FANDOM


Ryuma era un leggendario samurai del Paese di Wa, trasformato dopo la morte in general zombie da Hogback. Nel suo corpo era stata inserita l'ombra di Brook.

Aspetto Modifica

Ryuma in vita

Ryuma in vita.

Quando era in vita aveva la pelle leggermente abbronzata e i capelli neri raccolti nel classico codino da samurai, una caratteristica che mantiene anche da morto, benché i suoi capelli siano diventati bianchi. Era inoltre poco più basso di Brook.

Mentre era un general zombie, aveva numerose bende sul viso e non aveva né gli occhi né il naso. Indossava un kimono con decorazioni molto elaborate, una fascia blu attorno alla vita e una sciarpa blu attorno al collo che gli copre la bocca.

Carattere Modifica

Essendo uno zombie animato dal frutto Shadow Shadow, Ryuma possedeva molte delle caratteristiche comportamentali dell'ombra inserita dentro di lui, ovvero quella di Brook. Ad esempio rideva nello stesso modo e aveva una natura perversa nei confronti delle donne, oltre ai giochi di parole derivanti dalla sua natura di non morto.

Nonostante questo, esistevano anche delle differenze tra i due: Ryuma adorava il combattimento, forse per via della sua origine come samurai. Da questo derivava anche il suo interesse per i guerrieri più forti, come Zoro. Ha inoltre dimostrato di provare vergogna per l'umiliazione ricevuta in seguito alla sua sconfitta per mano di quest'ultimo.

Forza e abilità Modifica

Ryuma era uno spadaccino leggendario, capace di concludere la maggior parte dei suoi scontri con un singolo attacco della sua spada.[3] Ha inoltre avuto la forza sufficiente per sconfiggere ogni pirata e nobile che intendesse conquistare i tesori del Paese di Wa. Dopo la sua morte, venne definito come un dio della spada e furono tramandate alle generazioni future una serie di leggende sul suo conto, tra cui quella secondo la quale avrebbe tagliato in due un drago apparso dal cielo.[3]

Scherma Modifica

Poiché era animato dall'ombra di Brook, Ryuma era in grado di eseguire tutte le sue stesse mosse. Tuttavia, visto che possedeva un corpo molto più forte fisicamente, gli effetti delle tecniche sono molto amplificati. Il divario tra i due era così elevato che Ryuma poteva sconfiggere lo scheletro usando solo una frazione della sua forza. La sua grande potenza gli permetteva di effettuare stoccate volanti, di tagliare a metà un intero edificio e di distruggere una spada colpendo una lama nello stesso punto in pochi tentativi.

Armi Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Shusui

Ryuma era in possesso della Shusui, una spada dalla lama nera considerata di pregevole fattura. Al momento della sua morte venne sepolta con lui; allo stesso modo, quando Hogback profanò la sua tomba, prese anche la spada.

Dopo essere stato sconfitto, Ryuma lascia la Shusui a Zoro.

Storia Modifica

Passato Modifica

Ryuma abbatte drago

Ryuma uccide il drago.

Ryuma nacque a Ringo secoli fa e, una volta cresciuto, divenne un samurai.[1] All'epoca, in cui l'isola era conosciuta come il paese d'oro, dimostrò la sua grande abilità sconfiggendo tutti i pirati e i nobili che volevano appropriarsi delle ricchezze della sua terra.[3]

Si racconta che abbia ucciso un drago e tale leggenda è stata tramandata di generazione in generazione nel Paese di Wa, venendo considerato come un eroe nazionale. Conscio di ciò, Gekko Moria, ventuno anni prima dell'inizio della narrazione, profanò la sua tomba durante un attacco pirata e rubò il suo cadavere e la sua spada per farne uno zombie. Per l'intera nazione fu un colpo durissimo.

