Sanclin è un Braccialunghe e l'ex manager di Brook.[1]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Sanclin ha dei lunghi baffi sottili e i capelli neri. Essendo un Braccialunghe, ha due gomiti su ciascun braccio. Prima del salto temporale indossava una salopette arancione con il kanji 盗 (, rubare) sul petto. Come manager indossa un elegante completo giallo a righe che copre una maglietta rossa, un farfallino nero e occhiali da sole.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Sanclin è avido ed opportunista, come dimostra il fatto che rapisca umani e li esibisca in pubblico, oltre al fatto che ha rapito Brook approfittando di un gesto di pietà da parte sua. Nonostante ignori il motivo per cui quest'ultimo sia uno scheletro vivente, Sanclin non ne è minimamente spaventato. Quando Brook gli rivela le sue intenzioni Sanclin si infuria e decide di tradirlo senza pensarci due volte, chiamando la Marina in modo da incassare la taglia sulla sua testa.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Nei due anni di salto temporale Sanclin è riuscito a fare di Brook una star di livello mondiale, dimostrando di essere un bravo manager.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Durante le scorribande a Namakura, Sanclin impugna una spada, ma non è noto quanto sia abile con tale arma. Alle Sabaody impugna anche una pistola.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le varie avventure della ciurma di Cappello di Paglia[modifica | modifica sorgente]

Sanclin raggiunge Namakura assieme ad altri due compagni, con l'intenzione di rapire alcuni abitanti da esporre come fenomeni da baraccone. I tre riescono a portare con loro una ragazza.

Saga dopo la guerra[modifica | modifica sorgente]

Al successivo attacco di Sanclin, Brook riesce a spronare le vittime a reagire, tanto che riescono ad imprigionare i tre Braccialunghe e a liberare la ragazza precedentemente rapita. Lo scheletro li convince poi a lasciarli andare, ma Sanclin e gli altri due, appena liberati, lo rapiscono e lo portano sulla loro isola natale, Kenzan, per mostrarlo come un fenomeno da baraccone.[2] Scoperto il suo incredibile talento musicale, Sanclin decide di diventare il suo manager.

Salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Sanclin riesce a fare diventare famoso Brook, facendogli vendere milioni di Tone Dial. Organizza poi un tour mondiale.

Saga del ritorno alle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Due anni dopo, prima dell'ultimo concerto alle isole Sabaody, Brook rivela a Sanclin che ha intenzione di smettere di fare il musicista per tornare ad essere un pirata. Il manager si infuria e per questo chiama la Marina in modo che venga arrestato, rivelando loro il passato del cantante. La sua rabbia aumenta ancora di più quando Brook riesce a fuggire.

Dalle tolde del mondo - La saga dell'uomo da cinquecento milioni[modifica | modifica sorgente]

Sanclin, vedendo il manifesto da ricercato di Brook, si infuria come i suoi due compagni e strappa il giornale che riporta la notizia.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Saga dopo la guerra[modifica | modifica sorgente]

Viene mostrato come lui e gli altri due Braccialunghe rapiscono Brook.

Saga del ritorno alle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Sanclin abbassa la pistola che aveva puntato contro lo scheletro, ma poi la rialza, tuttavia gli altri due Braccialunghe gliela fanno abbassare.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Ad un certo punto, nel manga, Sanclin è stato disegnato senza baffi. Ironicamente anche nell'anime, in quella stessa scena, non li ha.

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World, il suo nome viene rivelato.
  2. Vol. 60capitolo 592, Sanclin e i suoi compagni rapiscono Brook.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.