FANDOM

Meganoide

alias Vercingetorige Adelmo Stanislao

Bloccato
  • Vivo a Atlantide, via le dita dal naso
  • Sono nato il dicembre 25
  • La mia occupazione è Vivo, ed ? gi? tanto.
  • Sono A giorni alterni. Oggi maschio.

Le previsioni del meteo Modifica

La nuova democrazia porterà grandi cambiamenti e un notevole progresso. Tra questi si potrebbero citare, se solo i nostri paladini riuscissero ad attirare nuovi utenti:

  • pagina "ultime modifiche" intasata dai commenti nei blog
  • conflitti di edizioni, perchè tutti modificheranno le stesse pagine, quelle recenti
  • discussioni che non termineranno mai
  • trasformazione della lingua italiana nel suo equivalente bimbominkiese

Ma, poichè sappiamo che attirare gli utenti non è facile e visto il talento degli Avengers nel farli rimanere, ecco cosa ci aspetta per il futuro:

  • pagine mancanti che continueranno a mancare
  • speculazioni date per certe che poi dovranno essere ritrattate
  • nomi ufficiali italiani assenti
  • fine degli aggiornamenti delle pagine di servisio

Buona visione!! A prescindere da quale dei due universi si concretizzi, Oneace resterà sempre la solita spina nel fianco e vi farà perdere la pazienza. Ma nessuno dirà "cavolo, almeno su questo meganoide aveva ragione". Perchè non è che io abbia torto quasi sempre, ma proprio il 100% delle volte! Un'altra delle cose che si avvererà in ogni caso è l'ondata di anonimi che troverà quasiasi pretesto per fare un edit in cui esulta al mio ban e l'arrivo di nuovi utenti registrati con nomi offensivi nei miei riguardi. Questo perchè saranno talmente scemi da non capire che dovrebbero comunque essere bannati. E qui sorge il dubbio... verranno davvero bannati? A essa seguirà un periodo in cui molti nuovi utenti si registreranno... ma se ne andranno in poco tempo. Poi ci sarà un periodo di quiete, sotto questo punto di vista, e infine si arriverà al bivio: il numero di utenti fissi crescerà oppure no? Non riesco a vedere quale dei due universi si realizzerà.

Ode alla democrazia e a ciò che rappresenta, ovvero la strada verso il futuro Modifica

In questa sezione vi racconterò con tono neutrale e senza secondi fini il significato della democrazia.

La democrazia nasce quando si uniscono due fattori: lo scontento per un precedente governante autonomo e la fiducia della gente comune nella capacità di giudizio dei suoi pari. A quel punto è facile fare una sostituzione re/imperatore --> popolo. La democrazia ha un punto debole e un grosso vantaggio.

Il punto debole è che la fiducia della gente comune nei suoi pari è un atto di fede sciocco. Come partecipare alla roulette russa. Se nella tua nazione la "maggioranza", che è una parola magica o forse un mantra, condivide un'idea idiota, ebbene tutti lo prenderanno in culo (scusate il francesismo). Ed ecco che qui entra in scene il grosso vantaggio dell'"essere una democrazia": se è "la maggioranza" che ha fatto una scelta che si è rivelata controproducente, allora la colpa è della maggioranza. E chi dovrebbe prendersela con questa maggioranza? Be', quelli che avanzano, cioè la minoranza! E ce la vedo bene la minoranza che bacchetta la maggioranza, sì sì. La "democrazia" diventa un lasciapassare per qualsiasi errore. Si fa una scelta sbagliata? L'ha voluto la maggioranza, di cosa ti vuoi lamentare? Il malcontento resta circoscritto e la nazione scongiura il pericolo di una guerra civile, che è il male peggiore, la morte di una nazione, perchè rende inermi di fronte alle altre nazioni che ne possono approfittare. Approfittandone la nazione finita in guerra civile viene conquistata e quindi cessa di esistere. Ecco perchè seguire "la maggioranza" rappresenta l'istinto di conservazione di una nazione.