Cinque anni prima dell'inizio della narrazione, Brook si imbatté in Thriller Bark. Venne catturato e la sua ombra, rubata da Gekko Moria, fu usata per trasformare il cadavere di Ryuma in uno zombie. Dopodiché Brook venne mandato alla deriva, ma egli ritornò sull'isola intenzionato a riprendere ciò che era suo. Dopo avere purificato numerosi zombie, si imbatté proprio in Ryuma; lo scheletro cercò di sconfiggerlo per riprendersi la sua ombra, ma venne sconfitto con grande facilità. Essendo costretto a non ucciderlo, perché se il proprietario di un ombra muore anche l'ombra si dissolve, Ryuma si limitò a rompergli parzialmente il cranio.

Per i successivi cinque anni, Ryuma svolse i suoi compiti da general zombie sotto il comando di Absalom.

Saga di Thriller Bark Modifica

Scherma

Ryuma affronta Brook.

Mentre è impegnato di ronda come ogni notte, Ryuma si mette alla caccia di Usop, Nami e Chopper dopo averli visti uscire di corsa dalle stanza private del dottor Hogback. Li raggiunge quando i tre sono intenti a spiare nel laboratorio dello scienziato, il quale è impegnato nella creazione del suo ennesimo zombie. Li ferisce tutti con un solo colpo, poi su ordine di Hogback li sconfigge con la sua tecnica più famosa. Chopper, Usop e Nami infatti credono di essere stati mancati: solo quando cercano di fuggire si rendono conto di essere stati colpiti e crollano a terra privi di sensi.

Più tardi, mentre si sta rilassando nel laboratorio bevendo del tè, viene raggiunto da Brook, intenzionato ad ottenere la rivincita e a tornare in possesso della sua ombra. Ryuma accetta il duello e gli infligge numerosi colpi alle ossa, rompendogliele. Intenzionato ad umiliare e a ferire anche nell'orgoglio l'avversario, Ryuma afferra l'afro di Brook per tagliarglielo, ma in quel momento l'intera isola trema per colpa delle scorribande di Odr, così il samurai perde la presa. Prima che possa riprendere da dove è stato interrotto, Franky fa irruzione nella stanza e si precipita a soccorrere lo scheletro. Pochi istanti dopo arriva anche Zoro, che blocca l'attacco di Ryuma e lo sfida.

I due contendenti mostrano subito la loro potenza, ad un livello molto superiore di quella di Brook. Entrambi effettuano delle stoccate volanti che distruggono i muri e per questo il tetto del laboratorio ben presto si abbassa di parecchio, pur restando in piedi. Ognuno dei due raggiunge le macerie del tetto e il loro scontro prosegue.

Zoro Ryuma

Ryuma viene sconfitto da Zoro.

Ryuma, nel tentativo di colpire Zoro, fa a pezzi anche quello. Zoro però evita il colpo e usa la parte del tetto inclinata per saltare in alto ed attaccare lo zombie. Ryuma salta verso il pirata per intercettare il suo attacco, ma viene tagliato all'altezza dell'addome. Dalla ferita cominciano ad uscire fiamme; Ryuma atterra in piedi sulle macerie del tetto, ma capisce di essere stato sconfitto.

Ryuma accetta la sconfitta e cede la spada a Zoro, convinto che l'anima che è contenuta in essa accetterà di servire colui che ha sconfitto il suo precedente proprietario. Dopodiché brucia completamente e si riduce in cenere.

Prototipi per One Piece Modifica

Ryuma appare per la prima volta in Monsters, una storia contenuta nella raccolta Wanted!. Oda ha confermato che si tratta dello stesso personaggio.[4]

Curiosità Modifica

  • Il suo kimono ha il kanji "drago" (, Ryū?) sulle maniche, molto probabilmente in riferimento al drago che ha ucciso quando era in vita.
  • Il suo soprannome "Shimotsuki" (霜月, luna gelata?) è l'antica parola giapponese che significa novembre; esso è anche il cognome di Yasuie e il nome del villaggio in cui è cresciuto Zoro.

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.