto i fischi della folla ed essendosi Cavendish addormentato viene proclamata vincitrice del blocco D.

Rebecca attacca Diamante.

Quando la finale inizia, Rebecca entra sul ring insieme a Lucy, Bartolomeo, Burgess e Diamante. Quando il pesce combattente boss che tiene il frutto Foco Foco tenta di attaccarla, Rebecca prova a tagliare le catene, ma non ci riesce. Quando invece Jesus Burgess e Sabo impattano tra di loro, Rebecca si posiziona dietro a Bartolomeo. La ragazza tenta poi di attaccare Diamante, ma il suo colpo risulta inefficace a causa della lama non affilata e Diamante reagisce colpendola con una mazza e dicendole che morirà se non sarà disposta ad uccidere, deridendola. Poi, mentre Bartolomeo la protegge con una barriera, Diamante la deride svelandole che è stato lui ad uccidere sua madre.

Quando la maledizione di Sugar viene spezzata, tutti i giocattoli tornano alle loro forme originali e i ricordi perduti vengono ripristinati, così Rebecca scoppia in lacrime nel momento in cui ricorda di avere un padre. Quando Lucy demolisce parte del colosseo delle corride, inizialmente Rebecca si attacca a Bartolomeo per salvarsi. Ma dopo avere afferrato e mangiato il Foco Foco, Lucy prende Rebecca e distrugge completamente il ring facendo precipitare tutti nel porto mercantile. Qui la ragazza scopre la vera identità di Lucy, ovvero Sabo, e quest'ultimo comunica a Rebecca la vera identità del precedente Lucy.

Do Flamingo poi intrappola tutta Dressrosa nella sua gabbia per uccelli e costringe tutti a fare un gioco di sopravvivenza mostrando la lista di dodici persone su cui ha messo una taglia e in cui sono presenti anche Rebecca, Sabo e i Pirati di Cappello di paglia. Quando i nuovi seguaci di Usop diventano loro nemici, il gruppo fugge verso la superficie raggiungendo il colosseo delle corride e arrivando sull'altopiano dove prima c'era il palazzo reale, incontrandosi con Riku Dold III, Viola e Tank Lepanto. Poco dopo Rebecca si offre di consegnare la chiave per le manette di Law a Rufy.

Appena Robin contatta Rufy tramite lumacofono la donna, Rebecca, Bartolomeo, Leo e Kab si accordano con Rufy di incontrarsi al campo di girasoli che si trova al quarto livello del nuovo altopiano reale. A quel punto Rebecca, Bartolomeo e Robin iniziano a dirigersi verso il campo di girasoli grazie agli Yellow Kab. Durante il tragitto vengono intercettati da Gladius che utilizzando i suoi poteri fa precipitare Robin e Bartolomeo, ciononostante Robin blocca il pirata e intima a Rebecca, Leo e Kab di proseguire.

Rebecca viene raggiunta da Diamante al campo di girasoli.

Raggiunto il campo di girasoli al quarto livello, Leo e Kab si allontanano per trovare Manshelly mentre Rebecca viene raggiunta da Diamante e inizia a scappare per sfuggirgli. Tuttavia Diamante la ferisce alla schiena con la spada e si appresta ad ucciderla con la pistola con cui ha eliminato Scarlet, ma Kyros lo intercetta prima che possa sparare alla figlia. Appena Rufy e Law la raggiungono, Rebecca consegna loro le chiavi delle manette di agalmatolite. Rufy subito dopo si presenta ufficialmente a Rebecca promettendole che sconfiggerà Do Flamingo, dopodiché insieme a Law si reca a palazzo reale lasciando Rebecca ad assistere al combattimento tra suo padre e Diamante. Durante la battaglia però, l'alto ufficiale tenta di attaccare Rebecca e, quando Kyros non riesce più ad aiutarla, interviene Robin che blocca così il colpo di Diamante offrendosi di proteggerla mentre Kyros continua a combattere il nemico.

Il pirata a quel punto usa il suo potere per fare cadere dal cielo delle sfere chiodate, ma Robin riesce a difendere Rebecca con i suoi poteri, mentre Kyros subisce tutti i colpi anche perché Diamante gli spara alla gamba sana. A quel punto, Rebecca vede il padre attaccare con rabbia l'avversario, sconfiggendolo con un colpo di spada al petto. Il pirata sbatte inoltre la testa contro la lapide di Scarlet, perdendo definitivamente i sensi. Rebecca si strappa poi parte del mantello per bendare le ferite di suo padre.[5]

Rufy blocca l'attacco di Rebecca.

