Usop è il cecchino e cannoniere dei Pirati di Cappello di paglia.

Indice

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Prima del salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Usop è un ragazzo giovane, magro e di carnagione leggermente olivastra. Ha i capelli neri e ricci ed un lungo naso, un'allusione a Pinocchio, il burattino a cui si allungava il naso ogni volta che mentiva.

Indossa una fascia a strisce orizzontali bianche e blu e porta in testa una bandana verde, sopra alla quale si trovano i suoi occhiali da cecchino che lo aiutano a prendere la mira. Indossa una salopette marrone con una fascia bianca legata attorno alla vita, oltre a due semplici scarpe. Porta con sé anche una borsa gialla, all'interno della quale custodisce i suoi attrezzi e i gadget.

All'inizio dei due anni trascorsi lontano dal resto della ciurma, sull'arcipelago Boeing, Usop è diventato obeso per colpa del troppo cibo.

Dopo il salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Dopo il salto temporale, Usop è diventato più muscoloso, si è lasciato crescere i capelli e un po' di barba. Possiede ancora la fascia attorno al polso sinistro, ma per il resto il suo abbigliamento è completamente cambiato.

Al posto della borsa gialla ora ne ha una arancione. Ora cambia il suo abbigliamento e il suo copricapo da un'isola all'altra, ma indossa sempre dei pantaloni sorretti da bretelle e degli stivali. Inoltre porta dei grossi auricolari arancioni.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Usop si finge morto per evitare il combattimento.

Usop è piuttosto codardo e pauroso. Nel suo villaggio natale era famoso per essere un bugiardo, avendo più volte raccontato storie inventate spacciandole per verità. Nonostante la sua mancanza di coraggio, si è però sempre messo a disposizione della ciurma, dimostrando di essere anche molto altruista. Infatti, anche se è solito piangere o perdere la calma nei momenti critici, per il bene dei suoi compagni è disposto a sacrificare anche se stesso, come dimostrato quando, una volta perse le valigette contenenti i soldi della ciurma a Water Seven, ha affrontato da solo la Franky Family per recuperarle.

Le bugie che utilizza hanno solitamente lo scopo di farsi adulare dagli interlocutori oppure quello di intimorire gli avversari, di cui ha solitamente una grande paura. Nonostante queste bugie non abbiano solitamente effetto contro i nemici, alcuni suoi alleati credono ciecamente a quello che racconta, come ad esempio Chopper. Delle volte persino alcuni avversari credono alle sue bugie, come ad esempio Jango.

Inoltre inventa numerose scuse per evitare il pericolo. Nonostante ciò, il suo sogno rimane quello di diventare un giorno un coraggioso pirata.

Nonostante questi lati del suo carattere, Usop ha dimostrato anche di essere una persona molto testarda e decisa, tanto da combattere contro il suo stesso capitano e addirittura lasciare la ciurma pur di tenere e salvare la Going Merry.

Usop è stato molto dubbioso delle sue potenzialità fino alle vicende di Enies Lobby. Infatti qui, sotto la veste di Sogeking, ha scoperto, anche grazie alle parole di Sanji, che in veste di cecchino risultava fondamentale per la ciurma.

Relazioni[modifica | modifica sorgente]

Ciurma[modifica | modifica sorgente]

Usop va molto d'accordo con tutto il suo equipaggio, da cui viene spesso preso in giro per il suo comportamento pauroso e codardo. L'amore verso i suoi compagni è infatti una delle pochissime cose che riescono a smuoverlo nonostante la sua codardia, come dimostrato nel suo scontro con Pciù. Inoltre, a dimostrazione dell'affetto che li lega, è stato disposto a mettere in gioco la sua stessa vita per salvare Nico Robin dal CP9, nonostante avesse precedentemente abbandonato la ciurma. Per ritornare a essere un membro dell'equipaggio è stato anche disposto ad inginocchiarsi e a chiedere perdono in lacrime.

Monkey D. Rufy[modifica | modifica sorgente]

Usop vuole molto bene a Rufy, sia per avere salvato il proprio villaggio da Kuro, così come per averlo reso un membro della sua ciurma. Nonostante avesse abbandonato quest'ultima infatti, quando Rufy si è trovato in seria difficoltà con Lucci, è stato colui che lo ha spinto ad andare oltre i suoi limiti fisici. Usop ammira molto il coraggio del suo capitano e ha anche affermato che se non fosse stato per lui non si sarebbe mai deciso a prendere il mare. Una dimostrazione del forte legame presente fra i due è che a Dressrosa, per la paura di perdere tutti i ricordi che lo legavano al suo capitano a causa del frutto di Sugar, è riuscito a risvegliare l'Ambizione della percezione.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Yasop[modifica | modifica sorgente]

Nonostante suo padre abbia lasciato Shirop quando Usop era ancora un bambino, quest'ultimo non prova nessun astio nei suoi confronti, ma al contrario prova rispetto e ammirazione per la sua scelta di inseguire il proprio sogno. Il tratto che li accomuna, oltre quello di essere entrambi pirati, è quelli di essere entrambi degli abili cecchini.

Banchina[modifica | modifica sorgente]

Usop voleva molto bene a sua madre, tanto che per aiutarla a superare la malattia era solito mentire affermando che suo padre era tornato sull'isola. Dopo la morte di Banchina, Usop rimase in parte traumatizzato, al punto da continuare a mentire anche se non aveva più un motivo per farlo.

Amici[modifica | modifica sorgente]

Kaya[modifica | modifica sorgente]

Usop mentre racconta alcune storie inventate a Kaya.

La morte di Banchina lo portò a sviluppare una certa simpatia per Kaya, una giovane ragazza che proprio a causa di una malattia non poteva uscire di casa. Per aiutarla a superare questa difficile situazione e anche la perdita di entrambi i suoi genitori, Usop era solito raccontarle molte storie inventate su di lui e sulle sue imprese. Inoltre, quando Kuro insultò Kaya, Usop ha trovato in sé il coraggio necessario per colpire il pirata, nonostante la sua codardia. Il motivo per cui Usop era il più restio di tutta la ciurma a separarsi dalla Going Merry è anche in parte dovuto al legame con Kaya e la sua terra natia.

Dori e Brogi[modifica | modifica sorgente]

Dori e Brogi sono due giganti che hanno ispirato profondamente Usop, spingendolo ancora di più a credere nel suo sogno di diventare un coraggioso pirata. Infatti il cecchino rimase molto colpito dalla storia dei due giganti e dal loro senso dell'onore, al punto da considerarli entrambi due eroi. Quando il loro duello è stato interrotto infatti, Usop è andato su tutte le furie.

Oimo e Karsee[modifica | modifica sorgente]

Usop conobbe i due giganti Oimo e Karsee ad Enies Lobby nelle vesti di Sogeking. Una volta scoperto che i capitani della loro vecchia ciurma erano proprio Dori e Brogi, conosciuti precedentemente a Little Garden, decise di rivelare tutta la verità ai due giganti affermando come la Marina li avesse in realtà ingannati per assicurarsi i loro servigi. Da quel momento Usop divenne amico sia di Oimo che di Karsee, i quali giurarono vendetta contro il Governo Mondiale e si schierarono dalla sua parte.

Hercules[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere atterrato nell'arcipelago Boeing, Usop venne salvato da Hercules, con il quale fece amicizia. Sin da subito infatti quest'ultimo cercò di impedire ad Usop di ferirsi più di quanto non avesse già fatto informando il pirata di tutti i pericoli presenti sul posto. Hercules divenne poi suo insegnante addestrandolo durante i due anni di separazione dalla ciurma.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

Marina[modifica | modifica sorgente]

In quanto pirata, Usop è un nemico della Marina. In particolar modo quest'ultima, dopo gli eventi di Dressrosa, prese seriamente in considerazione il pirata tanto da mettergli sulla testa una taglia di ben 200.000.000 Simbolo Berry.png. Nonostante si tratti in realtà di un malinteso, la Marina crede realmente che Usop sia uno dei più pericolosi membri dell'equipaggio.

Kuro[modifica | modifica sorgente]

Usop prova un profondo rancore nei confronti di Kuro, reo di avere organizzato un piano per riuscire ad impadronirsi delle ricchezze di Kaya. Dopo avere scoperto la vera identità del pirata, Usop lo temeva enormemente per via della sua reputazione e della sua taglia di 16.000.000 Simbolo Berry.png. Tuttavia, quando Kuro ha apertamente insultato Kaya, ferendola così nel profondo, Usop ha trovato in sé il coraggio necessario per colpire il pirata, nonostante le sue paure iniziali.

Forza e abilità[modifica | modifica sorgente]

Usop è uno dei membri dei Pirati di Cappello di paglia più deboli e non è dotato di grande coraggio. Tuttavia in combattimento ha saputo anch'egli sconfiggere alcuni individui più o meno pericolosi, tra cui Jango, Pciù e Perona. Insieme a Chopper ha avuto la meglio anche su Mr. Four e Miss Merry Christmas, i quali avevano insieme una taglia complessiva di 17.200.000 Simbolo Berry.png.

Dopo il salto temporale, è riuscito a sconfiggere Daruma, un ufficiale dei Nuovi pirati uomini-pesce, dimostrando di avere aumentato sia la sua forza fisica che il suo coraggio. Sulla sua testa pende inoltre una taglia di 200.000.000 Simbolo Berry.png.

Usop ha inoltre un'abilità naturale nel fuggire e nel nascondersi, dato che sin da piccolo era abituato a scappare dai paesani infuriati con lui. È anche molto furbo, come dimostrato quando per fuggire da Pciù si finge inizialmente morto o quando utilizza al meglio i suoi colpi sfruttando le debolezze di Rufy durante il loro duello. È anche riuscito a capire il trucco dei poteri di Perona in breve tempo e utilizza spesso trappole psicologiche, come lanciare un colpo diverso da quello che ha annunciato. È inoltre sopravvissuto nell'arcipelago Boeing per ben due anni.

Quando era piccolo, giocava con i ragni facendoli combattere tra loro e perciò ha imparato a maneggiarli senza farsi mordere né avvelenare.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Capacità fisiche[modifica | modifica sorgente]

Usop resiste ai colpi di Mr. Four.

Nonostante egli non possieda una grande forza fisica, ha comunque una resistenza e una forza di volontà sovrumane. Infatti il suo spirito non si spezza nemmeno dopo essere stato sconfitto duramente ed avere ricevuto gravi ferite. Nei vari scontri che ha sostenuto ha ricevuto numerosi colpi al volto dalla pesantissima mazza di Mr. Four, è stato scagliato attraverso pareti di roccia da Miss Merry Christmas ed è sopravvissuto all'esplosione di molti fantasmi creati da Perona. La resistenza di Usop è dimostrata anche dal fatto che è riuscito a correre più a lungo di Pciù, un uomo-pesce.

Dopo il salto temporale, la resistenza di Usop è aumentata ancora di più. A Punk Hazard è riuscito infatti a rialzarsi dopo essere stato colpito da un bambino gigante e anche dopo essere stato quasi soffocato da Caesar Clown ed avere subito un suo attacco esplosivo, ne è uscito solo con qualche leggera ferita.

Usop, come Rufy e Sanji, sostiene inoltre di non essersi mai ammalato.

Ingegno e mira[modifica | modifica sorgente]

Usop ripara la Going Merry.

Il ruolo di Usop nella ciurma è quello del cecchino. Prima dell'ingresso di Franky, faceva da carpentiere per le riparazioni necessarie alla Going Merry ed ha disegnato lui il Jolly Roger della ciurma. Con l'arrivo del cyborg, Usop gli ha lasciato il compito di occuparsi della manutenzione della Thousand Sunny, pur rimanendo disponibile ad aiutarlo.

Una delle sue abilità è la conoscenza dei rudimenti dell'ingegneria, al punto da riuscire in poco tempo ad accorgersi che i tunnel scavati da Miss Merry Christmas erano tutti collegati tra loro. La sua inventiva e le sue discrete conoscenze scientifiche gli hanno permesso inoltre di creare due armi formidabili come il Clima Takt e Kabuto. Oltre a ciò, Usop creava personalmente anche alcune delle sue munizioni, dimostrando di avere alcune conoscenze di chimica.

La sua mira è pressoché ineguagliabile: è riuscito a colpire Spandam ed alcuni marine nonostante la presenza di un forte vento e di una distanza così notevole che quest'ultimi non sono riusciti a rispondere al fuoco con i loro fucili.

