FANDOM


Shinobu è un'esperta kunoichi al servizio della famiglia Kozuki.

Aspetto Modifica

È una donna di mezz'età, bassa e corpulenta, con la testa sproporzionatamente grande e lunghi capelli mogano raccolti in due code. Indossa una divisa rosa da kunoichi.

Diciotto anni prima dell'inizio della narrazione, era molto bella, al punto da fare innamorare molti dei suoi avversari.[2] Aveva i capelli più lunghi e indossava una sciarpa, un vestito chiaro molto succinto, una cintura scura e occasionalmente un cappotto con il cappuccio.

Da bambina, indossava una divisa scura da kunoichi che le copriva la bocca.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Sembra vantarsi del proprio aspetto e delle proprie abilità. Tende a parlare ad alta voce in situazioni delicate, inoltre perde facilmente la calma, e ha paura degli oggetti taglienti.[3]

Forza e abilità Modifica

Essendo una kunoichi veterana, conosce molte arti, essendo stata addestrata da Kin'emon, un samurai di alto livello. Non è particolarmente dotata a fare la spia in quanto, parlando ad alta voce, si fa facilmente scoprire.[3]

Con l'età la sua vista è peggiorata.[3]

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Juku Juku
Juku Juku

Shinobu usa il suo potere.

Ha mangiato il frutto Juku Juku, di tipo Paramisha, che le permette di fare maturare e marcire le cose.

Armi Modifica

Impugna una katana, ma vista la sua fobia degli oggetti appuntiti non dev'essere molto abile nel suo utilizzo. Porta con sé anche un aliante che può sostenere due persone in volo.

Diciotto anni prima dell'inizio della narrazione, utilizzava numerosi kunai ed era molto abile nel loro utilizzo.

Storia Modifica

Passato Modifica

Shinobu divenne un'apprendista di Kin'emon ed in seguito entrò a fare parte degli Oniwabanshu, fedele a Kozuki Sukiyaki. Quando quest'ultimo morì e Kurozumi Orochi prese il potere, Shinobu cominciò a servirlo sperando nel ritorno della famiglia Kozuki.

Ventitré anni prima dell'inizio della narrazione, vide Kozuki Oden tentare di assassinare Orochi nascosta nella soffitta e sentì il dialogo tra i due.

Cinque anni dopo, quando la ciurma di Kaido si scontrò con Oden e i suoi servitori ad Udon, Shinobu si unì a questi ultimi. La battaglia proseguì e Oden riuscì a ferire Kaido, ma fu colpito dall'imperatore quando si accorse che Momonosuke era stato preso in ostaggio da uno dei nemici, vededendo poi che il bambino era in realtà un impostore prima di perdere i sensi. Anche i suoi servitori furono sconfitti e incarcerati nella Capitale dei fiori, mentre Shinobu venne rilasciata poiché il signore feudale negò di conoscerla e la indicò come propria attentatrice. La kunoichi sentì poi che i dieci prigionieri, accusati di tradimento verso lo shogun, sarebbero stati bolliti a morte tre giorni dopo.

Il giorno dell'esecuzione, arrivato al pentolone in cui lui e i Nove foderi rossi sarebbero stati bolliti vivi, Oden sfidò Kaido proponendogli di liberare chi fosse sopravvissuto entro un intervallo di tempo scelto da lui. Pur trattandosi di una procedura di esecuzione quasi istantanea, l'imperatore acconsentì a lasciare andare chi di loro non fosse morto entro un'ora. Lo stratagemma di Oden prevedeva che lui fosse l'unico immerso nell'olio bollente mentre i suoi servitori sarebbero rimasti su una tavola sostenuta da lui. Mentre tutti gli spettatori commentavano, Shinobu si infuriò con uno di essi e proclamò la realtà dei fatti: Orochi voleva distruggere il Paese per vendicare la famiglia Kurozumi e offriva armi e persone rapite a Kaido, così Oden aveva accettato di umiliarsi pubblicamente e sacrificarsi affinché i cittadini venissero risparmiati.

