FANDOM


Ringo è una regione del Paese di Wa.

Caratteristiche Modifica

È una regione fredda e nevosa, il cui paesaggio è caratterizzato da alberi somiglianti a bonsai. Si dice che un corpo in una bara sepolto qui possa rimanere intatto per secoli.[1]

Luoghi Modifica

Cimitero settentrionale Modifica

Cimitero settentrionale

Il cimitero settentrionale.

Il cimitero settentrionale (北の墓場, Kita no Hakaba?) è un luogo che si dice essere infestato. Ogni tomba presenta come lapide la spada del defunto, la quale gli veniva donata subito dopo la nascita.[1]

Ponte Oihagi Modifica

Nella regione si trova il ponte Oihagi.

Porto Kaeru Modifica

Lungo la costa orientale, è presente il porto Kaeru.

Abitanti Modifica

Storia Modifica

Passato Modifica

Ryuma nacque in questa regione.[2] Ringo venne poi governata dalla famiglia Shimotsuki.[1]

Sedici anni prima dell'inizio della narrazione, la regione cadde nelle mani di Kaido. Per i cinque anni seguenti, Onimaru protesse da solo tale luogo dai saccheggiatori di tombe. Due anni dopo, Kawamatsu incontrò la volpe, che riconobbe e se ne prese cura. I due iniziarono poi a nascondere le armi dei defunti samurai sottoterra, per armare l'esercito che avrebbe combattuto contro i Pirati delle cento bestie. Quando Kawamatsu venne arrestato per avere rubato del cibo nella Capitale dei fiori, la volpe assunse sembianze umane e continuò a difendere le armi di Ringo dai profanatori di tombe, oltre a continuare a recuperarne altre.[1]

Saga del Paese di Wa Modifica

Nami, Robin, Brook, Kanjuro e Shinobu raggiungono il cimitero settentrionale e, scambiandosi informazioni, stabiliscono di recarsi ai bagni pubblici.

Zoro insegue il ladro della sua Shusui fino a qui, con cui si scontra. Sentendo le grida di aiuto di una donna ferita che porta in braccio una bambina, Zoro le difende dal loro assalitore, riuscendo a sconfiggerlo dopo che quest'ultimo lo aveva ferito a causa dell'intromissione di Gyukimaru.

Dopo avere perso i sensi, Zoro si risveglia in un'abitazione abbandonata, dove la donna e rivela di essere Kozuki Hiyori ed è alla ricerca di suo fratello maggiore. Lo spadaccino le dice di essere un suo amico, così la ragazza ne è felice e gli racconta il suo passato. Anche Brook entra in quella casa, e dopo avere rivelato che Tonoyasu verrà giustiziato, i quattro si dirigono verso la Capitale dei fiori.

Il giorno seguente Hiyori conduce nuovamente Zoro qui, dove lo spadaccino si scontra con Gyukimaru. Il duello viene fermato da Kawamatsu, che la ragazza è felice di rivedere. Il gruppo viene raggiunto da alcuni Pirati delle cento bestie che sparano al monaco, intenzionati a riprendersi le armi da lui rubate, ma vengono sconfitti da Kawamatsu e Zoro, il quale poi insegue il monaco in fuga.

Kawamatsu racconta a Hiyori cosa avvenne quando i due si separarono. Si recano poi al nascondiglio delle armi, dove si imbattono in Zoro e il kappa comunica a Kin'emon di avere a disposizione abbastanza armi per tutti i loro alleati, notando però che qualcun altro ha continuato a raccogliere spade nel nascondiglio durante la sua assenza.

Cho raggiunge la regione con i suoi uomini ed inizia a recuperare le armi.

Curiosità Modifica

  • Ringo in giapponese significa "mela".

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.