FANDOM


Skull è un pirata. In passato era membro dei Pirati di Barbabianca e originariamente dei Pirati di picche.[1]

Aspetto Modifica

Skull è un uomo con una costruzione media, un petto villoso e lunghi capelli scuri. Ha un mento angolare e un tatuaggio sul braccio destro. Porta un teschio che gli copre il volto e una camicia a maniche corte, che tiene aperta, con alcuni teschi raffigurati. Ha dei braccialetti sui polsi e sull'avambraccio sinistro. Alla vita porta una spada e ha una fascia su cui porta una cintura con un teschio come fibbia. Indossa pantaloni chiari con un teschio scuro sulla gamba sinistra, collane a forma di teschio e stivali scuri.

Carattere Modifica

Skull si preoccupava molto per Portuguese D. Ace, dato che era disposto a tutto pur di riprenderlo dalla nave di Edward Newgate. Ace stimava molto Skull per la sua conoscenza della pirateria e di questo ne era grato. Skull era molto rispettoso, dato a differenza dei suoi compagni non rise del diario di Masked Deuce per le sue scarse capacità di scrittura. Ama qualsiasi cosa abbia a che fare con i pirati e colleziona molti accessori ad essi collegati, come ad esempio i teschi, che tiene nella sua stanza. Si considera un ammiratore di pirati, non un pirata vero e proprio.

Forza e abilità Modifica

Non si conosce il livello di forza di Skull, però divenne famoso come tutti gli altri membri dei Pirati di picche. Nonostante ciò, non è minimamente al livello di un imperatore, dato che è stato respinto da Barbabianca e più volte sconfitto dalla ciurma di quest'ultimo nel tentativo di recuperare Ace. Skull è abile ad intrufolarsi di nascosto sulle navi. Inoltre è un esperto conoscitore della pirateria e di armi, tanto da riconoscerle velocemente e disarmarle.

Conosceva molti personaggi, infatti appena vide Isuka, capì subito di chi si trattasse e spiegò a tutti che il suo soprannome era dovuto al suo stile di combattimento. Sa bene le conseguenze dovute a provocare i nobili mondiali, per questo cercò di mettere in guardia i propri compagni di ciurma. Ha anche riconosciuto subito Raccoon, del quale conosceva anche la taglia.

Skull, Deuce e Miharl erano il cervello dei Pirati di picche.[1]

Armi Modifica

Skull porta una spada, ma non è noto quanto sia abile a maneggiarla.

Storia Modifica

Passato Modifica

Skull amava i pirati e si intrufolava spesso sulle loro navi. Non avendo un posto dove andare, in seguito entrò nei Pirati di picche. L'equipaggio si guadagnò una grande reputazione, tanto che era spesso preso di mira dai cacciatori di taglie che approfittavano della nota gentilezza della ciurma, dichiarando di avere problemi alle loro navi. Quando uno di loro sfoderò la sua pistola, avente dei teschi dorati sul dorso, Skull ne riconobbe il modello e la disarmò; dopo averla rubata al nemico, la espose nella sua stanza.

Un giorno, alcune navi da guerra inseguirono la ciurma e a bordo della loro nave salì una marine, che Skull riconobbe come Isuka. La donna attaccò Ace, così la ciurma provò a fermarla, ma la marine riuscì ad evitare tutti gli attacchi finché non puntò la sua spada contro Ace. Le navi della Marina intanto sopraggiunsero, ma Deuce fece in modo si scontrassero con una barriera corallina. Isuka allora si gettò in acqua per salvare i suoi compagni.

Skull proseguì il viaggio con la sua ciurma, che vide allargarsi con l'ingresso di nuovi membri. Incontrò assieme a loro più volte Isuka e vide Ace sconfiggere molti pirati conosciuti. Giunto sull'arcipelago Sabaody con l'equipaggio, disse ai compagni di non causare problemi con i nobili mondiali, la Marina o i cacciatori di taglie. Qui dovette attendere tre giorni affinché la nave venisse rivestita e in questa occasione Skull e alcuni dei suoi compagni lessero il diario di Deuce, ma a differenza di loro, egli non rise delle sue scarse capacità di scrittura.

Isuka incontrò casualmente la ciurma ed ordinò ad Ace di uscire dalla nave. Skull si annoiò di vederla nuovamente, essendo a conoscenza che il suo capitano l'aveva sconfitta più volte.

In seguito, la ciurma levò l'ancora e vide salire a bordo Deuce ed Ace, intrattenutisi sull'arcipelago, notando che Isuka, che era con loro, restò a terra. Sentì quest'ultima affermare che era una marine e dire ad Ace di non morire. A quel punto, furono raggiunti dalle navi della Marina, che però furono tutte distrutte dal pugno di fuoco di Ace. La nave poi si inabissò per raggiungere l'isola degli uomini-pesce e il capitano affermò di volere prendere la testa di Barbabianca.[2]

Due anni prima dell'inizio della narrazione, raggiunta l'isola negli abissi, Skull vi sbarcò e quando Masked Deuce chiese dove fosse Ace, gli rispose di non saperlo.

Una volta raggiunto il Nuovo Mondo, alcuni membri dell'equipaggio si lamentarono del cibo scadente che erano costretti a mangiare, rispetto alle delizie del Mermaid Café. Ace sottolineò che avrebbero dovuto almeno apprezzare il fatto che potevano mangiare del pesce arrostito grazie al suo potere, ma molti desideravano avere un cuoco a bordo.

