Sunbell è stato un membro dei Pirati di Roger.[1]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Sunbell venticinque anni prima dell'inizio della narrazione.

È un uomo-pesce alto e robusto con le labbra spesse e una pinna in cima alla testa. Ha dei tatuaggi a forma di fiamme sulle braccia e sulle tempie. Indossa una camicia con un motivo floreale e pantaloni chiari.

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, indossava una camicia gialla con dei cerchi verdi sulle spalle e sul colletto, che lasciava sbottonata, una cintura marrone chiaro e pantaloni grigi.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Amava bere e divertirsi con i suoi compagni, mentre si mostrava serio durante gli scontri.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Poiché era uno dei compagni di Gol D. Roger, è molto probabile che fosse un combattente piuttosto forte.

Sunbell, essendo giunto a Laugh Tale insieme ai Pirati di Roger, conosce anche tutta la verità sui cento anni del grande vuoto, sulla volontà della D. e sulle armi ancestrali. Tuttavia, come affermato da Silvers Rayleigh, è probabile che sia lui che tutto il resto della ciurma non riuscirono a comprenderla perfettamente, in quanto a loro mancava la conoscenza degli studiosi di Ohara, i quali avrebbero potuta interpretarla diversamente.[2]

Come tutti gli uomini-pesce, Sunbell possiede le abilità tipiche della sua razza, come la capacità di respirare sott'acqua, il nuotare molto velocemente e la forza dieci volte superiore a quella di un comune umano sulla terraferma e venti volte se in acqua.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Impugna un tridente ed è probabilmente abile ad utilizzarlo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, Sunbell partecipò con la sua ciurma alla battaglia di Ed Waugh, dove una tempesta improvvisa affondò metà delle navi del Leone dorato e permise alla ciurma di Roger di salvarsi.

L'anno successivo, la ciurma approdò su un'isola dove poi sconfissero alcuni marine. In seguito sopraggiunsero anche i Pirati di Barbabianca e Roger decise di avere un ultimo scontro con il suo rivale. Le due ciurme si diedero battaglia per tre giorni di fila, finendo poi per banchettare insieme il quarto giorno. Subito dopo la famiglia Kozuki si imbarcò sulla Oro Jackson, in quanto Roger supplicò Newgate di imprestargli Kozuki Oden per un anno al fine di decifrare i Poignee Griffe e raggiungere il suo obiettivo. In cambio, i Pirati di Roger lasciarono tutti i tesori e le provviste di cui disponevano alla ciurma rivale, la quale a sua volta gli restituì quest'ultime per la famiglia Kozuki. Poco dopo l'equipaggio si accorse che anche Cane-tempesta e Gatto-vipera erano saliti di nascosto sulla nave per seguire Oden.

La ciurma, già in possesso della copia del Road Poignee Griffe di Big Mom, raggiunse Skypiea e Water Seven, passò nei pressi di Tequila Wolf e sbarcò sull'arcipelago Sabaody. Mentre si dirigeva verso l'isola degli uomini pesce incontrò Nettuno, che condusse l'equipaggio nella foresta del mare dove Oden decifrò un altro Road Poignee Griffe e la ciurma scoprì alcune informazioni riguardanti l'arma ancestrale Poseidon. Successivamente Oden decifrò un altro Poignee Griffe su una certa isola e i pirati sbarcarono poi nel Paese di Wa. Una volta giunti sul luogo, il daimyo decifrò le informazioni del terzo Road Poignee Griffe e decise di lasciare lì Kozuki Toki e i suoi due figli dopo che la donna si era ammalata. Anche Cane-tempesta e Gatto-vipera decisero di rimanere, mentre Oden proseguì il viaggio. Arrivarono così in seguito a Zo, dove Oden decifrò l'ultimo Road Poignee Griffe. Giunti in possesso di tutte le informazioni necessarie per raggiungere l'ultima isola del Nuovo Mondo, l'equipaggio la raggiunse immediatamente.[3]

Così, ventitré anni prima dell'inizio della narrazione,[4] la ciurma raggiunse l'ultima isola, dove scoprì cosa accadde nei cento anni del grande vuoto, il mistero che si cela dietro la volontà della D. e la verità sulle tre armi ancestrali. Una volta arrivato di fronte al famigerato tesoro, Sunbell si mise a ridere insieme a tutta la sua ciurma. Proprio per questo motivo, decisero di chiamare l'isola Laugh Tale.[3]

In seguito, Roger ringraziò la sua ciurma e poi la sciolse. Dopo avere festeggiato, il capitano fu il primo ad abbandonare la nave. Una volta riportato Oden in patria, Sunbell si separò dagli altri membri.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo di Sunbell.

Nelle SBS del volume 96 è presente un prototipo del personaggio.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Sun in inglese significa "sole", mentre bell significa "campana".

Note

  1. 1,0 1,1 SBS del volume 96, il suo nome viene rivelato.
  2. Vol. 52capitolo 507 ed episodio 400, Rayleigh ne parla con Nico Robin.
  3. 3,0 3,1 Vol. 96capitolo 967.
  4. Vol. 80capitolo 801 ed episodio 746, Do Flamingo lo afferma parlando a Tsuru.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.