One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

Disambiguazione.svg Per uno degli ex comandanti della ciurma di Barbabianca, vedi Speed Jil

Speed è una delle Star dei Pirati delle cento bestie.

Aspetto[]

A causa dello Smile che ha mangiato, la parte inferiore del suo corpo è quella di un cavallo colore marrone, facendola assomigliare ad un centauro. I suoi capelli sono per metà bianchi e per metà blu scuro. Indossa un vestito corto per metà bianco e per metà celeste, numerosi bracciali di colore verde acqua, una collana di perle rosa, un orecchino al lobo sinistro dello stesso colore, guanti bianchi, copri-spalle grigi dotati di piumaggio, un paio di occhiali da aviatrice con la montatura lilla e una sella blu.

Carattere[]

È una donna seria che si infastidisce quando i suoi subordinati non svolgono il proprio dovere. Ama vantarsi delle proprie abilità.

Forza e abilità[]

In qualità di Star ha autorità sui membri della ciurma di grado inferiore.

Frutto del diavolo[]

Ha mangiato uno Smile che le permette di trasformarsi parzialmente in un cavallo, ottenendo così un campo visivo di trecentocinquanta gradi e una notevole velocità.

Armi[]

Possiede un arco ed è abile nell'usarlo.

Storia[]

Passato[]

Nacque nel Paese di Wa.[1] Cresciuta, si unì ai Pirati delle cento bestie e divenne una Star.

Saga del Paese di Wa[]

Speed si reca nella piantagione di Bakura per recuperare le provviste destinate a lei e ai suoi compagni. All'improvviso sente la campana d'incendio suonare e nota la dimora di Holdem in fiamme. Dopo avere ordinato di spegnerle, raggiunge il suo compagno e assiste alla sconfitta di quest'ultimo e dei suoi subordinati per mano di Monkey D. Rufy, Zoro e Kiku, i quali rubano anche il carro con le provviste.

Speed esegue gli ordini di Tama.

Mentre si sorprende della sconfitta di Holdem, Rufy le sale in groppa insieme a Tama, che riesce ad addomesticarla grazie alla natura dello Smile mangiato dalla donna. I tre raggiungono Okobore insieme al carro delle provviste, che vengono consegnate ai cittadini insieme a un'enorme quantità d'acqua pulita da Rufy, che promette di risolvere il problema della fame nel Paese. Poi quest'ultimo affida Tama a Speed, promettendo che le riporterà Komachiyo e chiedendole di riferire a Tenguyama Hitetsu che terrà ancora un po' la sua katana. Le due poi si dirigono verso Amigasa, venendo però intercettate e facilmente sconfitte da Kaido.

Poco dopo, Speed viene raggiunta da Rufy e gli rivela quanto accaduto, scusandosi per non essere riuscita a proteggere Tama.

Successivamente si riunisce con quest'ultima, la quale le confessa che vuole andare anche lei ad Onigashima, ma non glielo permetteranno. Speed le risponde che ci penserà lei. Dopo avere fatto mangiare a Gazelleman e Daifugo dei dango, li fa salire a bordo della sua nave assieme a Tama, Komachiyo e Hihimaru.

Mentre salpano, Hitetsu domanda infuriato alla bambina dove stia andando. Tama gli chiede perdono, rivelandogli che non può stare lì senza fare nulla. L'uomo le grida di tornare indietro, ma senza successo.

Vedendo la bambina produrre una grande quantità di dango durante la traversata, Speed le chiede di fermarsi e la sorregge quando crolla dalla fatica. Tama le dice che più ne crea, maggiori saranno i nemici che potranno fare passare dalla loro parte, confessandole di volere un Paese di Wa non più controllato da Orochi e Kaido, ma con Momonosuke come shogun, in modo che possa smettere di essere affamata. Si preparano dunque a sbarcare in attesa del momento giusto per entrare in azione, in cui daranno i dango ai Gifters presenti sull'isola.

Speed presenta i dango.

Qui, dopo che la battaglia è iniziata, Speed si fa vedere da alcuni Gifters mentre mangia i dango, affermando che è stato Queen a darglieli e che li aiuteranno a curarli più in fretta e aumenteranno anche la loro forza fisica. Dice che ne ha per tutti e inizia a distribuirli. Poco dopo, sente la voce di Tama diffondersi grazie alle Marys e impartire ai Gifters l'ordine di ribellarsi, così se ne compiace.

Tama, Nami e Usop vengono inseguiti dai nemici che hanno capito il ruolo della bambina nel tradimento dei Gifters, ma Daifugo interviene e li protegge. Speed si offre di portarli in groppa, mentre Gazelleman afferma che si prenderanno cura anche di Komachiyo.

Mentre è nascosta con Tama e Nami, molti subordinati di Kaido perdono i sensi, così lei spiega che si tratta dall'Ambizione del re conquistatore di Big Mom e si dice stupita che abbia effetto visto che la donna si trova sullo stesso piano, ma altrove. Sente poi un membro delle Marys usare gli altoparlanti per annunciare che Kaido sta affrontando Rufy che cavalca un drago rosa, mentre Cappello di paglia grida a Momonosuke che sconfiggerà l'imperatore.