Se da una parte il merito di ciò è dovuto all'arma che egli stesso ha costruito, dall'altra è merito della sua vista eccezionale, che gli permette di accorgersi spesso di alcune cose prima dei suoi compagni. Ad esempio è stato il primo a notare la presenza di Gekko Moria all'interno di Odr ed a Punk Hazard è stato l'unico ad accorgersi che Mone li stava spiando da lontano.

Ambizione[modifica | modifica sorgente]

Usop percepisce le auree di Rufy, Sugar e Law.

A Dressrosa, Usop ha sviluppato l'Ambizione della percezione a seguito della paura di potere perdere i suoi ricordi legati a Rufy a causa di Sugar. In quest'occasione, è stato improvvisamente in grado di vedere l'aura delle persone da grande distanza e ciò gli ha consentito di colpire Sugar pur trovandosi ad una distanza incredibile.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Lente.png Per maggiori informazioni, vedere Armi di Usop

Usop possiede una grande quantità di armi a sua disposizione, come ad esempio martelli e Dial.

La sua arma più caratteristica consiste in una fionda, che ha perfezionato nel corso del tempo, e la sua abilità con essa è tale da fargli guadagnare il ruolo di cecchino della ciurma. Spesso si occupa inoltre delle questioni che necessitano una buona mira, come l'uso del cannone Gaon della Thousand Sunny.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

Usop è nato nel piccolo villaggio di Shirop su un'isola del Mare Orientale. Suo padre, Yasop, lasciò l'isola quando lui era appena nato per seguire il famoso pirata Shanks, diventando uno dei membri principali della sua ciurma. Yasop incontrò Rufy quand'era ancora piccolo e si vantava con lui di essere in grado di poter sparare in mezzo alle sopracciglia di una formica; inoltre gli raccontava spesso di avere un figlio della sua stessa età.

Banchina, la madre di Usop, morì quando lui era ancora molto piccolo. Prima che morisse, per cercare di consolarla, Usop fingeva sempre che fossero tornati i Pirati di Shanks, e con loro Yasop. Per questo, dal giorno della morte di sua madre, continuò ogni mattina, forse per tristezza, a correre per il villaggio urlando: "Sono arrivati i pirati!".

In seguito fondò la i Pirati di Usop insieme ad altri tre ragazzini con cui si divertiva a giocare:Carota, Peperone e Cipolla. Inoltre, quando Kaya, una giovane e ricca ragazzina dell'isola, rimase orfana, Usop iniziò a raccontarle ogni giorno le sue avventure inventate, per divertirla e farle passare la malattia che l'aveva colpita quando le erano morti i genitori.

Saga di Shirop[modifica | modifica sorgente]

Proprio il giorno dell'arrivo di Rufy, Nami e Zoro nel villaggio di Usop, quest'ultimo scoprì che il maggiordomo di Kaya, Krahador, era in realtà il capitano Kuro, un pirata con una taglia di 16.000.000 Simbolo Berry.png, creduto morto.

Kuro aveva intenzione di far attaccare il villaggio dalla sua ciurma, i pirati Kuroneko, in modo che uccidessero Kaya; lei, prima di morire, sarebbe stata costretta a fare testamento e a lasciare tutti i suoi averi, legalmente, a Krahador-Kuro. Quando il ragazzo cercò di rivelare la verità a Kaya e agli abitanti del villaggio, tutti la presero come una delle sue solite bugie e non gli credettero.

Usop decise perciò di proteggere da solo il villaggio, con l'aiuto dei suoi nuovi amici pirati. Dopo una cruenta battaglia, Rufy riuscì a sconfiggere Kuro e Usop riuscì a battere Jango l'ipnotizzatore, il vice capitano della ciurma di Kuro. Dopo questa avventura, il giovane sciolse la ciurma dei Pirati di Usop per unirsi a Rufy e ai suoi. In segno di ringraziamento, inoltre, Kaya regalò ad Usop e a Rufy una caravella, la Going Merry.

Saga di Arlong Park[modifica | modifica sorgente]

Nojiko rivela ai Pirati di Cappello di Paglia il passato di Nami.

Anche negli scontri seguenti, Usop riuscì spesso a dimostrare un coraggio notevole, sconfiggendo uno degli ufficiali di Arlong, Pciù.

Saga di Whisky Peak[modifica | modifica sorgente]

Usop e la ciurma arrivano a Whisky Peak dove vengono calorosamente accolti dai cittadini che organizzano una grande festa. Lui e Sanji ubriachi si addormentano e per questo non prendono parte alla lotta contro la Baroque Works. Viene svegliato quando la ciurma era pronta a salpare. La ciurma di Rufy diventa bersaglio del membro della Flotta dei sette Crocodile, perché hanno deciso di aiutare la principessa Nefertari Bibi del regno di Alabasta. Appena salpati Miss All Sunday, la vice di Crocodile, offre loro un Eternal Pose per raggiungere un'isola vicina ad Alabasta, ma Rufy lo distrugge ritenendo che un nemico non può scegliere la loro rotta.

Saga di Drum[modifica | modifica sorgente]

Saga di Alabasta[modifica | modifica sorgente]

In seguito approdato a Little Garden contribuisce a eliminare Mr. Five e Miss Valentine della Baroque Works sull'isola di Little Garden: si rivela particolarmente importante quando scioglie il maleficio della Colors Trap che soggiogava Rufy. Nello stesso luogo Usop incontrò i due giganti di Erbaf, Dori e Brogi, che si combattevano da cento anni soltanto per orgoglio. Il ragazzo rimase colpito da queste due figure e decise di diventare coraggioso ed intrepido come loro. Si propose anche di visitare, un giorno, la loro terra natale, Erbaf.

Nella battaglia di Alabasta dopo un duro scontro Usop riesce, insieme a Chopper, a sconfiggere Mr. Four e Miss Merry Christmas.

Saga di Jaya[modifica | modifica sorgente]

Saga di Skypiea[modifica | modifica sorgente]

A Skypiea, durante la notte, nota una strana figura riparare la distrutta Going Merry, e al mattino trova che è completamente riparata e riportata al progetto originale, ma nessuno riesce a capire chi sia stato. Inoltre collabora con Sanji e Rufy per sconfiggere Satori e poi salva Nami e lo stesso Sanji dai fulmini di Ener, riportandoli a terra dall'Arca Maxim, la nave volante del Dio. Prima di tornare nel mare blu, prende con sé alcuni Dial che pensa potrebbero tornargli utili.

Saga del Davy Back Fight[modifica | modifica sorgente]

Saga di Water Seven[modifica | modifica sorgente]

A Water Seven la Franky Family assale Usop e gli ruba i duecento milioni di Berry appena ottenuti vendendo l'oro preso a Skypiea, lasciandolo per strada decisamente malridotto. Quando Usop scopre che Rufy ha intenzione di cambiare nave perché la Going Merry non è più in grado di navigare, Usop inizia a litigare con il capitano, accusandolo di non tenere ai suoi compagni e, sentendosi in colpa per i soldi rubati e completamente inutile rispetto a persone fortissime come i suoi amici, decide di lasciare la ciurma di Rufy. Sfida inoltre il suo amico a duello per il possesso della Going Merry. I due si battono, ma dopo aver messo in difficoltà il suo ex-capitano con le sue astuzie e i suoi Dial, Usop subisce una sconfitta totale. Rufy, tuttavia, gli lascia la Merry e se ne va insieme al resto della ciurma.

In seguito viene catturato da Franky, ma poi i due fanno amicizia e questi gli spiega che l'uomo che ha visto a Skypiea è un Klabautermann, cioè uno spirito che personifica l'anima di una nave; era quello della Going Merry.

Saga di Enies Lobby[modifica | modifica sorgente]

Quindi il CP9 li rapisce e li porta sul treno del mare diretto ad Enies Lobby, dove vengono liberati da Sanji e insieme cercano di salvare Robin, fallendo. Usop però dice di non essere più interessato alla ciurma e si rifiuta di aiutare Robin. Tuttavia, qualche secondo dopo, riappare nelle vesti di Sogeking (そげキング, Sogekingu?) nelle quali ad Enies Lobby svela a Oimo e Karsee che i loro capitani Dori e Brogi non sono prigionieri del governo come gli era stato detto. Secondo loro, dopo un servizio di cento anni i due avrebbero riscattato la libertà dei due capitani. La rivelazione di Sogeking li fa schierare dalla sua parte. Poi con la sua nuova fionda Kabuto brucia la bandiera del Governo Mondiale dichiarando guerra al mondo intero. In seguito non riesce a sconfiggere Jabura e, in quanto ammanettato con Zoro, viene usato da questo come spada contro Kaku; più tardi lancia con il Kabuto un colpo fiammeggiante sul volto di Spandam, sottraendogli le chiavi delle manette per liberare Robin e, toltosi la maschera, incita Rufy nel combattimento contro Lucci. Sempre grazie a Kabuto rende possibile la fuga da Enies Lobby grazie alla Super stella di fumo.

Fuggiti da Enies Lobby a bordo della Going Merry, arrivata di propria volontà sul luogo della battaglia per salvare l'equipaggio, Usop (di nuovo in veste di Sogeking) e la ciurma danno l'ultimo addio alla nave, ormai a pezzi dopo aver svolto il suo compito. Durante la permanenza a Water Seven in attesa che venga costruita una nuova nave, Usop viene a sapere che la Marina ha messo nuove taglie sulle teste dei membri della ciurma: quella di Sogeking, l'identità segreta di Usop, ammonta a 30 milioni di Berry. Si riunisce ufficialmente alla ciurma durante la fuga da Water Seven, chiedendo scusa per il proprio comportamento.

Saga di Thriller Bark[modifica | modifica sorgente]

Usop partecipa ad un attacco combinato contro Odr.

A Thriller Bark si smarrisce inizialmente insieme a Chopper e Nami ed i tre, dopo essere stati accolti da Hogback, scoprono il piano di Gekko Moria ed assistono al risveglio di Odr. Affronta poi Perona e, scoperto il suo punto debole, la sconfigge terrorizzandola a morte. Collabora quindi alla battaglia contro Odr, durante la quale improvvisa una nuova arma: una fionda gigante che chiama Kuwabata.

Dopo un giorno passato a recuperare le energie e altri due trascorsi a festeggiare, la ciurma salpa da Thriller Bark.

Saga delle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Sbarcati all'arcipelago Sabaody, Usop e compagni incontrano le supernove e Silvers Rayleigh, il vice-capitano di Gol D. Roger, a cui Usop rivolge domande sullo One Piece, ma viene fermato da Rufy che vuole scoprire tutto da sé. Dopo l'incidente alla casa d'aste, Usop darà una mano ai suoi compagni contro i Pacifista, ma viene fatto sparire dal vero Orso Bartholomew, il quale lo trasferisce sull'arcipelago Boeing.

Saga di Amazon Lily[modifica | modifica sorgente]

Usop fa la conoscenza di Hercules, con cui mangia troppo, al punto da diventare obeso.

Salto temporale[modifica | modifica sorgente]

Viene a conoscenza della guerra per chiudere i conti.

Saga del ritorno alle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Usop lascia l'arcipelago Boeing ed è il quarto membro della sua ciurma a ritornare alle Sabaody. Tre giorni dopo, difende Nami in un bar, liberandosi di un gruppo di impostori. La navigatrice è felicissima di incontralo e Usop dichiara di non essere più un fifone e di non avere paura di niente. Insieme a Nami esce dal bar per passeggiare dopo che quest'ultima ha colpito ulteriormente i pirati con un fulmine.

Andando in giro a fare compere incontrano per caso Chopper che è in cerca di Nico Robin. Dopo avere rassicurato la renna che i membri che ha incontrato sono i realtà dei pirati che si spacciano per loro, si dirigono alla Thousand Sunny. Qui, Usop e Chopper si stupiscono nel vedere le nuove modifiche che Franky ha apportato al suo corpo. In seguito Shakky consegna la Vivre Card di Rayleigh alla ciurma, affermando che Rufy la userà per riunirsi a loro. Rayleigh riferisce poi che quest'ultimo è già sull'arcipelago e consiglia di spostare la nave al Grove 42 che si affaccia sul mare aperto.

La ciurma parte alla volta dell'isola degli uomini-pesce.

In seguito la ciurma si riunisce, ma viene attaccata subito dalla Marina. Tuttavia le Piratesse Kuja si frappongono, bloccando le cannonate. Vedendo Boa Hancock, Usop è sorpreso nel vedere un membro della Flotta dei sette prendere le loro difese ed afferma che lei sia la donna più bella che abbia mai visto. Rimane scioccato nel sapere che Rufy è stato spedito ad Amazon Lily guadagnandosi l'amicizia della donna. A quel punto la ciurma si immerge con la nave rivestita alla volta dell'isola degli uomini-pesce.