D'altronde la fiducia nel giudizio delle altre persone è sbagliata già in partenza. In ogni scelta c'è, per forza di cose, l'opzione migliore e quella peggiore. Magari la differenza è impercettibile, ma ovviamente c'è, altrimenti sarebbe una scelta tra due cose identiche, non sarebbe una scelta. Se ti illudi che le altre persone voteranno saggiamente, allora ti stai aspettando che le altre persone -tutte, dalla prima all'ultima- voteranno come te, perchè tu stesso credi di avere fatto la scelta più saggia. Altrimenti sei un idiota. Poi, ovviamente, ti accorgi che molte persone (teoricamente il 50%) ha fatto la scelta opposta, quella che ritieni la peggiore delle due. Quindi parti con la fiducia del tuo intelletto e in quello degli altri, salvo accorgerti che la metà non è degna della tua fiducia. Ma magari ha ragione l'altra metà e il pirla sei tu! Consolatorio, vero, sapere che puoi fidarti di quel 50% e che il pirla sei tu, vero? No, perchè molta gente invece la pensa come te. Quindi, nel momento stesso in cui proponi di ricorrere a una votazione perchè hai fiducia nella tua comunità, sai già che la tua fiducia sarà "tradita". Resterai deluso dal fatto che ci siano persone che non ragionino correttamente, ovvero coloro che finiranno nella minoranza, in cui magari ci sei anche tu e magari no.

In un mondo ideale, dove tutte le persone hanno lo stesso livello di intuito sul problema e sappiano trovare, tutte quante, il modo migliore per risolverlo, ebbene in quel mondo ideale ci sarà il 100% di votazioni sulla stessa opzione, ogni volta. È quella che nella teoria dei giochi viene definita "conoscenza perfetta": è impossibile che due giocatori che hanno la stessa abilità intellettiva terminino una partita con un risultato diverso dal pareggio (perchè nel gioco sono avversari, non collaboratori). L'unico modo in cui uno dei due può vincere è conseguenza dell'errore dell'avversario, possiblità esclusa dall'ipotesi di "capacità perfetta di ragionamento" iniziale. Questo, ovviamente, non vale nei giochi dove una componente è quella della fortuna. Quindi, se credi nella democrazia ovvero nella libertà di fare in modo che opinioni differenti dalle tue prevalgano, credi nel diritto della non-perfezione del ragionamento di prevalere sulla perfezione del ragionamento della parte opposta, che qualche volta appartiene alla minoranza.

Riassumendo: concedere alla "maggioranza" di decidere equivale a lanciare una moneta. Se va bene vince la scelta migliore, se va male vince quella peggiore. Commento personale: non mi sembra un metodo molto efficiente, se il 50% delle volte viene effettuata la scelta sbagliata. E ripeto: "scelta considerata sbagliata con il senno di poi", mica "scelta considerata sbagliata dalla minoranza": la minoranza, per definizione, non sarà mai contenta di una decisione presa dalla maggioranza. Ma se il 50% delle volte anche la maggioranza deve ammettere di avere sbagliato, allora quella nazione è messa male.

Se tutta la popolazione avesse una capacità di ragionamento perfetto (quindi siamo nel mondo ideale) allora non serve assolutamente che ognuno esprima la propria opinione, che è uguale a quella di tutti gli altri! È sufficiente che una persona si incarichi di fare quello che va fatto, consapevole che tutti condividono le sue idee senza bisogno di dirselo. Chi comanda sa quale sia la migliore soluzione a un problema e anche l'ultimo dei lavapiatti del peggiore bar di Caracas sa che è davvero quella, la soluzione mgliore. Nel mondo ideale, popolato solo da persone intelligenti, votare non serve. Tutti intuiscono cosa è giusto e cosa è sbagliato. Nel mondo reale, popolato da persone intelligenti e altre un po' meno, il destino della nazione è stabilito dalla proporzione tra intelligenti e non. Si effettuano votazioni e gli intelligenti pregano di prevalere, che non è chiaro a priori perchè per ogni problema la percentuale di quelli che fanno la scelta corretta, gli intelligenti, può variare. Per una votazione una persona fa la scelta giusta e per quella successiva fa la scelta sbagliata, o il contrario. Quindi le persone intelligenti devono prregare che, per quella singola discussione, la quantità di persone che fa la scelta intelligente sia la maggioranza.