Mentre il gruppo in cui si trova si affretta a scendere le scale verso il piano terra per fuggire dalle fiamme, Speed dice a Komachiyo, che sta venendo trasportato da Daifugo e Hamlet, di tenere duro. Subito dopo Nami e Usop riconoscono la parte inferiore del corpo di Kin'emon. Speed vede il cecchino afferrargli una gamba e tentare di parlargli, ma il samurai non può sentirlo e afferma di stare cercando i propri alleati. Usop nota che Kin'emon perde sangue e gli chiede se stia bene, ma Nami gli spiega che non può sentirli poiché non ha orecchie e così traccia una luna crescente col dito sulla gamba del samurai, che chiede loro di raggiungere uno dei controsoffitti del palazzo. Il cecchino allora decide di aiutarlo, così Speed lo vede salire in groppa a Hamlet, al quale attacca sulla coscia le gambe di Kin'emon, dicendo agli altri di prendersi cura di Tama.

Raggiunti i bagni, Speed osserva Marco curare Komachiyo e Hihimaru, mentre Tama si complimenta con loro. Speed le dice di starle vicina in modo che possa proteggerla dalle macerie che crollano.

Poco dopo, Kaido raggiunge il salone principale in forma di drago, spara un raggio d'energia, annuncia la morte di Cappello di paglia e richiede la resa ufficiale da parte di Momonosuke, aggiungendo che accetterà di combattere con chiunque vorrà affrontarlo. Speed vede così Tama piangere per la sorte di Rufy e Nami gridare di non credere alle parole dell'imperatore, il quale le spara contro un raggio di energia, che però Marco blocca. Kaido poi dichiara che Onigashima verrà fatta cadere sulla Capitale dei fiori come previsto e che anche donne e bambini diventeranno suoi schiavi nelle fabbriche di armi, ribadendo che la battaglia continuerà finché Momonosuke non verrà portato davanti a lui.

Quando Onigashima finalmente atterra, Gatto-vipera annuncia che Rufy ha definitivamente sconfitto Kaido e che Momonosuke ha attenuato la caduta dell'isola. Poco dopo, Usop chiede a Tama che cosa accadrà ai Gifters addomesticati, la quale risponde che gli effetti di chi mangia i suoi dango durano solo un mese lunare, ma alcuni si affezionano e scelgono di rimanere comunque con lei. Speed dunque abbraccia Tama rivelando di preferire quella condizione e si emoziona quando la bambina le dice che la vorrebbe come mamma anziché servitrice. Guarda poi le immagini trasmesse dalla Capitale dei fiori, dove Momonosuke si presenta come il nuovo legittimo shogun e vede Tama piangere di gioia tra le braccia di Nami.

Una settimana dopo, condivide un bagno con Nami, Shinobu, Hiyori, Carrot, Kikunojo, Toko, Tama e Komachiyo. Partecipa ai festeggiamenti per la vittoria.

Nave[]

La sua nave.

Possiede una nave personale dotata di una prua a forma di testa di cavallo marrone, dei cannoni ai lati e quattro alberi, di cui i due laterali più piccoli e con impresso sulle vele nere il Jolly Roger della ciurma. La vela di trinchetto è bianca ed ha impressa la scritta SPEED in nero con al centro il kanji 馬 (Uma, lett. cavallo?), mentre quella dell'albero maestro è lilla.

Differenze tra manga e anime[]

Ambizione[]

Nell'anime, sa utilizzare l'Ambizione dell'armatura con cui riveste le sue frecce.

Saga del Paese di Wa[]

Speed riveste con l'Ambizione dell'armatura alcune frecce che scaglia contro Zoro, il quale le respinge. Ne scocca altre contro lo spadaccino e Kiku, che le deviano. Poi cerca di rifiutare la polpetta di mochi offertale da Tama, ma non resiste e la mangia. In seguito, Speed sale sul carro delle provviste su ordine della bambina, portando con sé quest'ultima e Rufy. Tama poi le dà due carote.

Viene mostrato come Kaido ha attaccato Speed e Tama. Quando Cappello di paglia colpisce l'imperatore facendolo cadere al suolo, la Star viene sbalzata dall'onda d'urto creatasi dall'impatto. Inoltre nel manga, dopo avere evitato un attacco di Kaido, Rufy lancia Speed verso un membro dei Pirati delle cento bestie, mentre nell'anime questa scena non è presente.

Viene esteso il viaggio verso Onigashima di Tama e dei suoi servitori, così come lo è la spiegazione di Speed in merito all'efficacia dei dango. Quando Briscola mangia un dango credendo ai suoi poteri curativi, si chiede se faccia effetto finché la parigrado non le fa minacciosamente notare che sta mettendo in discussione l'operato di Queen.[2]

Curiosità[]

  • Prende il nome da un gioco di carte. Inoltre speed in inglese significa "velocità".
  • La sua risata tipica è "neighahahah".
  • Tra quelli nominati, il suo Smile è il primo ad avere lo stesso animale di riferimento di un vero frutto del diavolo già presentato: l'Ippo Ippo.
  • Speed è la terza consumatrice di Smile preferita da Oda, il quale ha cercato di disegnarle le cosce umane, e non quelle di un cavallo, per renderla più attraente.[3]

Note

Navigazione[]

Advertisement