Saga dell'isola degli uomini-pesce[modifica | modifica sorgente]

Durante la navigazione sotto l'oceano, Usop e gli atri ammirano le meraviglie del mondo sottomarino. Lui e Chopper rimproverano Rufy e Zoro per evitare che loro facciano qualcosa che possa mettere in pericolo l'equipaggio. Decide con i suoi compagni di sedersi e mangiare le razioni di Rufy mentre Franky rivela una cosa molto importante: durante i due anni di assenza l'uomo che ha protetto la Sunny dai pirati e dalla Marina è stato Orso Bartholomew.

Con l'aiuto della loro mucca marina i Pirati di Caribou raggiungono la ciurma e si preparano alla battaglia. Caribou mette piede sulla nave ed incita i suoi uomini ad attaccare, ma prima che possano farlo la mucca marina, in realtà Momu, fugge nel vedere Sanji, Nami e Rufy portandosi dietro l'imbarcazione. Caribou rimasto solo viene legato ed implora pietà. Egli sostiene che in realtà è una vittima, ma Usop capisce che si tratta di una menzogna. Usop in seguito ascolta la spiegazione di Nami riguardanti le correnti marine, ma perde subito interesse irritandola. L'equipaggio comincia ad avvicinarsi al fondale sottomarino incontrandosi col Kraken.

Saga di Punk Hazard[modifica | modifica sorgente]

Giunta finalmente nel Nuovo Mondo, la ciurma riceve una richiesta d'aiuto proveniente dall'isola di Punk Hazard, quindi Usop, Rufy, Zoro e Robin sbarcano sull'isola e vengono immediatamente attaccati da un drago, sul quale, però, hanno la meglio.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Giunti in prossimità di Dressrosa, la ciurma si divide in tre gruppi. Usop è un membro del team impegnato allo scambio di Caesar Clown a Green Bit, insieme a Robin e Law. Entrati in un bar vengono informati circa Green Bit: per raggiungerla è obbligatorio attraversare un ponte di ferro circondato dai feroci pesci guerriero, e finora chiunque l'abbia attraversato non ha fatto più ritorno. Usop, impaurito, suggerisce a Law di cambiare il luogo dello scambio, ma questi rimane sulla sua decisione. Più tardi, il gruppo scorge il CP0 nei dintorni del ponte stesso.

Durante la traversata del ponte, Usop e il suo gruppo affrontano alcuni pesci guerriero e riescono a raggiungere Green Bit grazie all'abilità di Caesar Clown, che li trasporta come se fosse una mongolfiera. Law incarica Usop e Robin di verificare che l'isola non riservi spiacevoli sorprese.

God Usop.

Successivamente, Usop arriva con Nico Robin e Leo, comandante dell'esercito dei nani del regno di Tontatta, nel sottosuolo portuale di Dressrosa, avendo il compito di sconfiggere Sugar, un ufficiale della famiglia Donquijote che ha trasformato metà degli abitanti della nazione in giocattoli grazie ai suoi poteri. Essa è scortata continuamente da Trebol, uno dei tre alti ufficiali. Il piano consiste nel fare ingerire a Sugar un chicco d'uva riempito di tatababasco, in modo da farle perdere i sensi e annullare così i suoi poteri. Tuttavia Robin viene trasformata in un giocattolo dall'ufficiale, che costringe Usop a ingerire il chicco d'uva riempito di tatababasco, dopo che quest'ultimo è stato malmenato da Trebol. L'effetto causato dal tatabasco, permette al cecchino di fare una faccia dolorante tale da spaventare a morte Sugar riuscendo, fortunatamente, a portare a compimento il suo incarico.

In seguito Do Flamingo, venuto a conoscenza del disastro creato da Usop e da tutti i componenti della ribellione di Dressrosa, assegna una taglia a chiunque riesca a portare le loro teste nel "gioco" attuato dal membro della flotta dei sette. La taglia che Do Flamingo assegna a Usop è pari a 500.000.000 Simbolo Berry.png, poiché lo ritiene la fonte di tutti i mali.

Usop, a bordo della nave di Bartolomeo, scopre che la Marina ha messo una taglia sulla sua testa pari a 200.000.000 Simbolo Berry.png, la terza più alta della ciurma.

Saga di Whole Cake Island[modifica | modifica sorgente]

Nel Paese di Wa, Kin'emon spiega ai pirati la situazione della nazione e chiede loro di infiltrarsi nella popolazione senza attirare l'attenzione fino a quando non saranno pronti per agire.

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Usop lavora nella Capitale dei fiori come mercante sotto il nome di "Usohachi" e cerca di vendere dell'olio di rospo che guarisce le ferite.

Un giorno, viene a sapere che Rufy ha affrontato ed è stato catturato da Kaido e ne rimane esterrefatto. Poi distribuisce senza farsi notare dei fogli di carta ai samurai aventi tatuata la luna crescente sulla caviglia, con il disegno pensato da Kin'emon che li invita a tenersi pronti ad insorgere contro Orochi e Kaido.

Usop, Robin e Franky si recano al banchetto di Sanji e discutono della situazione di Rufy. All'improvviso si presentano tre individui che chiedono del denaro al cuoco e, al suo rifiuto, rovesciano i piatti che aveva preparato. Usop vede Sanji e Franky sconfiggere due dei malviventi e poi sopraggiunge l'insegnante di Robin, che lo informa sul ruolo delle oiran. Il cecchino assiste poi al corteo di Komurasaki, rimanendo estasiato dalla sua bellezza.

Più tardi, Usop, Law, Sanji e Franky fuggono per non dovere affrontare i nemici rischiando di essere feriti e quindi indeboliti in vista dell'imminente battaglia. Tuttavia, Page One costringe alcuni civili a invocare l'aiuto del venditore di soba Sangoro, dunque Sanji interviene e decide di ricorrere alla Raid Suit datagli dal fratello: si tratta della divisa di Stealth Black, in grado di rendere invisibile il suo possessore. Infatti Sanji, riesce a cogliere di sorpresa Page One, che dunque si trasforma in forma ibrida e lo contrattacca. Mentre lo scontro prosegue, Usop, Law e Franky si allontanano e si dirigono verso il villaggio di Ebisu. Una volta raggiunta la loro meta, Sanji si mostra triste per la morte di Komurasaki nonostante i quattro stiano avendo una riunione, durante la quale Law rivela, dopo averlo appreso da un giornale, che Eustass Kidd è appena evaso dalla prigione di Udon.

Usop, Franky e Law vengono ospitati da Tonoyasu, il quale comunica loro che Zoro ha da poco lasciato il villaggio per recuperare la spada che gli è stata rubata; il gruppo nota inoltre che Sanji è scomparso. Successivamente, quest'ultimo fa ritorno insieme a Nami, Robin e Shinobu.

Quest'ultima accusa i sottoposti di Law in prigione di avere svelato i loro piani al nemico e propone di non salvarli per evitare di fallire. Mentre Kanjuro grida contro la kunoichi dichiarando che non possono perdere l'appoggio dei pirati, Tonoyasu entra nella casa in cui essi si trovano e mostra entusiasta il messaggio codificato che ha ricevuto in quanto seguace di Oden.

Usop e Nami discutono di quanto accaduto tra Shinobu e Law quando si imbattono negli ultimi arrivati di Ebisu: Bingo, Bongo e Bungo, tre criminali esiliati dalla Capitale dei fiori. Un'anziana del villaggio poi spiega loro che Tonoyasu ha venduto la propria figlia Toko alla Capitale dei fiori, da cui riceve periodicamente abbastanza soldi da acquistare cibo e medicinali da condividere con chi non può guadagnarsi da vivere.

Quando viene trasmessa in diretta l'esecuzione di Tonoyasu, Kanjuro e Shinobu rivelano essere in realtà Shimotsuki Yasuie, che un tempo era il daimyo di Hakumai. Dopo l'esecuzione, Shinobu spiega al gruppo la crudele verità sugli Smile e, quando Toko si avvicina al corpo di suo padre per curarlo con l'olio di rospo e Orochi le spara, vede Zoro e Sanji salvarla. Usop e il resto della ciurma si uniscono poi al combattimento; poi però Sanji gli affida Toko, dunque il cecchino si allontana per portarla al sicuro.

Sfuggito agli scontri, assieme a Nico Robin, Brook e Toko sale su un'imbarcazione che si allontana dalla Capitale dei fiori. In seguito raggiunge il porto Itachi dove assieme a Franky e ad altri ripara le navi che l'alleanza intende usare per raggiungere Onigashima. Giorni dopo sente il cyborg ordinare di preparare le navi per trasportare cinquemila uomini, chiedendo poi di raggiungere con esse il porto da cui partire, mentre lui e Usop si recheranno ad Amigasa per poi salire a bordo della Thousand Sunny.

La notte della festa del fuoco, sale a bordo della nave e dopo averne riparato le vele, raggiunge il porto Tokage appena in tempo per soccorrere i samurai diretti ad Onigashima dai Pirati delle cento bestie, scusandosi con Kin'emon per il ritardo e riunendosi agli altri alleati.

Vede poi Rufy, Law e Kidd distruggere una nave nemica e Denjiro fare altrettanto con una seconda.

Kanjuro, che si rivela essere la spia di Orochi, crea una gru con cui fugge verso Onigashima portando Momonosuke con sé, dichiara di volere uccidere Kozuki Hiyori e semina gli inseguitori con una nuvola che li colpisce con frecce di inchiostro. Momonosuke grida agli alleati di proseguire senza di lui e Rufy afferma che andrà comunque a salvarlo.

A quel punto la nave rimanente dei Pirati delle cento bestie affonda alcune imbarcazioni sparando con dei cannoni a lunga gittata, tuttavia essa viene distrutta da Jinbe, il quale si presenta come nuovo membro della ciurma di Cappello di paglia. Gli altri lo accolgono e poco dopo Usop osserva molti dei suoi compagni sconfiggere i guardiani che proteggono il porto di Onigashima. Avendo trovato dell'alcol, sono intenti a celebrare l'ingresso dell'uomo-pesce nella ciurma, ma poi decidono di rimandare i festeggiamenti a quando la guerra sarà finita. La Victoria Punk li raggiunge e le due ciurme fanno a gara fino all'isola.

Raggiunta l'entrata di Onigashima, Usop addormenta le guardie con un Pop Green. Quando i pirati vedono che le navi dei samurai stanno affondando, Kin'emon rivela loro che non devono essere viste e che non serviranno per tornare indietro. Usop chiede così preoccupato se dovranno fare lo stesso con la Sunny, ma Franky lo rimprovera. Gli alleati poi ottengono dei vestiti analoghi a quelli dei nemici grazie al potere di Kin'emon, per confondersi tra loro. Usop sale poi a bordo del Brachiotank 5 e quando Jinbe rivela che Rufy ha seguito i Pirati di Kidd, il cecchino è tra coloro che si preoccupano in quanto si farà scoprire, ma l'uomo-pesce dice che Zoro aveva affermato la stessa cosa e gli è corso dietro. Usop cade quindi nello sconforto consapevole che lo spadaccino si perderà. Poco dopo assieme ad Nami, Sanji, Chopper, Carrot e Shinobu, si dirige al punto d'incontro con il Brachiotank 5. Passando davanti a un postribolo, il gruppo si separa quando sente una voce avvicinarsi: si tratta di Big Mom, che prende a seguire il Brachiotank 5 con a bordo Usop e Chopper, gli unici che non sono riusciti a nascondersi, i quali fuggono nella direzione opposta a quella in cui deve andare il manipolo di Kin'emon e colpiscono la donna con una cannonata, la quale non ne risente, sentendola maledirli e reclamare la testa del loro capitano. Big Mom colpisce il Brachiotank 5, facendo attivare la funzione che gli fa cambiare forma, prima di inseguire Nami per riprendersi Zeus. Lui e Chopper possono così avanzare e la renna gli dice che Kin'emon ha già fatto altrettanto, mentre Usop afferma che il gruppo di Nami si salverà perché Sanji è con loro, anche se il fatto che quest'ultimo sia entrato in un postribolo li preoccupa entrambi.