Il mondo ideale procede spedito, il mondo reale va con il freno a mano e a volte deve pure tornare indietro. Il mondo ideale non ricorre alla democrazia, non perchè sia sbagliata, ma perchè è inutile. Incarica una persona qualsiasi di prendere le decisioni, tanto sono sempre quelle corrette (per definizione di "mondo abitanto solo da persone intelligenti") e comunque coincidono con quelle degli altri, sempre per la stessa definizione. Nel mondo reale si ricorre alla democrazia per evitare che chi comanda sia uno dei "meno intelligenti", e così facendo si concede a tutti i "meno intelligenti" di esprimere opinioni che, per definizione di "persona meno intelligente", sono dannose.

Ah, se solo il mondo reale, che non può essere privo di votanti "meno intelligenti del massimo concepibile" per definizione di "mondo reale", potesse comunque fare in modo che le loro opinioni non gravino sulla nazione! Chissà se è possibile! Magari dovrebbe riconoscere, tra i suoi abitanti, uno di quelli "intelligenti al massimo concepibile" (che comunque esistono anche nel mondo reale, come ho già detto) e affidarsi a lui.

PS se non sbaglio i termini "nazione" e "mondo" sono usati come sinonimi, e li usavo in base a quale mi veniva da scrivere. PPS non sono granchè interessato alla vostra opinione a riguardo. Se proprio siete costretti a dirmela, uff, la leggerò, ma il mio intento era solo quello di lasciare una traccia scritta del mio pensiero.

Avviso per le immagini Modifica

Su questa wiki non accettiamo immagini:

  • senza fonte, licenza e categoria;
  • fanart;
  • modificate;
  • non utilizzate;
  • duplicate;
  • in formato jpg;
  • con un logo televisivo;
  • con nomi insensati, in una lingua straniera, con numeri o sigle.

Alcune delle immagini che hai caricato infrangevano una o più di una di queste regole, perciò sono state cancellate. Se vuoi conoscere in che modo caricare correttamente le immagini scrivimi sulla mia pagina di discussione. Per favore non caricare nuovamente immagini finchè non avrai imparato come si fa. In caso contrario potresti ricevere un blocco di avvertimento.

Come caricare un'immagine Modifica

Per caricare un'immagine devi prima di tutto salvarla sul tuo computer! Vai sulla pagina della wiki inglese, clicca sull'immagine che vuoi salvare e con il tasto destro selezioni "salva destinazione con nome". Scegli un nome semplice e in italiano e salva l'immagine.
Poi devi caricarla sulla wiki, appunto. Clicca "carica un file". Il mio suggerimento è di seguire letteralmente le mie istruzioni, ignorando quello che c'è scritto perchè spesso in quel caso si fa confusione.
Nella riga in cui devi scegliere il file... seleziona il file! Poi dovrebbe esserci uno spazio in cui scrivere varie cose. Svuotalo e aggiungi questo testo:
== Fonte ==
Immagine tratta dal [[capitolo XXX]]. oppure
Immagine tratta dall'[[episodio XXX]].
== Licenza ==
Se l'immagine è del manga metti {{Fair use}}
Altrimenti metti {{Screenshot}}

Infine metti la categoria. Ce ne sono molte, bisogna farci l'abitudine a ricordarle.
[[Categoria:Immagini di personaggi]]
[[Categoria:Immagini di armi e oggetti]]
[[Categoria:Immagini della storia]]
[[Categoria:Immagini di navi]]
[[Categoria:Immagini di frutti del diavolo]]
Eccetera. Ogni volta bisogna mettere quella corretta.
Se qualcosa non ti è chiaro chiedi pure.

Promemoria delle pagine da revisionare Modifica

  • storia di Nami
  • personaggi di Dressrosa
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.