Fukurokuju afferrò quindi Shinobu per un braccio e la minacciò per quanto rivelato, tuttavia la verità sulle azioni del signore feudale si sparse e sentì le persone presenti all'esecuzione tornare ad acclamare Oden, le quali però furono uccise dagli uomini di Orochi e Kaido. Oden rivelò inoltre quanto appreso durante i propri viaggi e la propria intenzione di aprire i confini del Paese di Wa, ordinando ai Nove foderi rossi di portare avanti tale obiettivo. Passata l'ora concordata, allontanò questi ultimi, che dunque si affrettarono a raggiungere il castello di Kuri e Shinobu ne approfittò per liberarsi e fuggire, mentre Oden, ormai allo stremo, lasciò che Kaido gli sparasse alla testa, uccidendolo.

Durante la fuga dei servitori, Shinobu consegnò loro delle spade con cui difendersi dagli inseguitori. Kin'emon la ringraziò, così la ragazza gli chiese se potesse fare parte anche lei dei servitori della famiglia Kozuki. Il samurai le rispose che per esserlo, bastava volerlo, dato che nessuno di loro era stato investito di tale incarico. Shinobu si commosse e poi si separò da loro.

Saga del Paese di Wa Modifica

Viene incaricata da Kin'emon di fare da guida ai Pirati di Cappello di paglia. Poco dopo, vede comparire Kaido in forma di drago in cielo.

Shinobu salva il gruppo

Shinobu salva il gruppo.

Mentre Shinobu e gli altri discutono sull'improvvisa comparsa di quest'ultimo, Law spiega che l'imperatore potrebbe avere scoperto la loro presenza perché lui, Rufy e Zoro sono stati scoperti e che sia deciso ad eliminarli in seguito a ciò che hanno fatto per interrompere il suo commercio di Smile. Vedendo Momonosuke trasformarsi in un drago, Shinobu e Kiku rimangono stupite da tale capacità e Kin'emon, accortosi della loro reazione, dice che spiegherà loro la cosa in un altro momento. La donna vede poi Rufy dirigersi verso Okobore e Law inseguirlo, intimando agli altri di non farsi scoprire poiché Kaido ha avuto notizie solo di lui, Rufy e Zoro. Anche Kin'emon, però, insieme a Kiku, si affretta in direzione della cittadina dove abita sua moglie per assicurarsi che stia bene. Improvvisamente, Kaido vola verso le rovine e le distrugge. Shinobu allora fa sprofondare il suolo su cui si trovano così da evitare l'attacco, mentre Chopper usa il Guard Point per impedire che sprofondino insieme al terreno. Sanji porta poi in salvo le donne; quando anche gli altri vengono tirati fuori dal cratere così creato, Kiku rivela loro quanto accaduto.

Shinobu e Nami spiano

Shinobu e Nami spiano.

Shinobu e Nami si intrufolano poi in un'abitazione della Capitale dei fiori per spiare due uomini intenti a trattare l'acquisto di armi. La navigatrice riesce a scoprire il giorno e il porto in cui esse arriveranno nel Paese di Wa, ma poi le due vengono notate ed attaccate. Riescono però a fuggire grazie alle abilità della kunoichi. Poco dopo vedono una fila di persone ad un banchetto, sul quale sta cucinando Sanji.

Mentre sono nascoste nel sottotetto del palazzo di Orochi, Shinobu e Nami vengono contattate da Robin, che le informa di essere stata scoperta e della presenza di almeno undici ninja all'interno dell'edificio, dei quali la kunoichi riconosce la forza.

Shinobu vs Orochi

Shinobu fa crollare il soffitto.

Le due vedono Orochi aggredire gli uomini presenti e afferrare Komurasaki con le fauci. Vedendo Brook spaventare gli Orochi Oniwabanshu fingendosi un fantasma e Robin attaccarli, Nami e Shinobu si preparano ad intervenire, ma un ninja riconosce la kunoichi, che lo neutralizza con un colpo basso e fa marcire il legno sotto di loro, facendo crollare il sottotetto addosso a Orochi, che dunque lascia andare Komurasaki. Kyoshiro però la ferisce con un fendente apparentemente mortale, mentre lo shogun decide di sbranare Toko incolpando la sua fastidiosa risata di quanto accaduto. Per salvare Robin, che sta trasportando la bambina, Nami scatena i fulmini di Zeus su Orochi.