In seguito Chopper gli dice che sta andando nella direzione sbagliata, che Momonosuke sta per essere ucciso e che sono circondati. Usop gli risponde che deve avere più fiducia nelle creazioni di Franky. Il Brachiotank 5 con a bordo i due viene però catturato da Jaki, così il cyborg lo attacca e libera i due compagni. Usop perde i sensi, così la renna cerca di farlo riprendere dicendogli che Franky li sta contattando. Quando quest'ultimo annuncia loro di volere ricorrere al Generale Franky, il cecchino riprende i sensi e si entusiasma assieme a Chopper. Esce quindi dal veicolo e si ritrova insieme al resto della ciurma, preparandosi a scontrarsi contro i nemici. Assiste sbalordito alla forza di Zoro e Jinbe, vedendo poi uno dei Numbers venire sconfitto per mano di Rufy.

Usop riceve una testata da Ulti.

Quando Page One e Ulti si scagliano contro i samurai, Usop colpisce il primo con un Pop Green, nascondendosi dietro a Nami per fare in modo che i nemici pensino ne sia l'artefice. La navigatrice quindi si volta colpendolo con una sberla. A quel punto fuggono, venendo inseguiti dai due combattenti. Ulti colpisce con una testata ciascuno dei nemici,[6] ma poi Usop riesce a catturarla, così Page One la libera. Il cecchino quindi li attacca entrambi, colpendo tuttavia solo Page One, mentre Ulti gli dà una testata, frantumandogli il cranio. Mentre è a terra la sente minacciare Nami intimandole di ammettere che Rufy non riuscirà mai a sconfiggere Kaido e diventare re dei pirati. Lui pensa che lei deve dire una bugia per salvarsi, ma la navigatrice proclama il contrario, così Ulti si prepara a ucciderla mentre Usop urla a Nami di scappare. A quel punto vede però sopraggiungere Tama e Komachiyo, che morde l'avversaria. Mentre il komainu li porta via, la navigatrice si sincera delle sue condizioni e poi mettono in atto il piano di Tama: Usop inizia così a lanciare i dango della bambina nelle bocche dei Gifters per renderli loro alleati.

Il gruppo raggiunge poi la torre destra del palazzo dove Franky sta combattendo contro Sasaki e le sue truppe, che lo stanno bloccando per consentire al triceratopo di colpirlo: il cyborg chiede loro di liberarlo, ma inizialmente lui e Nami fingono di essere inseguiti dai Gifters, i quali poi liberano Franky, che riesce così a evitare l'incornata di Sasaki. Usop riprende poi a lanciare i dango nelle bocche dei Gifters. Durante i combattimenti, sente la voce di Sanji che chiama Robin e fa notare a Nami che proviene da un gatto con il simbolo di un occhio su un foglio che ha davanti al muso.

Prototipi per One Piece[modifica | modifica sorgente]

I primi disegni di Usop.

In One Piece Vivre Card sono presenti alcuni disegni preliminari di Usop.

Differenze tra manga e anime[modifica | modifica sorgente]

Saga di Shirop[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime è stata aggiunta una scena in cui Usop punta la fionda contro Rufy.

Saga di Rogue Town[modifica | modifica sorgente]

Usop entra nel Love Love Pirates, dove il proprietario afferma che tutti gli oggetti nel suo negozio appartenevano un tempo a pirati che erano tornati dalla Rotta Maggiore. Il cecchino ne è subito attratto così Ed gli fa vedere una pistola simile a un giocattolo, dicendogli che era la preferita di Gol D. Roger. Alla fine riesce a vendere ad Usop un grande sacco pieno di oggetti.[7]

In seguito, mentre Usop cerca dei soldi per comprare dei nuovi occhiali, la negoziante li vende a Carol Masterson. Il ragazzo prova a convincere la bambina a cederglieli affermando di essere un valoroso pirata con una taglia sulla testa. Carol però li dà al padre, il quale avendo sentito parlare il ragazzo, cerca di catturarlo per intascare il denaro della taglia. Sentendosi in pericolo, Usop afferma di avere mentito e quando Daddy Masterson dichiara di non cercare criminali con taglie elevate, tenta di farsi dare gli occhiali. Il cacciatore di taglie propone quindi un duello mettendoli in palio. Usop accetta, ma all'ultimo fugge e Daddy lo disarma. Il ragazzo lo implora di avere salva la vita e quando Nami chiama Usop per nome, Daddy capisce che è figlio di Yasop. Dopo che il cacciatore di taglie gli ha raccontato che quest'ultimo lo aveva sconfitto in duello, ma gli aveva risparmiato la vita, Usop decide di sfidarlo di nuovo. Daddy così gli indica di colpire un oggetto lontanissimo; Usop ci riesce ed ottiene così gli occhiali.

Saga di Warship[modifica | modifica sorgente]

La ciurma avvista una bambina in mare e la porta sulla Merry. La piccola dice di chiamarsi Apis e chiede di potere essere portata alla sua isola natale, Warship; i pirati quindi acconsentono. Durante la navigazione vengono intercettati da alcune navi della Marina, tuttavia un forte vento spinge la Going Merry in una fascia di bonaccia e poco dopo alcuni Re del mare emergono dalle acque; la nave finisce così sul naso di uno di essi. Apis cade dalla nave, ma Rufy la salva. La bambina poi strappa un pelo dal naso dell'animale, cercando di farlo starnutire. Quando ciò accade la nave viene rispedita nel mare orientale.

Giunti a Warship, Bokuden ringrazia la ciurma per avere salvato sua nipote e racconta loro la leggenda secondo cui gli abitanti dell'isola un tempo vivevano altrove assieme ai sennenryu, draghi dalle cui ossa si può ottenere l'eterna giovinezza.

In seguito Nami e Rufy mostrano ad Usop e al resto della ciurma un sennenryu trovato da Apis; i due rivelano poi che vogliono aiutarlo a trovare l'isola da cui proviene.

Usop e Zoro tornano alla nave e a bordo di essa raggiungono la costa ai piedi della montagna, ma vengono seguiti da alcune navi della Marina. Il resto della ciurma scende la montagna a bordo della zattera, spezzando con essa l'albero maestro di una nave della Marina, per poi agganciarsi alla Going Merry. La ciurma inizia così la navigazione.

Quando Ryu recupera parte della memoria lo comunica ad Apis, così i pirati cambiano rotta finché non raggiungono una superficie che riflette l'immagine della Merry, che poi attraversano. Dopo avere superato una tempesta giungono su un'isola disabitata e saliti sulla montagna al centro, arrivano davanti ad un edificio. Tuttavia il pavimento crolla e precipitano tutti in una stanza. Qui trovano un affresco e capiscono che l'isola perduta non è quella, ma Warship. Ryu recupera ancora la memoria ed Apis conferma. A quel punto giunge Eric che inizia a combattere con Zoro, mentre il resto dell'equipaggio va alla nave. Rufy poi salva lo spadaccino, vedendolo in difficoltà, portandolo a bordo.

La ciurma riprende la navigazione, ma uscita dalla zona del miraggio si ritrova inseguita da alcune navi della Marina. La Merry viene circondata dalle navi collegate tra loro con alcune catene. Mentre Rufy, Zoro e Sanji partono all'attacco, Eric prende in ostaggio Apis, affermando che la ucciderebbe se Usop e Nami non sganciano la zattera con il drago dalla nave. Tuttavia Ryu si erge in volo per dirigersi verso la nave di Nelson, ma poi cade in acqua. Dopo la morte dell'animale e la sconfitta della Marina, si verifica un maremoto che riporta in superficie il nido dei draghi. A quel punto Usop assiste alla sconfitta di Eric da parte di Rufy.

La ciurma riaccompagna poi Apis a Warship e Rufy le chiede di unirsi a loro, ma la bambina rifiuta. L'equipaggio riprende il mare e Nami spiega ai compagni cosa sia la Reverse Mountain. A quel punto ricompare Eric, nascostosi sulla nave, ma la navigatrice lo getta fuori bordo.

Saga di Alabasta[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime il gruppo, mentre attraversa il deserto, si divide e si ricongiunge poi sulla nave dei Pirati del deserto, i quali hanno fatto prigionieri Nami, Bibi e Ciglione per un malinteso. Mentre Rufy, Bibi, Laza e Zaba si recano a recuperare alcuni pezzi di ricambio per la nave, Usop e gli altri rimangono assieme all'equipaggio di Barbarossa. Vengono attaccati da alcuni predoni del deserto, ma questi ultimi si ritirano quando il loro capo viene schiacciato da un escremento di un coleottero gigante di Sandora.

In seguito Portuguese D. Ace si ricongiunge al gruppo, rivelando di avere sentito delle voci secondo cui alcuni ribelli sono ospiti in un villaggio vicino. Per questo il gruppo li raggiunge, ma avuto la certezza che fossero impostori, riprendono il viaggio.

Nell'anime viene aggiunta una scena in cui il gruppo si ferma per mangiare nel deserto. In seguito si separa per poi ricongiungersi.

Saga dopo Alabasta[modifica | modifica sorgente]

La ciurma sbarca su un'isola e Usop, Zoro Rufy e Sanji si occupano di fare scorte di frutta. Alla sera l'equipaggio si ritrova alla nave.

Durante la navigazione, Usop e il resto della ciurma incontrano Rice Rice dopo che Rufy lo issa a bordo, avendo pescato il guscio di lumaca gigante in cui si trovava. Il cecchino è testimone del tentativo dell'uomo di vendere all'equipaggio molti oggetti, della trattativa che Nami intavola per l'acquisto dei fogli milleanni e della fuga del venditore una volta scoperta l'identità di Rufy. In seguito Usop e il resto della ciurma, ad eccezione di Chopper, vengono svegliati da Nami e fa in modo che la nave non finisca in un ciclone.

Successivamente, la ciurma attraversa a bordo della nave una fitta nebbia, imbattendosi in una flotta della Marina. Da una di quelle navi cade un bambino che Robin salva e porta a bordo. Usop attende poi sulla Merry il ritorno di Sanji e Rufy che lo avevano riportato indietro.

In seguito la ciurma sbarca a Fireworks dove alla sera si terrà uno spettacolo pirotecnico. Usop scopre dove vengono prodotti i fuochi d'artificio e cerca di farsi dare in omaggio della polvere da sparo, tuttavia il proprietario si rifiuta e gli dice di aiutare sua nipote a caricare il carro. La piccola gli racconta che i suo genitori sono morti esattamente un anno prima a causa di un fuoco d'artificio scoppiato troppo presto e che lei intende sparare quella sera. Dopo che suo nonno intuisce le sue intenzioni, glielo proibisce, così Kodama raggiunge la tomba dei suoi genitori al cimitero. Usop la insegue e la convince a lasciare perdere.

Appena si conclude lo spettacolo pirotecnico, Usop e Odama sparano quel fuoco d'artificio, facendo felice Kodama. L'anziano dona poi della polvere da sparo al pirata.

Saga dell'isola delle capre[modifica | modifica sorgente]

La ciurma a bordo della nave viene inseguita da una flotta della Marina. Poco dopo attraversa un tratto di mare pieno di scogli, correnti pericolose e da una fitta nebbia. Grazie a Nami riescono a raggiungere un'isola. Dopo essere sbarcati, vengono attaccati da alcune capre aggressive, finché l'anziano a cui rispondevano cade da un albero e ha un malore. Chopper inizia a curarlo, inoltre le capre gli rivelano che l'uomo è l'unico abitante dell'isola da vent'anni e lo comunica alla ciurma.

In seguito la ciurma viene avvisata da Zoro della presenza di una nave pirata in costruzione sulla cima di una scogliera. Dopo averla raggiunta, tutti credono che Zeny sia un ex pirata che vuole salpare dall'isola.

Successivamente Chopper scopre che all'uomo rimangono solo tre giorni di vita, così la ciurma prepara un'abbondante colazione e poi lo aiuta a terminare l'imbarcazione. Superati i tre giorni pronosticati dalla renna, tutti festeggiano e Zeny racconta che fino a vent'anni prima prestava denaro ai pirati, ma che un giorno alcuni lo attaccarono e naufragò sull'isola, non abbandonando mai però il sogno di diventare un pirata.

In seguito il sergente Minchey sbarca sull'isola con un plotone di marine e rivela ai membri della ciurma di non volerli catturare, ma li esorta ad abbandonare l'isola affinché possa esplorarla. I Pirati di Cappello di paglia scoprono che in realtà alcune navi della Marina li stanno attendendo nella nebbia al largo, così Minchey ordina ai suoi uomini di fare fuoco, ma vengono interrotti da Zeny e le sue capre che scendono la scogliera a bordo della nave e che raggiungono così il mare.