In seguito Leo e Kab arrivano da Rebecca, Robin e Kyros, avvisandoli che hanno salvato Manshelly e poi, durante la battaglia finale tra Rufy e Do Flamingo, Rebecca scende dal campo di girasoli insieme a Robin, Kyros, Leo, Kab e Manshelly grazie ad una barriera a forma di scala creata da Bartolomeo. Scesa al secondo livello, Rebecca aiuta a mettere in salvo tutti coloro che sono svenuti durante la battaglia. Mentre gli altri tentano di fermare la "gabbia per uccelli", Rebecca decide di affrontare Do Flamingo, ma viene anticipata da Viola. La zia però si ritrova in difficoltà contro il pirata, che decide di prendere il controllo di Rebecca per assassinare Viola, ma all'ultimo Law scambia quest'ulima con Rufy, che blocca l'attacco di Rebecca spezzandole la spada. Do Flamingo allora tenta di attaccare entrambi, ma Law riesce a scambiare di posto Rebecca con un masso, mettendola al sicuro, così la ragazza osserva da lontano la successiva sconfitta del pirata per opera di Rufy, al seguito della quale la gabbia si dissolve. Rebecca ringrazia così Rufy piangendo di gioia.

Tre giorni dopo Rebecca, divenuta principessa di Dressrosa e successore al trono dopo il nonno, viene informata da Viola che Rufy e la sua ciurma stanno per abbandonare l'isola e che Kyros per proteggerla ha diffuso la falsa notizia secondo cui suo padre è un principe di un regno lontano. Rebecca non accetta questa situazione, così, quando Rufy le propone di seguirlo, la ragazza si fa accompagnare fino a casa di Kyros dopo avere chiesto a Viola di sostituirla come erede al trono. Raggiunto il padre, Rebecca esprime il la sua volontà di volere vivere con lui. In seguito diventa amica di Manshelly.

La vita della Grande flotta di Cappello di paglia[modifica | modifica sorgente]

Rebecca aiuta i nani a cucire degli abiti da pirata, osservandoli divertita.

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

Giorni dopo, in vista del Reverie, Viola propone a Rebecca di accompagnarla a Marijoa come damigella e lei accetta.

Saga del Reverie[modifica | modifica sorgente]

Mentre Riku Dold III gioca a scacchi con Elizabello II, Rebecca lo rende partecipe delle ultime notizie su Rufy, esultando insieme ai nani.

Dopo che Kobi e Hermeppo hanno impedito ad una ciurma pirata di attaccare le navi dei regni di Dressrosa e Prodence, che sono senza scorta, il primo afferma che i marine li accompagneranno fino a destinazione. Appena Kobi nota la foto di Rufy sul giornale di Rebecca, legge le notizie e si commuove. Comprendendo che è un amico di Cappello di paglia, Rebecca, Manshelly e Leo gli chiedono di parlarne, promettendo che lo manterranno segreto.

Giunta a Marijoa, fa subito amicizia con Nefertari Bibi. Mentre si confidano le loro avventure con Rufy, si unisce a loro anche la principessa sirena Shirahoshi.

Poco dopo, Sai la raggiunge e saluta lei e Leo; dopodiché, Wapol approccia Bibi e inizia a insultare suo padre, quando viene interrotto dall'arrivo di Dorton e Kureha, che lo ignorano per unirsi al gruppo degli estimatori di Rufy.

In seguito, il nobile mondiale Charloss tenta di catturare Shirahoshi per farne una sua schiava; i sovrani presenti non vogliono essere coinvolti e cercano di impedire a Bibi e Rebecca di intervenire per non causare incidenti diplomatici. Leo e Sai però non si trattengono e partono all'attacco, venendo però fermati da Rob Lucci, sopraggiunto insieme ad altri agenti del CP0. Vede poi Nettuno accingersi ad aggredire Charloss, il quale ordina a Lucci di uccidere il tritone. Il nobile mondiale viene però colpito con una mazza chiodata da un suo parigrado.

Osserva poi Manshelly curare le ferite della principessa sirena.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Oda aveva quasi trenta opzioni per il nome di Rebecca, tra cui: Shalom, Violet, Russian, Akiria, Girasole, Laura, Helianthus, Seneca, Juvenalis, Noir, Vineyard, Iris, Amazonia, Lambda, Isbell e Fabula.[6]

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Una parte del suo passato viene rivelata prima rispetto al manga, inoltre il flashback è allungato, suggerendo che la sua richiesta di cibo sia stata la causa della morte della madre.