Più tardi, Shinobu, Nami, Robin, Brook e Kanjuro raggiungono il Cimitero settentrionale di Ringo e, scambiandosi informazioni, stabiliscono di recarsi ai bagni pubblici per poi verificare le condizioni di Toko, andata nel quartiere a luci rosse.

Ai bagni pubblici della capitale, Shinobu parla a Nami e Robin del famoso e famigerato Hyogoro, capo mafioso che venne giustiziato per la sua fedeltà a Kozuki Oden. Sottolinea inoltre la difficoltà a riunione cinquemila alleati in una settimana.

Inaspettatamente, Basil Hawkins e X Drake raggiungono i bagni termali: il primo entra in cerca degli alleati della famiglia Kozuki mentre il secondo rimane fuori in attesa di imbattersi in Soba Mask. Hawkins scopre la navigatrice nascosta dietro alla kunoichi e le toglie l'asciugamano, facendo perdere sangue dal naso a tutti i presenti, compreso Sanji, che era invisibile. Quando alcune donne riconoscono quest'ultimo come Soba Mask, X Drake corre dentro, ma sviene vedendo le donne. Sanji riesce a fuggire portando con sé Nami, Robin e Shinobu e rivela di avere sentito che Bepo, Orca e Pinguino sono stati catturati per costringere Law ad uscire allo scoperto.

I quattro si riuniscono agli altri in una casa di Ebisu, dove Shinobu accusa i sottoposti di Law in prigione di avere svelato i loro piani al nemico e propone di non salvarli per evitare di fallire. Mentre Kanjuro grida contro la kunoichi dichiarando che non possono perdere l'appoggio dei pirati, Tonoyasu entra nella casa in cui essi si trovano e mostra entusiasta il messaggio codificato che ha ricevuto in quanto seguace di Oden. Egli rivela di non essere stato a conoscenza del tatuaggio sulla caviglia degli alleati, ipotizzando che anche altri ne fossero all'oscuro, e dopo avere confermato la propria partecipazione all'imminente guerra, esce dall'abitazione; nonostante la loro lunga conversazione, però, Kanjuro e Shinobu ammettono di non avere idea di egli chi sia.

Quando viene trasmessa in diretta l'esecuzione di Tonoyasu, Shinobu e Kanjuro lo riconoscono come Shimotsuki Yasuie, che un tempo era il signore feudale di Hakumai. Dopo la fucilazione dell'uomo, Shinobu spiega al gruppo la crudele verità sugli Smile e quando Toko si avvicina al corpo del suo defunto padre e Orochi le spara, vede Zoro e Sanji salvarla. La donna, afferma in lacrime che devono recuperare il corpo di Yasuie ed assiste poi ai successivi scontri.

Su un tetto di un edificio osserva tutte le persone con il tatuaggio della mezza luna imprigionate e rivela a Sanji che la festa del fuoco è un'occasione per commemorare i morti, oltre al fatto che ora loro sono ricercati su tutta l'isola.

Qualche giorno dopo, raggiunge Amigasa dove discute con gli alleati il piano per attaccare Onigashima.

Shinobu immobilizzata

Shinobu immobilizzata.

Il giorno prima della battaglia, è tra coloro che si dirigono al porto Tokage, che raggiunge il giorno seguente. Esso però è desolato e con visibili segni di un attacco nemico; anche le condizioni meteorologiche sono sfavorevoli e non aiutano la traversata per raggiungere Onigashima. Kin'emon non riesce nemmeno a contattare nessuno degli alleati e si dispera. Il porto è infatti isolato ma, nonostante le obiezioni di Momonosuke, che viene trattenuto da Shinobu, i sette membri dei Nove foderi rossi sono decisi a combattere fino alla fine e salpano così verso Onigashima. Tuttavia, Kanjuro ha creato una copia di sé, mentre quello vero rimane al porto e lega Shinobu con dei serpenti da lui creati grazie al suo potere e cattura Momonosuke.

Shinobu vede poi Kawamatsu raggiungere a nuoto Kanjuro, contro cui rivolge la sua spada; il traditore, però, crea una gru con cui fugge verso Onigashima portando Momonosuke con sé, dichiara di volere uccidere Kozuki Hiyori e semina gli inseguitori con una nuvola che li colpisce con frecce di inchiostro. Momonosuke grida così agli alleati di proseguire senza di lui e Rufy afferma che andrà comunque a salvarlo.