Ace voleva incontrare Shanks per sapere come aveva fatto a diventare un imperatore, ma Masked Deuce cercò di fermarlo, perché secondo alcune fonti del Governo Mondiale, il Rosso diventava spaventoso quando perdeva le staffe, e anche gli altri imperatori non erano da meno. Ma Ace non volle sentire ragioni, e per rassicurare i compagni sulla personalità di Shanks, raccontò l'incidente avvenuto tra l'imperatore e Higuma a Foosha. Nessuno nella ciurma aveva mai sentito quella storia e Masked Deuce chiese ad Ace se avesse mai incontrato Shanks prima, ma lui disse di no.

Trovare il Rosso era più difficile rispetto agli altri imperatori, ma lo localizzarono su un'isola invernale, dove Ace lo ringraziò personalmente per avere salvato il suo fratellino.

In seguito, la nave della ciurma si arenò sulla spiaggia di Kuri e gli abitanti di Amigasa, i quali soffrivano una terribile carestia, legarono i provati membri dell'equipaggio e mangiarono tutte le loro provviste; poi i pirati si liberarono e, invece che vendicarsi, si unirono ai locali e restarono al villaggio per alcune settimane.

In seguito Skull riferì quando aveva appreso sugli imperatori: Barbabianca era l'uomo più forte del mondo, Kaido il più forte combattente nel corpo a corpo ed era conosciuto come la creatura più forte del mondo, mentre Big Mom aveva la famiglia più pericolosa del pianeta. Masked Deuce aggiunse che Kaido era un pirata pericoloso che adorava la violenza, Big Mom preferiva gli affari, mentre Barbabianca era il classico pirata. Tuttavia, non sapeva come definire Shanks. Skull aprì poi una mappa nautica e disse che Doma, A.O. e altri pirati stavano cercando di invadere i territori di Barbabianca. Il fato volle che, nonostante non fossero alleati, avessero iniziato l'attacco nello stesso momento e pareva che fossero coinvolti anche altri imperatori. Alcuni dei comandanti di Barbabianca avevano dovuto lasciare la Moby Dick a bordo di quattro navi per fermare l'invasione, quindi Ace disse che in quel momento le difese di Newgate erano più deboli e che poteva essere una buona occasione per ucciderlo.

I Pirati di picche vennero a sapere che Barbabianca sarebbe sbarcato a breve su un'isola del suo territorio circondata dalla nebbia e la raggiunsero. Nonostante fossero stati avvisati che alcuni sottoposti dell'imperatore sarebbero potuti essere lì, Ace disse che non c'erano problemi perché, nel caso, avrebbero iniziato una guerra.

In quel momento, dal mare apparve un uomo-pesce che teneva in mano il Jolly Roger dei Pirati di picche, preso dalla nave, che poi gettò via, facendo infuriare la ciurma. Wallace, tremante di paura, lo riconobbe: era Jinbe. Dopo uno scambio verbale, Ace e il membro della Flotta dei sette cominciarono a combattere.

Ace salva la propria ciurma

Ace mette al sicuro la propria ciurma per affrontare Barbabianca da solo.

Dopo aver visto il loro capitano combattere per cinque giorni consecutivi, i Pirati di picche erano preoccupati, ma allo stesso tempo eccitati nel vedere la vera forza di Ace per la prima volta. Mentre i due sfidanti erano a terra esausti, apparve Barbabianca con tutta la sua ciurma, offrendo allo sfidante l'opportunità di misurarsi con lui e attaccando subito dopo gli altri Pirati di picche con un fendente. Ace, che aveva i sensi annebbiati, venne svegliato dalle urla e creò un recinto di fuoco per permettere al suo equipaggio di fuggire, mentre lui avrebbe affrontato l'imperatore da solo.

Dopo che Ace fu portato sulla Moby Dick, Skull e gli altri componenti della ciurma cercarono di recuperarlo, ma tutti i loro tentativi furono inutili, venendo sempre sconfitti. Tuttavia furono risparmiati e alla fine accettarono l'offerta di integrarsi nelle file dell'equipaggio dell'imperatore. Skull iniziò così a raccogliere informazioni utili alla ciurma.

Un giorno fu tra coloro che salirono su una nave nemica per sconfiggere l'equipaggio che aveva mangiato senza pagare nel territorio di Barbabianca. Quando vide Marshall D. Teach afferrare con una mano il capitano nemico e lanciarlo via, riferì che si trattava di Raccoon, un pirata del mare occidentale con una taglia di 75.000.000 Simbolo Berry, perciò Satch decise di venderlo alla Marina sfruttando dei brokers che fingevano di essere cacciatori di taglie. Subito dopo Skull vide Raccoon sparare un colpo a Teach, ferendolo, che urlò di dolore e dalla rabbia lo calpestò senza alcuna pietà. Quando Ace chiese a Teach se stesse bene, lui si mise a ridere mentre continuava a lamentarsi del dolore.

Saga dopo la guerra Modifica

Dopo la morte di Barbabianca, la ciurma si scioglie.

Curiosità Modifica

Skull Marineford

Il pirata con il teschio sul volto.

  • Durante la guerra di Marineford appare un pirata con un teschio sul volto, ma non è noto se si tratti di Skull.[3]
  • Skull in inglese significa "teschio".

Note

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.