Scopri altri articoli pronti alla lettura! Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Thriller Bark" è un articolo completo ed esauriente!

Thriller Bark è la più grande nave del mondo ed al suo interno contiene un'isola originaria del mare occidentale.[1] È stata a lungo ancorata nel Triangolo Florian.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

L'isola è circondata da un muro molto alto con un cancello a forma di bocca. Quattro catene partono dall'albero maestro presente al centro dell'isola e raggiungono il muro. Sull'isola ci sono mura difensive di pietra e torrette, mentre in mezzo c'è un'abitazione circondata da una foresta lugubre. L'ambiente risultante è quello degli stereotipi dei film horror.

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Foresta[modifica | modifica sorgente]

Ricopre la maggior parte dell'isola ed è abitata da molte persone a cui Moria ha rubato l'ombra, e che quindi cercano riparo dalla luce del sole, che li ucciderebbe, e da molti zombie. Nami, Usop e Chopper entrano nella foresta per sfuggire a Cerbero ed incontrano Hildon. Rufy in seguito vi incontra i Pirati Rolling.

Cimitero[modifica | modifica sorgente]

La lapide commemorativa dei Pirati Rumbar.

La maggior parte delle tombe sono occupate da zombie creati dal dottor Hogback. Dopo la sconfitta di Moria, Usop e Franky vi hanno costruito un monumento funebre ai Pirati Rumbar e sepolto i resti di questi ultimi. Zoro depone qui la Yubashiri.

Villa di Hogback[modifica | modifica sorgente]

L'enorme villa in cui vive Hogback ricorda una chiesa in stile gotico, in particolare assomiglia alla cattedrale di Notre-Dame. Il suo imponente torrione centrale era visibile dal porto nonostante la fitta nebbia che spesso avvolgeva l'isola quando si trovava nel Triangolo Florian, la quale nascondeva invece l'albero maestro che si trova sul retro dell'edificio.

Laboratorio di Hogback[modifica | modifica sorgente]

All'ultimo piano della torre nella sua villa, Hogback aveva anche allestito un laboratorio, dall'aspetto lugubre e grottesco, ed era qui che creava gli zombie che poi tornavano in vita grazie alle ombre rubate da Gekko Moria. Esso viene distrutto nello scontro tra Ryuma e Zoro.

Arena dei gladiatori[modifica | modifica sorgente]

Percorrendo un lungo corridoio adornato di armature cavalleresche, si giunge a un'ampia sala con al centro un'arena circolare; l'accesso alla sala può essere chiuso da una "porta zombie", ossia un muro di pietra che cade dall'alto. Ai lati della sala sono presenti dei tendoni logori e stracciati, che ricordano nello stile gli accampamenti dei cavalieri che partecipano a una giostra medievale. In fondo alla sala si accede a un ponte di collegamento sopraelevato con la villa nell'albero maestro. È qui che Rufy, Robin e Franky hanno affrontato per la prima volta i general zombie.

Palazzo dell'albero maestro[modifica | modifica sorgente]

L'enorme torre che si trova al centro di Thriller Bark è in realtà l'albero maestro della nave. Partendo dal piano inferiore a salire, si trovano rispettivamente: la cappella, il Wonder Garden, le stanze di Perona, la stanza da letto di Gekko Moria e la dance hall. Nello stesso piano di quest'ultima, si trova anche la cella frigorifera speciale in cui era conservato il corpo di Odr, il quale la distrugge dopo essere tornato in vita come zombie.

Stanze di Perona[modifica | modifica sorgente]

Sono molto grandi, oltre ad essere piene di colonnati e volte. La stanza principale è arredata come se vi abitasse una principessa ed ha anche un balcone che si affaccia sul Wonder Garden, dal quale parte una scala per accedervi facilmente. In un'altra stanza è presente invece un letto.

Wonder Garden[modifica | modifica sorgente]

Si trattava di un giardino che si trovava sul ponte che collegava la villa al palazzo, ed era pieno di alberi, fiori, porte, lumi e qualche mobile; l'accostamento tra un ambiente esterno e arredi da interno sembra vagamente ispirato ai racconti di Alice nel Paese delle Meraviglie. Era abitato da molti wild zombie, che ubbidivano agli ordini di Perona. Usop, Nami e Chopper si sono risvegliati qui dopo essere stati stesi da Ryuma. Tuttavia, durante lo scontro con Odr, il ponte viene distrutto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Thriller Bark era un tempo un'isola del mare occidentale.