Shinobu viene liberata da Kawamatsu che la porta sul Polar Tang. A quel punto la kunoichi vede la nave rimanente dei Pirati delle cento bestie affondare alcune imbarcazioni sparando con dei cannoni a lunga gittata, tuttavia essa viene distrutta da Jinbe, il quale si presenta come nuovo membro della ciurma di Cappello di paglia.

L'alleanza raggiunge Onigashima dove gli alleati ottengono dei vestiti analoghi a quelli dei nemici grazie al potere di Kin'emon, per confondersi tra loro. Dopo avere scoperto da Jinbe che i Pirati di Kidd, Rufy e Zoro sono andati avanti, Shinobu sale a bordo del Brachiotank 5 assieme a Usop, Nami, Sanji, Chopper e Carrot, unendosi al gruppo di Kin'emon.

Quest'ultimo, che sta percorrendo il lato orientale di Onigashima, si dividerà in due per circondare il nemico: una parte proseguirà, l'altra scalerà la montagna. Shinobu sceglie di addentrarsi e formare un gruppo per cercare Momonosuke, riferendolo a Kin'emon. Inaspettatamente, però, si imbattono nel lupanare gestito da Black Maria e Sanji vi si precipita, uscendone subito perché vuoto. Il gruppo decide di approfittare del fatto che non ci sia nessuno e percorre il ponte a lato della struttura e si separa. Quando Kin'emon sente però una voce avvicinarsi, ordina a tutti di gettarsi in acqua. Usop e Chopper, a bordo del Brachiotank 5, non fanno in tempo a nascondersi e vengono inseguiti dall'imperatrice. Shinobu, Nami e Carrot dunque proseguono, venendo però scoperte da Prometheus, che chiama anche Big Mom; si lamentano anche del comportamento di Sanji, che è ancora intento a cercare le prostitute del lupanare invece di aiutarle.

Differenze tra manga e anime Modifica

Saga del Paese di Wa Modifica

I membri dell'alleanza onorano le tombe presso le rovine, mentre Shinobu tenta di sedurre Sanji: per questo si trovano all'esterno all'arrivo di Kaido. Viene fatto vedere come la kunoichi ha salvato il resto del gruppo.

Viene mostrato come Nami e Shinobu si introducono nell'abitazione utilizzando i poteri della kunoichi. Inoltre nel manga, quest'ultima confessa alla navigatrice la sua paura per gli oggetti affilati mentre le due sono in volo, mentre nell'anime glielo dice mentre si trovano su un tetto di un edificio. Le due poi vengono informate da Kin'emon che Zoro è sparito.

Nami e Shinobu planano tramite due specie di lenzuoli sul tetto dell'edificio dello shogun, ma quando la navigatrice ci appoggia il piede, una folata di vento la sposta facendola precipitare, tuttavia la kunoichi la afferra da un braccio. Quest'ultima usa poi il suo potere per creare un varco nel tetto per infiltrarsi. Daikoku trafigge il soffitto più volte con la sua spada, avendo sentito dei rumori, tuttavia Shinobu e Nami riescono per poco ad evitarla. La navigatrice tappa poi la bocca alla kunoichi per impedirle di urlare, così Daikoku se ne va affermando di essersi sbagliato. In seguito, Hanzo blocca Nami con una catena al collo, che viene spezzata da Shinobu con la sua spada. La kunoichi, la navigatrice, Robin e Toko poi fuggono dal castello grazie all'aquilone della prima.

Alle terme, Shinobu spiega a Robin della porta di melograno. Nell'anime, la kunoichi parla del ruolo dei polpi sansuke a Nami e all'archeologa prima che racconti di Hyogoro, mentre nel manga è il contrario.

Curiosità Modifica

  • Shinobu in giapponese significa "nascondersi" ed è una variante della parola "shinobi", spesso usata come sinonimo di ninja.
  • Il suo cibo preferito è l'hanpen.[1]
  • L'aspetto di Shinobu è ispirato a quello della comica Naomi Watanabe e a Jane di Jungle King Tar-chan.[1]

Note

Navigazione Modifica

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+