Minchey viene poi sconfitto dai pirati. In seguito vede Rufy scagliare il marine sulla nave del capitano di vascello Moore, presente al largo dell'isola. Quest'ultimo concede ai pirati di scegliere il luogo dello scontro per avere sconfitto Minchey, colpevole di volere impossessarsi del tesoro di Zeny. Rufy sceglie un luogo a caso sulla mappa, così la ciurma sale sulla nave, saluta Zeny e raggiunge tale luogo, che si rivela essere quello pieno di scogli e nebbia attraversato in precedenza. Qui la nave della Marina urta uno scoglio e si incaglia.

Saga della nebbia color arcobaleno[modifica | modifica sorgente]

La Going Merry è inseguita da alcune navi della Marina, ma una di esse affonda e le altre arrestano l'inseguimento per prestare soccorso. In seguito la ciurma giunge a Ruruka. Usop, Rufy e Robin sbarcano ed incontrano Henzo, studioso della nebbia color arcobaleno.

Quando la Tarierishin appare nella baia, Usop, Rufy e Robin tornano sulla Merry e assieme a Zoro seguono l'imbarcazione di Henzo. Dopo avere perlustrato la nave, lo scienziato sale sulla nave della ciurma e si addentrano nella nebbia color arcobaleno, raggiungendo così il concerto delle scimmie. Questo luogo è pieno di relitti di navi e Robin legge un libro in cui si afferma che lì non si invecchia e non si soffre la fame. La ciurma sente una voce misteriosa, vede alcuni fantasmi e una freccia viene scagliata a poca distanza da Zoro. Il gruppo scopre essere opera di un gruppo di bambini che si proclamano i Pirati della zucca.

Dopo avere scoperto di girare in cerchio, Robin fa uscire allo scoperto una bambina che li spiava e le chiede di condurli dal loro capo. La ciurma conosce così la storia dei bambini. Nami raggiunge la Going Merry e rivela che può fare uscire di lì il resto della ciurma. Tuttavia, Ian prende in ostaggio un bambino per appropriarsi della barca di Nami, con la quale fugge portando con sé dei tesori.

La torre arcobaleno viene fatta entrare nella nebbia e in seguito Wetton distrugge parte della torre arcobaleno e ciò fa si che il concerto delle scimmie possa collassare. A quel punto gli occupanti della Merry provano ad uscire da lì, ma non c'è vento e i remi improvvisati si spezzano. Allora Rapanui Pasqua, aiutato dai suoi amici, fa saltare in aria la nave della Marina che usavano come base, così l'onda d'urto spinge la Merry nella dimensione reale.

I marine che in precedenza inseguivano i Pirati di Cappello di paglia raggiungono Ruruka e catturano Wetton. Essi rivelano di essere i Pirati della zucca, i quali sono stati spediti indietro di cinquant'anni dall'esplosione. In seguito la ciurma salpa dall'isola.

Saga di Skypiea[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime Usop, Rufy e Chopper iniziano a pescare nel mare bianco. In seguito la ciurma viene accusata dagli White Beret di crimini sempre più gravi. Inoltre l'attraversamento di Angel Island è allungato.

Usop, Rufy e Sanji, mentre cercano di raggiungere la Merry con la Corvetta, oltre ad alcune falci, evitano anche molti pali di legno appuntiti e dei boomerang affilati. Prima di scegliere la prova, Usop si immagina cosa possa accadergli nei vari casi. Inoltre prima di raggiungere l'altare sacrificale il trio affronta un gruppo di squali.

Saga di Navarone[modifica | modifica sorgente]

La Merry torna nel mare blu nella baia interna della base G-8. La ciurma viene divisa a seguito della caduta dal cielo.

Usop e Robin si accorgono che la Merry viene portata altrove. La donna gli dice di stare calmo e di cercare una via di fuga, ma il pirata corre verso la nave.

Il pirata si traveste da recluta e fa la conoscenza di Mekao dopo avere raggiunto la Going Merry, ma Drake lo arresta e lo porta da Jonathan. Quest'ultimo crede possa trattarsi dell'ispettore inviato dal quartier generale della Marina, così Usop approfitta dell'equivoco, ma in quel momento entra Robin, che aveva in precedenza preso il posto dell'ispettore, così il pirata viene portato nella cella in cui si trova Zoro. Poco dopo nella stessa cella viene portato anche Shepherd, dato che nessuno sapeva chi fosse poiché privo di documenti che provassero la sua identità. Usop capisce la situazione e vanifica gli sforzi del marine di essere liberato.

In seguito Usop viene raggiunto da Mekao, ma subito dopo Drake lo fa portare via per organizzare un agguato agli altri pirati. Sanji e Rufy raggiungono le celle, ma vengono circondati. Usop suggerisce di usare un Impact Dial, ma il cuoco usa erroneamente un Flavour Dial. Il gas che esce esplode quando entra in contatto con la fiamma delle lampade, scardinando le celle e mettendo al tappeto molti marine. I quattro pirati così fuggono, ma vengono inseguiti.

Giunti su un ponte, vengono bloccati dalla brigata Tempesta, che rischia di catturarli, ma Rufy rompe il ponte, così tutti finiscono in acqua. Raggiungono poi la Merry, ma sono vittime dell'ennesima imboscata. In seguito la ciurma sale a bordo della nave e fugge. Durante navigazione della baia interna la Marina apre il fuoco. Nami scopre che quest'ultima ha sequestrato le palle di cannone, le polvere da sparo e il tesoro ottenuto a Skypiea. La Merry fa così inversione, schiva le navi tra la nebbia e giunge in uno dei moli abbandonati, dove Nami convince gli altri a riprendere l'oro per usare il denaro che ricaveranno dalla vendita per riparare la Merry.

I pirati costruiscono un rivestimento che camuffa la Going Merry come se fosse una nave della Marina. Nami si ricorda di avere lasciato il waver nel prato così Usop divide in due gruppi la ciurma per recuperare l'oro e il mezzo.

Usop, Rufy, Zoro e Robin entrano nella base indisturbati, ma finiscono in un'imboscata. Usop cerca la combinazione della cassaforte mentre gli altri combattono, ma quando la apre i quattro scoprono che è vuota.

Il gruppo viene raggiunto dai marine di Shepherd. In seguito i pirati fuggono e si riuniscono a Nami, la quale intuisce che l'oro si trovi nell'ufficio del comandante della base. La navigatrice si fa così accompagnare da Rufy, mentre gli altri vanno alla Merry.

In seguito tutti fanno ritorno alla nave, sulla quale seguono la Pine Peak per localizzare l'uscita. Dopo averla superata, le buttano contro il rivestimento usato per camuffare la Merry. A quel punto la ciurma nota che le navi della Marina ammainano le vele. Nami capisce che Navarone è circondata da scogli che affiorano con la bassa marea. La Merry riporta danni alla chiglia prima di arenarsi. La ciurma rifiuta poi la proposta di Jonathan di arrendersi risparmiando chi non ha una taglia. Il gruppo usa così un Impact Dial sul polpo balloon: il primo colpo fa uscire la nave dalla zona di bassa marea reggendosi in aria grazie all'animale, il secondo le permette di dirigersi in mare aperto e riprendere la navigazione.

Saga del Davy Back Fight[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, la terza sfida è una gara su pattini a rotelle suddivisa in cinque round, dove chiunque può interferire. I Pirati di Foxy vincono la prima sfida e nella seconda, Polluce addormenta tutti con la sua arma e quando si svegliano scoprono di avere perso di nuovo.

Nel terzo round, in cui Usop partecipa, la ciurma di Cappello di paglia è in svantaggio, ma Sanji dice a Zoro di tagliare un albero di kiwi, che cade sulla pista. Chiqicheetah, che ne è goloso, esce di pista per mangiarne i frutti, venendo squalificato. Usop così vince.

In seguito il cecchino assiste alla vittoria di Robin e Rufy nei due round successivi. Quest'ultimo si riprende quindi Shelly e Chopper, così visto che il Davy Back Fight si è concluso in pareggio, Foxy propone una nuova sfida, che viene accettata, causando le ire di Usop e Nami.

La prima sfida è una partita a "palla prigioniera" con due palle chiodate. La ciurma di Rufy colpisce tutti tranne Foxy, poi però i membri dei Pirati di Cappello di paglia si fanno eliminare uno alla volta. Usop vede così Robin essere scelta dalla ciurma avversaria.

La seconda sfida consiste in "un, due, tre, stella!" con sei membri per squadra, ma pirati di Rufy sono solo in cinque. Vince chi raggiunge per primo Tonjit. Usop, Chopper e Nami vengono attaccati da Kapoty, ma il nomade si volta mentre l'uomo-pesce sta saltando, per cui lo elimina. Quando stanno per arrivare alla fine, Zoro si imbatte in Hamburg, così lo colpisce con un calcio, scagliandolo addosso ai suoi tre compagni. Con una mano Hamburg tocca Tonjit e viene dichiarato vincitore. Foxy sceglie così Chopper.

Nell'anime, dopo che Rufy ha sconfitto Foxy ed essersi così ripreso i suoi compagni, i Pirati di Cappello di paglia fanno ritorno da Tonjit, ma in quel momento una talpa con una persona in groppa esce dal terreno. Si tratta di Rittonto, nipote del nomade che lo trasporta con Shelly alla sua tribù. Nel manga è invece Aokiji a permettere ai due di tornare dal resto dei nomadi congelando il tratto di mare attorno all'arcipelago.

Saga dell'isola del ladro di ricordi[modifica | modifica sorgente]

Tutti dormono tranne Robin. Un ragazzo sale a bordo della Merry e suona un cavalluccio marino come un flauto e poi se ne va. Il mattino dopo nessuno ricorda che sono compagni, ad eccezione di Robin, della quale nessuno si fida anche se cerca di convincerli.

Usop vede Nami e Zoro abbandonare la nave. All'improvviso chi è rimasto sulla Merry ricorda un ragazzo con uno strano flauto. La notte seguente quest'ultimo torna per rubare altri ricordi, ma Robin sveglia tutti per impedirlo. Usop vede Rufy, infuriato, attaccare l'intruso finendo sul cavalluccio marino che emette una nube blu. Il pirata dice di ricordare ogni cosa, mentre il ladro fugge.

Durante la notte, Usop pensa alla sua vita prima di prendere il mare. Al mattino, il pirata costruisce una barca con cui la ciurma sbarca sull'isola dove trova Nami. Nonostante la diffidenza della navigatrice, i pirati riescono a convincerla a seguirli, nel tentativo di trovare il ladro di ricordi e farseli restituire.

Robin decifra alcune antiche scritture e guida il gruppo verso un edificio chiamato palazzo del drago. Durante il tragitto, Usop e Chopper si separano ed incontrano Zoro, che però li ignora. I due lo seguono finché non si ricongiungono agli altri e vedono lo spadaccino andare all'attacco di Rufy. Usop segue allora Robin verso la cima della montagna con il resto del gruppo.

Durante la salita, Nami prova a convincerli a non seguire la donna, proponendo loro di tornare alla nave per fare ritorno ai loro paesi natali. Sanji li convince però che prima devono comunque recuperare la memoria. Arrivano ad un vasto lago e trovano il ragazzo, che infastidito dalla loro testardaggine, decide di costringerli ad uccidersi tra loro. Prima che riesca ad ipnotizzarli, Usop vede Sanji colpire l'avversario e il cavalluccio, che emette una nube blu. Il ragazzo si rialza e fugge via terrorizzato, perché il vero ladro è l'animale.

Usop vede Sanji riprendere a calci il cavalluccio marino finché uno ad uno tutti recuperano la memoria. Quando si chiedono se Zoro sia stato liberato dall'ipnosi, lo spadaccino li raggiunge e Sanji si prepara ad affrontarlo per difendere i suoi compagni. Dopo qualche schermaglia, vengono interrotti da Rufy e Zoro rivela che in realtà ha recuperato la memoria anche lui.

Quando spiegano loro che il vero ladro di ricordi è il cavalluccio marino, l'intera ciurma è intenzionata a vendicarsi. Tuttavia l'animale emette una nube viola che li investe, all'interno della quale ogni membro vede i propri cari e alcuni nemici sconfitti in passato. I pirati non riescono a muoversi e Tatsu ruba tutti i loro ricordi e di conseguenza si ingigantisce a dismisura, librandosi in aria.

Dopo che Rufy stringe l'animale con forza e lo colpisce violentemente, scagliandolo oltre l'orizzonte, Usop e gli altri membri della ciurma recuperano la memoria.

Sulla via del ritorno, i pirati immaginano di venire ringraziati con doni e gloria dagli abitanti, ma Dorimo invece li accusa di essere i responsabili di quanto accaduto e così sono costretti a fuggire dall'isola.

