One Piece Wiki Italia
Advertisement
One Piece Wiki Italia

La tecnica della gamba nera è un'arte marziale che Sanji ha imparato dal suo mentore Zef.[1]

Caratteristiche[]

Si concentra sul rifiuto di utilizzare le mani per non correre il rischio che vengano ferite in battaglia, una cosa che sarebbe fatale per un cuoco del livello di Sanji e Zef. In definitiva, chi utilizza queste tecniche tende a combattere in posizioni in cui la parte superiore del corpo è rilassata, ad esempio tenendo le mani in tasca o tenendo le braccia incrociate sul petto e usandole solo nel caso in cui siano necessarie al raggiungimento di certe posizioni, come una verticale.

Zef, per la forza dei suoi colpi, si è guadagnato il soprannome di "piedi rossi" visto il sangue che faceva perdere ai nemici. Anche Sanji è molto abile, tanto da riuscire a rimodellare la faccia dell'avversario, come nel caso di Wanze e di Duval.

Questa tecnica di combattimento comprende una grande varietà di colpi, che abbinate alle tecniche acrobatiche dell'utilizzatore compongono un'arte marziale molto versatile, permettendo a Sanji di riversare sull'avversario una raffica di colpi senza sosta. Inoltre riesce ad effettuare mosse in combinazione con i suoi compagni, come quando, durante il Davy Back Fight, usa una gamba per lanciare ad alta velocità Zoro verso Big Pan e fargli vincere il secondo round. Una cosa simile era già accaduta ad Alabasta, quando Sanji aveva lanciato Chopper e Bibi verso la cima della torre dell'orologio, sempre utilizzando un calcio.

Dopo i due anni trascorsi a Momoiro, Sanji ha sviluppato alcune abilità che non consistono in attacchi, ma in mosse speciali basate sull'uso delle gambe, tanto da potere eguagliare due delle Rokushiki: il Geppo e il Soru. Come gli agenti del CP9, Sanji può calciare l'aria con molta forza in modo da spostarsi a mezz'aria e dare l'impressione di volare; inoltre, durante il viaggio verso l'isola degli uomini-pesce ha utilizzato questa sua nuova abilità per calciare l'acqua e muoversi sott'acqua così rapidamente da sembrare lui stesso un uomo-pesce.

Diable Jambe[]

Il Diable Jambe è un potenziamento di quest'arte marziale. Sanji usa l'attrito tra scarpa e terreno per riscaldare la sua gamba fino a renderla incandescente, aggiungendo l'elevato calore alla potenza dei suoi colpi. In questa situazione, per via della temperatura, è più forte, più veloce e può ustionare l'avversario. Sanji ha dimostrato di sapere utilizzare questa tecnica indifferentemente sulla gamba destra e sinistra. Inizialmente questa mossa gli comportava degli effetti collaterali, provocando seri danni alla sua gamba se utilizzata a lungo. Dopo i due anni passati a Momoiro, però, Sanji dimostra di avere imparato a sviluppare il suo Diable Jambe molto più velocemente e senza girare su se stesso, oltre a non avere dolore nonostante il suo utilizzo prolungato.

Inoltre sa effettuare questa mossa sott'acqua, immerso completamente nell'acqua gelida, e anche galleggiando a mezz'aria. Con esso inoltre è in grado di ferire anche il corpo di gomma di Rufy.

Ifrit Jambe[]

Dopo avere risvegliato le abilità dovute alle modifiche genetiche apportate da suo padre, consitenti in un esoscheletro, forza e velocità sovraumane, Sanji le ha combinate con l'Ambizione dell'armatura affinché la sua gamba possa resistere a fiamme ancora più calde, potenziando il Diable Jambe e creando così una versione chiamata Ifrit Jambe, che rilascia fulmini oltre alle fiamme.

Utilizzatori della tecnica della gamba nera[]

Utilizzatori della tecnica della gamba nera

Curiosità[]

  • Questa tecnica di combattimento, basata su agilità, calci e mosse acrobatiche, sembra essere basata sull'arte marziale brasiliana della capoeira, un misto di arti marziali e danze tribali.
  • In francese Diable e Jambe significano rispettivamente "diavolo" e "gamba".
  • In gastronomia si definisce "à la Diable" un piatto particolarmente speziato.

Note

  1. One Piece Yellow: Grand Elements, il nome di questa tecnica viene rivelato.

Navigazione[]

Advertisement