Ad un certo punto Moria trasformò l'isola in una nave e dieci anni prima dell'inizio della narrazione la spostò nel Triangolo Florian.[2] Da quel giorno iniziò a rubare le ombre a tutti coloro che incrociavano la sua strada, con l'obiettivo di impiantarle in un esercito di zombie con cui conquistare il titolo di re dei pirati.

Saga di Thriller Bark[modifica | modifica sorgente]

La Thousand Sunny viene attirata in trappola dopo che i Pirati di Cappello di paglia hanno aperto un barile esca. Dato che la loro nave è imprigionata in un'enorme ragnatela, la ciurma decide di sbarcare ed esplorare l'isola.

Con l'arrivo dei pirati sull'isola, gli zombie e i misteriosi quattro si predispongono per catturarli. In poco tempo Chopper, Nami e Usop vengono condotti alla dimora di Hogback e più tardi anche il resto dell'equipaggio raggiunge gli edifici dell'isola. Rufy, Zoro e Sanji, catturati, perdono l'ombra e le loro ombre vengono impiantate in alcuni zombie; quella del capitano viene utilizzata per dare vita ad Odr. Il gigantesco zombie inizia a vagare per l'isola provocando danni e si imbatte nella catena che regola la posizione del timone. Incuriosito, Odr si mette a giocare con essa causando la deriva di Thriller Bark, la quale inizia a dirigersi verso il confine del Triangolo Florian.

Sull'isola approda anche Orso Bartholomew, inviato dal Governo Mondiale per informare Moria del nuovo membro della Flotta dei sette e per metterlo in guardia sulla ciurma di Cappello di paglia. Quest'ultimo si irrita capendo che il Governo Mondiale teme che possa essere sconfitto e si rifiuta di essere aiutato, ritenendo di essere in grado di vincere da solo.

La ciurma di Rufy decide di affrontare e sconfiggere Moria per riprendere le ombre rubate. Durante lo scontro che segue contro il membro della Flotta dei sette e il suo special zombie, gli edifici dell'isola vengono gravemente danneggiati. Una volta che al gigante viene spezzata la schiena dai pirati, Moria assorbe le ombre di tutti gli zombie dell'isola per eliminarli una volta per tutte. Con la forza così ottenuta, Moria divide l'isola in due con un singolo pugno, ma nonostante il potenziamento, Rufy lo sconfigge e nella battaglia la residenza di Moria viene distrutta e l'albero maestro si spezza.

Dopo la sconfitta di Moria, Orso Bartholomew entra in azione e grazie ai suoi poteri provoca una violenta esplosione che danneggia ulteriormente la nave.

Più tardi Moria, Absalom e Hogback abbandonano la nave a bordo di un'altra imbarcazione e tre giorni dopo anche i Pirati di Cappello di paglia fanno lo stesso. Il giorno seguente è il turno dei Pirati Rolling e tutti coloro a cui era stata rubata l'ombra.

Dalle tolde del mondo[modifica | modifica sorgente]

Perona fa ritorno a Thriller Bark per recuperare il corpo senza vita di Kumacy, per poi andarsene.

Salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Moria recupera la nave e si dirige con essa nel Nuovo Mondo.

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Moria e il suo esercito di zombie utilizzano la nave per raggiungere l'isola dei pirati.

Note

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il suo nome non deriva semplicemente dal genere cinematografico caratterizzato dall'uso della suspense e della tensione, ma può anche essere un riferimento alla canzone a tema horror "Thriller" di Michael Jackson.
  • Bark in inglese ha il doppio significato di "abbaiare" ma anche di un tipo di nave: quindi il nome può significare sia "il terrificante latrato" sia "la nave del terrore".
  • I personaggi di Hogback e Absalom costituiscono dei riferimenti a due noti romanzi, ossia Frankenstein e L'uomo invisibile.
  • In quanto non originaria della Rotta Maggiore, l'isola contenuta all'interno di Thriller Bark non viene rilevata dal Log Pose.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.