Saga del ritorno di Foxy[modifica | modifica sorgente]

Durante una tempesta, la ciurma avvista una barca con a bordo Foxy, Polluce ed Hamburg in seria difficoltà. Rufy li salva prima che un'onda li travolga e permette loro di restare a bordo della Merry.

Il giorno dopo, Hamburg avvista la Sexy Foxy e la ciurma la abborda con la nave. Rospo zannuto sostiene di essere il nuovo capitano, così Foxy lo sfida al Davy Back Fight.

Quando Rufy vede Foxy in netto svantaggio, interviene e così fanno lo stesso i suoi compagni e quelli di Rospo zannuto. Lo scontro dura poco e si risolve a favore dei Pirati di Cappello di paglia.

Foxy, invece di ringraziarli, li colpisce con il raggio Noro Noro e li fa cadere in una botola che porta alla stiva della Sexy Foxy, per vendicarsi della sconfitta da loro inflitta in precedenza. Il pirata li attacca e poi fugge, così Usop, Nami e Rufy li inseguono, tuttavia il cecchino viene fermato da alcuni membri della ciurma avversaria.

Dopo che Rufy ha sconfitto Foxy, i Pirati di Cappello di paglia riprendono la navigazione.

La ciurma sbarca su un'isola ed inizia a raccogliere provviste. Dopo l'ennesimo tentativo fallito dei Pirati di Foxy di avere la loro vendetta, la ciurma di Rufy prosegue l'esplorazione. A differenza del manga, è qui che il gruppo incontra Aokiji.

Saga di Water Seven[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime, quando la ciurma incontra Aokiji, trova anche alcuni naufraghi.

Nell'anime viene mostrato il momento in cui Sogeking decide di utilizzare le scarpe con ventose per raggiungere il vagone in cui si trova Robin. Poco dopo Coogy entra nella stessa carrozza e Sogeking si nasconde sotto il mantello della ragazza. L'agente governativo crede che ci sia qualcosa di sospetto nel comportamento di Robin e cerca di scoprire cosa sia. Inoltre lo scontro tra Sogeking e Coogy viene mostrato.

Saga di Enies Lobby[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime la canzone di Sogeking è molto più lunga che nel manga.

Mentre cade nella cascata, ripensa al suo incontro con Rufy.

Nel manga Jabura sta dormendo in attesa della sua preda e si sveglia quando Usop sottolinea quanto ridicolo fosse il gallo presente nella stanza. Nell'anime questa scena viene estesa: il cecchino infatti, per non fare rumore, cerca prima di diminuire il volume del proprio battito cardiaco rischiando però di arrestarlo, dopodiché viene punto da un'ape ed infine viene spaventato dalla gallina che lo fa gridare, svegliando così Jabura, il quale con un pugno lo scaglia sul muro per poi trasformarsi nella sua forma ibrida.

In seguito Sogeking fa una battuta riguardo alla giraffa e Jabura ride.

Saga del mare di ghiaccio[modifica | modifica sorgente]

A bordo della Thousand Sunny, la ciurma rimane affascinata dalle numerose caratteristiche della nuova nave. Ad un certo punto inizia a nevicare e Zoro avvista una nave alla deriva, senza vele, né bandiera. La ciurma così la raggiunge per soccorrere l'equipaggio.

I membri raccontano di essere stati attaccati alcuni giorni prima da un'altra ciurma che gli ha sottratto vele, bandiera e provviste. Per questo motivo Rufy li invita a cena e Chopper cura i feriti. Uno dei pirati, Stansen, sale sulla Thousand Sunny e offre un barile alla ciurma come ricompensa per la loro generosità, dopodiché chiede alla ciurma di riportarli sulla loro isola natale. Rufy acconsente e la Sunny inizia a muoversi trainando l'altra nave.

Nella notte, mentre i Pirati di Cappello di paglia dormono, l'altro equipaggio decide di attaccarli nonostante la gentilezza ricevuta. Tuttavia alcuni membri della ciurma hanno solo finto di addormentarsi, perché si sono accorti del sonnifero che gli ospiti hanno aggiunto al cibo, così si preparano ad affrontarli. Tuttavia Stansen ordina la ritirata. Improvvisamente sembra che dal nulla numerose navi della Marina stiano circondando la Thousand Sunny, così la ciurma decide di fuggire tirando dietro di sé l'altra nave, sulla quale salgono Chopper e Rufy.

Il mattino seguente la Sunny naviga in mezzo ad alcuni iceberg che si muovono e la ciurma crede sempre di più che si tratti di una trappola. Poco prima che Rufy e Chopper possano tornare sulla Thousand Sunny, il mare si agita e la fune che collega le due navi si spezza.

La Sunny rimane intrappolata tra i ghiacci e viene raggiunta da quattro cacciatori di taglie, ma si libera utilizzando il Coup de Burst. Lil invia un pesce volante a rubare la loro bandiera. Una volta in salvo la ciurma si accorge che essa gli è stata rubata e anche che Zoro non è più tra loro. La ciurma comprende che il Jolly Roger è stato rubato dalla famiglia di cacciatori di taglie. Per questo torna indietro, ma finisce di nuovo per essere intrappolata tra gli iceberg con la nave. Uno di essi colpisce violentemente la Thousand Sunny, facendo sbalzare via dalla nave Usop e Sanji. I due si imbattono così in Salco e Arabelle. Il cecchino colpisce quest'ultima con la sua arma, ma finisce per fare infuriare ancora di più Salco. I due cacciatori di taglie li sconfiggono e li imprigionano a Lovely Land.

In seguito nella stessa prigione vengono portati anche Nami, Franky e Zoro. In seguito il gruppo vede Robin, la quale non fa nulla però per liberarli, allontanandosi. Tuttavia poco dopo Lil porta ai prigionieri delle bottiglie di cola su richiesta della ragazza. Appena la bambina si allontana, Franky le usa per riprendere le forze e liberare tutti i suoi amici. I cinque cominciano a vagare per Lovely Land alla ricerca della loro bandiera che è stata rubata dalla famiglia di cacciatori di taglie, tuttavia si perdono seguendo Zoro.

I pirati vengono poi raggiunti da Robin, che si offre di recuperare la bandiera. Il gruppo esce dall'edificio dove incontra Rufy, i cacciatori di taglie e i Pirati della Fenice. Usop e Sanji cercano una rivincita contro Salco e Arabelle, venendo aiutati anche da Nami.

I pirati ritrovano il Jolly Roger.

Mentre Rufy continua il suo combattimento contro Accino, Usop, Sanji, Franky, Chopper, Puzzle e Jiro entrano nell'edificio alla ricerca dei loro vessilli. Usop e Sanji finiscono nella serra in cui Robin è prigioniera di Lil. Usop colpisce così la pianta che perde la presa su Robin; la piratessa, a sua volta, protegge la bambina da alcune macerie di Lovely Land, dopodiché fuggono tutti assieme. Osservano poi tutte le bandiere pirata senza potere trovare la loro. Tuttavia un uccello comandato da Lil afferra quella che essi cercano e gliela consegna.

La ciurma raggiunge poi Franky sulla Thousand Sunny e con un lavoro di squadra scagliano Usop sulla cima dell'albero in modo che riattacchi la bandiera prima che Rufy abbia le prove che gli era stata rubata.

Mentre Puzzle tiene occupato Campaccino per permettere alla ciurma di Rufy di proseguire, Usop è testimone della promessa dei due capitani di incontrarsi ancora nel Nuovo Mondo.

Saga di Thriller Bark[modifica | modifica sorgente]

Nell'anime viene mostrato il modo in cui Usop sconfigge gli zombie e la sua fuga da Kumacy è allungata.

Saga di Spa Island[modifica | modifica sorgente]

I Pirati di Cappello di paglia sono approdati a Spa Island, un'isola artificiale dove i clienti possono rilassarsi e divertirsi come se fossero in vacanza. Fanno la conoscenza di due sorelle: Rina e Sayo; quest'ultima stringe tra le mani un quaderno di appunti e sembra volerlo proteggere dagli estranei.

All'improvviso fanno la loro comparsa Foxy, Polluce e Hamburg, intenzionati ad impossessarsi del quaderno di appunti che Sayo ha con sé. Per questo attiva un macchinario con la quale inonda di raggi Noro Noro tutte le persone che si trovano nei dintorni. La ciurma di Rufy e le due sorelle vengono rallentate, così Foxy riesce a sottrargli il quaderno con estrema facilità. Inoltre fa in modo che il pavimento sotto alle sue vittime si ritiri, cosicché allo scadere dei trenta secondi, tutti precipiteranno in mare.

Franky e Brook si presentano casualmente dopo essersi ristorati in diverse zone dell'isola. Quando l'effetto del raggio Noro Noro si esaurisce, Usop sente Rufy urlare a Franky di occuparsi di Foxy. Il cyborg obbedisce ad attacca il nemico, mentre Cappello di paglia e Robin salvano tutti utilizzando le loro abilità. Foxy ritorna al suo macchinario per attivarlo una seconda volta, ma Hamburg sbatte la porta troppo forte e gli specchi che lo compongono vanno in frantumi. Usop vede così Rufy colpirli con tutta la sua forza e farli volare oltre l'orizzonte.

Quando tutto sembra risolto, Nami chiede a Sayo spiegazioni riguardo al quaderno di appunti; la ragazza rivela che sono figlie di uno scienziato interessato alla ricerca della formula chimica con cui produrre una gemma. I loro concittadini lo ritenevano un folle e spesso la famiglia era vittima degli scherzi dei ragazzi del villaggio. Un giorno il padre decise di partire per una lunga spedizione di ricerca e portò con sé Nukky, lasciando da sole le figlie. Dopo circa un anno, l'animale ritornò a casa con il quaderno degli appunti dell'uomo, contenente una lettera indirizzata alle figlie nella quale chiedeva loro di terminare le sue ricerche. Rina si arrabbiò perché credeva che il padre le avesse abbandonate, per di più con un diario pieno di scritte senza senso.

Usop sente Rufy accettare la richiesta di Sayo di aiutarla nella ricerca dell'ingrediente segreto per produrre la gemma. L'unica cosa che Nami riesce a capire è che l'ingrediente si trova da qualche parte su Spa Island, dopodiché all'improvviso sotto a Sayo si apre una botola e lei precipita. Il proprietario dell'isola, Doran, ha ascoltato la conversazione mediante i lumacofoni diffusi un po' ovunque. Era stato lui, in precedenza, ad inviare i Pirati di Foxy nella speranza che riuscissero dove invece hanno fallito. Ora che Sayo è nelle sue mani ordina alla ciurma di trovare per lui l'ingrediente mancante.

La ciurma di Rufy inizia a distruggere l'isola e gli uomini della sicurezza non possono fare nulla per fermare i pirati. Così Doran lega Sayo ad un palo e le punta contro un enorme cannone, minacciando di ucciderla se non gli consegneranno il quaderno. A questo punto, Rina decide di consegnare il quaderno con gli appunti del padre, ma Sayo le urla di non farlo. Dopo che quest'ultima viene liberata da Zoro, Cappello di paglia attiva il Gear Third e con un colpo distrugge l'isola a metà. Dopo che tutti sono saliti a bordo della Thousand Sunny, Sayo e Rina scorgono un girobaleno, creato dal vapore fuoriuscito da un vulcano che si trovava proprio sotto a Spa Island. Le due sorelle capiscono che quest'ultimo è l'ingrediente mancante, perché indica in quale ordine mescolare gli altri per produrre la favolosa gemma. Le due scendono così dalla nave.

Alcuni giorni dopo, mentre la ciurma prosegue il suo viaggio, arriva Nukky in volo e consegna una lettera da parte delle sue proprietarie. Sayo e Rina sono riuscite a produrre la gemma ed inoltre il loro padre è tornato a casa sano e salvo. Le due sorelle hanno inserito la gemma nella busta per donargliela in segno di ringraziamento. L'equipaggio si riunisce attorno a Rufy per osservarla da vicino quando all'improvviso una pioggia di caramelle gli fa cadere la gemma di mano. Usop sente così Nami ordinare subito al capitano di mettersi a cercarla tra le migliaia di caramelle finite sul ponte della nave.

Saga delle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Usop ascolta Brook confessare ai suoi compagni di avere letto il diario di bordo della Thousand Sunny e di essere rimasto affascinato dalle numerose avventure che essi hanno vissuto. Più tardi, mentre assieme a Franky sta testando un nuovo cannone, chiede a Brook di recuperare una botte di cola e di svuotarla nel serbatoio dell'arma. Il prototipo però esplode perché lo scheletro ha sbagliato botte e ne ha utilizzata una piena di salsa di soia.