Dopo che Rebecca fu rapita, il rabbioso soldatino tonante la trovò su una barca, dove sconfisse i suoi rapitori. La scena in cui il giocattolo iniziò ad allenare Rebecca, così come i suoi allenamenti sono allungati. Viene invece omessa la scena in cui il rabbioso soldatino tonante le disse che i cani che la stavano attaccando erano selvatici.

In un flashback, Rebecca indossa la sua armatura da gladiatrice, anziché vestiti comuni come nel manga.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Rebecca stritolata da Rolling Logan.

Cinque gladiatori del blocco D la attaccano. Mentre cerca di sfuggire a Rolling Logan, Rebecca perde la sua spada e viene catturata da quest'ultimo. Con l'aiuto di Acilia riesce però a buttarlo fuori dal ring e a fare lo stesso con Meadows.

In seguito Rebecca usa la sua tecnica contro Suleiman, ma senza successo. Il loro duello è esteso: il criminale la disarma, ma quando sta per colpirla, Acilia intercetta il colpo.

Dopo la sua vittoria del blocco D, vedendo che Acilia viene portata in infermeria, Rebecca la ringrazia per quanto fatto. Inoltre, nel manga, Rebecca si imbatte in Sabo e Bartolomeo in una stanza piena di gente, mentre nell'anime li incontra in un corridoio vuoto.

Viene anche mostrato l'ordine in cui i finalisti salgono sul ring: Rebecca è la quarta. Durante il combattimento, comprende che se vuole vincere deve andare all'attacco e si difende da un pesce guerriero boss.

Nell'anime la scena in cui Rebecca ricorda suo padre è stata allungata.

Sabo, Koala e Rebecca saltano su Hajrudin dopo essersi lanciati nella voragine provocata dal primo. Nel porto mercantile, quando Rebecca chiede ai rivoluzionari perché si trovino a Dressrosa, Hack le mostra molte armi.

Sul vecchio altopiano reale, Tank Lepanto la protegge da alcune persone che la attaccano. Mentre si dirige con Bartolomeo e Robin al campo di girasoli, il gruppo viene preso di mira.

Diamante colpisce Rebecca. Quest'ultima, poco dopo, fa cadere la chiave delle manette di Law mentre l'avversario la attacca, ma la recupera immediatamente. Diamante attacca Rebecca più volte anziché una e quest'ultima si mette sulla difensiva.

Sente Pica commentare il fatto che lei è stata odiata per essere la nipote di Riku Dold III e che Kyros ha perso una gamba ed è stato trasformato in giocattolo per salvarlo.

Rebecca rimane poi sconvolta dalla facilità con cui Zoro taglia il golem di pietra di Pica.

Rebecca aiuta suo padre e gli alleati di Rufy a spingere la gabbia, finché Kyros le dice di aiutare la popolazione. Esorta così gli abitanti di Dressrosa a raggiungere il nuovo altopiano reale. Ottiene poi una nuova spada e quando la gabbia si ferma, se ne accorge.[7]

Inoltre nel manga Rebecca implora Rufy di salvarla, mentre nell'anime si limita a pensare a lui.[8] Il suo pianto è allungato e sono stati aggiunti alcuni flashback.[9]

Mentre la trasporta, vede Rufy sfuggire ai marine e agli abitanti di Dressrosa. Rebecca si graffia e il suo vestito si strappa mentre si dirige di corsa verso la casa di suo padre.[10]

Inoltre nel manga Rebecca rimane con Kyros mentre Fujitora solleva le macerie del regno, mentre nell'anime si dirige di corsa verso il porto orientale.[11] Viene poi rivelato che quel giorno pranzerà con la sua famiglia nel palazzo reale.[12]

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

Rebecca cerca di decidere quale vestito indossare per il Reverie.[13]

Saga del Reverie[modifica | modifica sorgente]

Viene esteso il momento in cui mostra il giornale a suo nonno. Fa poi lo stesso con Viola, che le dice di averlo già letto. Mentre parla con Bibi, Rebecca pronuncia correttamente il nome di Rufy dopo una titubanza. Parla poi con la principessa di Alabasta e Shirahoshi del grande appetito del pirata.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • L'odio che il pubblico di Dressrosa prova verso Rebecca pare uguale a quello che il mondo aveva per Ace in quanto figlio del re dei pirati.
  • Rebecca indossa un'armatura succinta per limiti di peso.[14]
  • Oda aveva inizialmente previsto che Rebecca avrebbe strappato molto di più il suo mantello per bendare le ferite di suo padre, ma poi ha fatto sì che ne strappasse solo metà poiché sarebbe diventata troppo sexy.[5]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.