In seguito al rapimento di Kayme sull'arcipelago Sabaody, Usop e gli altri membri della ciurma si riuniscono a Duval, il quale racconta loro che ha cercato di sedurre due ragazze con il suo nuovo aspetto, ma senza successo.

Quando Kidd usa i suoi poteri, attira verso di sé gli oggetti metallici anche all'interno della casa d'aste di umani e Usop evita le varie armi che vanno verso l'esterno.[8]

Le varie avventure della ciurma di Cappello di Paglia[modifica | modifica sorgente]

L'anime estende le avventure di Usop ed Hercules sull'arcipelago Boeing.

Usop chiede di aiutarlo contro una pianta di girasole gigante che sta cercando di mangiarlo vivo. Hercules lo salva e gli dice che deve aumentare la sua resistenza perché al momento è più debole delle formiche e dei vermi dell'isola. Usop nega in un primo momento, ma poi è d'accordo quando vede una formica gigante che il suo maestro sconfigge per poi chiedergli di mangiarla. Il pirata è riluttante all'idea, affermando di preferire qualcosa di commestibile. Così Hercules lo porta in un luogo dove sono disponibili in abbondanza elementi come ramen, spaghetti, prosciutto e cioccolatini. Usop inizia ad ingurgitare cibo allora Hercules lo avverte che mangiare in quel modo non lo aiuterà ad aumentare la sua resistenza.

Più tardi, Hercules perde di vista il pirata, il quale è intento a mangiare tutte le prelibatezze disponibili sull'isola. Quando lo scopre, Usop è già diventato grasso. Ad un tratto l'isola inizia a muoversi per mangiare. Sia il pirata che Hercules fuggono, con quest'ultimo che si aggrappa ad un ramo ed afferra Usop, che però è troppo pesante e non è in grado di reggerlo. Hercules gli dice addio perché ritiene che sia inevitabile che verrà mangiato, ma Usop addenta un ramo di ramen e lo aspira riuscendo a risalire e a salvarsi.

In seguito Hercules trova Usop e gli dice che le cose grasse saranno sicuramente consumate sull'arcipelago Boeing, che è in realtà un gruppo di piante carnivore giganti. Lo informa anche che è impossibile fuggire dall'isola.

Saga dopo la guerra[modifica | modifica sorgente]

Usop legge dal giornale la notizia della morte di Ace. In seguito affronta molte più piante nel tentativo di fuggire dall'arcipelago Boeing.

Saga del ritorno alle Sabaody[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere entrato nel bar, Usop paga la consumazione di Nami, con la quale va a fare shopping.

Saga dell'isola degli uomini-pesce[modifica | modifica sorgente]

Non appare la scena in cui lui e Chopper non sembrano interessati alla spiegazione di Nami prima di fare baldoria con Rufy e Zoro. Poi, durante il viaggio sulla Reggia del palazzo del drago, Usop chiede alle persone che incontra se possono donare il sangue.

Al palazzo del drago, il ministro della sinistra informa Usop, Nami e Brook dei rapimenti delle sirene, poco prima che le guardie li attacchino. I tre, assieme a Zoro, affrontano poi i pirati umani lanciati da Van Der Decken IX. Poco dopo Usop dice a Brook in tono arrabbiato di stare zitto, mentre nel manga viene detto che il cecchino ha colpito lo scheletro per una battuta insensata riguardante Arlong.

Successivamente cerca di passare un corallo sparabolle a Zoro, ma senza successo. Viene poi mostrata la scena in cui i Nuovi pirati uomini-pesce recuperano il cecchino dall'acqua. Dopo essere stati imprigionati, Usop cerca di liberare Zoro dalle catene semplicemente dicendo loro di aprirsi. Viene anche mostrato quando Pappagu aiuta lui, Brook e Zoro a fuggire dalla gabbia in cui sono rinchiusi.

Giunto a piazza Gyoncorde, Usop non è nervoso ed è fuori dalla Thousand Sunny quando la battaglia inizia. In seguito, assieme a Chopper, cerca di colpire Daruma con i proiettili del Brachiotank 5 per poi complimentarsi con Brook per la sua Soul Solid.

Al palazzo del drago, il ministro della destra gli offre un po' di tè e poco dopo il cecchino vede Shirahoshi piangere dopo averle detto che presto se ne andranno.

Viene poi mostrata la scena in cui si dirige alla nave e in cui i cittadini fanno dei regali alla ciurma.

Mentre si dirigono nel Nuovo Mondo, ciò che Usop crea viene mostrato solo a lavoro finito, inoltre la decisione di Rufy su quale pesce cucinare avviene prima di quella di Usop. In seguito il cecchino giace, assieme ai suoi compagni, sulla nave dopo essere usciti dalla corrente. Ripensa poi ai due anni in cui è stato separato dal resto della ciurma. Poco dopo non si accorge immediatamente che quella che ha davanti è una balena. Conta poi assieme al resto della ciurma fino a dieci prima di raggiungere la superficie. Qui, Usop, Brook, Chopper e Rufy dicono alle balene che parleranno di loro a Lovoon, che devono prendersi cura di se stesse e che sono grati per essere risaliti assieme a loro. Infine, invece di uscire in prossimità di un'isola come nel manga, la ciurma sbuca in un mare in tempesta in un luogo in cui si trovano svariate navi della Marina.

Saga dell'ambizione di Z[modifica | modifica sorgente]

I Pirati di Cappello di paglia affrontano una flotta di navi della Marina, ma scoprono che si tratta solo di un miraggio. Dopodiché accadono alcuni stranissimi fenomeni atmosferici, come una pioggia con gocce gigantesche e il mare che si apre di colpo. Sanji scopre che tutto il cibo che ha cucinato è stato mangiato, così se la prende con Usop, Rufy e Chopper.

All'improvviso il cibo ricomincia ad essere mangiato molto velocemente e Rufy scopre che la responsabile è una giovane ragazza molto piccola, ma che in realtà è una gigante di nome Lily Enstomach, che ha mangiato il frutto Mini Mini. La ragazza diventa così amica della ciurma.

La Thousand Sunny si imbatte poi in alcune navi della Marina. Esse stanno portando il padre di Lily ad Impel Down, così Rufy decide di affrontarle e la ciurma elabora un piano per liberarlo: un gruppo farà da diversivo con la Mini Merry 2 mentre l'altro, tra cui ci sarà Usop, libererà Panz Fry utilizzando lo Shark Submerge 3. L'impresa riesce, tuttavia i pirati vengono scoperti dalla Marina, ma a quel punto le due fazioni vengono attaccate dalla Neo Marina.

Nel frattempo Nami si accorge che il tempo sta cambiando nuovamente e comincia ad organizzare la fuga. Alcuni membri della ciurma, tra cui Usop, riportano così la Mini Merry 2 e lo Shark Submerge 3 sulla Thousand Sunny, mentre Franky lancia le ancore della nave contro la zattera su cui è trasportato Panz Fry. Non appena la zattera viene sollevata da una Thrust Up Stream, il cyborg attiva il Coup de Burst e tutti quanti volano via.

Giunti nei pressi di una scogliera, Panz Fry decide di cucinare per la ciurma una delle sue favolose pietanze per sdebitarsi.

L'equipaggio viene tuttavia attaccato dalla Neo Marina e Shuzo colpisce Panz Fry e Lily, mandandoli al tappeto. La ciurma riesce però a sconfiggere i nemici e poi si separa dai due giganti.

Saga di Punk Hazard[modifica | modifica sorgente]

La scena in cui Usop scommette la sua fortuna su uno dei bastoncini per decidere chi accompagnerà Rufy è allungata. Una volta sbarcato, salta su una piccola crepa contenente lava. In seguito, mentre sta attraversando il lago al centro dell'isola, il cecchino cerca di convincere Barbabruna a non attaccare lui e gli altri. Quest'ultimo rivela poi a lui, Rufy, Zoro e Robin il suo nome e la sua taglia. I quattro pirati attaccano inoltre i centauri.

Successivamente, Usop cerca di fare addormentare di nuovo i bambini che stanno avendo una crisi. In seguito Usop e Nami, che si trova nel corpo di Sanji, cercano di salvare Barbabruna dalle macerie.

Mentre fuggono dal gas, Usop afferra Brook mentre sta cadendo dal drago. Lui e Nami costringono poi lo scheletro ad affrontare la creatura.

Viene mostrato quando Usop, Brook e Kin'emon si separano dal gruppo principale e quando Robin chiede ai primi due di impossessarsi delle manette di agalmatolite, mentre nel manga la richiesta viene solo menzionata.

Mentre fugge dal gas, Usop finisce in una stanza piena di animali chiusi in barattoli e trova poi l'ingresso della stanza segreta. Viene anche spiegato come il cecchino finisce per trovarsi di fronte ai nemici: Usop è fuori dalla porta e non sa se entrare o meno, ma all'improvviso la porta stessa si apre. Nell'anime il cecchino non soggioga i subordinati di Caesar Clown, i quali invece continuano a piangere per il tradimento di quest'ultimo.

Viene allungato il ritrovo di tutti nell'edificio R e mostrato quando Usop sale sul carrello per fuggire da laboratorio. Qui Usop riceve le manette di agalmatolite dagli ex subordinati di Caesar Clown. Quando Zoro distrugge una roccia che blocca la fuga del gruppo, il cecchino è tra coloro che esultano.

Infine la partenza da Punk Hazard è allungata e la ciurma si rilassa sulla Thousand Sunny dopo essere salpata dall'isola.

Saga del recupero di Caesar[modifica | modifica sorgente]

Durante la notte, mentre è sveglio per la paura di un attacco di Do Flamingo, un numeroso gruppo di creature attacca l'equipaggio, che risponde. Lo scontro prosegue finché gli animali non si gettano in mare al suono di un fischio. La ciurma scopre che tali creature erano un diversivo, perché nel frattempo Breed ne ha approfittato per portare via Caesar Clown.

Usop vede Rufy, Chopper e Law salire sullo Shark Submerge 3 e partire all'inseguimento, mentre alcune onde create dagli animali allontanano la Thousand Sunny.

In seguito assiste al ritorno dei tre con lo scienziato.

Saga di Dressrosa[modifica | modifica sorgente]

Per fare addormentare lui e Robin, i nani lanciano addosso a loro dei proiettili, mentre nel manga gettano loro della polvere in faccia.

Viene mostrato l'arrivo di Usop, Robin e i nani alla base segreta sotto al campo di girasoli. In seguito il gruppo sulla Thousand Sunny contatta Usop, Franky e Robin.

Quando Trebol uccide la mosca nel porto mercantile, Usop rimane terrorizzato.

Dopo avere lanciato il suo primo attacco contro Trebol, Usop ricorda ai nani il suo vero nome. L'avversario si ricompone dopo l'attacco del cecchino ed inizia ad attaccarlo. La battaglia tra i due è inoltre mostrata.

Mentre si trova sul vecchio altopiano reale, Usop pensa a che aspetto potrebbe avere Manshelly e ne fa un disegno. Più tardi, mentre mira a Sugar, Usop esprime la sua ansia, si immagina di fallire e che Rufy venga trasformato in un giocattolo.

Lui e Hack si accorgono che Viola non è più con loro.[9] Viene mostrata la sua reazione quando sente che Rufy ha promesso di sconfiggere Do Flamingo con un colpo.[10] Mentre è assieme a Robin e Bartolomeo, vengono raggiunti da Zoro, Franky e i samurai.[11]

Al porto orientale, sente Rufy dichiarare di non volere più fuggire da nessun nemico.[12] Sulla Going grande Rufy, Usop fa un commento umoristico quando legge che sulla taglia di Sanji c'è scritto "solo vivo".[13]

Saga di Silver Mine[modifica | modifica sorgente]

Al calare della notte, tutti coloro che si trovano sulla nave si addormentano. Usop viene immobilizzato da uno sostanza appiccicosa scagliata con delle palle di cannone dall'Alleanza dei pirati d'argento; i membri di quest'ultima rapiscono poi Rufy e Bartolomeo.

Il giorno seguente, dopo essere arrivati a Silver Mine, aiuta a difendere la Going grande Rufy dagli attacchi dei nemici.[14] Dopo averli sconfitti e dopo avere recuperato Rufy e Bartolomeo, l'equipaggio riprende il viaggio.[15]

Saga di Zo[modifica | modifica sorgente]

La scalata dell'elefante è allungata, così come il dibattito su Raizo, nel quale tutti i pirati chiedono ai samurai quali siano le sue abilità.[16] Anche la discussione riguardo al seguire o meno le istruzioni di Wanda è allungata, così come il sospetto che i visoni mangino gli umani e l'esplorazione di Zo.[17] Inoltre anche la festa tra i pirati e i visoni è estesa.[18]

Rufy è eccitato dal fatto che i visoni sono stati attaccati da un mammut, cosa che indispettisce Usop, che gli ricorda che Wanda sta parlando della ciurma di uno dei quattro imperatori. Poco dopo Rufy fa oscillare il ponte sospeso su cui il cecchino e gli altri stanno camminando.[19] La scena in cui lui, Nami e Brook colpiscono il loro capitano per avere detto la parola "ninja" è allungata.[20] Mentre ascoltano la storia di Wanda, Usop è tra coloro che esprimono la propria opinione su Jack e Cane-tempesta.[21] Quest'ultimo mostra il giornale che parla della presunta morte della Superstar. Da esso Usop, Rufy e Chopper scoprono il suo aspetto.[22] Successivamente fa dei commenti su Caesar Clown e Koro.[23]

Lungo la strada che porta alla foresta della balena, il gruppo di cui fa parte affronta uno sciame di grosse vespe.[24]

Il mattino seguente, Usop e i compagni di ciurma che sono con lui si risvegliano mentre i guardiani stanno andando in città.[25] Successivamente, il dialogo tra Momonosuke e i Pirati di Cappello di paglia è allungato.[26]

Rimane poi insoddisfatto dopo avere visto l'aspetto di Raizo.[27]

Successivamente Usop chiede se gli abitanti del Paese di Wa siano a conoscenza di ciò che accadde nei cento anni del grande vuoto.[28]

Viene allungata la scena in cui Rufy cerca di ricordare chi sia Marco, nella quale Usop prova ad aiutarlo. Durante l'attacco di Jack a Zunisha, il cecchino chiede a Carrot chi sia quest'ultimo e la visone glielo spiega.[29] Usop tira poi un sospiro di sollievo quando Gatto-vipera sostiene che Jack deve essere morto a seguito della caduta in acqua.[30]

In seguito il pirata e Franky vengono accompagnati da Sicilian nell'edificio dove si trovano le imbarcazioni danneggiate dai Pirati delle cento bestie. Dopo che Kanjuro ha disegnato e dato vita ad un pappagallo gigante, il samurai e Usop posizionano i verricelli e le funi necessari per calare le imbarcazioni dalle quali medicare la ferita di Zunisha. Successivamente, a seguito di una forte raffica vento, il pirata usa uno dei suoi Pop Green per impedire che una barca con a bordo dei visoni si schianti sulla zampa dell'elefante.[31]

Saga del re dell'acido carbonico[modifica | modifica sorgente]

La ciurma di Cappello di paglia viene attaccata da un gruppo di cacciatori di taglie a bordo di alcuni dischi in grado di levitare, ma fugge grazie al Coup de Burst della Sunny. Raggiunge poi un'isola su cui la nave dovrà essere riparata dai numerosi attacchi ricevuti. La ciurma respinge alcuni uomini di Cidre, che rivelano di essere gli abitanti dell'isola e di essere stati costretti a lavorare per lui. Dopo la sconfitta del cacciatore di taglie, gli abitanti donano numerosi barili di cola ai pirati, che partono verso Delta, dove si terrà l'Expo pirata.

Saga del Paese di Wa[modifica | modifica sorgente]

Viene mostrato quando vende l'olio di rospo a Toko.[32]

Compra un giornale e legge la notizia dell'arresto di Zoro. Dopo avere visto il manifesto da ricercato di quest'ultimo, viene accusato di conoscerlo vista la sua reazione, ma Usop racconta una bugia, affermando di temere per l'incolumità dei suoi dieci figli, impietosendo colui che ha di fronte.

In seguito, Usop finge di conoscere un sostenitore della famiglia Kozuki per consegnargli il messaggio in codice. Dopodiché incontra Robin e Franky e, dopo essere stato informato sui loro progressi, parla loro di Shutenmaru. In seguito all'attacco della famiglia Kyoshiro, il cecchino cerca di dire a Sanji di non causare problemi. Poi Usop e Franky cercano di fermare Bingo, Bongo e Bungo. Durante la fuga dalla Capitale dei fiori, i due si imbattono in Law e Sanji.

Usop e Franky assalgono Sanji poiché continua a pensare di andare ai bagni pubblici.

I Pirati di Cappello di paglia che si trovano ad Ebisu si chiedono come mai i cittadini ridano davanti a ciò che sta per accadere a Yasuie. Nel manga ciò accade dopo la sua morte. Usop poi lancia delle pietre contro alcuni subordinati di Orochi poiché cercavano di fermare gli abitanti del villaggio.[33]

Quando Zoro e Sanji intervengono per salvare Toko, viene mostrata la reazione del cecchino.[34] Inoltre quando Kyoshiro ferma l'attacco dello spadaccino, gli altri membri dell'equipaggio parlano di lui e, dopo avere discusso su come agire, dicono a Shinobu e Kanjuro di lasciare la capitale. Poi lo scontro di Usop contro gli uomini di Orochi è esteso.[35] Il cecchino ha inoltre un confronto con un ninja prima che Brook intervenga.[36]

Usop, Robin e Brook pensano come superare il controllo di sicurezza più a lungo.[37]

Film[modifica | modifica sorgente]

Film 14[modifica | modifica sorgente]

Durante l'Expo pirata, la ciurma si posiziona in testa alla gara grazie alle modifiche apportate da Franky alla Sunny. Law esce però dalla cabina e li informa che Buena Festa sta tramando qualcosa, così Usop continua la gara, mentre alcuni suoi compagni decidono di accompagnare il chirurgo per scoprire i segreti dell'evento. Raggiunta l'isola emersa da Delta, sconfigge numerosi pirati e precipita con essa a causa di una nave piena di esplosivi, recuperando però lo scrigno contenente l'Eternal Pose per Raftel.

Viene poi malmenato da Douglas Bullet, che si impossessa dello scrigno. Dopo essersi ripreso, lancia alcuni semi nel robot nemico, apparentemente inefficaci. Dopo che Rufy viene sconfitto, Usop lo trasporta in spalla e, quando Chopper e Brook arrivano in suo soccorso, chiede alla renna di curarlo. Quando il colosso di Bullet viene distrutto, quest'ultimo rimane nel suo robot, che viene fatto a pezzi dalle piante lanciate precedentemente da Usop.

Dopo la sconfitta dell'ex compagno di Roger, Law utilizza i suoi poteri per trasportare i Pirati di Cappello di paglia sulla Sunny, che salpa da Delta grazie all'aiuto di Sabo, il quale crea un muro di fuoco per bloccare le corazzate della Marina.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il suo nome deriva probabilmente dalla parola uso, che in giapponese significa "bugia", in riferimento alla fama di bugiardo che Usop possiede. Può anche provenire dalla pronuncia giapponese del nome Esopo, il famoso favolista greco, visto che un'altra caratteristica di Usop è quella di inventarsi storie.
  • Come i suoi compagni di ciurma, Usop possiede un Jolly Roger personale. Prima del salto temporale era formato da un teschio con un lungo naso e una bandana in testa. Inoltre al posto di una delle due ossa incrociate c'era la sua fionda. Esso all'inizio è stato proposto come Jolly Roger ufficiale per la ciurma, ma è stato rifiutato e rimpiazzato con quello attuale. Dopo il salto temporale il Jolly Roger è cambiato: il teschio è di profilo ed ha il cappello, gli auricolari e i capelli di Usop. Inoltre davanti a sé c'è Kabuto.
    • Il Jolly Roger personale di Usop è l'unico nella ciurma dove il teschio non è rappresentato di fronte, ma di profilo, a causa del naso.
  • Nell'anime, quando il PX-4 scorge Usop nel gruppo dei Pirati di Cappello di paglia, lo riconosce come Sogeking, nonostante in quel momento Usop non indossi la sua maschera. Ciò è possibile, forse, per via del suo caratteristico naso.
    • Sul giornale che informa il mondo del ritorno della ciurma di Rufy appare il viso di Usop con il nome Sogeking. Ciò fa supporre che il Governo Mondiale conoscesse il suo volto, ma ignorasse il suo nome. Dopo gli eventi di Dressrosa, il governo viene a conoscenza del suo vero nome, come riportato sulla sua taglia.
  • Usop è visibile nelle immagini sulle taglie di Rufy e Zoro. Nella prima è di spalle, mentre nella seconda si nota la sua sagoma nell'angolo.
  • Secondo Mr. Two, il naso di Usop è il più buffo al mondo;[38] inoltre esso è leggermente più lungo di quello di Kaku.[39]
    • È possibile che il suo lungo naso sia un riferimento a quello di Pinocchio, il burattino a cui si allungava il naso ogni volta che diceva una bugia.
  • Il carattere di Usop è simile a quello del Barone di Münchausen, un personaggio letterario che si vantava di avere vissuto avventure impossibili, come ad esempio di avere fatto il giro del mondo su una palla di cannone. Usop ha affermato la stessa cosa nell'episodio 19.
  • Alcune delle fantasie che Usop si è inventato per intrattenere Kaya sono poi diventate realtà. Tra queste c'è l'avere incontrato un gigantesco pesce rosso, cosa poi avvenuta a Little Garden, affrontare una talpa gigante (Miss Merry Christmas) e incontrare i nani, cosa accaduta a Green Bit.
  • Usop, così come Rufy e Sanji, sostiene di non essersi mai ammalato.
  • Il compleanno di Usop, il primo aprile, è basato sul fatto che è il giorno in cui si fanno molti scherzi.
  • Usop assomiglia ad uno spirito del folklore giapponese noto come Tengu, che viene rappresentato con un lungo naso e che ha l'abitudine di ingannare le persone. Kin'emon usa proprio questa parola per riferirsi ad Usop.
  • Il fatto che a Wa si sia infiltrato come mercante di olio di rospo potrebbe essere un riferimento all'olio di serpente, medicamento cinese che in occidente è stato tipicamente associato all'effetto placebo in quanto veniva spesso usato nelle operazioni fraudolente.

Curiosità basate sulle SBS[modifica | modifica sorgente]

  • L'animale che lo rappresenta è l'armadillo,[40] come numero il 4 e il suo colore è il giallo.[41]
  • Il suo naso è leggermente più lungo di quello di Kaku.[42]
  • La sua isola preferita è una autunnale, ideale per testare armi e per pescare.[43]
  • Usop odora di polvere da sparo.[44]
  • Il suo cibo preferito sono le costardelle di Akishima e il pesce di stagione.[45] Invece odia i funghi perché quando era piccolo ne ha mangiato uno velenoso e si è sentito male.[46]
  • Se la ciurma fosse una famiglia, Usop sarebbe il terzogenito.[47]

Usop femmina.

  • In una SBS è stato raffigurato il suo aspetto se fosse trasformato in una donna tramite i poteri del frutto Horu Horu.[48]
  • Se vivesse nel mondo reale, Usop sarebbe africano.[49]
  • I suoi primi pensieri sono, in ordine: guerriero, bugia, bugia, fuga, fuga, amicizia.[50]
  • Secondo la doppiatrice di Robin, il fiore che rappresenta meglio Usop è la margherita.[51]
  • Usop si fa il bagno ogni tre giorni.[52]
  • Lui e Robin tagliano i capelli al resto della ciurma.
  • Se vivesse in Giappone verrebbe dalla prefettura di Kanagawa.[53]
  • Va a dormire all'una di notte e si sveglia alle otto.[54]
  • Se non fosse un pirata sarebbe un graphic designer.[55]
  • La sua specialità in cucina è il fish and chips.[56]
  • Nei primi 80 volumi è colui che ha rimproverato di più i compagni, facendolo per 458 volte.[57]
  • Usop è uno dei membri della ciurma che mangia il ghiaccio.[58]

L'aspetto che avrebbe Usop.

  • In una gara di corsa su cinquanta metri, svolta tra i membri della ciurma fino alla saga di Whole Cake Island, arriverebbe sesto.[59]
  • Se dovesse dare un nome a Sanji quando indossa la Raid Suit lo chiamerebbe "Lightning Skyser", anziché "Soba Mask". Sky in inglese significa "cielo", mentre ser deriva da Kaiser che in tedesco significa "imperatore".[60]
  • In una SBS viene rappresentato il suo aspetto a quarant'anni e a sessant'anni, oltre a quello che avrebbe avuto alle stesse età qualora fosse accaduto qualcosa di diverso in passato.[60]
  • Se dovesse mangiare un frutto del diavolo, sarebbe il Poke Poke.[61]

Note

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.